PDA

Visualizza Versione Completa : For value... un concetto che non ho inteso bene.



lemming78
06-03-2010, 23:09
Ciao ragazzi. Oggi guardavo un video di un noto player internazionale. Bene si è presentata questa situazione (parlo di cash 6max):
NL10

utg,mp limpano
Co raise 4x
BU è il suo spot con AKs, da quale reraisa 4x

Ebbene lui dice che reraisa for value. Ma Ak è un progetto. Quel for value per cosa sta? Capisco che raisi per isolare il raiser e giocarsela Hu con una mano molto forte, ma perchè per value? Non ha più senso forse dire per protection e in parte per value? (nel caso in cui arrivi un A o K sul board al flop)

Chi mi chiarisce questa cosa? Grazie

ilprincipedario
06-03-2010, 23:15
Per value significa che lui punta pensando che la sua mano sia migliore rispetto alle altre, cioè tutte le spaiate e le Ax dominate, le quali se lo chiamano lo pagano.

Nectarus
07-03-2010, 01:06
Ciao ragazzi. Oggi guardavo un video di un noto player internazionale. Bene si è presentata questa situazione (parlo di cash 6max):
NL10

utg,mp limpano
Co raise 4x
BU è il suo spot con AKs, da quale reraisa 4x

Ebbene lui dice che reraisa for value. Ma Ak è un progetto.
Chiariamoci una volta per tutti: AK non è un progetto. 87s è un progetto, QJ è un progetto, Ak è una strong hand e basta. Penso che la gente sbagli a chiamare JJ una mano e Ak un progetto, nel gruppo 1) della tabella di Sklansky assieme alle monster AA KK e QQ c'è anche Ak (s) mica a caso.

Perché, cos'è una strong starting hand? Una strong starting hand è una mano che parte preflop avvantaggiata contro una gran percentuale di mani, e AK è una strong starting hand al pari di AA KK e QQ. In realtà io a differenza di Sklansky penso che le monster vere e proprie siano solo AA e KK, che sono le mani che considero infoldabili preflop, mentre penso che QQ e AKs / AKo siano foldabili, preflop, in condizioni particolari.

Alcuni pensano che JJ sia una mano e AK no, perchè "JJ è una coppia già fatta, mentre AK è un punto da fare", rafforzando la tesi con "se non becchi niente al flop come te la giochi AK?". Il discorso si può fare anche al contrario: hai JJ e sul flop ci sono overcard: A, K o Q. A quel punto... come te la giochi JJ? :rolleyes: Se AK è un progetto di punto, a questo punto anche JJ è un progetto: il progetto di non vedere overcard :) Ricordiamoci che il poker è un gioco di percentuali, quindi ragioniamo in termini statistici, e se ragioniamo in termini statistici riusciamo a capire perché AK è una mano e non un progetto ;)

(Tutto rigorosamente imho).

lemming78
07-03-2010, 15:33
ok questo l'ho inteso perfettamente, ti ringrazio per il chiarimento. Grazie anche a Dario.

Nectarus
07-03-2010, 16:00
ok questo l'ho inteso perfettamente, ti ringrazio per il chiarimento. Grazie anche a Dario.
Comunque, per chiudere il discorso, io credo che nello spot che hai citato definire il reraise preflop "for value" sia una forzatura sbagliata.

Nel poker "for value" di solito si riferisce al river, quando si ha ben chiara la situazione delle probabili mani e si è quasi certi di avere la mano migliore. A meno di spot molto particolari, come quelli citati da dario, cioè Ak che si scontra con Ax, credo sia assurdo parlare di reraise for value preflop con mani diverse da AA o KK.