PDA

Visualizza Versione Completa : The Well: thesegoto_11



Pagine : [1] 2 3

Beldin
11-04-2010, 13:11
A furor di popolo......tutto vostro!

teonzo
11-04-2010, 13:13
First!

Segoto, posso usare questo pozzo come latrina?



Teo

ClaHellmuth
11-04-2010, 13:13
First !!!

Prima domanda: 6 fortissimo ? :D

Edit : pwned by teonzo....so sick...:(

Blackheart
11-04-2010, 13:14
1° !!!!!

Edit: Pwned by teonzo & clahellmuth..sick life..


Quando hai iniziato a giocare a poker?

Quanto giochi mediamente al giorno? (mtt intendo)

Thx & Gratz . :)

TheBeroz
11-04-2010, 13:27
Cosa ne pensi del film Revolver? :)

jackcolbaffo
11-04-2010, 13:46
Quali sono i tuoi tre successi pokeristici di maggior rilievo?

non parlo di vincite ma quelli che sono a te più cari

TodayIsTheDay
11-04-2010, 14:02
I tuoi dieci libri preferiti?

imweird
11-04-2010, 14:11
sei etero o un pervert sperimentatore?
quante donne hai avuto?
quanto ci sai fare? (di la verità)

drow89
11-04-2010, 14:35
VAI SEGOTOOOO!!!
preferisic la carriera di pro di poker, o la carriera di regista/scrittore?

ps. se giri qualche film, mi prenoto come protagonista :D

fmjrob
11-04-2010, 14:59
Come mai hai una così bassa opinione di Antonio d'Orrico? :(:(:(

algernon
11-04-2010, 15:14
man, we just :heart: segoto

1) Perché scrivi che il 2010 è il tuo anno? Segoto goes to '11, quindi il ME WSOP lo shippi a novembre 2011 no? :p
2) Leggi mai la sezione Successi e Bad beats qui su CBet? Se sì, cosa provi a leggere di ragazzi che fanno n-mila mani o centinaia di sit di bad run se ripensi che tu hai sculato i primi 2 donkaments a cui hai preso parte?
3) Domanda bastarda: chi è più forte in MTT tra te e Galb e perché? No risposte diplomatiche plz ;)
4) Un pregio e un difetto del tuo caposquadra Ryu
5) Quali altre varianti del poker ti piacciono/studi/vorresti approfondire oltre al THE?

thesegoto_11
11-04-2010, 16:27
weeeeeeee
thesegoto in da aus :D

Ciao a tutti!
Non so se si dovrebbe dire (per ragioni di quantosoffighità) ma onestamente mi sento investito di vero onore con l'apertura di un mio well; spero di esserne all'altezza.
Mi spiace solo che essendo oggi domenica potrò mettermici poco per ovvie ragioni, e poi da mercoledì sarò a Sanremo per l'EPT, ma insomma non mi dimenticherò di questo posto e delle vostre domande e i vostri cazzeggi; giusto siate un po' più pazienti del solito, ok?

Fate i bravi e quando vi viene di speware pensate al baffo del segoto.
Funziona sempre.
:rolleyes:

Pwned
11-04-2010, 16:35
sei fortisssssssssssssssiiiiiiiiiiiiiimooooooooooooooo ooooooooooo

thesegoto_11
11-04-2010, 16:39
First!

Segoto, posso usare questo pozzo come latrina?



Teo

Essendo il tuo il primo post nel well temo tu abbia anche... carta bianca.
Bwuahahah such spiritosaments!

TheNicki
11-04-2010, 17:25
Come hai vissuto il successo di La Capa Gira a Bari?

ilPIKARO91
11-04-2010, 18:10
cosa ne pensi della mia firma?

libro preferito: giovane holdeM? :galb:

thesegoto_11
12-04-2010, 10:59
first !!!

Prima domanda: 6 fortissimo ? :d

:(

obv

thesegoto_11
12-04-2010, 11:11
1° !!!!!

Edit: Pwned by teonzo & clahellmuth..sick life..


Quando hai iniziato a giocare a poker?

Quanto giochi mediamente al giorno? (mtt intendo)

Thx & Gratz . :)



A Texas Holdem ho iniziato a giocare nel 2005, e ho giocato molto negli anni scorsi, anche se non ho mai propriamente "massagrindato", nel senso che il mio percorso verso il riuscire a gestire venti tavoli allo stesso tempo (di MTT) è stato molto molto graduale: dopo un anno che giocavo ne facevo massimo quattro allo stesso tempo. Considera che i miei computer (dal 1990) sono stati sempre Mac, quindi anche volendo non ne avrei avuta proprio materialmente la possibilità - essendo qualche anno fa poche le room che offrivano il gioco in flash e nessuna in versione nativa per Mac. Poi sono arrivati anche gli emulatori e il discorso è cambiato radicalmente.
Comunque nell'ultimo anno, anche a causa della mia frequentazione del live, ho giocato molto meno per esempio del 2008. Stanno cambiando i miei ritmi e poi come sai ho anche un altro lavoro, quindi per esempio negli ultimi mesi ho grindato MTT solo la domenica e il lunedì (che sono - la domenica ovviamente, i lunedì per una misteriosa combinazione delle cose - i giorni in cui l'azione è più importante). Sto pianificando però per il prossimo inverno uno schedule molto molto più massivo, vediamo cosa riuscirò a fare.

Pwned
12-04-2010, 12:49
quante lemon soda compri al giorno?

thesegoto_11
12-04-2010, 14:49
Cosa ne pensi del film Revolver? :)

Purtroppo non l'ho visto, dopo il disastro di Travolti dal Destino avevo perso la curiosità per Guy Ritchie, anche se avevo apprezzato lo spirito di Lock & Stock e qualcosa di Snatch (che però era un po' troppo ruffiano imo, a modo suo ma lo era).
Credo che prima o poi lo vedrò comunque, perché si era detto che fosse tornato a dirigere con intelligenza.

thesegoto_11
12-04-2010, 14:54
Quali sono i tuoi tre successi pokeristici di maggior rilievo?

non parlo di vincite ma quelli che sono a te più cari

I più cari senz'altro il mio primo in assoluto (un primo posto su Ongame ad un 2$ R con mille omini a battagliarsi a colpi di donkate), poi la vincita dello stesso torneo per la seconda volta consecutiva, sempre con mille omini: una sensazione davvero assurda, mi sembrava di stare sognando.
Poi il primo posto al 320$ del sabato su Stars.com, credo fossero 26k ma più che il premio era il prestigio del risultato che ricordo come una sensazione ai limiti dell'orgasmico. Ormai già battevo con regolarità e ROI abbastanza sick gli MTT di Ongame, e mi stavo affacciando su Tilt e Stars con risultati tiltosissimi perché giocavo bene ma runnavo veramente inferno nel deep. Insomma cercavo un'affermazione di rilievo sulle room più sharkfilled, e quando venne fu la gioia. :)

jackcolbaffo
12-04-2010, 15:02
1) secondo te per multitablare MTT da 1 a 5 euro secondo te quanto br bisogna avere??
2) oltre a harrington vol 1 e 2, cosa consigli di leggere o guardare???
3) dopo quanti games si può dire secondo te di avere un campione sufficiente per valutare? (parlo sempre di MTT livelli bassi)

thesegoto_11
12-04-2010, 15:08
I tuoi dieci libri preferiti?

Lol, dieci mi pare abbastanza corposo, come numero!
Al solito, in letteratura il giudizio e la scala di valori di ognuno varia con il variare dello stato d'animo, il periodo della vita, il percorso personale in fatto di evoluzione del gusto.
Se per libri intendi in genere opere e non necessariamente romanzi, oggi direi, in ordine sparso e senza pensarci troppo (quindi omettendo titoli che domani mi faranno lollare di brutto per la loro estromissione dalla lista):

Lo Straniero di Camuss
L'uomo Senza Qualità di Musil
La Nausea di Sartre
Satyricon di Petronio
Viaggio al termine della Notte di Celine
La Divina Commedia
Ossi di Seppia di Montale
Canti Orfici di Campana
Breviario di Decomposizione di Cioran
L'Azzurro del Cielo di Bataille

Elle
12-04-2010, 15:14
Camuss
Musil
La Nausea di Sartre
Ossi di Seppia di Montale


OH CAZZO!
ora caspisco tutto!!
:)


vabbe andiamo avanti..
10 film preferiti?!

thesegoto_11
12-04-2010, 15:22
sei etero o un pervert sperimentatore?
quante donne hai avuto?
quanto ci sai fare? (di la verità)

Sono totalmente etero ma comunque pervert sperimentatore (e non farmi dire di più lol); o meglio lo sono stato, dato che da qualche anno mi sono decisamente calmato.
Diciamo che ho avuto un periodo in cui anche grazie al cinema mi sono dato da fare molto con le donne, ora viceversa è periodo di stanca: va così, non me ne danno né ne gioisco.
Il numero non lo conosco, né onestamente mi interessa saperlo, e probabilmente sto rispondendo seriamente a un tuo cazzeggio puro, facendo la figura del cretino che sono :)
Su quanto ci sappia fare, mi pare una domanda oziosa: non credo ci sia uomo che non dica di essere l'amatore per eccellenza, right?

thesegoto_11
12-04-2010, 15:27
VAI SEGOTOOOO!!!
preferisic la carriera di pro di poker, o la carriera di regista/scrittore?

ps. se giri qualche film, mi prenoto come protagonista :D


Onestamente non saprei dire così su due piedi se l'una o l'altra, una volta di più credo dipenda dal proprio percorso esistenziale, e cose così. Negli ultimi anni mi sono considerato un pro di poker più che uno scrittore perché con la scrittura ero giunto a un punto in cui sentivo di dovere fare tabula rasa di tutto quanto mi circondava nelle lettere e nel cinema. E tra l'altro non ero più molto ispirato. Adesso le cose vanno lentamente cambiando, soprattutto l'idea di scrivere un altro libro mi sta saltellando in testa con sempre maggiore insistenza, vedremo cosa succederà.
Per la candidatura prendo atto, ma di film per il momento non vedo il profilo all'orizzonte del mio panorama mentale. Quindi mettiti comodo. ;)

Elle
12-04-2010, 15:43
e a me nn rispondi? :(

ClaHellmuth
12-04-2010, 15:44
Passando a domande serie: una volta appesi i baffi da poker al chiodo, cosa intendi fare ?

GALB
12-04-2010, 15:48
Quando ricomincerai a frequentare le feste del cinema, con cui andrai con un tuo compagno di team molto alto e simpatico?

thesegoto_11
12-04-2010, 15:49
Come mai hai una così bassa opinione di Antonio d'Orrico? :(:(:(

wrong, io lo amo con tutto me stesso

thesegoto_11
12-04-2010, 16:15
man, we just :heart: segoto

1) Perché scrivi che il 2010 è il tuo anno? Segoto goes to '11, quindi il ME WSOP lo shippi a novembre 2011 no? :p

Ahaha vero, infatti ultimamente avevo corretto scrivendo: 2010 goes to 11 I've heard :)
Comunque era perché nella prima settimana di gennaio vinsi il 150k di GD per 26k, e mi sembrava segno che fosse anno segotico.
Rimane che novembre 2011 sarà un grande punto di svolta del poker mondiale obv :D



2) Leggi mai la sezione Successi e Bad beats qui su CBet? Se sì, cosa provi a leggere di ragazzi che fanno n-mila mani o centinaia di sit di bad run se ripensi che tu hai sculato i primi 2 donkaments a cui hai preso parte?

LOl, confesso che leggo di rado la sezione di cui dici, ma in generale sì,quando leggo di queste cose penso sempre a quanto sia stato incredibilmente fortunato ad avere avuto la varianza brutalmente dalla mia parte proprio quando muovevo i primi passi nel mondo del poker.
Poi però come tutti anche io ho sentito il morso della mignotta di cui sopra, quindi posso dire di esserci stato, va così, il poker è duro e sa essere spietato con chi vuole, senza motivo e per periodi davvero lunghi più di quanto persone normali possano sopportare.



3) Domanda bastarda: chi è più forte in MTT tra te e Galb e perché? No risposte diplomatiche plz ;)

Non so, io sicuramente ho più esperienza di gioco contro avversari sensati rispetto a quanta ne abbia lui (e gioco da più tempo), e lui ha un approccio più istintivo rispetto al mio con la disciplina (anche se assorbe info sempre come una spugna, ed è sempre in contatto con persone che ne sanno - e più di me - quindi non sto dicendo che sia uno sprovveduto sotto il profilo tecnico). In sostanza mi pare di potere dire che lui giochi sulla scia di un talento e un istinto maggiori del mio, mentre io ne ho viste di più da più tempo e bilancio questo disavanzo con una solidità che quando gioco bene (in A game, non tiltato in life o nel poker) è onestamente davvero di tutto riguardo. Sono paziente come un elefante e ho un'intelligenza analitica molto molto sviluppata, che con tutti i problemi che mi dà ha tra i punti a favore che quando messa a punto bene ha effetti quasi magici sul poker.
Adesso ti suonerà diplomatico ma penso che le due cose si bilancino davvero abbastanza equamente.



4) Un pregio e un difetto del tuo caposquadra Ryu

Un pregio è che mi ha scelto nel team Sisal.
Un difetto... è che mi ha preso nel team Sisal. lol

Seriamente, penso che Dario sia un giocatore di poker nato, ma non solo per il gioco in sé, dico proprio che ha tutti i caratteri distintivi del campione di razza: è bravo assai, ha studiato assai, ha la faccia giusta, ha i modi giusti, è competitivo e cacacazzo e orgoglioso e piccioso, a volte bambinesco - è insomma un personaggio unico, nato per fare quello, una vera star della sua disciplina. Direi che ci siamo sia con pregi che difetti :)



5) Quali altre varianti del poker ti piacciono/studi/vorresti approfondire oltre al THE?

Al momento sto facendo minuscoli passi d'approccio con l'Omaha, che istintivamente mi piace ma che è gioco al quale non mi sono mai veramente dedicato. Avere come amico e compagno di cazzeggio qui a Bari Maurizio Guerra, che è veramente superdeep thinking in Omaha, mi sta lentamente aiutando (dico lentamente perché non si ha purtroppo frequente occasione di ragionare di Omaha, ma succederà sempre più spesso, spero).
Per il resto, credo che in futuro mi dedicherò a quante più varianti possibili; credo siano intanto indirettamente formative anche per il NL THE ma poi belle e battibili in sé, quindi la vedo come una cosa +ev sotto molti aspetti.

thesegoto_11
12-04-2010, 16:16
sei fortisssssssssssssssiiiiiiiiiiiiiimooooooooooooooo ooooooooooo

lo so
lul

thesegoto_11
12-04-2010, 16:25
Come hai vissuto il successo di La Capa Gira a Bari?

E' stata una cosa assurda, sotto molti riguardi. Puoi fartene un'idea pensando che io stavo in quel periodo cercando la cosa giusta con cui esordire in letteratura, e avevo nel frattempo scritto il film quasi per gioco per farlo girare a mio fratello che stava cercando una storia per esordire a sua volta come regista; vivevo a Roma da poco (avendo lasciato Bari solo tipo un anno prima) e a un certo punto mi venne annunciato che il film sarebbe stato proiettato in un cinema barese (l'Armenise). Già questa di per sé era notizia che mi spiazzò e inorgoglì e impaurì, ma poi iniziò a succedere qualcosa di inaspettatamente sick: ogni tanto tornavo a Bari a fare visita ai miei e notavo che la gente iniziava a introdurre battute del mio film nelle normali conversazioni, senza nemmeno per esempio sapere che io c'entrassi qualcosa con la realizzazione. Fu veramente una cosa assurda.
Poi venne il Festival di Berlino, e il David di Donatello e il Nastro d'Argento a mio fratello per il migliore esordio... Era tutto oltre quanto ci si potesse immaginare, ma non solo rose e fiori: sotto un certo profilo ne sono anche uscito devastato. Ma tutto doveva succedere, mentre accadeva rimaneva assurda ma in qualche modo sembrava anche la cosa più logica che potesse accadere.

dillon1977
12-04-2010, 16:26
1)Che ne pensi invece del film "The pusher"? (imho migliore di Lock & Stock -the snatch)
2)Che ne pensi di FFCoppola come regista?
3)Nel film "La capa gira" La frase del vecchietto che scende dall'apecar e dice "mocc a l murt ca tnit" ai 2 ragazzi che fumano erba invece di trovare il pacco di droga l'hai inventata te o ti sei ispirato a qualche personaggio reale?ù
4)Giochi cash?

thesegoto_11
12-04-2010, 16:37
cosa ne pensi della mia firma?

libro preferito: giovane holdeM? :galb:


Vonneguttaments? Ti dirò che non sono mai riuscito a cliccarci del tutto, l'ho sempre incontrato nei momenti sbagliati, credo, dato che a molte persone dei cui gusti mi fido piace molto. Il pezzo che citi tu è comunque ovviamente di quelli "stratificati", nel senso che ha diversi livelli di lettura a livello semantico - in altre parole, l'immagine non è chiarissima e però ne si intuiscono varie "lezioni", tutte piuttosto significative ma anche un po' retoriche, alla fine - se non fosse che il tutto è stemperato da un'ironia che funziona da ottima esimente. ;)

Ahahah obv HoldeM! :) Un mio caro amico che abita a Roma (che non fa parte del mondo del poker), mi chiama Giovane Holdem da almeno 3 anni lol :)

thesegoto_11
12-04-2010, 16:39
quante lemon soda compri al giorno?

Poche. Pochissime! Evidentemente troppo poche soprattutto in vista di una visita a casa segoto del team di grinders razziatori baresi, che non si fanno scrupolo di dare fondo alle riserve segotiche. :(
:)

thesegoto_11
12-04-2010, 16:40
e a me nn rispondi? :(

lol elle se noti sto rispondendo in perfetto ordine di arrivo (con l'eccezione di questa obv), mettiti in fila, donk :D

(p.s.: nipotino mioooooooooo!)

Lollo22aces
12-04-2010, 16:44
1) xkè pur nn conoscendolo ho anch'io una bassa opinione di Antonio d'Orrico?
2)xkè anche guerra vive lo stesso dilemma?
3)cosa ne pensi degli altarini appena venuti alla luce che rivoluzionerebbero l'albero genealogico segotesco associando la figura di un guerra ormai saturo di schiocchi di dita ad un lollo genio e sregolatezza ( balisticamente parlando .che sia chiaro!)
4)tuccì?

Elle
12-04-2010, 16:45
1) xkè pur nn conoscendolo ho anch'io una bassa opinione di Antonio d'Orrico?
2)xkè anche guerra vive lo stesso dilemma?
3)cosa ne pensi degli altarini appena venuti alla luce che rivoluzionerebbero l'albero genealogico segotesco associando la figura di un guerra ormai saturo di schiocchi di dita ad un lollo genio e sregolatezza ( balisticamente parlando .che sia chiaro!)
4)tuccì?

"mettiti in fila"!!
lul

GALB
12-04-2010, 20:25
Non so, io sicuramente ho più esperienza di gioco contro avversari sensati rispetto a quanta ne abbia lui (e gioco da più tempo), e lui ha un approccio più istintivo rispetto al mio con la disciplina (anche se assorbe info sempre come una spugna, ed è sempre in contatto con persone che ne sanno - e più di me - quindi non sto dicendo che sia uno sprovveduto sotto il profilo tecnico). In sostanza mi pare di potere dire che lui giochi sulla scia di un talento e un istinto maggiori del mio, mentre io ne ho viste di più da più tempo e bilancio questo disavanzo con una solidità che quando gioco bene (in A game, non tiltato in life o nel poker) è onestamente davvero di tutto riguardo. Sono paziente come un elefante e ho un'intelligenza analitica molto molto sviluppata, che con tutti i problemi che mi dà ha tra i punti a favore che quando messa a punto bene ha effetti quasi magici sul poker.
Adesso ti suonerà diplomatico ma penso che le due cose si bilancino davvero abbastanza equamente.




:heart::heart::heart::heart::heart::heart::heart:

lui obv :)

rebel
13-04-2010, 00:50
i just wanted to say "i love you 11"

Ryu
13-04-2010, 02:20
Sto thread ormai ha gettato le basi per il primo gay pride pokeristico italiano...

rebel
13-04-2010, 02:46
i love you too captain!

Cece83
13-04-2010, 10:35
Segoto sei memore che mi devi ancora dare una percentuale per quell 8 maledetto che è uscito al river??? Alla fine tu 3 e 40k in tasca ed io 11 con 5 k...su su fai il bravo e attingi dal tuo super roll,muah muh muah
Apparte tutto....il giocatore che ti ha impressionato più live??e il perchè??

Matrix75
13-04-2010, 10:54
Lo Straniero di Camuss
L'uomo Senza Qualità di Musil
La Nausea di Sartre
Satyricon di Petronio
Viaggio al termine della Notte di Celine
La Divina Commedia
Ossi di Seppia di Montale
Canti Orfici di Campana
Breviario di Decomposizione di Cioran
L'Azzurro del Cielo di Bataille
Wow, very nice ;)
Cosa ne pensi de "le epistole a Lucilio" di Seneca ?
E del "Paradiso perduto" di Milton?
Edit: e degli scrittori russi in generale (Dostoevsky su tutti?)

thesegoto_11
13-04-2010, 13:05
1) secondo te per multitablare MTT da 1 a 5 euro quanto br bisogna avere??

Direi che se batti il livello 500 euro di roll sono quanto vorresti avere per stare abbastanza tranquillo, però se lo batti bene e non giochi solo i 5€ (ma anche quelli da 1 etc.) penso che anche 300€ sia un roll dignitoso. Poi come sempre devi inserire nella nuda formula molte variabili, come difficoltà di ricostruire il roll extrapokeristicamente, con quale intensità batti il livello (lo crushi, lo batti, lo batticchi?), quanto peserebbe sul tuo equilibrio psichico perdere tutto il roll che hai dedicato agli MTT, eccetera.



2) oltre a harrington vol 1 e 2, cosa consigli di leggere o guardare???
Tra leggere e guardare la scelta va fatta a monte; è una questione di impostazione, perché con i libri si mettono a mio avviso a fuoco meglio alcuni aspetti tecnici del gioco, non nel senso che li si scopre (come invece può succedere con un video), ma nel senso che il libro favorisce un'acquisizione più profonda delle nozioni, mentre il video accorcia in modo sensibile la curva di apprendimento "globale" sulla disciplina, rimanendo però un po' più in superficie sui concetti più di specialità.
(Chi ha capito, compreso me, cosa ho detto, me lo dica plz)

Video = è attuale = è di più rapida fruizione = è spesso divertente = l'apprendimento è più rapido.

Libro = in poco diventa inattuale perché il poker intanto cambia = devi dedicarvi maggior tempo = è un po' più noioso = devi impegnarti di più = l'apprendimento è più "solido".

Tutto questo ovviamente nella mia opinione.



3) dopo quanti games si può dire secondo te di avere un campione sufficiente per valutare? (parlo sempre di MTT livelli bassi)

Secondo me negli MTT dopo mille giochi (e scontando magari una sculata sopra i 100 BI di premio) (dico, la consideri come se avessi vinto max 100 BI e non i 500 BI che magari hai sculato, che ne so, nel sunday special da 5€), dopo un migliaio di giochi secondo me quanto meno si riesce a capire se sei nella zona rossa o nella zona nera. Non è un dato veramente attendibile, ma non sono neanche 50 tornei, eh. Devi runnare veramente inferno per fare ROI negativa su 1k giochi se batti il livello tecnicamente, e runnare davvero godlike per averla positiva se non lo batti. Cose non impossibili ma solo poco probabili, insomma capisciammè :rolleyes:

thesegoto_11
13-04-2010, 13:40
OH CAZZO!
ora caspisco tutto!!
:)


vabbe andiamo avanti..
10 film preferiti?!

Sempre la solita storia, dieci sono moltissimi e pochissimi, impossibile non pentirsene domani, tra cinque minuti, adesso, ogni volta che la si scorre

La Grande Abbuffata - Ferreri
Short Cuts (America Oggi) - Altman
Ombre - John Cassavetes
Jules e Jim - Truffaut
Quarto Potere - Carlo Vanzina
Il Fascino Discreto della Borghesia - Bunuel
To be or not to be (Vogliamo Vivere) - Lubitsch
Il Conformista - Bernardo Bertolucci
Doctor Strangelove - Kubrick
Il Grande Dittatore - Chaplin
Taxi Driver - Scorsese

zio_slim
13-04-2010, 13:45
Quarto Potere - Carlo Vanzina

Orson si è rivoltato nella tomba, ha vomitato ed è tornato a riposare :galb:

a parte il "piccolo" lapsus , complimenti Segoto, nice picks

thesegoto_11
13-04-2010, 13:52
Orson si è rivoltato nella tomba, ha vomitato ed è tornato a riposare :galb:

a parte il "piccolo" lapsus , complimenti Segoto, nice picks


lul
era un joke obv :D
ma credo anche il tuo

ty zio, appreciated :D

holdemdboss
13-04-2010, 14:01
La nostra paura più profonda
non è di essere inadeguati.
La nostra paura più profonda,
è di essere potenti oltre ogni limite.
E’ la nostra luce, non la nostra ombra,
a spaventarci di più.
Ci domandiamo: ” Chi sono io per essere brillante, pieno di talento, favoloso? “
In realtà chi sei tu per NON esserlo?


(cit.Nelson Mandela)


Io ti considero un vincente nella vita oltre che un caro amico.Partendo da questa frase volevo chiederti se secondo te con l'impegno si possono raggiungere tutti gli obbiettivi o si nasce con determinate doti.Ty.

thesegoto_11
13-04-2010, 14:14
Passando a domande serie: una volta appesi i baffi da poker al chiodo, cosa intendi fare ?

Non lo so, onestamente questa è una cosa sulla quale non mi sono mai interrogato in modo serio nella mia vita. In genere funziona che trovo una disciplina che mi piace, mi ci applico, la uso e ne abuso maniacalmente per il tempo che posso e senza pensare al domani (o, nel caso, solo per fantasticare di cose palesemente impossibili), poi quando rialzo la testa sono passati dieci anni, ma prima che mi senta vuoto e senza niente da fare scorgo un altro bel culo che svolta l'angolo, tanto per usare un'immagine colorita ;)

Non saprei dirti, Cla, non credo di essere un buon esempio da seguire, su questo. Sono formica nel breve e medio periodo ma cicala nel lungo, è sick.

GALB
13-04-2010, 14:46
Non lo so, onestamente questa è una cosa sulla quale non mi sono mai interrogato in modo serio nella mia vita. In genere funziona che trovo una disciplina che mi piace, mi ci applico, la uso e ne abuso maniacalmente per il tempo che posso e senza pensare al domani (o, nel caso, solo per fantasticare di cose palesemente impossibili), poi quando rialzo la testa sono passati dieci anni, ma prima che mi senta vuoto e senza niente da fare scorgo un altro bel culo che svolta l'angolo, tanto per usare un'immagine colorita ;)

Non saprei dirti, Cla, non credo di essere un buon esempio da seguire, su questo. Sono formica nel breve e medio periodo ma cicala nel lungo, è sick.


OMG OMG OMG OMG OMG OMG OMG OMG OMG OMG OMG OMG OMG

:heart::heart::heart::heart::heart::heart: :heart: :heart: :heart::heart::heart::heart: :heart::heart::heart::heart::heart::heart: :heart::heart::heart::heart::heart: :heart::heart::heart:

Elle
13-04-2010, 15:12
Jules e Jim - Truffaut



cm mai nn hai citato les 400 coups ?










Taxi Driver - Scorsese

vabbe potevi nn scriverlo! lol :)
il secondo scorsese preferito?

marco86
13-04-2010, 16:23
cm mai nn hai citato les 400 coups ?

+1, anche se Jules e Jim è Jules e Jim... ci sarebbe anche La signora della porta accanto nella top 3 di truffaut imo.





vabbe potevi nn scriverlo! lol :)
il secondo scorsese preferito?

se risponde qualcosa di diverso da Toro scatenato boicotto il thread.

Elle
13-04-2010, 17:34
se risponde qualcosa di diverso da Toro scatenato boicotto il thread.


si nobrain! era li che volevo arrivare!
per nn parlare delle musiche.. mascagni FTW

(cmq anche Quei bravi ragazzi e' unreal)


Marco "forse oggi noi inauguriamo una bella amicizia"
lolol
ottimi gusti! sembri skilled

kalanisi
13-04-2010, 19:06
Toro scatenato è un gran film, memorabile e questo threads rischia di diventare epico...veramente molto bella questa interazione tra poker-cinema -letteratura.Volevo chiederti se ti piacciono il film di Wim Wenders su tutti Paris texas e il cielo sopra Berlino. Ancora complimenti e gl per tutto.

TodayIsTheDay
13-04-2010, 19:17
Lol, dieci mi pare abbastanza corposo, come numero!
Al solito, in letteratura il giudizio e la scala di valori di ognuno varia con il variare dello stato d'animo, il periodo della vita, il percorso personale in fatto di evoluzione del gusto.
Se per libri intendi in genere opere e non necessariamente romanzi, oggi direi, in ordine sparso e senza pensarci troppo (quindi omettendo titoli che domani mi faranno lollare di brutto per la loro estromissione dalla lista):

Lo Straniero di Camuss
L'uomo Senza Qualità di Musil
La Nausea di Sartre
Satyricon di Petronio
Viaggio al termine della Notte di Celine
La Divina Commedia
Ossi di Seppia di Montale
Canti Orfici di Campana
Breviario di Decomposizione di Cioran
L'Azzurro del Cielo di Bataille
Splendidi gusti, molti li condivido (altri li devo ancora leggere XD).

saboteur
13-04-2010, 19:25
Grande segoto!!

-quanto sono diversi i mtt .com (109$-216$) dai 100€ .it? o anche quanto e se ti sei dovuto adattare alle .it?
-pensi che un vincente .it che nn ha mai grindato seriamente mtt su .com possa tenere roi discreto sulle .com + difficili a livelli medio alti (55-109$)?
-conosci, discuti con qualche top reg internazionale (obv fai nomi se si ;))? se si, quanto ti è stato utile x migliorarti?

marco86
13-04-2010, 20:33
si nobrain! era li che volevo arrivare!
per nn parlare delle musiche.. mascagni FTW

(cmq anche Quei bravi ragazzi e' unreal)


Marco "forse oggi noi inauguriamo una bella amicizia"
lolol
ottimi gusti! sembri skilled

beh... prima di sputtanare i soldi di papà con sto giochino diabolico il cinema era il mio main game, e credo di aver visto davvero nk film (oltre 300 sono solo i titoli originali della mia videoteca).una volta giocavo a poker per pagarmi i dvd. adesso vendo i dvd per giocare a poker... sick life.

marco86
13-04-2010, 20:36
ah, ho colto casablanca, eh.

thesegoto_11
13-04-2010, 21:47
se risponde qualcosa di diverso da Toro scatenato boicotto il thread.

Bwhuahuahua abbastanza epic :)
Ma onestamente sull'onda del momento avrei anche potuto dire Mean Streets, che ha una sgangheratezza feroce e ferocemente riuscita nelle costruzioni dei personaggi, erano tutti stragiovani e si vede, si sente.

thesegoto_11
13-04-2010, 21:47
i just wanted to say "i love you 11"

:*

thesegoto_11
13-04-2010, 22:07
Wow, very nice ;)
Cosa ne pensi de "le epistole a Lucilio" di Seneca ?
E del "Paradiso perduto" di Milton?
Edit: e degli scrittori russi in generale (Dostoevsky su tutti?)



Ecco, ovviamente non ho citato i russi nella mia lista perché avrei pur dovuto pentirmi di qualcosa nello scegliere i migliori dieci...
Chiunque ami le lettere in un senso minimamente consapevole non può non amare i russi, e tra Dostoevsky, Gogol, Bulgakov (ma ci inserirei anche i russi diventati grandi in altre lingue, come Nabokov o Conrad) la grandezza si spreca ed è di dolorosa bellezza.
Per quanto riguarda le Epistulae, hanno segnato la mia adolescenza, mi hanno dato conforto quasi quotidiano nei primi anni di università e mi mancano adesso. Penso sia ora di andarmele a rileggere.
Il Paradiso Perduto è uno dei libri preferiti da uno dei miei autori preferiti, il Beppe Fenoglio che tra l'altro chiama anche Milton il suo alter ego di Una Questione Privata (libro che consiglio, straconsiglio a tutti); quindi piace moltissimo anche a me.
Ma non l'ho letto! Lol ahaha seriamente, è per me uno di quei libri della famosa lista dei non ancora letti che ognuno di noi ha.
Per dirti, io l'Odissea me la sono letta solo qualche anno fa, e il moto che mi ci ha fatto mettere è stato anche un po' frutto del caso. Nessuno di noi è PocoCurante (il personaggio di Voltaire che ha letto tutto e... che si chiama così non a caso :) )

thesegoto_11
13-04-2010, 22:11
cm mai nn hai citato les 400 coups ?



Perché lo spazio era poco ;)

vodka7
13-04-2010, 22:17
Il Paradiso Perduto è uno dei libri preferiti da uno dei miei autori preferiti, il Beppe Fenoglio che tra l'altro chiama anche Milton il suo alter ego di Una Questione Privata (libro che consiglio, straconsiglio a tutti);

GRANDE, straquoto +1K, di Fenoglio va letto tutto non solo il partigiano Johnny (che cmq metterei obbligatorio in 3° media)

Domanda:
- come ti stai preparando per l'arrivo del cash sulle .it? (se ti stai preparando obv)

thx

thesegoto_11
13-04-2010, 22:20
Quando ricomincerai a frequentare le feste del cinema, con cui andrai con un tuo compagno di team molto alto e simpatico?

Zomg, ecco cos'è che mi manca del cinema :D

Ma guarda, Galb, è facile, shippiamo un qualcosa di enorme e poi ogni tanto ci produciamo un film indipendente in digitale solo per fare feste e provini :rolleyes:

GALB
13-04-2010, 22:29
Zomg, ecco cos'è che mi manca del cinema :D

Ma guarda, Galb, è facile, shippiamo un qualcosa di enorme e poi ogni tanto ci produciamo un film indipendente in digitale solo per fare feste e provini :rolleyes:

ok fra una settimana cominciamo i provini ok? :D

thesegoto_11
13-04-2010, 23:20
1)Che ne pensi invece del film "The pusher"? (imho migliore di Lock & Stock -the snatch)
Onestamente, non me ne ricordo molto. Lo vidi al cinema, in inglese, e se non ricordo male aveva un bel quantitativo di incomprensibile cockney, oltre a una trama incasinatissima, quindi a parte il fatto che sono passati cinque anni e che non mi pare fosse propriamente indimenticabile, ecco, me ne sono dimenticato.
Sai come va, se un film non ti si aggancia alla memoria per qualcosa di unico, ti si perde presto in testa.


Che ne pensi di FFCoppola come regista?
Premessa: l'epopea dei Corleone non mi ha mai fatto impazzire; solo un cieco non vedrebbe la grande arte di Coppola dal punto di vista formale, ma io ho sempre avuto un problema con Marlon Brando col cotone nelle guance, mi sembra sempre troppo pericolosamente in bilico sui confini della macchietta. E poi è tutto così greve, sempre 'sti musi lunghi, insomma mi pare si prenda troppo sul serio. Se dovessi citare un racconto di epopea "mafiosa" direi piuttosto Good Fellas, che ha momenti inarrivabili anche di comicità (uno su tutti il celebre "Funny how?!" di Joe Pesci).
Poi su Coppola ho sempre avuto un dubbio più generale, di cui difficilmente parlo perché non ho l'autorità di farlo troppo pubblicamente; però se me lo chiedi nel the well ti devo rispondere, e ti devo dire che credo non abbia raggiunto le vette epiche a cui ha teso nelle sue opere più ambiziose, con l'aggravante di averci tentato senza censure, con il conseguente crash landing (vedi il Brando di Apocalypse: io lo trovo retorico e magniloquente, a livello poetico si poteva fare di meglio facendo di meno). Non so come dire, è un po' come per le cose meno riuscite di Kubrick, che sono anche quelle in cui punta onestamente troppo in alto (Odissea nello Spazio ha momenti di vuoto retorico quasi imbarazzanti quando vuole arrivare a dire troppo sul principio che anima la vita, come nella sequenza di montaggio del ritorno al feto...).
Insomma da un lato c'è Sheen che si taglia col vetro nella scena in testa di film, e dall'altro Duvall nella follia di tutta l'ambientazione e del suo Napalm la mattina. Io adoro la sequenza di Duvall, alzo il sopracciglio in quella di Sheen. Sono entrambi passaggi estremi e al limite del surreale: ma ai miei occhi il primo è dionisiaco e disperato e quindi in qualche modo vitale e meraviglioso; il secondo è solo retorico.
Nota bene: stiamo parlando comunque di grandi artisti, e magari sbagliassero tutti come sbagliano loro quando vogliono spingersi ai limiti...


Nel film "La capa gira" La frase del vecchietto che scende dall'apecar e dice "mocc a l murt ca tnit" ai 2 ragazzi che fumano erba invece di trovare il pacco di droga l'hai inventata te o ti sei ispirato a qualche personaggio reale?

Eh eh, Diciamo che ho messo insieme citazioni di più personaggi reali nel tentativo di venirne fuori con una sorta di litania della gastema (come a Bari si chiama il turpiloquio).
La cosa folle è che Teodosio Barresi (l'attore che interpreta Peppino) ha mandato a memoria ogni singola parola delle battute scritte e probabilmente quello è il passo del film che corrisponde con maggiore precisione alla sceneggiatura. Ti racconto un aneddoto piuttosto buffo. Il giorno in cui dovevamo girare la scena (uno dei primi della lavorazione del film) stavo parlando in mezzo alla campagna con Dino Abbrescia e Paolo Sassanelli, due degli attori, quando inizio a sentire qualcuno che litiga. Da lontano mi arrivano pezzi di parole di qualcuno che grida cose tipo "Chi t'è mmmurte!" eccetera. La cosa va avanti per un'ora buona, quando a un certo punto mi mandano a fare non so cosa con un motorino. Io mi allontano e scopro che seguendo la strada verso la città sto andando anche verso la litigata degli sconosciuti. Finché non trovo Teodosio che sta litigando con una lattina di cocacola. :confused: Lui mi guarda arrivare e tutto contento viene da me e mi chiede se va bene il modo in cui insulterà i due ragazzi.
Stava provando da un'ora buona a insultare qualcuno con tutta la forza che aveva. Quel qualcuno era una lattina di cocacola, la lingua era il barese. Ora immaginati la mia faccia. Questo signore, che conosco come simpatico e bonario, adesso mi spara cinque minuti di insulti in faccia e vuole sapere se ne sono contento. Epico.

PierinoConti
13-04-2010, 23:42
Finalmente un well di segotiño,

Una domanda semplice semplice: Come investirai il primo premio dell' ept di Sanremo?

yomik
13-04-2010, 23:49
segoto un mio amico che conosce la capa gira a memoria finanche nei dialoghi, mi chiede se i tuoi autografi sono a pagamento e se costituiscono moneta cartacea in qualche paese...se si obv quale..

Ryu
14-04-2010, 00:15
Siccome se ho capito bene hai intenzione di lasciare ai posteri opere inedite che quando schiopperai - a x centinaia di anni come Abramo e Mosè - faranno della tua progenie dei stramiliardari volevo porti questa domanda:

Se ti do 100k cash istant mi adotti?

marco86
14-04-2010, 01:14
ARGH! sacrilegio! hai osato dissacrarmi Il Padrino (i primi due episodi sono i migliori gangster movies della storia, imo).
cmq è normale che Marlon Brando ti sembri una macchietta, visto che il boss mafioso italoamericano è esattamente in quel modo. dal mio punto di vista è come se stessi criticando Brando di essere stato troppo realistico...
poi il tono da tragedia cui accenni (che vale soprattutto per il secondo che è una vera e propria tragedia greca), è assolutamente perfetto, in quanto rende appieno l'idea di fatalismo connessa alla mafia (faccio questo perchè è questo che devo fare... questo fatalismo è ancora radicato nel sud d'italia). Quei bravi ragazzi, invece, racconta un tipo di mafia diverso, in cui Ray Liotta è molto molto diverso da Al Pacino: il primo decide di fare il gangster per spassarsela, il secondo diventa Padrino perchè è una sorta di missione divina. scorsese e coppola usano due registri narrativi diversi perchè raccontano due mondi diversi.

marco86
14-04-2010, 01:16
2001 è una delle cose più belle mai comparse sulla terra.
kubrick non ha vuoti da nessuna parte. semplicemente lui voleva dire molto meno di quanto la gente pensi. bannatemi, please.

yomik
14-04-2010, 01:24
Per quanto riguarda le Epistulae, hanno segnato la mia adolescenza, mi hanno dato conforto quasi quotidiano nei primi anni di università e mi mancano adesso. Penso sia ora di andarmele a rileggere.

OMG. Quindi non sono l'unico che si sciroppa la letteratura latina? (e faccio ingegneria..so sick)

Di Seneca apprezzi anche i trattati? Personalmente, credo che il seneca "padre" si manifesti molto meglio nelle epistulae che nei trattati, anche se i trattati vennero scritti come tutoraggio ad ottaviano...

Fulvio
14-04-2010, 01:31
E' vero che Freddie Mercury si è ispirato a te per i baffi ????

Caesar85
14-04-2010, 01:34
Leggi Camilleri?

mich3le
14-04-2010, 07:55
ciao, abbiamo due libri in comune come top 3! nice!

cosa ne pensi di Carver ?
David Foster Wallace?
hai qualche altro "raccontista" da consigliarmi?
ritornando alla top 3, cosa ne pensi di Nebbia di Unamuno ?


ty

thesegoto_11
14-04-2010, 10:04
2001 è una delle cose più belle mai comparse sulla terra.
kubrick non ha vuoti da nessuna parte. semplicemente lui voleva dire molto meno di quanto la gente pensi. bannatemi, please.

Ehehe non è che si debba essere sempre d'accordo tutti con tutti, e non è che tu stia dicendo che L'Ultimo Bacio è un capolavoro, stiamo pur sempre parlando di Coppola e Kubrick. Io rispetto in pieno la tua posizione, tra l'altro come immagini non è che mi stupisca di sentire che la pensi così, essendo il 99% di critica e pubblico d'accordo con te, sia su 2001 che sul Padrino. Io trovo goffo il primo (a parte il miracolo della prima mezz'ora) e insignificante il secondo: a me della famiglia più triste del mondo non interessa granché, e Brando imita un attore che imita un mafioso, ma questi erano particolari che citavo sulla scia del momento, e forse senza grande attinenza alla discussione. Penso che il punto finale sia che io non ci vedo vera arte - né in 2001 né nel Padrino (dico l'arte che cambia l'intendimento del costume e della vita in un dato periodo storico). Dal punto di vista formale i film di cui diciamo sono gioielli, ma sono solo storie raccontate bene, forse anche enormemente bene (soprattutto il Padrino) ma pur sempre storie, forse anche storielle. Io non credo che il Coppola de Il Padrino abbia il permesso nemmeno di succhiare il cazzo al Ferreri Di La Grande Abbuffata. Uno è una storia di pistole raccontata bene ma ammantata di sacro racconto esistenziale, l'altro è la condizione umana in sé che viene investita della luce narrativa di un grande e scomodo e inarrivabile artista.
Io la penso così, tu non devi essere per forza d'accordo con me né io con tutto il mondo.
Con rispetto per un appassionato di cinema quale mi pare tu sia.

thesegoto_11
14-04-2010, 10:14
scorsese e coppola usano due registri narrativi diversi perchè raccontano due mondi diversi.

Vero, senza dubbio, il problema che ho io con Coppola che guarda alla mafia è alla fine Mario Puzo.

Riguardo al fatto che Il Padrino II sarebbe una tragedia greca, un famoso grecista dice quello che penso a questo proposito molto meglio di me.
«Quanto abbiamo detto per i classici vale, e a maggior ragione, per la numerosa produzione dei drammaturghi nostri contemporanei: i quali credono, per il solo fatto di ricorrere a temi greci, di avere riscoperto la fonte e l’essenza del tragico; ma queste non sono nell’impiego tutto esteriore, anzi fallimentare, dei personaggi greci. La morte della tragedia è nel razionalismo, l’ottimismo, nel materialismo della vita moderna, di qualunque forma politica o religiosa. È, insomma, la morte della poesia, la quale tenta, ma finora invano, di rinascere dalle proprie ceneri, in cui si è consumata da se stessa.»

thesegoto_11
14-04-2010, 10:21
Siccome se ho capito bene hai intenzione di lasciare ai posteri opere inedite che quando schiopperai - a x centinaia di anni come Abramo e Mosè - faranno della tua progenie dei stramiliardari volevo porti questa domanda:

Se ti do 100k cash istant mi adotti?

Devo verificare se dal punto i vista legale questo possa comportare qualche onere economico a mio carico. Se così non fosse credo che accetterei volentieri. Figlio mio!

zio_slim
14-04-2010, 10:32
segoto ora che ci penso tra i film preferiti non mi hai citato Amici Miei e il Marchese del Grillo

senza Monicelli non ha senso nessuna classifica cinematografica!!!!


Scherzi a parte,
a me piace il cinema ed è davvero pazzesca l'involuzione che ha avuto il cinema nostrano negli ultimi decenni. Cioè fino a 40 anni fa eravamo top del top in tutto a livello world: i migliori registi e i migliori attori del mondo erano gli italiani. E anche le realizzazioni non erano male, compatibilmente con le differenze di budget con l'estero.

Poi è partita una involuzione catastrofica, che ci ha portato allo stato attuale in cui (escludendo Piva :D) il cinema italiano produce qualcosa di buono una volta l'anno, capolavori non se ne vedono da tempo (La vita è bella è stato un attimo sopravvalutato imho, anche se è una buona opera) e il resto è letteralmente merda - trash volontario che sia (vedi il cinepanettone, vanzina neri parenti ecc... che almeno non hanno pretese) o wannabe-good movies che in realtà sono schifezze commerciali (ultimo bacio & co.).

Secondo te quale/i è/sono le cause di tutto questo degrado? Io davvero non credo che si sia passati da un'epoca in cui gli americani venivano a pregarci per poter imparare da noi allo stato attuale per puro caso. Alcune cause sono ovvie e naturali - tipo obv la morte di geni assoluti quali Fellini, Ferreri, Pasolini, De Sica, Mastroianni,Totò, Noiret, Tognazzi, Sordi, Gassman ecc...... potrei andare avanti per ore ma ci siamo capiti - ma non è altrettanto ovvio il PERCHE' non siamo più riusciti a sfornare talenti neanche lontanamente paragonabili.... Se penso che al giorno d'oggi Scamarcio e Accorsi sono nella top ten d'Italia mi viene il vomito, per non parlare di Muccino.

Ci deve essere dell'altro, mi piacerebbe sapere cosa ne pensi.... Essendo io esterno al mondo del cinema mi sono fatto qualche idea, ma non posso avere conferme. Insomma perchè facciamo così cagare:
- è pura casualità che non nascano più intelligenze cinematografiche in Italia? (poco probabile)
- è la società odierna italiana che si è appiattita mentalmente grazie all'opera delle TV di Silvio? (vero in linea di massima ma cmq dovrebbero esserci delle eccellenze che emergono)
- c'è troppo patriarcato nel mondo del cinema? Lavori solo se sei figlio di?
- la gente vuol vedere solo effetti speciali, per cui pensa che Avatar sia il film dell'anno e i registi capaci non trovano finanziamenti e rete distributiva? (maybe)
- c'è una eccessiva politicizzazione del cinema in Italia, nel senso che se non sei amico di Nanni non puoi lavorare? (mi sa un po' di complotto redic ma potrebbe essere)

Insomma io non mi spiego come si possa passare da essere i primi per distacco a livello mondiale a essere gli ultimi coglioni nel giro di pochi decenni - tutti i nostri grandi maestri avranno pure avuto dei discepoli o no? Non sono stati capaci di trovare nessuno in gamba a cui trasmettere?
Come cazz si spiega tutto questo?

TY for reading sto post tedioso :D

thesegoto_11
14-04-2010, 10:33
1) xkè pur nn conoscendolo ho anch'io una bassa opinione di Antonio d'Orrico?

Credo il motivo sia lo stesso che sta dietro ai filotti incredibili che fai sul biliardo senza sapere cosa stai tirando.



2)xkè anche guerra vive lo stesso dilemma?

Credo il motivo sia lo stesso che sta dietro ai filotti incredibili che fa sul biliardo senza sapere cosa sta tirando.


3)cosa ne pensi degli altarini appena venuti alla luce che rivoluzionerebbero l'albero genealogico segotesco associando la figura di un guerra ormai saturo di schiocchi di dita ad un lollo genio e sregolatezza ( balisticamente parlando .che sia chiaro!)

Sono molto colpito dalle circostanze, devo ancora farmene un ragione.


4)tuccì?

Direi proprio di sì. Tuccì.
:heart:

donriky
14-04-2010, 10:44
Innanzitutto complimenti per tutto davvero!
Sin da quando ho iniziato a grindare mtt sei il mio modello di riferimento e spero un giorno di poter raggiungere la tua solidità e la tua intelligenza pokeristica.
Oltre queste ovvie considerazioni, devo dire anche che sei una persona splendida, gentile, simpatica, arguta con la quale è un piacere immenso parlare di qualsiasi argomento e che non ti fa mai pesare il fatto di essere di un livello superiore...
Ora un paio di domande tecniche:
1)Qual'è la fase del torneo in cui ti senti piu confident e quella in cui credi di poter/dover ancora migliorare?
2)Quali sono, in ordine, le caratteristiche piu importanti per un grinder di mtt.

E poi volevo sapere cosa pensi di Totò che io ammiro e amo infinito.

Ty e un abbraccio, gl per sanremo bro!:)

thesegoto_11
14-04-2010, 13:25
Segoto sei memore che mi devi ancora dare una percentuale per quell 8 maledetto che è uscito al river??? Alla fine tu 3 e 40k in tasca ed io 11 con 5 k...su su fai il bravo e attingi dal tuo super roll,muah muh muah
Apparte tutto....il giocatore che ti ha impressionato più live??e il perchè??


:D
Non saprei dirti, Cece, onestamente. Non ho giocato abbastanza live per potere risultare "impressionato" dal gioco di qualcuno, perché per come sono fatto io ho bisogno di più che qualche giocata azzeccata o una totale minchiata per formarmi un giudizio su un giocatore, e con la poca esperienza che ho nel live mi ridurrei a questo.
E quelli che so e reputo bravi sono ai miei occhi bravi perché conosco più o meno il loro processo di pensiero per l'averci parlato più e più volte.

teonzo
14-04-2010, 14:10
Il Paradiso Perduto [cut]
Ma non l'ho letto! Lol ahaha seriamente, è per me uno di quei libri della famosa lista dei non ancora letti che ognuno di noi ha.


Be quick or be dead.



Teo

thesegoto_11
14-04-2010, 14:53
La nostra paura più profonda
non è di essere inadeguati.
La nostra paura più profonda,
è di essere potenti oltre ogni limite.
E’ la nostra luce, non la nostra ombra,
a spaventarci di più.
Ci domandiamo: ” Chi sono io per essere brillante, pieno di talento, favoloso? “
In realtà chi sei tu per NON esserlo?


(cit.Nelson Mandela)


Io ti considero un vincente nella vita oltre che un caro amico.Partendo da questa frase volevo chiederti se secondo te con l'impegno si possono raggiungere tutti gli obbiettivi o si nasce con determinate doti.Ty.

Grande Boss, sai che anche io ti voglio bene assai...

Riguardo al nascere con particolari doti e alla possibilità di per così dire costruirsene con l'impegno, qualcuno direbbe che anche per mettere vero impegno nelle cose si deve avere una predisposizione ad impegnarsi a fondo nelle cose. In ultima analisi, una dote. Non se ne esce facilmente, e facilmente si cade nel gorgo filosofico del discorso attorno al libero arbitrio.
In che misura siamo responsabili di quello che siamo e di quanto facciamo?
Quanto nostri sono i nostri fallimenti e quanto le vittorie?
Comportamentismo? Cognitivismo? Checcazzonesoismo?
E' un casino, e per fare un discorso serio sull'argomento dovremmo parlarne per giorni.

thesegoto_11
14-04-2010, 14:53
Be quick or be dead.



Teo

NP, I already am dead.

Ryu
14-04-2010, 15:00
Devo verificare se dal punto i vista legale questo possa comportare qualche onere economico a mio carico. Se così non fosse credo che accetterei volentieri. Figlio mio!


Chiamasi Liberalità, il padre può trasferire al figlio fino a 1M cash nell'arco della vita, credo che ciò valga anche viceversa...

Papà!

teonzo
14-04-2010, 15:20
NP, I already am dead.

Sei Eddie?



Teo

thesegoto_11
14-04-2010, 16:39
Toro scatenato è un gran film, memorabile e questo threads rischia di diventare epico...veramente molto bella questa interazione tra poker-cinema -letteratura.

Volevo chiederti se ti piacciono il film di Wim Wenders su tutti Paris texas e il cielo sopra Berlino. Ancora complimenti e gl per tutto.

Sì, mi piacquero molto entrambi. Nel ricordo - e col passare del tempo - mi si è però un po' invertita la scala di valori in cui colloco i due film, e adesso al contrario di quanto mi successe allora preferirei credo Paris Texas. Anche se a proposito di Wenders ti confesso di avere sempre sentito un po' di puzza di bruciato, con qualche fumo di retorica a disturbarne la riuscita assoluta.
Ma non vedo un suo film da molti anni, in effetti prima di parlarne oggi farei bene a rivedermene qualcuno...

thesegoto_11
14-04-2010, 17:09
Grande segoto!!

-quanto sono diversi i mtt .com (109$-216$) dai 100€ .it? o anche quanto e se ti sei dovuto adattare alle .it?

Sono molto diversi. La mia idea è che lo saranno sempre meno, ma ai primi tempi giocavano e ancora oggi giocano davvero molto diversamente dagli omologhi in stakes dei .com.
Ho dovuto adattarmi, sì, e non è stato neanche troppo facile. Ho ancora troppo pochi giochi per capire quanto li batto (sempre se li batto) (credo circa 600 giochi con 80% ROI e 65€ AVG BI), ma so per certo che mi sono dovuto adattare e che lo sto ancora facendo.


-pensi che un vincente .it che nn ha mai grindato seriamente mtt su .com possa tenere roi discreto sulle .com + difficili a livelli medio alti (55-109$)?

Hm, bella domanda. Penso che difficilmente batterebbe il livello da un punto di vista tecnico, ma al solito sai come sono gli MTT, capacissimo che un roi discreto riuscirebbe a tenerlo per via di fattori non attinenti alla sua tecnica di gioco. E poi non si deve dimenticare che un gioco chiuso senza grosse invenzioni probabilmente non arriverà a distruggere livelli decenti ma quasi certamente può sopravvivere da vincente in field anche tra i più duri.
Per non parlare di esempi che tutti quelli che come me giocavano sulle .com conoscono, di persone che setminavano per metà del proprio stack e avevano ROI più che decenti su un numero decente di giochi...


-conosci, discuti con qualche top reg internazionale (obv fai nomi se si ;))? se si, quanto ti è stato utile x migliorarti?


Mah, lungo il mio percorso di gioco ho incontrato e scambiato battute e mail con Johnnybax, Rizen, Brsavage, Apestyles, Fkscreennames etc., ma con nessuno di questi sono mai diventato davvero amico, mentre Puggy82 e Thevisionary sono giocatori con i quali ho avuto un rapporto diverso e in qualche modo intimo. E sì, mi hanno fatto crescere; soprattutto credo che senza Puggy82 difficilmente avrei potuto avere accesso a un certo tipo di info sul poker. Anche se ci vediamo davvero di rado (per ora ci siamo visti solo due volte: una a Vegas, e l'altra a casa mia a Roma) ritengo soprattutto Puggy persona a me molto vicina, con cui credo che prima o poi finirò per fare tra l'altro una qualche sorta di "grinderhouse".

donriky
14-04-2010, 17:15
ritengo soprattutto Puggy persona a me molto vicina, con cui credo che prima o poi finirò per fare tra l'altro una qualche sorta di "grinderhouse".

Se vi serve un domestico...:rolleyes:

thesegoto_11
14-04-2010, 17:18
ok fra una settimana cominciamo i provini ok? :D

lul obv :D

thesegoto_11
14-04-2010, 17:25
GRANDE, straquoto +1K, di Fenoglio va letto tutto non solo il partigiano Johnny (che cmq metterei obbligatorio in 3° media)

Domanda:
- come ti stai preparando per l'arrivo del cash sulle .it? (se ti stai preparando obv)

thx

Fenoglio ftw :)

Per il cash non sto facendo molto, i miei tentativi (anche dolorosi) li ho fatti a suo tempo, e a suo tempo l'ho anche studiato. Purtroppo con i tentativi mi ero reso conto che non è disciplina in cui io possa mai eccellere, per una questione di mindset, e insomma avevo deciso di abbandonarla. Or con le .it si ripropone una situazione in cui anche un fesso come me butterebbe soldi nel cesso non giocandolo, e quindi lo giocherò, ma non ti nascondo che se da un lato l'idea mi piace dall'altro ne ho un po' paura.

thesegoto_11
14-04-2010, 17:25
Se vi serve un domestico...:rolleyes:

ma lol

testone, ci vediamo a Sanremo?

thesegoto_11
14-04-2010, 17:26
Finalmente un well di segotiño,

Una domanda semplice semplice: Come investirai il primo premio dell' ept di Sanremo?

Pierinooooooooo!
Lo scoprirai con me tra una settimana :P

thesegoto_11
14-04-2010, 17:31
segoto un mio amico che conosce la capa gira a memoria finanche nei dialoghi, mi chiede se i tuoi autografi sono a pagamento e se costituiscono moneta cartacea in qualche paese...se si obv quale..

lololololol
ahahaha
epic
:heart:

thesegoto_11
14-04-2010, 17:45
Per quanto riguarda le Epistulae, hanno segnato la mia adolescenza, mi hanno dato conforto quasi quotidiano nei primi anni di università e mi mancano adesso. Penso sia ora di andarmele a rileggere.

OMG. Quindi non sono l'unico che si sciroppa la letteratura latina? (e faccio ingegneria..so sick)

Di Seneca apprezzi anche i trattati? Personalmente, credo che il seneca "padre" si manifesti molto meglio nelle epistulae che nei trattati, anche se i trattati vennero scritti come tutoraggio ad ottaviano...



Mi piacevano più le lettere, senza dubbio il luogo in cui Seneca si esprimeva con maggiore carattere e partecipazione, ma ricordo di avere gustato anche i trattati.

thesegoto_11
14-04-2010, 17:46
E' vero che Freddie Mercury si è ispirato a te per i baffi ????

vero, e anche chuck norris ha dichiarato pubblicamente di volere preferirli alla barba

dr.cox88
14-04-2010, 17:48
Grande Segoto, fighissimo avere un tuo the well ;)

Per ora mi accodo ai cine-appassionati nel porti domande, e ti chiedo:

- Regista preferito?

- Che pensi di Kubrick e in particolare di Full Metal Jacket (imho il più grande esempio di sceneggiatura in due soli atti)?

- Che pensi del Clint Eastwood regista?


Se dovessi citare un racconto di epopea "mafiosa" direi piuttosto Good Fellas, che ha momenti inarrivabili anche di comicità (uno su tutti il celebre "Funny how?!" di Joe Pesci).

- Un parere su C'era una volta in America di Leone? :)

Armando.

SuorGermana
14-04-2010, 21:32
a proposito di mafiosi nel cinema...che ne pensi del lucky luciano interpretato da Gian Maria Volontè?
e di indagine su un cittadino al di sopra di ogni sospetto?

nocode
14-04-2010, 22:31
ciao grande Andrea , chi preferisci tra Sergio Leone e Sam Peckinpah ? Meglio "Il buono, il brutto e il cattivo" o "Il mucchio selvaggio" ?

marco86
14-04-2010, 22:35
- Un parere su C'era una volta in America di Leone? :)



ora smetto di giocare ad cazzum, divento fortissimo, aspetto che mi aprano un well così qualcuno arriva e mi pone sta domanda. :galb:

dr.cox88
14-04-2010, 23:04
ora smetto di giocare ad cazzum, divento fortissimo, aspetto che mi aprano un well così qualcuno arriva e mi pone sta domanda. :galb:

Ma devi diventare fortisssssssssiiiiiiimooooooooo come il segoto :D:D:D

Btw, per me è davvero uno dei film più belli di sempre :)

snowshark
16-04-2010, 09:11
Segotooooooooooo, finalmente il tuo well !!!


1) è vero che ti sei fatto crescere i baffi per non farti riconoscere da Lindgren ??
2) mi regali la t-shirt rossa con scritto LMAO ??
3) chi cazz è ElioGabalo ??
4) sei stato costretto ad aprire un profilo su FB oppure l'hai fatto di tua spontanea volontà ?

tbc....

thesegoto_11
17-04-2010, 08:58
Scusate tutti se mi sono fermato nelle risposte ma sono a Sanremo per l'EPT, qualche giorno di pazienza ;)

teonzo
17-04-2010, 12:11
Vai Segotoooooooooooooooooo!!!!!!!!!!!



Teo

ilPIKARO91
18-04-2010, 18:13
Vonneguttaments? Ti dirò che non sono mai riuscito a cliccarci del tutto, l'ho sempre incontrato nei momenti sbagliati, credo, dato che a molte persone dei cui gusti mi fido piace molto. Il pezzo che citi tu è comunque ovviamente di quelli "stratificati", nel senso che ha diversi livelli di lettura a livello semantico - in altre parole, l'immagine non è chiarissima e però ne si intuiscono varie "lezioni", tutte piuttosto significative ma anche un po' retoriche, alla fine - se non fosse che il tutto è stemperato da un'ironia che funziona da ottima esimente. ;)

Ahahah obv HoldeM! :) Un mio caro amico che abita a Roma (che non fa parte del mondo del poker), mi chiama Giovane Holdem da almeno 3 anni lol :)

è uno dei miei passi preferiti,per il resto neanche a me il libro è piaciuto un granché.

:galb:

teonzo
20-04-2010, 02:13
Secondo te Davide La Rosa merita il Nobel per la letteratura?



Teo

teonzo
20-04-2010, 22:43
Per qualche strano motivo ti ritrovi dentro la scatola cranica di un retard. Il tuo compito è sistemare il casino presente là dentro, e portare il retard a livello skilled. In tasca hai un fazzoletto sporco, una chip da 666 euro, uno zippo, un CD dei Daft Punk ed una action figure di Ralph supermaxieroe.
Qual è il tuo piano per riuscire in questa impresa?
Una volta finito, da dove esci?



Teo

thesegoto_11
21-04-2010, 18:19
Leggi Camilleri?

Non più, anche se ho gustato i suoi titoli che ho letto. Dove per gustare si intende intrattenersi piacevolmente con una lettura di buona penna e invenzione che rimane però tale senza diventare vera letteratura, ovviamente a mio personalissimo modo di vedere le cose.

thesegoto_11
21-04-2010, 18:29
ciao, abbiamo due libri in comune come top 3! nice!

cosa ne pensi di Carver ?
David Foster Wallace?
hai qualche altro "raccontista" da consigliarmi?
ritornando alla top 3, cosa ne pensi di Nebbia di Unamuno ?


ty


Carver - vero artista, grande autore di racconti, in alcuni esprime una poesia inarrivabile, alta, nobile, essenziale.
Wallace - scrittore davvero interessantissimo, uno con i tutti i crismi della grandezza e con il quale non ho però mai raggiunto l'orgasmo che molti raggiungono ogni volta che lo toccano.
Hum, "raccontisti" puri (nel senso che non hanno scritto poi anche romanzi) non saprei, ma certo i racconti di Salinger sono una cosa fuori dal mondo, di una perfezione adamantina. Poi (ma in subordine non per importanza) Gogol. Poi Fenoglio (incredibili, incredibilmente belli alcuni suoi racconti, mi viene la pelle d'oca solo a pensarci). I racconti di Kafka sono eccezionali. I Racconti Romani di Moravia sono bellissimi. Quelli di Bukowski. Borges. Ce ne sono davvero tanti che hanno scritto racconti memorabili.

thesegoto_11
21-04-2010, 19:24
segoto ora che ci penso tra i film preferiti non mi hai citato Amici Miei e il Marchese del Grillo

senza Monicelli non ha senso nessuna classifica cinematografica!!!!

Eh eh. :heart: Amici miei e Monicelli in genere



Scherzi a parte,
a me piace il cinema ed è davvero pazzesca l'involuzione che ha avuto il cinema nostrano negli ultimi decenni. Cioè fino a 40 anni fa eravamo top del top in tutto a livello world: i migliori registi e i migliori attori del mondo erano gli italiani. E anche le realizzazioni non erano male, compatibilmente con le differenze di budget con l'estero.

Poi è partita una involuzione catastrofica, che ci ha portato allo stato attuale in cui (escludendo Piva :D) il cinema italiano produce qualcosa di buono una volta l'anno, capolavori non se ne vedono da tempo (La vita è bella è stato un attimo sopravvalutato imho, anche se è una buona opera) e il resto è letteralmente merda - trash volontario che sia (vedi il cinepanettone, vanzina neri parenti ecc... che almeno non hanno pretese) o wannabe-good movies che in realtà sono schifezze commerciali (ultimo bacio & co.).

Secondo te quale/i è/sono le cause di tutto questo degrado? Io davvero non credo che si sia passati da un'epoca in cui gli americani venivano a pregarci per poter imparare da noi allo stato attuale per puro caso. Alcune cause sono ovvie e naturali - tipo obv la morte di geni assoluti quali Fellini, Ferreri, Pasolini, De Sica, Mastroianni,Totò, Noiret, Tognazzi, Sordi, Gassman ecc...... potrei andare avanti per ore ma ci siamo capiti - ma non è altrettanto ovvio il PERCHE' non siamo più riusciti a sfornare talenti neanche lontanamente paragonabili.... Se penso che al giorno d'oggi Scamarcio e Accorsi sono nella top ten d'Italia mi viene il vomito, per non parlare di Muccino.

Ci deve essere dell'altro, mi piacerebbe sapere cosa ne pensi.... Essendo io esterno al mondo del cinema mi sono fatto qualche idea, ma non posso avere conferme. Insomma perchè facciamo così cagare:
- è pura casualità che non nascano più intelligenze cinematografiche in Italia? (poco probabile)
- è la società odierna italiana che si è appiattita mentalmente grazie all'opera delle TV di Silvio? (vero in linea di massima ma cmq dovrebbero esserci delle eccellenze che emergono)
- c'è troppo patriarcato nel mondo del cinema? Lavori solo se sei figlio di?
- la gente vuol vedere solo effetti speciali, per cui pensa che Avatar sia il film dell'anno e i registi capaci non trovano finanziamenti e rete distributiva? (maybe)
- c'è una eccessiva politicizzazione del cinema in Italia, nel senso che se non sei amico di Nanni non puoi lavorare? (mi sa un po' di complotto redic ma potrebbe essere)

Insomma io non mi spiego come si possa passare da essere i primi per distacco a livello mondiale a essere gli ultimi coglioni nel giro di pochi decenni - tutti i nostri grandi maestri avranno pure avuto dei discepoli o no? Non sono stati capaci di trovare nessuno in gamba a cui trasmettere?
Come cazz si spiega tutto questo?

TY for reading sto post tedioso :D

Caro zio,
se non suonasse un po' una presa per il culo ti ringrazierei di questa domanda :)
Quindi non lo faccio e anzi un po' ti maledico per l'avermela fatta. Perché come immagini questo è tema che mi fa ribollire le viscere, almeno per tre ragioni (tutte ovvie, non meno che abbastanza buone):
1) Sono un malinconico e dedito amante del grande cinema italiano che non c'è più.
2) Sono coinvolto (e me ne ritengo in parte responsabile, ma fortinianamente, eh: non che pensi di avere chissà quale peso nel cinema italiano dei nostri giorni); sono in qualche modo coinvolto dicevo nel becero e irresponsabile sperpero del "patrimonio di famiglia" del cinema italiano di cui le ultime generazioni di cineasti si stanno (ci stiamo) facendo responsabili.
3) Ho parlato e ragionato di questo, spesso negli esatti termini in cui poni tu la questione, credo più di mille volte.

Come dimostri di avere molto chiaramente intuito anche tu, io penso che il problema centrale di quest'anomalia per così dire di "flusso creativo" stia più in una serie di circostanze sfortunate che in un solo luogo preciso dove si nasconderebbe il colpevole che tutti vorremmo incularci per bene. Un po' tutte le ragioni che ipotizzi tu sono secondo me vere e verificate, ma come vado ripetendo ormai da un bel po' (disco rotto mode) alla lista va aggiunto un altro punto fondamentale, e cioè che da noi (e anche perché sono vere molte delle ragioni che ipotizzi) non si è mai riuscito a formare una tradizione di produzione professionale e seria, la quale cosa è soprattutto conseguenza del mancato salto quantitativo dell'affare un po' bottegaio cinematografico italiano a industria. Con l'avvento della televisione in tutto il mondo (in realtà quasi, cioè con l'eccezione dei Paesi in cui la TV non si è diffusa velocemente - guarda caso in alcune zone di Africa e India si va al cinema ancora oggi con afflussi lollici) il numero dei biglietti staccati al cinema si è ridotto in maniera drammatica (un po' come è successo per i dischi con l'avvento dell'MP3), e chi produceva un film in Italia con l'aspettativa di staccare milioni di biglietti con la scarpetta marginale e sussidiaria di vendere all'estero per le sale d'essai di colpo si è trovato senza un bacino d'utenza. In America il bacino d'utenza rimaneva enorme, per ovvie ragioni tra cui quella della lingua. Insomma da loro l'industria, seppure per un periodo ridimensionandosi, ha trovato di cosa sostentarsi, per poi riesplodere assieme alla definitiva affermazione dell'inglese come "lingua mondiale" - anche se poi ovviamente questo in sé è discorso a sua volta complicatissimo perché lo spagnolo e il cinese e via dicendo e bla bla bla. Ma insomma il "colonialismo del costume" che gli USA hanno messo in atto pressoché indisturbati da un certo punto in poi del Ventesimo secolo ha indirettamente favorito il consolidamento della loro industria cinematografica. Noi, che nel frattempo siamo diventati provincia dell'impero (sì, come hanno detto già altri gli USA sono come l'impero romano, l'inglese è oggi come il latino allora - rozzo, semplice e perfetto per il commercio - e noi siamo una Grecia antica ridotta al fantasma di se stessa) - noi non ce l'abbiamo fatta. Abbiamo dovuto ricorrere all'aiuto statale per realizzare il poco di interessante che si poteva, purtroppo così però stimolando il nostro lato secolare e assistenzialista che vi si è adagiato al punto che oggi se non hai i soldi dallo stato un film te lo puoi sognare, period. Sai, ci sono seri economisti che sostengono che gli aiuti ai Paesi del "terzo mondo" disincentivino la loro crescita per lo stesso meccanismo, e io un po' in questa cosa credo.
La nostra non è un'industria perché non sappiamo a chi vendere e non abbiamo neanche le fabbriche. Non le abbiamo costruite perché nel momento di costruirle la richiesta del nostro prodotto è morta. Siamo rimasti bottegai (absit iniura verbis) e la situazione non cambierà molto presto, imo, per altre settecentomila ragioni di cui discuteremo insieme piacevolmente e per parte mia volentieri davanti a un bicchiere.
Saluti
Segoto

P.s.: va da sé che poi senza produttori seri, e quindi con la possibilità di fare un film legata esclusivamente alla concessione statale, quindi sostanzialmente sottoposta al giogo politico e clientelare in cui eccelliamo oministicamente, i talenti non riescono ad emergere perché non c'è nessuno che è in grado di capire chi sono. Chi decide chi deve fare cosa in Italia è normalmente un retard, e per di più crede di sapere cosa fa. Per questo io personalmente vorrei che morissero tutti e che lo stato non desse più una lira a nessuno. Quindi obv neanche a me, eh. Devo morire anche io.

zio_slim
21-04-2010, 20:12
Eh eh. :heart: Amici miei e Monicelli in genere



Caro zio,
se non suonasse un po' una presa per il culo ti ringrazierei di questa domanda :)
Quindi non lo faccio e anzi un po' ti maledico per l'avermela fatta. Perché come immagini questo è tema che mi fa ribollire le viscere, almeno per tre ragioni (tutte ovvie, non meno che abbastanza buone):
1) Sono un malinconico e dedito amante del grande cinema italiano che non c'è più.
2) Sono coinvolto (e me ne ritengo in parte responsabile, ma fortinianamente, eh: non che pensi di avere chissà quale peso nel cinema italiano dei nostri giorni); sono in qualche modo coinvolto dicevo nel becero e irresponsabile sperpero del "patrimonio di famiglia" del cinema italiano di cui le ultime generazioni di cineasti si stanno (ci stiamo) facendo responsabili.
3) Ho parlato e ragionato di questo, spesso negli esatti termini in cui poni tu la questione, credo più di mille volte.

Come dimostri di avere molto chiaramente intuito anche tu, io penso che il problema centrale di quest'anomalia per così dire di "flusso creativo" stia più in una serie di circostanze sfortunate che in un solo luogo preciso dove si nasconderebbe il colpevole che tutti vorremmo incularci per bene. Un po' tutte le ragioni che ipotizzi tu sono secondo me vere e verificate, ma come vado ripetendo ormai da un bel po' (disco rotto mode) alla lista va aggiunto un altro punto fondamentale, e cioè che da noi (e anche perché sono vere molte delle ragioni che ipotizzi) non si è mai riuscito a formare una tradizione di produzione professionale e seria, la quale cosa è soprattutto conseguenza del mancato salto quantitativo dell'affare un po' bottegaio cinematografico italiano a industria. Con l'avvento della televisione in tutto il mondo (in realtà quasi, cioè con l'eccezione dei Paesi in cui la TV non si è diffusa velocemente - guarda caso in alcune zone di Africa e India si va al cinema ancora oggi con afflussi lollici) il numero dei biglietti staccati al cinema si è ridotto in maniera drammatica (un po' come è successo per i dischi con l'avvento dell'MP3), e chi produceva un film in Italia con l'aspettativa di staccare milioni di biglietti con la scarpetta marginale e sussidiaria di vendere all'estero per le sale d'essai di colpo si è trovato senza un bacino d'utenza. In America il bacino d'utenza rimaneva enorme, per ovvie ragioni tra cui quella della lingua. Insomma da loro l'industria, seppure per un periodo ridimensionandosi, ha trovato di cosa sostentarsi, per poi riesplodere assieme alla definitiva affermazione dell'inglese come "lingua mondiale" - anche se poi ovviamente questo in sé è discorso a sua volta complicatissimo perché lo spagnolo e il cinese e via dicendo e bla bla bla. Ma insomma il "colonialismo del costume" che gli USA hanno messo in atto pressoché indisturbati da un certo punto in poi del Ventesimo secolo ha indirettamente favorito il consolidamento della loro industria cinematografica. Noi, che nel frattempo siamo diventati provincia dell'impero (sì, come hanno detto già altri gli USA sono come l'impero romano, l'inglese è oggi come il latino allora - rozzo, semplice e perfetto per il commercio - e noi siamo una Grecia antica ridotta al fantasma di se stessa) - noi non ce l'abbiamo fatta. Abbiamo dovuto ricorrere all'aiuto statale per realizzare il poco di interessante che si poteva, purtroppo così però stimolando il nostro lato secolare e assistenzialista che vi si è adagiato al punto che oggi se non hai i soldi dallo stato un film te lo puoi sognare, period. Sai, ci sono seri economisti che sostengono che gli aiuti ai Paesi del "terzo mondo" disincentivino la loro crescita per lo stesso meccanismo, e io un po' in questa cosa credo.
La nostra non è un'industria perché non sappiamo a chi vendere e non abbiamo neanche le fabbriche. Non le abbiamo costruite perché nel momento di costruirle la richiesta del nostro prodotto è morta. Siamo rimasti bottegai (absit iniura verbis) e la situazione non cambierà molto presto, imo, per altre settecentomila ragioni di cui discuteremo insieme piacevolmente e per parte mia volentieri davanti a un bicchiere.
Saluti
Segoto

P.s.: va da sé che poi senza produttori seri, e quindi con la possibilità di fare un film legata esclusivamente alla concessione statale, quindi sostanzialmente sottoposta al giogo politico e clientelare in cui eccelliamo oministicamente, i talenti non riescono ad emergere perché non c'è nessuno che è in grado di capire chi sono. Chi decide chi deve fare cosa in Italia è normalmente un retard, e per di più crede di sapere cosa fa. Per questo io personalmente vorrei che morissero tutti e che lo stato non desse più una lira a nessuno. Quindi obv neanche a me, eh. Devo morire anche io.

immaginavo in parte questa tua risposta, ovviamente condivido tutto.
Sopratutto il parallelo inglese-latino/impero romano-grecia fantasma, secondo me è verissimo, è una perfetta analisi di quello che "è stato" per 40 anni.

Riguardo a quello che "è" (ovvero assistenzialismo African-style controproducente, incompetenza, raccomandazioni ecc....) sono pienamente d'accordo too, ma secondo me non hai scritto tutto quello che volevi scrivere :D
sarò felice di continuare il discorso live.

Intanto tyvm per il reply esaustivo :heart:

thesegoto_11
21-04-2010, 22:06
Riguardo a quello che "è" (ovvero assistenzialismo African-style controproducente, incompetenza, raccomandazioni ecc....) sono pienamente d'accordo too, ma secondo me non hai scritto tutto quello che volevi scrivere :D


Questo è veramente sick, perché mentre stavo rispondendo al tuo post è arrivato Guerra a casa mia e si è messo a giocare a biliardo (obv inside brag)
sfottendomi in continuazione, insomma voleva ricevere la solita lezione e io non vedevo l'ora di dargliela, quindi alla fine ho chiuso dicendomi "Cazzo, non sto dicendo tutto su questo, ma veramente poi ne parliamo davanti a un bicchiere, ora chiudo e massacro Guerra".
E tu mi hai ziccato in pieno, lol, troppo bello.
Ora comunque che ho massacrato Guerra andiamo a mangiare... :cool:
Ciao ziuccio!

teonzo
22-04-2010, 00:17
Supponiamo che nel contratto col tuo ultimo editore ci fosse una clausola che ti obbliga a scrivere un trattato sulla storia delle bestemmie.
Come imposteresti il primo capitolo? Partiresti da Zeus e le sue varie trasformazioni in animali?



Teo

Caesar85
22-04-2010, 00:22
Cit. ...dove per gustare si intende intrattenersi piacevolmente con una lettura di buona penna e invenzione, che rimane però tale senza diventare vera letteratura


Azz, eccezionale, hai capito dove volevo andare a parare, hai già risposto alla domanda che ti volevo porre in seguito.. Grande! :) E' un problema che ci si pone spesso parlando di Camilleri, e personalmente (dopo aver letto la cinquantina di libri che ha scritto) mi trovo d'accordo con te..
Detto ciò: quale allora la vera letteratura italiana contemporanea? Baricco, De Carlo, Magris, Arbasino??

Vezzz
22-04-2010, 07:44
Cosa ne pensi di queneau come scrittore e di quentin come regista?
Ritieni che il prefisso quen sia una sorta di passepartout per il mondo dell'arte?
Un opinione in particolare su i fiori blu e bastardi senza gloria?

Aacrackk
22-04-2010, 09:04
Com'è cambiato il tuo gioco nel passaggio da .com a .it quali aggiustamenti hai dovuto fare ed in quale fase del torneo hai trovato differenze mascroscopiche rispetto alle .com.

Che ne pensi dei film del maestro Bruno Liegibastonliegi?

thesegoto_11
22-04-2010, 12:58
Innanzitutto complimenti per tutto davvero!
Sin da quando ho iniziato a grindare mtt sei il mio modello di riferimento e spero un giorno di poter raggiungere la tua solidità e la tua intelligenza pokeristica.
Oltre queste ovvie considerazioni, devo dire anche che sei una persona splendida, gentile, simpatica, arguta con la quale è un piacere immenso parlare di qualsiasi argomento e che non ti fa mai pesare il fatto di essere di un livello superiore...
Ora un paio di domande tecniche:
1)Qual'è la fase del torneo in cui ti senti piu confident e quella in cui credi di poter/dover ancora migliorare?
2)Quali sono, in ordine, le caratteristiche piu importanti per un grinder di mtt.

E poi volevo sapere cosa pensi di Totò che io ammiro e amo infinito.

Ty e un abbraccio, gl per sanremo bro!:)

Grazie per l'attestazione di stima, donriky! Anche per me è stato molto piacevole incontrarti, e sono stato molto contento tu sia andato deep in quell'IPT, spero sia il primo passo verso risultati importanti per te, ti auguro tutto il bene del mondo.

In riguardo alle tue domande,
1) sicuramente bolla e fasi finali, tavolo finale compreso. Della bolla negli MTT, com'è ormai chiaro a tutti i giocatori appena appena avanzati, non bisogna avere paura, e io non ne ho mai avuta, sin dai veri inizi, quindi direi che prima a livello istintivo che tecnico ho sempre avuto idea di come quello fosse uno dei momenti in cui spingere maggiormente. In altre parole ho sempre saputo, già istintivamente, che non era ad andare semplicemente a premio che dovevo puntare. Questa cosa mi è rimasta anche quando il mio gioco si è fatto più meditato e consapevole, e onestamente di questa cosa sono stato ripagato spesso anche oltre il segno del giusto. Per farti un esempio, nel PGP Grand Final in cui sono arrivato terzo in piena bolla ho spinto 88 con dieci BB da UTG e ho sculato i massimi contro i Ks di CeceAo. Quando vidi che Cece girava la monster non mi sono detto: "Ecco, lo vedi, minchione, dovevi foldare", ma: "Merda, peccato, però era la mossa giusta, bravo lo stesso". Tutto ultrastandard, e non credo neanche sia lo spot giusto per significare il mio sprezzo del pericolo di uscire da uomo bolla, ma certo dice qualcosa sul mio atteggiamento in quella fase. Poi personalmente agli ITM io non ho fatto davvero quasi mai caso, e ancora oggi faccio un po' fatica a ragionare del numero di ITM ottenuti negli stessi termini di importanza con cui lo si fa in Italia; per me è il ROI che conta, e al limite si potrebbe fare riferimento a quante volte un giocatore va a finire un torneo tipo nel 5% del field.
Dal punto di vista più squisitamente tecnico credo di potere dire che sul field italico medio ho un edge più consistente nelle fasi finali, quando l'omino medio che ha sculato fin lì giocando insensatamente loose inizia a chiudersi oltre misura. L'omino, ma questo vale sia per omino ita che per straniero, interpreta le fasi di un torneo all'esatto contrario di come dovrebbe, e questa cosa va sfruttata il più possibile.
In assoluto invece credo di avere buone capacità di adattamento alle varie fasi di gioco, riesco a cambiare assetto piuttosto rapidamente e soprattutto in MTT tilto davvero poco. Posso scocciarmi dopo molte ore di gioco in tornei dal BI relativo e compiere scelte troppo loose aggro, a volte anche insensatamente tali, ma non è una vera e propria forma di tilt imo. Una cosa in cui devo invece sicuramente migliorare è l'individuazione della soglia sottile che esiste tra il pensare a più livelli e l'overthinking. Questo sia in field ita che straniero: faccio ancora un po' troppi hero call e hero fold, ovviamente per ragioni opposte a seconda del se sia contro ita donk o straniero reg forte. Poi comunque mi sento tutt'altro che giocatore "compiuto", e so di potere migliorare in tutto, e lo studio fa sempre parte del mio "lavoro".
2) Le caratteristiche più importanti per un grinder di MTT sono a mio avviso senza dubbio la pazienza e la capacità di adattamento, sia al field che alle fasi di gioco.

Su Totò non mi posso esprimere serenamente, il mio compianto papà gli assomigliava in maniera piuttosto sick, anche nell'umorismo, e figurati se posso parlane male ;)

thesegoto_11
22-04-2010, 13:03
Sei Eddie?



Teo

Lol, e chi altri?
I'm running free.

thesegoto_11
22-04-2010, 13:30
- Regista preferito?

Su due piedi direi Bunuel o Ferreri, ma certo ce ne sono altri di cui come sempre mi pentirò di non avere detto qui. In generale penso poco in termini di "classifica", con il numero uno e due eccetera: per fortuna un po' in tutte le arti di cui sono appassionato esistono molte espressioni d'eccellenza di peso paritetico. Nelle lettere, per farti un esempio, trovo in Camuss e Musil e Celine tre delle massime espressioni di sempre, ma tra loro non saprei scegliere, né mai ho provato a trovare un personale ordine di preferenza. Sono tutti il massimo. Mi viene in mente adesso per la prima volta: forse le arti hanno una dimensione... quantistica.


- Che pensi di Kubrick e in particolare di Full Metal Jacket (imho il più grande esempio di sceneggiatura in due soli atti)?

Kubrick ha spiegato a tutto il mondo che il genere, sia in letteratura che nel cinema, non è impedimento a un'espressione artistica elevata, e che anzi può essere usato come un mezzo di propulsione verso la vera arte. Chi di noi definirebbe di primo acchito 1984 un libro di fantascienza? Ecco, Kubrick ha fatto operazioni simili a quella di Orwell per una miriade di altri generi. Kubrick è il superamento del genere. E' la dimostrazione che non è cosa racconti ma come lo fai. E già solo per questo gli si dovrebbe dedicare una statua in ogni città del mondo imo.


- Che pensi del Clint Eastwood regista?

Ne sono davvero positivamente sorpreso.


- Un parere su C'era una volta in America di Leone? :)

Eccezionale. Ecco, forse era l'esempio che mi mancava sul tema "malavita al cinema". Anche Leone in questo caso prende il genere, lo scombussola e ne trae una cosa nuova con un senso diverso. Che puzza di arte in ogni dove. In effetti l'ha fatto anche con Giù la Testa, ora che ci penso. Mentre gli altri suoi "western" più celebri erano la perfezione, l'eccellenza assoluta del genere ma pur sempre il genere, in Giù la Testa il genere te lo fa dimenticare. Sta parlando della condizione umana in sé considerata.

Raindog
22-04-2010, 14:06
Applausi al Segoto pokerista.....



La Grande Abbuffata - Ferreri
Short Cuts (America Oggi) - Altman
Il Fascino Discreto della Borghesia - Bunuel


.....e al Segoto cinefilo !!! Dopo la citazione di questi tre capolavori assoluti potrei sposarti.
Tre domande:

1) cinema: scendendo di livello, che ne pensi di una gemma gangsteristica/onirica come Cidade de Deus (City of God) ? Intendo sceneggiatura e soprattutto "girato".

2) vizi: pensi che la sigaretta elettronica possa dare soddisfazione ?

3) curiosità: leggi ancora "il Lando" e "il Tromba" ?

thesegoto_11
22-04-2010, 15:54
Applausi al Segoto pokerista.....



.....e al Segoto cinefilo !!! Dopo la citazione di questi tre capolavori assoluti potrei sposarti.
Tre domande:

1) cinema: scendendo di livello, che ne pensi di una gemma gangsteristica/onirica come Cidade de Deus (City of God) ? Intendo sceneggiatura e soprattutto "girato".

2) vizi: pensi che la sigaretta elettronica possa dare soddisfazione ?

3) curiosità: leggi ancora "il Lando" e "il Tromba" ?

:D

1) City of God mi piacque per il taglio "nudo e crudo" (che nella fruizione dello spettatore sopravanza la percezione dell'artefazione - che è in fondo però artefazione discreta, seppure in un suo modo peculiare e massiccia) e per la riuscitissima orchestrazione corale, nelle quali cose ovviamente la sceneggiatura ha un peso importante. Dietro la camera sospetto che Meirelles ci sia nato, per quanto naturali appaiono le sue manovre, e in sostanza credo il suo sia un film molto riuscito, tra i cui pregi ricordo di avere notato anche il senso di realtà (e spavento) che tutto il racconto trasmette. Unica cosa sulla quale ho riflettuto non proprio entusiasticamente al tempo è che il film aveva un qualcosa di già visto proprio nella struttura, che soprattutto in quegli anni era molto di moda (tra le quali caratteristiche appunto la coralità del racconto, la crudezza di alcune scene, il continuo bilico tra realtà e forzatura creativa).

2) lol, me lo chiedevo ieri, ma proprio ieri, forse per la prima volta. E mi sono risposto che non lo so, anche se onestamente sono portato a sperare di sì. :)

3) Ah ah, purtroppo no! Mi ricordo quella volta che ne parlammo in chat, fu veramente buffo. E ricordo i tempi della sessualità accecante, accecantemente potente che bruciava come un fuoco caldo nelle viscere già solo all'apertura soprattutto del Tromba - oh, altri tempi.

rebel
22-04-2010, 15:55
segoto leggi i pm!! <3

donriky
22-04-2010, 16:02
segoto leggi i pm!! <3

chiedo perdono per ot(poi cancello) reb ma che minkia significa <3 che su 2+2 lo leggo ogni 3 post ormai :blush:

thesegoto_11
22-04-2010, 16:07
a proposito di mafiosi nel cinema...che ne pensi del lucky luciano interpretato da Gian Maria Volontè?
e di indagine su un cittadino al di sopra di ogni sospetto?

:( Non ho visto Lucky Luciano... :( Buona idea per una prossima visione, ty!

Rosi in genere comunque, oh, l'autore di Le Mani sulla Città, capolavoro abbastanza irreale... E attuale in modo incredibile...

Indagine su un Cittadino è uno dei film che avrei dovuto includere nella mia top ten cinematografica, mea culpa. Volontè centrato in modo incredibile e di una bravura fuori dal comune. ENORME interpretazione, grandissimo film sull'impatto emotivo della gestione del potere. E in fondo anche un saggio piuttosto significativo sull'atto gratuito, veramente un filmazzo.
Anche Volontè in genere. Che attore!

thesegoto_11
22-04-2010, 16:08
chiedo perdono per ot(poi cancello) reb ma che minkia significa <3 che su 2+2 lo leggo ogni 3 post ormai :blush:

lol, sarebbe un bacio.
<3

donriky
22-04-2010, 16:10
lol, sarebbe un bacio.
<3

lol...

allora <3, e buon proseguimento di the well!:D

GALB
22-04-2010, 16:20
vabè lol ma che bacio !!!!
è un cuore!!!! <3 :heart:

thesegoto_11
22-04-2010, 16:21
vabè lol ma che bacio !!!!
è un cuore!!!! <3 :heart:

donk

ma mi sa che hai ragione :)

donriky
22-04-2010, 16:22
vabè lol ma che bacio !!!!
è un cuore!!!! <3 :heart:

Non essere pignola su...

<3...:p

GALB
22-04-2010, 16:24
si vede che non avete donne tra gli amici su fb/msn/skype... lol

SuorGermana
23-04-2010, 01:49
:( Non ho visto Lucky Luciano... :( Buona idea per una prossima visione, ty!

Rosi in genere comunque, oh, l'autore di Le Mani sulla Città, capolavoro abbastanza irreale... E attuale in modo incredibile...

Indagine su un Cittadino è uno dei film che avrei dovuto includere nella mia top ten cinematografica, mea culpa. Volontè centrato in modo incredibile e di una bravura fuori dal comune. ENORME interpretazione, grandissimo film sull'impatto emotivo della gestione del potere. E in fondo anche un saggio piuttosto significativo sull'atto gratuito, veramente un filmazzo.
Anche Volontè in genere. Che attore!


:heart::heart::heart:
Volontè (e Tognazzi) >>> all


edit. se non li ricordi o non li hai visti, ti consiglio di guardare quando hai tempo anche cristo si è fermato a eboli, il caso mattei, uomini contro e la classe operaia va in paradiso.

teonzo
23-04-2010, 01:54
Stai giocando a biliardo a casa tua quando all'improvviso la biglia gialla si traforma in PacMan. Prima si mangia tutte le altre biglie, poi quando ti vede crede che tu sia Ms PacMan. Cosa fai per salvare la situazione?



Teo

algernon
23-04-2010, 22:04
1) che musica ti piace?

2) sul tuo profilo di pocketfives.com trovo che la tua mano preferita è K:club: K:spade:, come mai?

3) i tuoi gusti in fatto di cinema e letteratura mi sembrano eccellenti, ergo a questo punto son curioso di sapere la tua anche sulla questione patata :)
Indicami qualche donna che rappresenti bene i tuoi canoni di bellezza femminile... scegli pure a 360 gradi, attrici/modelle/showgirl/pokeriste/pornodive italiane/straniere, come ti pare, ma dammi almeno un'idea dell'omina nutz according to Segoto.

4) plz rivelaci la composizione di quello che hai fumato prima di lasciarti immortalare nell'iconica immagine di Suor Piva (http://img710.imageshack.us/img710/6581/suorpiva.jpg) :p

teonzo
23-04-2010, 23:56
Quale dei sette nani ti piacerebbe essere?
Perché?



Teo

yomik
24-04-2010, 10:24
Segoto, ma per la puntata? ti ricordi? ...uppo...se sei a bari next week la facciamo? ;)

thesegoto_11
24-04-2010, 12:02
Segotooooooooooo, finalmente il tuo well !!!


1) è vero che ti sei fatto crescere i baffi per non farti riconoscere da Lindgren ??
2) mi regali la t-shirt rossa con scritto LMAO ??
3) chi cazz è ElioGabalo ??
4) sei stato costretto ad aprire un profilo su FB oppure l'hai fatto di tua spontanea volontà ?

tbc....

Ciao Davide!

1) Obv, ma il bastardo a Sanremo deve avere sgamato, mi guardava strano mentre io facevo finta di niente.
2) Lol, mai.
3) Eliogabalo è stato imperatore romano del Terzo secolo D.C.
Ebbe il potere a quattordici anni d'età e lo mantenne nell'eccesso più estremo fino alla sua morte, avvenuta quattro anni più tardi per mano dei pretoriani. Antonin Artaud gli ha dedicato un celebre, odiato e amato libro (ma assolutamente meraviglioso) in cui lo vede come un anarchico al potere, e per di più uno dei più grandi poteri forse di tutti i tempi. Immaginati un ragazzetto anarchico, insubordinato, visionario, invasato, bisessuale (definito da alcuni il primo transgender della storia), folle, piccioso e vendicativo alla guida di uno dei più grandi imperi di sempre. Immaginati un Sid Vicious alla guida dell'impero romano. Nuts.
4) Lol, diciamo che l'ho fatto io di spontanea volontà... dietro gentile ordine di qualcuno ;)

thesegoto_11
24-04-2010, 12:06
Secondo te Davide La Rosa merita il Nobel per la letteratura?



Teo

Ah ah, credo di sì.
Ma cazzate a parte le sue strisce sono veramente nuts.

thesegoto_11
24-04-2010, 12:21
Per qualche strano motivo ti ritrovi dentro la scatola cranica di un retard. Il tuo compito è sistemare il casino presente là dentro, e portare il retard a livello skilled. In tasca hai un fazzoletto sporco, una chip da 666 euro, uno zippo, un CD dei Daft Punk ed una action figure di Ralph supermaxieroe.
Qual è il tuo piano per riuscire in questa impresa?
Una volta finito, da dove esci?



Teo

Appoggio la action figure al lobo prefrontale del retard, facendola aderire alla parete gelatinosa. Metto il CD a terra sotto l'immagine di Ralph, vi appoggio il fazzoletto sopra e sul fazzoletto la chip da 666 euro. Accendo il fazzoletto con lo zippo e prima di intonare il brano "BrainWasher" dei Daft Punk grido: "Tu spirito maligno esci da questa corteccia frontale!".
Una volta finito, non esco ma rimango a godermi lo spettacolo degli skilled che tutt'a un tratto maledicono di avere detto al retard un miliardo di volte che non capiva un cazzo di poker e che se lo doveva studiare un po', rimpiangendo i vecchi tempi in cui lo pwnavano da dietro salvo quando sculava i massimi.

thesegoto_11
24-04-2010, 12:30
Supponiamo che nel contratto col tuo ultimo editore ci fosse una clausola che ti obbliga a scrivere un trattato sulla storia delle bestemmie.
Come imposteresti il primo capitolo? Partiresti da Zeus e le sue varie trasformazioni in animali?



Teo

Credo dovrei iniziare da molto prima. Zeus è relativamente giovane, come dio. Se poi il riferimento al suo teriomorfismo (o, più precisamente, alla sua capacità teriomimetica) è una facile battuta, touché.

thesegoto_11
24-04-2010, 12:32
Detto ciò: quale allora la vera letteratura italiana contemporanea? Baricco, De Carlo, Magris, Arbasino??

Di certo Arbasino, che in questo momento mi guarda ventenne dalla copertina di Fratelli d'Italia che è sulla mia scrivania.
E di certo non De Carlo o Baricco.

thesegoto_11
24-04-2010, 12:45
Cosa ne pensi di queneau come scrittore e di quentin come regista?

Queneau genio assoluto, alta letteratura, e purtroppo per un fraintendimento sul vero significato di serietà ancora oggi da più parti giudicato dalla critica "ufficiale" quasi alla stregua di intrattenimento.
Quentin genio assoluto anche lui, certo in modo diverso perché il suo cinema parla poco alla coscienza "intellettuale", per così dire. E' il più bel circo del mondo, e tra i migliori di tutti i tempi, ma pur sempre un circo. Io mi ci diverto davvero molto, e vi vedo una grande arte, ma il cinema che ho in mente io (ma bada bene, non quello che faccio io) dice di più a livello concettuale.


Ritieni che il prefisso quen sia una sorta di passepartout per il mondo dell'arte?

Immagino di sì, anche se sei tu a farmelo notare per primo. :)


Un opinione in particolare su i fiori blu e bastardi senza gloria?

Fiori Blu :heart: "Il diavolo fa le pentole ma non i copernichi" - lol, ho almeno dieci citazioni epiche da I Fiori Blu - ma, non dimentichiamocelo mai, in Italia molti di noi l'hanno potuto gustare in tutta le sua potenzialità solo grazie alla splendida e molto creativa traduzione che Calvino ne ha fatto.
Bastardi Senza Gloria lo devo ancora vedere :/

thesegoto_11
24-04-2010, 13:21
Com'è cambiato il tuo gioco nel passaggio da .com a .it quali aggiustamenti hai dovuto fare ed in quale fase del torneo hai trovato differenze mascroscopiche rispetto alle .com.

Il maggiore adattamento che ho dovuto fare da puntocom a puntoit è stato verso la standardizzazione del gioco, in onore alla vecchia regola che vuole poca fantasia a stakes bassi. A parte le cose ovvie (field ita che non molla nessun flop con qualsiasi parte di esso, i draw giocati passivamente, disattenzione totale alla posizione, alla dimensione delle bet, ignoranza di concetti basilari come odds, set mining, value bet, resteal, mancata attribuzione di range all'oppo, eccetera), ci sono anche altre cose sulle quali ci si deve adattare, e sulle quali io personalmente devo ancora farlo in modo ottimale, come per esempio il size del raise pre: quando fai un 2.3 di apertura l'ita nel BB tende a vederlo come un limp per il suo strampalato concetto di odds e quindi per dirti io da un po' di tempo mi sto chiedendo se forse per noi reg un po' più sensati non sia vantaggioso riprendere lo stile che sui com si usava tipo tre o quattro anni fa, quindi anche 3.5 di raise pre e via dicendo. Per restare nell'esempio, è ovvio che se l'ita ti chiama con mani marginali quando non trash oop noi dovremmo pwnarlo alla lunga nel postflop, e quindi esserne alla fine contenti, vero anche però che come sai ci sono fasi di torneo in cui andare al flop quasi senza un range attribuibile all'oppo è veramente un casino pazzesco. Non so, la questione è veramente molto complessa mi pare. Il gioco in ita field è davvero totalmente diverso, in ogni suo aspetto. Con questo rispondo alla tua seconda domanda sul punto, e direi che le differenze ci sono, e sono grosse, in tutte le fasi di torneo, ma forse la facilità con cui l'ita va rotto nelle prime fasi di torneo ha proprio dell'irreale.



Che ne pensi dei film del maestro Bruno Liegibastonliegi?

Finalmente una domanda profonda in fatto di cinema.
I :heart: liegibastonliegi
che veramente pwna di brutto tutte le stronzate che il nostro cinema ci costringe a subire in continuazione. Senza scherzi, credo sia satira più profonda di quanto non voglia sembrare. A parte il fatto che fa ridere davvero.

thesegoto_11
24-04-2010, 13:28
:heart::heart::heart:
Volontè (e Tognazzi) >>> all




Perfettamente d'accordo anche su Tognazzi padre, maschera incredibile.
Anche io mi permetto di suggerirti una visione: Io la Conoscevo Bene, di Pietrangeli, film bellissimo in cui Tognazzi dà dimostrazione di come anche in un ruolo sussidiario si possa dare, e molto, al racconto tutto.
La scena in cui balla su un tavolino alla festa è da cineteca.

GALB
24-04-2010, 13:49
Allora quando cominciamo?
IO SONO IN FANTATILT , COMINCIAMO ORA?
Cosa devo fare?

tvb segotinho :)

Caesar85
24-04-2010, 14:23
Grazie per le risposte precedenti..
Cosa significa il tuo nick? E il tuo avatar?

rebel
24-04-2010, 14:36
Grazie per le risposte precedenti..
Cosa significa il tuo nick? E il tuo avatar?

mi permetto di risponderti io :) IT'S ONE LOUDER!

EbVKWCpNFhY

thesegoto_11
24-04-2010, 16:31
mi permetto di risponderti io :) IT'S ONE LOUDER!

EbVKWCpNFhY

ahahah più vedo quel pezzo e più mi sembra irreale avere preso un nick così glorioso, è unreal, credo che questa scelta sia stata la mia skill migliore in poker.

ty per la risposta btw rebelino :heart:

p.s.: e tytytyty a galb che mi ha trovato la gif dei controlli che vanno a 11

nocode
24-04-2010, 16:54
ciao grande Andrea , chi preferisci tra Sergio Leone e Sam Peckinpah ? Meglio "Il buono, il brutto e il cattivo" o "Il mucchio selvaggio" ?


mi devo quotare per avere una risposta , mi sa che l' hai dimenticata :galb:

Elle
24-04-2010, 16:54
Segot
ma tu la conoscevi Nadia?
o sono le puttanate di Guerra?

sgamble
24-04-2010, 17:11
cosa ne pensi di fight club come film e come libro?

vale la pena approfondire uno scrittore come chuck palahniuk leggendo altri suoi libri?

teonzo
25-04-2010, 01:07
Eyjafjallajokull è l'acronimo di una frase.
Qual è la frase?



Teo

thesegoto_11
25-04-2010, 11:19
mi devo quotare per avere una risposta , mi sa che l' hai dimenticata :galb:

Eh eh, hai ragione, ti ho lasciato indietro nell'ordine di risposta ma non era una dimenticanza: volevo prima rivedere The Wild Bunch in inglese dato che l'ho visto in età scolare e mi piacerebbe averne un giudizio più bilanciato. Ai tempi mi piacque molto, ma veramente il ragazzino che l'ha visto era un'altra persona. Al momento ce l'ho in acquisizione...

thesegoto_11
25-04-2010, 11:20
Stai giocando a biliardo a casa tua quando all'improvviso la biglia gialla si traforma in PacMan. Prima si mangia tutte le altre biglie, poi quando ti vede crede che tu sia Ms PacMan. Cosa fai per salvare la situazione?



Teo

Gli faccio vedere la stecca.

thesegoto_11
26-04-2010, 13:24
cosa ne pensi di fight club come film e come libro?

vale la pena approfondire uno scrittore come chuck palahniuk leggendo altri suoi libri?

Bello il film, a tratti molto bello, come è bello il libro.
C'è da dire che il tema del doppio in sé nel 2000 è a mio avviso abbastanza meh, e sai, poi la cosa dello "scopriamo alla fine che il nostro eroe... tah dah!".
Mi viene in mente mentre scrivo questa che purtroppo non credo di essere la persona giusta a cui chiedere pareri sui film in generale, e forse anche sui libri, perché sono un'intelligenza molto "concettuale" anche nei gusti, e la prima cosa che faccio mentre guardo un film o leggo un libro è istintivamente collocare l'opera dall'una o dall'altra parte, discussione sulla condizione umana in sé considerata o intrattenimento. Quello che ci serve veramente e quello che ci intrattiene piacevolmente. Poi ci sono i wannabe da una parte e dall'altra, e le scale di valore. Senza dubbio Fight Club come intrattenimento è nuts. Nel discorso intellettuale sull'uomo e la sua condizione non dice niente. O almeno niente di autorevole.
Palahniuk è uno che faceva il meccanico e che a un certo punto si è messo a scrivere discreto intrattenimento. E si vede. Per me si può leggere senza pentirsene, se mi chiedi invece se ne vale la pena non saprei, se non hai letto Houellebecq o Roth forse hai altre priorità.

thesegoto_11
26-04-2010, 13:31
Eyjafjallajokull è l'acronimo di una frase.
Qual è la frase?



Teo

In qualche lingua che ancora non ho decodificato con esattezza significa qualcosa come: "Maledetto omino di merda, ma limp callare 35x da UTG con A3s su un raise e un reraise allin dopo di te ti sembra una cosa da essere senziente? Spero tu muoia al più presto, oppure, meglio, devi morire lentamente e con grande sofferenza. Grazie. Ora Mod bannami pure la chat, me lo merito e forse una parte di me lo vuole anche. Con amore, me medesimo".

thesegoto_11
26-04-2010, 21:30
1) che musica ti piace?

Qui sarò banale e dirò tutta la buona musica.
Pink Floyd e Satie due nomi che mi vengono in mente senza mediazioni, è musica che ascolto ormai da più di vent'anni senza stancarmene, e l'ho ascoltata in tutte le condizioni emotive.
Tra gli album più belli che mi vengono in mente in assoluto direi Unknown Pleasures dei Joy Division, Atom Earth Mother dei Pink Floyd, Cielo Duro degli Squallor, Big Science di Laurie Anderson, Camel dell'omonima band, Burning from the Inside dei Bauhaus, L'Ombrello e la Macchina da Cucire di Battiato, Virgin Suicides degli Air, ma li ho elencati a cazzo e me ne sono certamente dimenticati di indimenticabili.



2) sul tuo profilo di pocketfives.com trovo che la tua mano preferita è K:club: K:spade:, come mai?

Ah ah boh, mi piace ovviamente in generale, ma sai, quando inserii nel mio profilo la mano preferita era un periodo in cui sentivo tutti dire che la odiavano, così mi pregiavo invece di amarla assai. :)

thesegoto_11
27-04-2010, 01:50
3) i tuoi gusti in fatto di cinema e letteratura mi sembrano eccellenti, ergo a questo punto son curioso di sapere la tua anche sulla questione patata :)
Indicami qualche donna che rappresenti bene i tuoi canoni di bellezza femminile... scegli pure a 360 gradi, attrici/modelle/showgirl/pokeriste/pornodive italiane/straniere, come ti pare, ma dammi almeno un'idea dell'omina nutz according to Segoto.

Su questo sono veramente impreparato. Forse anche perché essendo in qualche modo anche uomo di spettacolo sono abituato a fare la tara all'adamantina bellezza che molte ragazze sfoggiano sui calendari e che poi dal vivo tanto adamantina spesso non è. Onestamente non ho un mito che rappresenta il segotismo femmineo al cento per cento. Ma se devo dirne una su due piedi direi allora forse Gisele Bundchen. O forse Monica vitti da giovane (quella di per esempio La Notte di Antonioni), non saprei, non ho visto dal vivo né l'una né l'altra (la seconda solo ultimamente) e non mi meraviglierei poi molto se fossero (fossero state) assolutamente normalissime belle ragazze dal vivo e non le bellezze incredibili che ci sembrano sullo schermo / sui rotocalchi.


4) plz rivelaci la composizione di quello che hai fumato prima di lasciarti immortalare nell'iconica immagine di Suor Piva (http://img710.imageshack.us/img710/6581/suorpiva.jpg) :p

Lol, era sano e mortifero vinello di primo pomeriggio. Che come i più spigliati sanno bene, è tra le droghe più potenti in assoluto ;)

teonzo
27-04-2010, 02:59
So che ieri hai sentito la mancanza della mia domanda cazzona, quindi oggi domande serie.
Cosa hai provato quando hai letto "Il Processo" di Kafka?
Cosa pensi, come scrittore attivo e non come lettore, del fatto che quest'opera sia stata resa pubblica quando invece l'autore voleva l'esatto contrario?
Qual è il tuo punto di vista sul fatto che gran parte delle opere ci arrivino filtrate dalla traduzione? Provi un senso di tristezza ed impotenza al riguardo?



Teo

thesegoto_11
27-04-2010, 12:53
Cosa hai provato quando hai letto "Il Processo" di Kafka?

Una specie di estasi dolorosa.


Cosa pensi, come scrittore attivo e non come lettore, del fatto che quest'opera sia stata resa pubblica quando invece l'autore voleva l'esatto contrario?

Non lo so, sospendo il giudizio perché se è vero (ma non lo sapremo mai per certo) che non voleva fosse pubblicato e mi immedesimo nello scrittore mi sembra una pezzata di merda epocale da parte di Max Brod, un'ingiustizia senza pari nei confronti dell'autore, però allo stesso tempo per così dire necessaria, ineluttabile e vantaggiosa. Non saprei, è come se da un incidente mortale si scoprisse una cosa che non si sarebbe scoperta altrimenti e che salvasse milioni di vite. Esecri l'avvenuto incidente mortale o no? Credo non si possa dire che una morte ingiusta, in assoluto, sia un bene, né però in questo caso un male. E' successo, per me va sospeso il giudizio e preso il bene che ne è derivato.



Qual è il tuo punto di vista sul fatto che gran parte delle opere ci arrivino filtrate dalla traduzione? Provi un senso di tristezza ed impotenza al riguardo?

Teo

Impotenza e tristezza sono solo due delle cose che provo a riguardo. E' una iattura assurda, ed è per esempio per lo stesso ragionamento che evito da molti anni ormai come la morte i film doppiati. Anche se sono stati girati in cinese li vedo con i sottotitoli, e se li ho visti in passato doppiati cerco quando posso e ne vale la pena di rivedermeli con i sottotitoli se sono lingue assurde e anche senza sottotitoli se sono in inglese. Capita che i film diventino altri film. Good Fellas, per dirne solo uno, in originale è veramente un altro film. Ovviamente al cinema il problema è se possibile addirittura più grave, essendo lo spettatore sottoposto al doppio assurdo di avere la lingua in traduzione e trovare la voce di un'altra persona sulle labbra di un attore (lol, ti rendi conto?!). E al cinema la colpa è tutta nostra (italiana dico) perché con i sottotitoli il problema è davvero facilmente aggirabile. Tra l'altro a questa cosa sono legati tanti problemi del nostro Paese, non da ultimo la nostra arretratezza micidiale nella gestione dell'inglese - ma anche la standardizzazione della nostra lingua nazionale nella soppressione degli accenti e dei dialetti, la mancanza di attori espressivi per via dell'omologazione alle scuole di doppiaggio, eccetera eccetera.
Ma con i libri leggere l'originale è un casino, un vero casino. Il vantaggio è che i libri vengono normalmente tradotti da gente con quozienti intellettivi e sensibilità artistiche dalle dieci alle cento volte superiori ai loro corrispettivi nel cinema. Al cinema le traduzioni dei diaolghi le fanno i primi cretini disponibili, e i doppiatori ci mettono dentro tutte le stronzate che gli vengono in testa, per di più senza una regia intelligente. Chi traduce gli scrittori invece è spesso uno scrittore, e infatti tutti noi prima di leggere un libro in traduzione dovremmo cercare di scegliere la migliore traduzione, facendo attenzione a chi è che traduce. Se non sono in grado di leggere Moby Dick in originale e però in prima pagina c'è scritto Traduzione di Cesare Pavese, oh, be', forse allora posso fidarmi.

Tra l'altro, merda al cubo, questa tua domanda mi ricorda che nella mia top ten ho mancato, e me ne rammarico, sia Moby Dick che Il Processo. :/

dan_pat
28-04-2010, 08:22
Ciao,

ti pongo una domanda che ho messo in "beginner" ma mi interesserebbe molto il tuo parere ( se vuoi rispondi qui , se vuoi li )

spesso si dice di quanto sia sbagliato prendere spot marginali in early stage x tutto lo stack, mi piacerebbe capire in quanto quantifichi questa marginalita':

immaginiamo di essere alla prima mano di un domenicale, x es. il sunday master di GD, per assurdo hai un bonus che ti permette di giocare a carte viste un colpo x tutto il tuo stack, a quale % di vantaggio accetti di giocarti il colpo?

Ryu
28-04-2010, 17:11
Anche se sono stati girati in cinese li vedo con i sottotitoli, e se li ho visti in passato doppiati cerco quando posso e ne vale la pena di rivedermeli con i sottotitoli se sono lingue assurde e anche senza sottotitoli se sono in inglese.


Spesso i sottotitoli e ancor prima l'adattamento vengono svolti vengono effettuati in maniera ancora più assurda ed approssimativa del dei doppiatti in sè

thesegoto_11
28-04-2010, 17:51
Spesso i sottotitoli e ancor prima l'adattamento vengono svolti vengono effettuati in maniera ancora più assurda ed approssimativa del dei doppiatti in sè

Hm, senza dubbio, ma il senso dei sottotitoli è che se lo possono permettere, di essere approssimativi. Servono più che altro per avere un'idea di cosa si stia dicendo, che insieme al tono e all'espressione dell'attore ci fa capire cosa succede. In qualche modo sono bugie legittime, quando dicono cazzate, perché non stanno al posto della voce, ma insieme alla voce. Il problema col doppiaggio è che la persona che sta parlando NON ESISTE. è un animale mitologico, metà attore americano (cinese, francese, australiano) e metà mongoloide italiano.
Ma insomma alla fine della fiera gli attori doppiati non parlano con la loro voce, a me sembra assurdo, noi come popolo ci siamo abituati ma la storia è che è la stessa identica cosa che se si doppiassero le voci delle canzoni. Identica. La recitazione è 90% voce, poi tutte le minchiate e gli sbuffi e le smorfie dei Deniro fanno il resto, ma l'uomo è la voce. Un italiano che abbia visto 100 film di De Niro non lo riconoscerebbe al telefono se ne ricevesse una chiamata...
Se non capisco il testo di una canzone di Eminem e me ne danno una traduzione approssimativa io lo preferisco molto al sentire "Mamma, oggi pulisco tutti i cassetti!" di una voce random italiana. Poi, ognuno ha i suoi gusti e i propri margini di tolleranza, non è che io mi incazzi se la gente vede i film doppiati, è solo che se mi viene chiesto un parere in proposito la prima cosa che mi viene in mente è: lol.

thesegoto_11
28-04-2010, 17:52
Ciao,

ti pongo una domanda che ho messo in "beginner" ma mi interesserebbe molto il tuo parere ( se vuoi rispondi qui , se vuoi li )

spesso si dice di quanto sia sbagliato prendere spot marginali in early stage x tutto lo stack, mi piacerebbe capire in quanto quantifichi questa marginalita':

immaginiamo di essere alla prima mano di un domenicale, x es. il sunday master di GD, per assurdo hai un bonus che ti permette di giocare a carte viste un colpo x tutto il tuo stack, a quale % di vantaggio accetti di giocarti il colpo?


Hm... 80/20 snappo, 75/25 inizia ad essere la soglia di bestemmia. Sotto non mi pare wise, a meno di strutture strarapide.

Whinaments
28-04-2010, 18:03
Hm... 80/20 snappo, 75/25 inizia ad essere la soglia di bestemmia. Sotto non mi pare wise, a meno di strutture strarapide.

Ciao thesegoto,

quindi se per assurdo oppo alla prima mano di un donkament live con struttura decente pusha e gira Abanana tu foldi KK? :)

thesegoto_11
28-04-2010, 22:03
Ciao thesegoto,

quindi se per assurdo oppo alla prima mano di un donkament live con struttura decente pusha e gira Abanana tu foldi KK? :)

Nah, vero, ho risposto un po' frettolosamente, i 70 me li prendo.
So di gente che prenderebbe anche margini più risicati, ma onestamente imo inizia a diventare tirato. Anche perché 65/35 è una situazione come AQ contro 47, e onestamente io non me la prenderei, stavolta davvero. Dico: prima mano EPT omino pusha 30k e mostra 47 io foldo AQ izi. Credo chiamerei però 66. C'è anche da dire che due carte spaiate contro due carte vive io li perdo anche 90%, quindi è un calcolo un po' diverso da quello che devi fare per le persone normali :)
Per dire, Guerra dovrebbe prendere anche un 40/60 alla prima mano imo.

teonzo
29-04-2010, 01:33
Ti viene data carta bianca per realizzare il parco giochi Bariland. Come lo progetti?



Teo

thesegoto_11
29-04-2010, 11:23
Ti viene data carta bianca per realizzare il parco giochi Bariland. Come lo progetti?



Teo

Lo sto già realizzando, a casa mia c'è il biliardo, la piscina, il mare, la wii, la ps2, la ps3 e un campo di calcetto in costruzione.

snowshark
29-04-2010, 12:02
Lo sto già realizzando, a casa mia c'è il biliardo, la piscina, il mare, la wii, la ps2, la ps3 e un campo di calcetto in costruzione.

LOL, la tua casa fa provincia ??

thesegoto_11
29-04-2010, 13:13
LOL, la tua casa fa provincia ??

obvvvvvvvvvv
:)

Laguerra
29-04-2010, 13:29
Lo sto già realizzando, a casa mia c'è il biliardo, la piscina, il mare, la wii, la ps2, la ps3 e un campo di calcetto in costruzione.
Solo che la piscina deve essere ancora attiva, la ps3 è rotta, la ps2 nn ci gioca più nessuno la wii nn l'abbiamo mai accesa, il campo da calcetto è una chimera...
meno male che c'è il biliardo


(javascript: leoHighlightsIFrameClose();)

teonzo
29-04-2010, 13:46
Lo sto già realizzando, a casa mia c'è il biliardo, la piscina, il mare, la wii, la ps2, la ps3 e un campo di calcetto in costruzione.

Mi deludi, ti facevo più megalomane.



Teo

thesegoto_11
29-04-2010, 13:58
Mi deludi, ti facevo più megalomane.



Teo

:(

thesegoto_11
29-04-2010, 14:02
Solo che la piscina deve essere ancora attiva, la ps3 è rotta, la ps2 nn ci gioca più nessuno la wii nn l'abbiamo mai accesa, il campo da calcetto è una chimera...
meno male che c'è il biliardo


(javascript: leoHighlightsIFrameClose();)

D'inverno il bagno te lo fai tu, la p3 me la devi ancora aggiustare, braccino, la ps2 ammetto è lol, la wii non l'abbiamo accesa ma c'è (il discorso non cambiando), il campo da calcetto, più il minibasket, lo devono ancora fare ma è in capitolato. Essendo tra l'altro l'unico vero trastullo del giocatore di poker quella cosa lì, ed avendo io le mignotte dietro al cancello di casa non vedo cosa manchi a fare di questo posto un autentico parco giochi. Detto questo, sei bannato da casa segoto imo per un bel po' causa irriconoscenza braccinica.

Laguerra
29-04-2010, 14:19
tu ignori le mie SMR , le mie spinte motivazional reverse...

teonzo
29-04-2010, 15:16
ed avendo io le mignotte dietro al cancello di casa


Ok, rivalutato istant.



Teo

thesegoto_11
29-04-2010, 16:03
Ok, rivalutato istant.



Teo

loloololol

thesegoto_11
29-04-2010, 16:06
tu ignori le mie SMR , le mie spinte motivazional reverse...

No. Io le conosco, e le soffro.

Ryu
29-04-2010, 16:46
Mettiamo che tu sia una donna che vorrebbe mettersi con un pokerista per una storia seria, ma anche per conoscere il mondo del poker, per provare a farne parte imparando a giocare, magari facendosi coachare dal suo uomo...

Facci una classifica in ordine dei top 5 italiani e mondiali - te escluso! - con cui ti metteresti...

Poi facci anche la classifica in caso tu fossi Gay... Guerra primo lo sò, ma gli altri chi sarebbero?

dillon1977
29-04-2010, 19:36
ma sei anche un musicista affermato ,sei proprio eclettico

http://www.testigratis.com/wp-content/uploads/2009/12/litfiba-300x280.jpg

Dizzy
29-04-2010, 19:40
Poi facci anche la classifica in caso tu fossi Gay...

ci siamo persi qualcosa ? :p:p:p

thesegoto_11
29-04-2010, 20:02
Mettiamo che tu sia una donna che vorrebbe mettersi con un pokerista per una storia seria, ma anche per conoscere il mondo del poker, per provare a farne parte imparando a giocare, magari facendosi coachare dal suo uomo...

Facci una classifica in ordine dei top 5 italiani e mondiali - te escluso! - con cui ti metteresti...


Quindi mettendo insieme gradevolezza della persona e skills e grado di introduzione nel mondo del poker?
Direi:

1) Sorel Mizzi
2) Apestyles
3) AJKhoosier
4) JohnnyBax
5) Dario Alioto (zomg! forse commetto errore enorme a dirlo, lol, però è vero purtroppo)


Poi facci anche la classifica in caso tu fossi Gay... Guerra primo lo sò, ma gli altri chi sarebbero?

lol, credo le due classifiche corrisponderebbero.

thesegoto_11
29-04-2010, 20:03
ma sei anche un musicista affermato ,sei proprio eclettico

http://www.testigratis.com/wp-content/uploads/2009/12/litfiba-300x280.jpg

Rofl, piuttosto segotico, devo ammettere.

BTW in fatto di musica ci sono molti che mi danno del Marilyn Manson...

thesegoto_11
29-04-2010, 20:04
ci siamo persi qualcosa ? :p:p:p

lolololol
muori :)

ominoretard
29-04-2010, 21:01
miglior mtter e tuo preferito(online obv)

PierinoConti
30-04-2010, 00:37
Ciao Segotiño, secondo te chi e' il piu' grande scrittore rivoluzionario della storia? e perche'? ty ci vediamo a maggio ;) baci

jackcolbaffo
30-04-2010, 01:23
Ti piace la fantascienza? hai letto/visto qualcosa ultimamente?

Ryu
30-04-2010, 03:16
Hai glissato sulla gay classifica italiana... quella sarebbe davvero lol!!!

thesegoto_11
30-04-2010, 09:24
miglior mtter e tuo preferito(online obv)

Come miglior mtter posso dire solo tra quelli di cui conosco il gioco, e direi che alla fine per me il migliore forse in assoluto rimane JohnnyBax, che è tra l'altro uno (forse l'unico) che è riuscito a rimanere vincente (e non di poco) in tutte le epoche del gioco online (tra l'altro spacca anche live, se valuti che gioca pochi eventi e ha quasi due milioni in premi). Non è giocatore di mosse fenomenali, e non è tra i massimi esperti teorici di poker ma è la dimostrazione vivente del fatto che una persona intelligente e di talento che sa adattarsi agli stili di avversari diversi può battere stabilmente questo gioco nei field più duri ever.
Preferito direi forse ancora JohnnyBax, ma onestamente non è che in poker io abbia un McEnroe da tifare, per intenderci. Ce ne sono molti che stimo e che mi piacciono anche come tipi, c'è lui, c'è AJKhoosier, Apestyles, DoubleDave22, Sheets, Chad Batista, Gboro, Fkscreennames, Brsavage...

thesegoto_11
30-04-2010, 09:54
Ciao Segotiño, secondo te chi e' il piu' grande scrittore rivoluzionario della storia? e perche'? ty ci vediamo a maggio ;) baci

Ciao Pierino caro!:)

Bisogna un po' intendersi sul concetto di "rivoluzionario". Rivoluzionario nello stile, nei contenuti, in senso stretto, in senso lato, concettuale, pratico?
Certo lo scrittore che così su due piedi direi il maggiormente rivoluzionario in un po' tutte le angolature del termine è probabilmente Louis Ferdinand Celine.
Ha rivoluzionato stile, contenuti, atteggiamento, sensibilità e forma della cultura letteraria del suo tempo (e non solo).
E maggio sia! :)

thesegoto_11
30-04-2010, 09:59
Ti piace la fantascienza? hai letto/visto qualcosa ultimamente?

La fantascienza mi piace moltissimo.
Letture di fantascienza recentissime non ne ho, e infatti è un po' che cerco di andare in qualche libreria a prendere qualcosa di P.K. Dick (enorme testa psichedelica) che non ho letto. Visto di recente invece sì, District 9, che a parte un qualcosa che ho trovato odioso (per esempio la troppo inverosimile sortita finale nei lab federali iperprotetti, il gancio troppo facile al sequel in coda) mi è piuttosto piaciuto.

thesegoto_11
30-04-2010, 10:01
Hai glissato sulla gay classifica italiana... quella sarebbe davvero lol!!!

Hum... non avevi specificato italiana!
Allora direi che se fossi gay mi vorrei fidanzare con rebelino e tutto il resto è noia.

ominoretard
30-04-2010, 10:04
grazie per la risposta,ma nn hai citato shaundeeb,come mai?

snowshark
30-04-2010, 10:18
Come miglior mtter.....CUT

Mi sa che hai missreadato, lui voleva chiederti chi fosse il miglior mIGNOtter, mtter è solo una abbreviazione....

ominoretard
30-04-2010, 10:19
+1k xdxdxd

thesegoto_11
30-04-2010, 10:47
grazie per la risposta,ma nn hai citato shaundeeb,come mai?

Perché non ne conosco il gioco, e in effetti ci sono anche altri "grandi" esclusi, come scttrojans, moorman, djk etc. Purtroppo con questi ci ho giocato poco o ho avuto poco modo di vederli in azione, quindi non saprei cosa dire, ovviamente ne sanno, ma capisci, ti direi solo che fanno risultati spaziali, non so come li fanno.

thesegoto_11
30-04-2010, 10:48
Mi sa che hai missreadato, lui voleva chiederti chi fosse il miglior mIGNOtter, mtter è solo una abbreviazione....

ZOMG sry, my bad, sono un po' ingenuo alle volte.
:D

Ryu
30-04-2010, 14:39
Hum... non avevi specificato italiana!
Allora direi che se fossi gay mi vorrei fidanzare con rebelino e tutto il resto è noia.



Facci una classifica in ordine dei top 5 italiani e mondiali


Hmm... vabbè lasciamo perdere :D

-crisbus81-
30-04-2010, 14:52
ma quanto sei duro segoto?????????? omgggggggggggg

jackcolbaffo
30-04-2010, 18:30
La fantascienza mi piace moltissimo.
Letture di fantascienza recentissime non ne ho, e infatti è un po' che cerco di andare in qualche libreria a prendere qualcosa di P.K. Dick (enorme testa psichedelica) che non ho letto. Visto di recente invece sì, District 9, che a parte un qualcosa che ho trovato odioso (per esempio la troppo inverosimile sortita finale nei lab federali iperprotetti, il gancio troppo facile al sequel in coda) mi è piuttosto piaciuto.

Ah pane per i miei denti allora, qualche volta se vuoi scambiamo due chiacchiere.. district 9 l'ho trovato fantastico.. erano una decina d'anni che non trovavo un film di fantascienza che avesse una spruzzata di novità!!! Secondo me è fatto veramente bene, anche se non penso che ci sia un sequel.. ha venduto molto bene e questa cosa non può che essere positiva.. almeno la smetteranno di produrre porcate masticate e rimasticate...

Per quanto riguarda Dick è inutile darti qualche consiglio, praticamente ho letto tutto e non c'è un libro che non mi sia piaciuto.. (ti consiglio "a scanner Darlky, il film, se hai letto il libro)..

Serie tv scify le guardi?

Asimov l'hai letto? come lo giudichi?

thesegoto_11
01-05-2010, 13:28
Hmm... vabbè lasciamo perdere :D

lol my bad :rolleyes:

thesegoto_11
01-05-2010, 13:29
ma quanto sei duro segoto?????????? omgggggggggggg

infinitooooooooooooooo
:* cri love
peccato per montecarlo,
comunque diventi sempre più forte imo dai che si shippa gigante prima o poi

thesegoto_11
01-05-2010, 13:57
Ah pane per i miei denti allora, qualche volta se vuoi scambiamo due chiacchiere.. district 9 l'ho trovato fantastico.. erano una decina d'anni che non trovavo un film di fantascienza che avesse una spruzzata di novità!!! Secondo me è fatto veramente bene, anche se non penso che ci sia un sequel.. ha venduto molto bene e questa cosa non può che essere positiva.. almeno la smetteranno di produrre porcate masticate e rimasticate...


Sono perfettamente d'accordo sulla ventata di novità di District 9, d'altronde il corto dal quale è stato ispirato già indicava una direzione inusuale e azzeccata.


Per quanto riguarda Dick è inutile darti qualche consiglio, praticamente ho letto tutto e non c'è un libro che non mi sia piaciuto.. (ti consiglio "a scanner Darlky, il film, se hai letto il libro)..


Non ho letto il libro, né visto il film, a questo punto se mi consigli la pellicola leggerei il libro (tanto con Dick non si sbaglia mai) e poi vedrei il film... Grazie per il suggerimento!


Serie tv scify le guardi?

Scifi tv ne vedo ma non moltissime serie, diciamo che se ci cado dentro poi non ne esco, ma sono amori specifici. Stargate ho visto tutte le serie di tutto, spin off compresi, e le prime serie di sg1 da quando non erano ancora arrivate in Italia, credo. Stargate Universe non è fatta male ma onestamente non mi pare regga il confronto soprattutto con Atlantis che secondo me spaccava abbastanza. Adesso comunque è in pausa, right? Nell'ultima che ho visto Carlyle veniva lasciato sul pianeta inabitato vicino alla navicella in disuso...
Poi Star Trek, di cui onestamente la prima serie guardavo più come cosa a cavallo tra lo psichedelico e il comico la notte quando tornavo a casa un po' fumato, ah, bei tempi. Tutte quelle calzamaglie e quei sopraccigli sollevati con maestria!
La serie con Scott Bakula che si chiamava Enterprise mi piacque moltissimo (è stata l'ultima prodotta per la TV), anche se a un certo punto s'incarta nel solito disastro dei paradossi temporali. (Fu tagliata dopo la quinta serie se non ricordo male). Poi la serie della Voyager mi piacque molto da un certo punto in poi (dall'arrivo di Sette di Nove in poi), anche se rivedendola adesso mi pare piuttosto ingenua - anche se sempre gradevole. Next generation non l'ho mai vista, e DS9 mi piacque in TV ma qualche tempo fa ho cercato di rivederla e non so, i personaggi non mi piacciono più come ricordavo essermi piaciuti a suo tempo.
Se consideri Lost uno scifi (latamente credo lo sia), be', obv sono rimasto sotto anche lì. Ma a metà della quinta stagione ebbi un momento di stanca (che poi coincideva anche con un momento di oggettiva inerzia della storia imo), nel frattempo cambiai casa e città e me ne sono praticamente dimenticato, prima o poi la riprendo, mi dicono che la sesta è spettacolare, sono curioso.
Poi... Battlestar Galactica ho visto tipo tre puntate e seppure secondo me è molto riuscita come ambientazione e cinematografia, be', non so, non ci ho cliccato in pieno e non ho mai continuato. Se non sbaglio rebel dice che è nuts, e prima o poi anche su quella tornerò.
Ho visto qualcosa di FlashForward e mi pare realizzato bene e anche piuttosto avvincente, però ho un po' un miniproblema con il fatto in sé del flash forward, è come se tutta un'orchestrazione riuscitissima fosse sempre sovrastata dall'ombra di un passo falso nel presupposto, non so, elaborerò guardandomela per bene tutta.
Hai consigli su altre serie? Sono bene accetti.


Asimov l'hai letto? come lo giudichi?

Di Asimov ho letto poco, e soprattutto racconti, e me ne ricordo poco... :/ Mi consigli ti ritornarci?

teonzo
02-05-2010, 00:43
La serie con Scott Bakula che si chiamava Enterprise mi piacque moltissimo (è stata l'ultima prodotta per la TV), anche se a un certo punto s'incarta nel solito disastro dei paradossi temporali. (Fu tagliata dopo la quinta serie se non ricordo male).


Dai Segoto, è una schifezza colossale... Storie riciclate ed insulse, personaggi senza spessore, contraddizioni a manetta, per salvare qualcosa bisogna andare col lanternino.





Poi la serie della Voyager mi piacque molto da un certo punto in poi (dall'arrivo di Sette di Nove in poi), anche se rivedendola adesso mi pare piuttosto ingenua - anche se sempre gradevole.


Tette da Novanta fa la sua porca figura, ma pure questa come serie è stata un mezzo fallimento, storie banali e personaggi piatti a non finire.





Next generation non l'ho mai vista


Arg, questa è zillioni di volte meglio di Enterprise e Voyager, urge rimediare! Occhio che la prima stagione è proprio moscia, devi portare pazienza, decolla molto bene dalla terza.





Poi... Battlestar Galactica ho visto tipo tre puntate e seppure secondo me è molto riuscita come ambientazione e cinematografia, be', non so, non ci ho cliccato in pieno e non ho mai continuato. Se non sbaglio rebel dice che è nuts, e prima o poi anche su quella tornerò.


Molto bella anche questa. Occhio però che ci sono varie puntate filler (di cui si può vivere tranquillamente senza) imposte dalla produzione.





Hai consigli su altre serie? Sono bene accetti.


Qui mi intrufolo io:

Babylon 5
Serie creata da Straczynski (che ha anche scritto "Changeling" per Eastwood), ottima caratterizzazione dei personaggi, ottimi dialoghi, ottima storia. C'è una pecca dovuta alla produzione, la serie inizialmente era pensata per durare 5 stagioni, poi i capocce imposero di chiuderla in 4, così nella quarta stagione dovettero andare per le svelte per chiudere la storia. Finita la quarta decisero di fare anche la quinta, e questa per forza di cose non è al livello delle prime.

Farscape
Serie australiana, 4 stagioni più due puntate conclusive. La prima stagione è un po' debole, porta pazienza che poi decolla e diventa spettacolare. La cosa bella è che è totalmente anticonvenzionale, come Firefly si stacca dai canoni classici delle serie di fantascienza. Da quello che ho capito ti piacciono i personaggi crudi sporchi e bastardi, qui trovi pane per i tuoi denti. E trovi anche tonnellate di sceneggiature e dialoghi di classe.

Firefly
Serie creata da Joss Whedon, unisce fantascienza e western. Personaggi (antieroi), storie e dialoghi semplicemente spettacolari. Anche qui la produzione ci ha messo lo zampino, chiudendo baracca e burattini dopo poche puntate, ma quelle fatte strameritano. In qualche modo sono riusciti a metterci una pezza chiudendo la storia principale col film "Serenity".

Ah, ovviamente evita le versioni doppiate in italiano.



Teo

thesegoto_11
02-05-2010, 10:55
Dai Segoto, [Enterprise] è una schifezza colossale... Storie riciclate ed insulse, personaggi senza spessore, contraddizioni a manetta, per salvare qualcosa bisogna andare col lanternino.

Non so, non condivido, sono d'accordo che le ultime due serie sono veramente malriuscite ma nelle prime tre (nelle quali non s'incartano coi paradossi temporali e le contraddizioni interne) ci sono invece storie azzeccate, i personaggi ci sono imo (non mi pare non abbiano spessore) e poi sono senza dubbio dal punto di vista scenografico le migliori serie mai fatte di Star Trek per la tv (infatti hanno vinto una serie di awards per gli effetti speciali etc.) (e questo in uno scifi conta non poco).






Tette da Novanta [in Voyager] fa la sua porca figura, ma pure questa come serie è stata un mezzo fallimento, storie banali e personaggi piatti a non finire.

Come ho detto anche io mi pare piuttosto ingenua a rivederla, ma da quando i cattivi diventano i Borg mi pare che la serie si riprenda.





Arg, questa [Next Generation] è zillioni di volte meglio di Enterprise e Voyager, urge rimediare! Occhio che la prima stagione è proprio moscia, devi portare pazienza, decolla molto bene dalla terza.

Boh, io ci ho provato ma tutti i personaggi mi paiono poco riusciti e le scene abbastanza brutte. Mi sa che su questo tipo di serialità i gusti sono molto molto personali perché la fidelizzazione e l'abitudine ai personaggi specifici la fa da padrona e una volta abituati a un set di attori e scene si fa fatica a passare ad altri assetti nello stesso format. Mi posso sbagliare anche piuttosto facilmente, ma la mia impressione è questa. Comunque di certo la cosa più difficile è apprezzare una serie vecchia quando si è vista e gustata quella successiva, soprattutto per ovvie ragioni nello scifi. Mi sa che non è un caso che io Enterprise la vedevo in originale quando usciva negli USA.

Grazie per gli altri suggerimenti, cercherò di vedermi almeno qualcosa di ognuna delle serie di cui mi dici.

ominoretard
02-05-2010, 11:40
quanti mtt fai di media al giorno?quanti pensi se ne debbano fare al mese per pensare di giocare solo quelli?

ominoretard
02-05-2010, 11:54
anche se è vecchio te lo posto:Two Plus Two Poker Forums - View Single Post - Feasibility of playing online HSMTTs for a living. (http://forumserver.twoplustwo.com/showpost.php?p=8251147&postcount=1)
cosa ne pensi?

qcontinuum
02-05-2010, 12:36
cut

se si parla di star trek and sci-fi, il mio nick mi impone di intervenire :galb:

prima però faccio i complimenti a thesegoto per il bellissimo well, che ho letto tutto ma nel quale intervengo solo ora che si parla di qualcosa che capisco (tra poker, cinema e letteratura ero tagliato fuori :D)

sono totalmente d'accordo con teo per quanto riguarda next generation: il problema di quella serie è superare gli inizi, decisamente lenti, piano piano i personaggi e le storie acquisiscono spessore, e le saghe che si dipanano nel tempo, in particolare quella dell'impero klingon e quella della famiglia di data meritano (oltre ad alcuni episodi singoli che adoro, tipo quella del professor moriarty che dal ponte ologrammi acquisisce coscienza individuale..)

non mi piace DS9, mentre su voyager ho visto troppo poco (anche se mi piacerebbe vedere la saga con la razza che entra in guerra con i borg); enterprise non mi è dispiaciuta, a parte il finale davvero tirato via

come consigli per una serie, mi permetto di suggerirvi di dare un'occhiata a torchwood: gli inglesi hanno un modo diverso di fare scifi, tra personaggi bisex, forte cinismo e qualche bella trama, a me non è dispiaciuta (e a tal proposito, mi piacerebbe vedere dottor who, da cui nasce torchwood)

già che ci siamo, faccio anch'io un paio di domande a thesegoto:
leggi romanzi/racconti horror?
se sì, che ne pensi di lovecraft e di stephen king?
conosci "la notte del drive in" di lansdale (lo considero uno dei romanzi horror + "duri" che abbia mai letto)?

grazie 1.000 in anticipo e ancora complimenti

teonzo
03-05-2010, 02:43
Non so, non condivido, sono d'accordo che le ultime due serie sono veramente malriuscite ma nelle prime tre (nelle quali non s'incartano coi paradossi temporali e le contraddizioni interne) ci sono invece storie azzeccate, i personaggi ci sono imo (non mi pare non abbiano spessore) e poi sono senza dubbio dal punto di vista scenografico le migliori serie mai fatte di Star Trek per la tv (infatti hanno vinto una serie di awards per gli effetti speciali etc.) (e questo in uno scifi conta non poco).


Prima di tutto spero non ti incazzi se rispondo qua facendo deragliare il well, se vuoi passare in privato basta dirlo.
Qui per me è tutto dovuto al fatto che non hai visto TNG. Enterprise è un fiacco tentativo di rifare una serie alla TNG (che resta quella più amata dagli appassionati). L'unica cosa buona è data dall'aspetto visivo, per il resto boh, io non salvo nulla. Anche perché personalmente preferisco una buona storia ma con effetti visivi lol, che il contrario. Basta pensare alla TOS, il mostro di roccia (non ricordo il nome) fatto con la coperta a vederlo oggi è uberlol, ma in fin dei conti chissenefrega, le storie c'erano ed erano ottime. Oppure altre serie vecchie anche non di fantascienza, se ripenso ad Il Santo o Il Prigioniero chi se ne frega se dal lato visivo fanno pena.





Come ho detto anche io mi pare piuttosto ingenua a rivederla, ma da quando i cattivi diventano i Borg mi pare che la serie si riprenda.


Anche qui credo tu l'abbia apprezzata perché non hai visto TNG. Chi ha visto TNG per prima e poi VOY, ha solo bestemmiato dietro a VOY per il modo in cui hanno rovinato i Borg.





Boh, io ci ho provato ma tutti i personaggi mi paiono poco riusciti e le scene abbastanza brutte. Mi sa che su questo tipo di serialità i gusti sono molto molto personali perché la fidelizzazione e l'abitudine ai personaggi specifici la fa da padrona e una volta abituati a un set di attori e scene si fa fatica a passare ad altri assetti nello stesso format. Mi posso sbagliare anche piuttosto facilmente, ma la mia impressione è questa. Comunque di certo la cosa più difficile è apprezzare una serie vecchia quando si è vista e gustata quella successiva, soprattutto per ovvie ragioni nello scifi. Mi sa che non è un caso che io Enterprise la vedevo in originale quando usciva negli USA.


Capisco il tuo punto di vista, e devo dire che è un peccato vedere che hai saltato TNG ed hai visto VOY ed ENT. Chiaro che a vedere TNG dopo aver visto le 3 serie seguenti non la si può apprezzare in pieno, però boh, secondo me con DS9 resta la migliore. Ci sono un sacco di puntate con storie spettacolari, tipo "The Inner Light", perdersele è un peccato.





Grazie per gli altri suggerimenti, cercherò di vedermi almeno qualcosa di ognuna delle serie di cui mi dici.


Occhio che sono tutte serie con una trama che si sviluppa di puntata in puntata, quindi se decidi di vederle allora metti in preventivo la visione integrale ed in ordine dalla prima all'ultima puntata, sennò non ha senso.



Teo

jackcolbaffo
03-05-2010, 13:38
Sostanzialmente mi trovo daccordo con teo..
Per quanto riguarda flashfoward, io direi che l'idea di base mi è piaciuta molto.. un po' meno come è stata realizzata..

Per quanto riguarda le serie di star gate:
SGFILM: 8,5
SG1: 9 (tra alti e bassi)
SGA: 5 (fritto e rifritto IMHO)
SGU: 8 (per me promette bene, ti avverto che sei indietro, probabilmente le guardi in italiano, siamo un paio di puntate avanti.. anzi forse sono usciti i subs per quella del 30 aprile oggi)

C'è da dire che SGU è stata molto influenzata da BGalaticta, finalmente fantascienza da 20esimo secolo, basta anni 80-90.. (la caratterizzazione dei personaggi è hot!)

Ora sto guardando la nuova creatura di JJ Abrams Fringe (che non è scify) Per ora ho visto solo 8 episodi, mi esento da giudizi prematuri.. ma per ora non mi fa schifo ne mi colpisce..

snowshark
03-05-2010, 15:37
La prossima stagione giocherai qualche EPT( al di fuori di Sanremo ) ??
Wsop ?? Parti ?? Se si che eventi giochi ??

thesegoto_11
04-05-2010, 00:23
quanti mtt fai di media al giorno?

Io (come giocatore di MTT intendo) purtroppo con l'avvento delle .it su questo piano sono stato molto svantaggiato. Non c'è azione sufficiente perché valga la pena di giocare ogni giorno imo, e soprattutto il poco che c'è parte solo la sera, quindi gg vita sociale a fronte di troppo poco volume immettibile. Il mio periodo di vero grinding di MTT è purtroppo ormai dunque passato, e direi che al più gioco due giorni di MTT alla settimana. La domenica non la salto mai, salvo situazioni irreali, e qualche volta gioco il lunedì (giorno in cui anche sui .com l'azione è stata sempre grande e ancora si deve riuscire a capire bene perché, anche se io insomma la mia idea in proposito ce l'ho). Ai miei tempi d'oro facevo tra i dieci e i quindici tornei al giorno, BI 50+, per almeno quattro giorni alla settimana. Oggi la domenica riesco a farne partire attorno ai quindici credo.


quanti pensi se ne debbano fare al mese per pensare di giocare solo quelli?

Dipende dallo stake a cui giochi, con che ROI lo batti e quanto vuoi o devi guadagnare per sentirti ok con il giocare a poker professionalmente.
Io personalmente in questo periodo mettendo fai 4 domeniche al mese più 3 lunedì per circa 1000 euro di volume la domenica e 500 il lunedì e avendo una ROI attesa di circa il 100% direi che faccio in media 5k/mese solo di MTT ita online, che non è obv cifra da capogiro ma insomma per giocare così poco ci posso anche stare :)

jackcolbaffo
04-05-2010, 00:25
Mi aggancio:

Come vedi il futuro dei MTT online/live in italia?

thesegoto_11
04-05-2010, 00:33
anche se è vecchio te lo posto:Two Plus Two Poker Forums - View Single Post - Feasibility of playing online HSMTTs for a living. (http://forumserver.twoplustwo.com/showpost.php?p=8251147&postcount=1)
cosa ne pensi?

Oh wow no, non l'avevo visto, e devo dire che concordo al 100%.
Il live è più faticoso e spesso ti devi sbattere incredibilmente per raggiungere i posti, ma intanto vedi posti e poi i field sono trenta volte più facili. Certo noi in Italia abbiamo una situazione totalmente diversa e non so quanto il discorso di gobboman si possa applicare qui, dove onestamente i field online di MTT sono ancora strabattibili, ma rimane la varianza e il fatto che da noi grossi volumi non se ne possono mettere. Direi che da noi è ancora una via da praticare, l'online MTT, anche se l'avvento del cash sarà una boccata d'aria per molti, me compreso. E comunque detto per inciso non è che per parte sua il live sia esente da varianza sickissima... Gli MTT sono un inferno in generale, e questo però si sapeva già :)

thesegoto_11
04-05-2010, 00:46
se si parla di star trek and sci-fi, il mio nick mi impone di intervenire :galb:

Ahahah obv :)


prima però faccio i complimenti a thesegoto per il bellissimo well, che ho letto tutto ma nel quale intervengo solo ora che si parla di qualcosa che capisco (tra poker, cinema e letteratura ero tagliato fuori :D)

lol, e grazie dei complimenti :) :)



già che ci siamo, faccio anch'io un paio di domande a thesegoto:
leggi romanzi/racconti horror?

No, su questo ho veramente un buco clamoroso, leggo ed ho letto solo il crossover tra letteratura con la L grossa e il genere, come sostanzialmente faccio sempre. Quindi cose anche poco horror ma latamente a questo legate, non so, come Poe, o Suskind, boh, mi viene in mente poco perché l'horror è una roba che a me mammoletta inquieta davvero molto e per dirti anche al cinema ne vedo con grande riluttanza perché poi mi disturbano davvero la vita reale. Credo risalga tutto alla mia visione de L'Esorcista quando ero troppo piccolo (credo sui 9 anni), di notte e da solo: ci rimasi praticamente sotto. Ancora oggi evito accuratamente di guardare film davvero spaventosi. E la letteratura horror non mi ha mai preso credo per ragioni a questo legate.
Sorry, arriviamo alle cose che piacciono a te e mi rivelo una pippa :/

Oh, comunque grazie per i tuoi pareri / suggerimenti in scifi ;)

thesegoto_11
04-05-2010, 00:56
Prima di tutto spero non ti incazzi se rispondo qua facendo deragliare il well, se vuoi passare in privato basta dirlo.
Qui per me è tutto dovuto al fatto che non hai visto TNG. Enterprise è un fiacco tentativo di rifare una serie alla TNG (che resta quella più amata dagli appassionati). L'unica cosa buona è data dall'aspetto visivo, per il resto boh, io non salvo nulla. Anche perché personalmente preferisco una buona storia ma con effetti visivi lol, che il contrario. Basta pensare alla TOS, il mostro di roccia (non ricordo il nome) fatto con la coperta a vederlo oggi è uberlol, ma in fin dei conti chissenefrega, le storie c'erano ed erano ottime. Oppure altre serie vecchie anche non di fantascienza, se ripenso ad Il Santo o Il Prigioniero chi se ne frega se dal lato visivo fanno pena.



Teo

Ehi Teo, figurati, il mio well come vedi è un deragliamento continuo, si parla di un po' di tutto e a me non dispiace certo. E come non darti ragione sulla questione scene lol / storie azzeccate? La suggestione è in genere tutto in ogni forma di racconto, nessuno lo mette in dubbio. Non credo anche tu però possa non convenire sul fatto che lo scifi fatto davvero bene come effetti speciali eccetera parta con una marcia in più. Ma era un po' che volevo rivedere Enterprise, almeno qualche puntata. Lo farò presto e vedremo se ero io completamente rincoglionito dall'ambientazione riuscita che mi tirava via dai miei problemi di vita quotidiana o se anche tu ti sei un po' impuntato capricciosamente sulla questione. Quante puntate hai visto di Enterprise? Non è che hai beccato quelle non riuscite e poi ti sei fermato lì? Non lo so, dico solo che è plausibile.
Ciao caro.

thesegoto_11
04-05-2010, 01:07
Sostanzialmente mi trovo daccordo con teo..
Per quanto riguarda flashfoward, io direi che l'idea di base mi è piaciuta molto.. un po' meno come è stata realizzata..

Non so, anche io avverto un qualcosa di non perfettamente riuscito ma forse al contrario tuo direi che il nodo lo intuisco più nello spunto che nella realizzazione, lo capirò meglio guardandone altre puntate.


Per quanto riguarda le serie di star gate:
SGFILM: 8,5
SG1: 9 (tra alti e bassi)
SGA: 5 (fritto e rifritto IMHO)
SGU: 8 (per me promette bene, ti avverto che sei indietro, probabilmente le guardi in italiano, siamo un paio di puntate avanti.. anzi forse sono usciti i subs per quella del 30 aprile oggi)
C'è da dire che SGU è stata molto influenzata da BGalaticta, finalmente fantascienza da 20esimo secolo, basta anni 80-90.. (la caratterizzazione dei personaggi è hot!)


SG... boh, io me ne innamorai per il format in sé, che era una miniera inesauribile di idee e mondi, so much intrippaments! :)
Concordo sugli gli alti e bassi di SG9, forse darei un voto più bassino ai film,
rimango stupito del tuo basso voto a SGA, che obiettivamente cade in cagate qua è là ma che sostanzialmente è proprio figo per la questione della città ipertecnologica abbandonata in un'altra galassia, non la vedo una cosa trita, sul serio ti inviterei a ritoccare il voto verso l'alto, che cazzo, ci sono molti personaggi notevoli poi...
SGU a me ha lasciato un po' meh, mi pare sia diventato una specie di Star Trek (la nave che va nello spazio alla deriva) anche se concordo sul fatto che i personaggi siano abbastanza ben caratterizzati, e l'altmosfera da fine del mondo e morte imminente è abbastanza nuova per la serie e anche fascinosa. No, io la stavo vedendo in inglese (non guardo roba doppiata da molti anni ormai) ma mi ero fermato al break di stagione americano, non sapevo avesse ripreso, ora mi arrapo subito.




Ora sto guardando la nuova creatura di JJ Abrams Fringe (che non è scify) Per ora ho visto solo 8 episodi, mi esento da giudizi prematuri.. ma per ora non mi fa schifo ne mi colpisce..

Non ne so niente. Ambientazione?

thesegoto_11
04-05-2010, 01:11
La prossima stagione giocherai qualche EPT( al di fuori di Sanremo ) ??
Wsop ?? Parti ?? Se si che eventi giochi ??


EPT ne ho in programma un paio per la prossima stagione, ma vedrò anche come vanno le cose in genere, se sculo abbastanza nei prossimi mesi ne faccio obv di più ;)
Al WSOP ME sono già iscritto weeeeeeeeeeeeee
gioco quello e un triple chance da 3k più uno da 2.5k e credo un paio di lotterie da 1.5k. Sai com'è, sculare uno di quelli ha EV infinita.

thesegoto_11
04-05-2010, 01:15
Mi aggancio:

Come vedi il futuro dei MTT online/live in italia?

Gli MTT online in ITA a mio parere rimarranno piuttosto stabili al livello in cui sono ora per un bel po', sia a livello di durezza del field che di numero di giocatori e di azione. Rimane da vedere quale impatto avrà il nuovo tetto massimo di BI a 250€, che credo rimarrà comunque piuttosto marginale, ma posso ovviamente sbagliarmi.
Per il live mi chiedo onestamente quanto durerà l'impressionante volume di oggi perché non essendoci granché di qualifiers online il bacino di utenza per eventi da 2k credo tenderà a decrescere, a questo devi aggiungere che probabilmente in pochi mesi inizierà a scoppiare anche la "bolla" dei diecimila sponsorizzati che abbiamo qui da noi e quindi ancora meno giocatori in totale, ma anche in questo non ho nessuna certezza, vado a talento e non credo onestamente di avere grande talento per questo tipo di previsioni, lol :)

RoccoGE
04-05-2010, 01:20
Generalmente non vado a rompere il caxxo a gente che ha di meglio da fare che rispondere a me , ma vedo che qua tutti ti sfruttano quindi lo farò anche io^__^ (prenditela con cactus,ha scritto una cosa su fb e mi ha fato venire l'idea di chieder consiglio a te :D)

Sono oramai 5-6 mesi che mixo HUSNG (main game) e MTT( secondary game?boh) , facendo ovviamente poco di entrambi , però i result in mtt sono molto migliori che in HU(cosa insana) e per la mia malataggine da nerd riesco a massare davvero tanto in mtt(12-15x +,mentre in hu faccio molto meno).

Le domande sono due :

secondo te che stats servirebbero per provare a giocare solo mtt ed esser "sicuri" di non fare una caxxata? Su che sample?

mi conviene iper-massare come sto facendo ora(contando che il 90% dei games è su .it quindi iper soft) oppure giocare meno/più focused?

Per farti un esempio, mi accade spesso che starto davvero OGNI mtt dove il 1st prizes è 1,5-2k + , però succede che non busto early da nessuno e magari ogni tanto mi trovo QUASI 20x. Il problema è che non essendo io veramente un top grinder MTT non riesco a capire se scendo sotto al B games(cosa probabile) .

Insomma,avrei bisogno di parlare un pò di ste cose con gente che se ne capisce di MTT ma non mi considera mai nessuno =(((((((( uè!

thesegoto_11
04-05-2010, 01:23
Generalmente non vado a rompere il caxxo a gente che ha di meglio da fare che rispondere a me , ma vedo che qua tutti ti sfruttano quindi lo farò anche io^__^ (prenditela con cactus,ha scritto una cosa su fb e mi ha fato venire l'idea di chieder consiglio a te :D)

Sono oramai 5-6 mesi che mixo HUSNG (main game) e MTT( secondary game?boh) , facendo ovviamente poco di entrambi , però i result in mtt sono molto migliori che in HU(cosa insana) e per la mia malataggine da nerd riesco a massare davvero tanto in mtt(12-15x +,mentre in hu faccio molto meno).

Le domande sono due :

secondo te che stats servirebbero per provare a giocare solo mtt ed esser "sicuri" di non fare una caxxata? Su che sample?

mi conviene iper-massare come sto facendo ora(contando che il 90% dei games è su .it quindi iper soft) oppure giocare meno/più focused?

Per farti un esempio, mi accade spesso che starto davvero OGNI mtt dove il 1st prizes è 1,5-2k + , però succede che non busto early da nessuno e magari ogni tanto mi trovo QUASI 20x. Il problema è che non essendo io veramente un top grinder MTT non riesco a capire se scendo sotto al B games(cosa probabile) .

Insomma,avrei bisogno di parlare un pò di ste cose con gente che se ne capisce di MTT ma non mi considera mai nessuno =(((((((( uè!

Lol testina, quando vuoi c'è il segoto for you :)
Sulle mie skill non sono io a dovere dire, a parte il fatto che sono un insicuro per natura (perché perfezionista e megalomane, obv), ma sì, in effetti ne ho viste di cose nel mondo degli MTT online, e su qualcosa di quello che chiedi ti posso dire, solo che ora vado a nanna che sto cotto, ti scrivo domani.
Ciau

RoccoGE
04-05-2010, 01:27
Lol testina, quando vuoi c'è il segoto for you :)
Sulle mie skill non sono io a dovere dire, a parte il fatto che sono un insicuro per natura (perché perfezionista e megalomane, obv), ma sì, in effetti ne ho viste di cose nel mondo degli MTT online, e su qualcosa di quello che chiedi ti posso dire, solo che ora vado a nanna che sto cotto, ti scrivo domani.
Ciau

ty, ovviamente se servisse posso postare quelle poche stats che ho^_^

teonzo
04-05-2010, 03:24
Cosa pensi della poker face di Lady Gaga?



Teo

TheBeroz
04-05-2010, 20:43
Cosa ne pensi di INLAND EMPIRE? Vorrei una tua opinione con un tocco di originalità. :)

orsotrentino
04-05-2010, 21:01
mitico L'IMPERO DELLA MENTE (INLAND EMPIRE) DEL MITICO DAVID LYNCH!!! dovro' rivederlo parecchie volte per capirlo !!!
Secondo una mia modesta opinione la protagonista nel film non capisce piu' dove inzia la realta' e dove finisce la finzione (SCHIZZOFRENIA???): e' un po che l'ho visto, ma per esempio nella scena dell'accoltellamento lei secondo me pensa che sia tutto vero, mentre DOPO si capisce che la scena e' un set cinematografico, che ne pensi?

TodayIsTheDay
04-05-2010, 23:45
ulc0VbRnURI

Scusami la domanda un tantino retorica, ma perché pagliacci del genere sfondano nel mondo della letteratura odierna italiana? Cioè, questa non è un Moccia, penso che il suo target sia abbastanza diverso, quindi non capisco come faccia a fare successo se si rivolge ad un target di persone minimamente pensanti.

Ryu
05-05-2010, 01:26
Scusami la domanda un tantino retorica, ma perché pagliacci del genere sfondano nel mondo della letteratura odierna italiana?

Perchè sono un prodotto di investimento, andando in tv ogni 5 minuti è ovvio che poi trovano chi se li compra...

thesegoto_11
05-05-2010, 10:16
Sono oramai 5-6 mesi che mixo HUSNG (main game) e MTT( secondary game?boh) , facendo ovviamente poco di entrambi , però i result in mtt sono molto migliori che in HU(cosa insana) e per la mia malataggine da nerd riesco a massare davvero tanto in mtt(12-15x +,mentre in hu faccio molto meno).

Be', intanto dipende da cosa intendi per "risultati migliori" in MTT rispetto HUSNG. Se per migliori intendi che hai un ROI maggiore in MTT la cosa non dovrebbe meravigliarti troppo perché nonostante le ROI irreali che hai tu agli HU quella attesa da un sensato in MTT su field ITA è maggiore senz'altro (direi 30% min.). Poi, massare gli MTT è molto più facile che massare gli HU, come ovviamente avrai notato anche tu (e massare i SNG 9+ è ancora più facile degli MTT obv).



Le domande sono due :

secondo te che stats servirebbero per provare a giocare solo mtt ed esser "sicuri" di non fare una caxxata? Su che sample?

Come detto credo in altre parti anche di questo stesso thread in MTT il lungo periodo è davvero lungo, la varianza è gigantesca e soprattutto (peculiarità questa davvero dei soli MTT) può essere ammazzata anche da una sola settimana di godmode, ma in effetti addirittura anche da un giorno solo. (Metti il caso che ti apri come una cozza patella in acqua calda e una domenica vinci Special e Gran Domenica: hai "recuperato" 700 BI in un giorno). Comunque nella mia esperienza (sin dai tempi dei puntocom e con confronti con le storie di altri pro esteri) mi sono convinto che un migliaio di giochi ti danno almeno un'idea sul se sei vincente o meno.
All'inizio di questo thread rispondevo così a Jackcolbaffo, e più o meno confermo: (:cool:)

"Secondo me negli MTT dopo mille giochi (e scontando magari una sculata sopra i 100 BI di premio) (dico, la consideri come se avessi vinto max 100 BI e non i 500 BI che magari hai sculato, che ne so, nel sunday special da 5€), dopo un migliaio di giochi secondo me quanto meno si riesce a capire se sei nella zona rossa o nella zona nera. Non è un dato veramente attendibile, ma non sono neanche 50 tornei, eh. Devi runnare veramente inferno per fare ROI negativa su 1k giochi se batti il livello tecnicamente, e runnare davvero godlike per averla positiva se non lo batti. Cose non impossibili ma solo poco probabili, insomma capisciammè "


Comunque devi stare attento alle stats di SharkScope sugli MTT perché la roi indicata nel pannello principale è quella media, e non è così che si valuta la roi negli mtt, quindi devi vedere per stake e capire di livello in livello come lo batti. (Fare stats livello per livello è utile anche a capire quali veramente non ti servono, ci sono livelli che non batti perché ti rompi le balle, li butti via, ci dai poca attenzione etc.; per dirti, io in .it sono break even su 200 giochi a stakes tra 1 e 50, e ho 120% ROI su 500 giochi stakes >50, campioni minuscoli ma significativi del trend mio personale: i piccoli li gioco alla cazzo).
In effetti se mi dici un po' di stats con numero tornei per livello e ROI relative (sempre se ti va) ti posso dare un parere.


mi conviene iper-massare come sto facendo ora(contando che il 90% dei games è su .it quindi iper soft) oppure giocare meno/più focused?

Per farti un esempio, mi accade spesso che starto davvero OGNI mtt dove il 1st prizes è 1,5-2k + , però succede che non busto early da nessuno e magari ogni tanto mi trovo QUASI 20x. Il problema è che non essendo io veramente un top grinder MTT non riesco a capire se scendo sotto al B games(cosa probabile).

Sullo stare focused vs massare direi che ti devi trovare un equilibrio, sono pochi i giocatori che riescono a giocarne più di dieci allo stesso tempo senza diventare robotici nelle scelte, perdendo edge, ma è anche vero che nel field ita ai primi livelli c'è davvero poco da stare attenti, in generale per molti livelli la strategia ottimale è nitty for value e abc standard game, quindi se riuscissi a farli partire tutti diciamo nel giro di un'oretta direi che puoi massare abbastanza tranquillamente. Anche perché ovviamente andrai verso la zona bolla solo in un 15% dei giochi.

thesegoto_11
05-05-2010, 10:21
Cosa pensi della poker face di Lady Gaga?



Teo

...

...

... òaokjdòaskjd

thesegoto_11
05-05-2010, 10:27
Cosa ne pensi di INLAND EMPIRE? Vorrei una tua opinione con un tocco di originalità. :)

:( te la darei molto volentieri se l'avessi visto :(

Comunque su Lynch in generale devi valutare che è uno dei pochi "mainstream" a fare cinema puro. Stiamo parlando di uno che non racconta storielle per immagini, nel senso che non fa solo fumetti a testi ma insomma inventa usando l'immagine come mezzo di comunicazione a sé stante. In questo poi è secondo me il vero problema in generale del cinema come arte, che non ha trovato "istituzionalmente" un suo modo peculiare di inventare: in Lynch invece la poiesi è quella propria del cinema e non è il furto intellettuale da un'altra arte (generalmente la narrativa) a cui vengono aggiunte le immagini.

thesegoto_11
05-05-2010, 10:40
ulc0VbRnURI

Scusami la domanda un tantino retorica, ma perché pagliacci del genere sfondano nel mondo della letteratura odierna italiana? Cioè, questa non è un Moccia, penso che il suo target sia abbastanza diverso, quindi non capisco come faccia a fare successo se si rivolge ad un target di persone minimamente pensanti.


Guarda, ti garantisco che a discapito di quello che sembra la Santacroce non è una scrittrice che vende molto. Poi è personaggio indubitabilmente, per quanto sbalestrata è, e su questo non è che si possa fare o contestare niente. Ti dirò anzi che onestamente se scrivesse libri belli a me piacerebbe che rappresentasse se stessa in modo così sgangherato, la preferirei infinito al Baricco, De Carlo, Carofiglio di turno. La letteratura è un luogo "punk" per eccellenza, e solo nella nostra deformazione di rassicurazione borghese è fatta di brave personcine omologate. Poi, ripeto, accostando il personaggio a quello che scrive il tutto è megalol, ma l'equilibrio è talmente spostato sul personaggio che per me si può tranquillamente fare annullare dalla sacra rota per impotentia coeundi.
Ma poi, detto per inciso, lei da un lato e quelle battone cerebrolese dall'altro in studio. Ma lol? E' quasi un'opera d'arte in sé, l'accostamento. Mi fa vomitare più Belen, onestamente. Che cazzo ci fa in TV? Sarà laureata con lode in bocchini col culo, non ne dubito, ma insomma.

thesegoto_11
05-05-2010, 10:44
Perchè sono un prodotto di investimento, andando in tv ogni 5 minuti è ovvio che poi trovano chi se li compra...

Vero in parte, senz'altro nel fatto che sono prodotto d'investimento, ma forse in questo caso più per lo spettacolo in sé che per la casa editrice che la pubblica (davvero, non sono numeri importanti).

fmjrob
05-05-2010, 13:05
Guarda, ti garantisco che a discapito di quello che sembra la Santacroce non è una scrittrice che vende molto. Poi è personaggio indubitabilmente, per quanto sbalestrata è, e su questo non è che si possa fare o contestare niente. Ti dirò anzi che onestamente se scrivesse libri belli a me piacerebbe che rappresentasse se stessa in modo così sgangherato, la preferirei infinito al Baricco, De Carlo, Carofiglio di turno. La letteratura è un luogo "punk" per eccellenza, e solo nella nostra deformazione di rassicurazione borghese è fatta di brave personcine omologate. Poi, ripeto, accostando il personaggio a quello che scrive il tutto è megalol, ma l'equilibrio è talmente spostato sul personaggio che per me si può tranquillamente fare annullare dalla sacra rota per impotentia coeundi.
Ma poi, detto per inciso, lei da un lato e quelle battone cerebrolese dall'altro in studio. Ma lol? E' quasi un'opera d'arte in sé, l'accostamento. Mi fa vomitare più Belen, onestamente. Che cazzo ci fa in TV? Sarà laureata con lode in bocchini col culo, non ne dubito, ma insomma.

X favore dopo D'Orrico nn mi massacrare anche il buon Carofiglio (IMHO lontano anni luce, per fortuna, da Baricco e De Carlo) :D:D:D

P.S. Sei molto simpatico oltre ad essere uno dei miei idoli "pokeristici" ;)!

rebel
05-05-2010, 14:41
Poi, massare gli MTT è molto più facile che massare gli HU, come ovviamente avrai notato anche tu (e massare i SNG 9+ è ancora più facile degli MTT obv).

ti faccio una domanda su questo avendo letto una cosa che mi ha stupito sul well di iweargoggles su 2+2:


why do you think when you changed from sngs to mts you didn't keep up large numbers of tables?


I play more tables of MTTs than I did SNGs. Do you see why?

SNGs are shorthanded way more often than MTTs. There just aren't enough MTTs going on weeknights so I usually don't >12 table or anything.


hmm goggles I always assumed you were the 10-16 table sng type you just seemd that way to me


16 tabling SNGs would be like 25 tabling MTTs.

It it really tough to play optimally when you have too many tables open.

I could probably do 12 but I wouldn't have fun.


Io faccio molta + fatica a fare 12 mtt che 12 sng, e' ovvio che ho MOLTA + esperienza nei sng, ma credi che a parita' di skill tra le 2 cose la frase di goggles e' vera? e' davvero + complesso tablare tanti sng che mtt?

fatti vivo su skype ogni tanto!

thesegoto_11
05-05-2010, 15:00
ti faccio una domanda su questo avendo letto una cosa che mi ha stupito sul well di iweargoggles su 2+2:



[iweargoggles dice che invece per lui è più facile massare MTTs che SNGs per via del fatto che i SNGs arrivano presto a situazioni shorthanded]






Io faccio molta + fatica a fare 12 mtt che 12 sng, e' ovvio che ho MOLTA + esperienza nei sng, ma credi che a parita' di skill tra le 2 cose la frase di goggles e' vera? e' davvero + complesso tablare tanti sng che mtt?

fatti vivo su skype ogni tanto!


In effetti anche a me stupisce quanto detto da Iweargoggles, forse il mio punto di vista viene influenzato dal fatto che ho idea solo parziale di cosa sia giocare bene molti sngs alla volta, però insomma dalla prospettiva in cui li vedo io il fatto di finire frequentemente SH in sngs (turbo obv) è bilanciato dalla meccanicità della grande maggioranza delle azioni che vi si compiono, e soprattutto dalla quasi totale mancanza di gioco postflop. Posso sbagliarmi, ma vedo e ho sentito di molti molti pro di sng che 24 tablano senza apparenti difficoltà e senza fare molto notizia, mentre una cosa così per gli MTT è considerata da tutti supersick, e questo è abbastanza un dato concreto. Comunque anche io (seppure non li sappia per niente giocare bene) riesco a controllare 12 sngs senza molti problemi, quindi non so, forse è strano lui, il che può essere, ma ovviamente nel dubbio a confronto con uno come Iweargoggles tenderei a dare ragione a lui. ;)

Cmq tu che sei top in sng e di alto livello in MTTs secondo me sei tra le fonti più autorevoli qui in ITA sull'argomento. E magari la cosa è più soggettiva di quanto ci viene di pensare di primo acchito. Io comunque con 12 MTT aperti non faccio granché fatica, a meno di situazioni particolari e molto rare in cui sono piuttosto deep in molti di essi.
Rebelino, sorry per skype ma è veramente un po' un casino per me, che ho il portatile al piano di sopra e il main comp giù (e skype per via di mic solo sul portatile). Ok, prenderò un mic per il mio desktop. ;)

RoccoGE
05-05-2010, 15:27
Sono di fretta ti posto le stats di scope :

-da 0 a 50 $:

roccoge 353 €8 €29 14% €3.083

-oltre 50 :

roccoge 711 €84 €91 92% €60.154

Di cui su .it (senza filtro money):

769 €81 €66 87% €62.813

E su .com (FT):

145-€6 €100 33%-€877


Serve altro?

p.s. dimenticavo,visto che non lo puoi leggere, shot più grosso 9k a uno special, seguito da 8k e svariati 6k , tutti €.

TheBeroz
05-05-2010, 18:32
:( te la darei molto volentieri se l'avessi visto :(

Comunque su Lynch in generale devi valutare che è uno dei pochi "mainstream" a fare fa cinema puro. Stiamo parlando di uno che non racconta storielle per immagini, nel senso che non fa solo fumetti a testi ma insomma inventa usando l'immagine come mezzo di comunicazione a sé stante. In questo poi è secondo me il vero problema in generale del cinema come arte, che non ha trovato "istituzionalmente" un suo modo peculiare di inventare: in Lynch invece la poiesi è quella propria del cinema e non è il furto intellettuale da un'altra arte (generalmente la narrativa) a cui vengono aggiunte le immagini.

Ho capito poco. :D
Btw io lavoro in una biblioteca e oggi ho fatto ordinare 2 copie del tuo romanzo!
E obv la prima prenotazione è per me. :)
Con stima, Roberto.

Calizzo
05-05-2010, 18:39
Mi fa vomitare più Belen, onestamente.

Ban? :galb:

thesegoto_11
05-05-2010, 23:23
X favore dopo D'Orrico nn mi massacrare anche il buon Carofiglio (IMHO lontano anni luce, per fortuna, da Baricco e De Carlo) :D:D:D
Ok, allora non mi chiedere di lui! :D


P.S. Sei molto simpatico oltre ad essere uno dei miei idoli "pokeristici" ;)!

ahah tyty :)

Boll
05-05-2010, 23:54
Tanta stima obv e complimenti assortiti.

Se ti va di rispondere, polline o lattuga?

thesegoto_11
06-05-2010, 00:03
Sono di fretta ti posto le stats di scope :

-da 0 a 50 $:

roccoge 353 €8 €29 14% €3.083

-oltre 50 :

roccoge 711 €84 €91 92% €60.154

Di cui su .it (senza filtro money):

769 €81 €66 87% €62.813

E su .com (FT):

145-€6 €100 33%-€877


Serve altro?

p.s. dimenticavo,visto che non lo puoi leggere, shot più grosso 9k a uno special, seguito da 8k e svariati 6k , tutti €.

Hm, ad occhio e croce direi che se non hai fatto botti sopra i 9k
i 700 tornei sopra i 50 di stake dicono che il livello lo batti con buona probabilità, purtroppo confermo che attorno ai mille giochi giocati si ha più un'idea che altro ma io al posto tuo sarei comunque piuttosto confidente sul fatto che puoi attendertene un buon reddito nel lungo periodo, soprattutto valutando che le stats sono di un (almeno) sensato (e quindi se anche hai runnato bene non credo si trattino di stats da godmode on). Devi però tenere presente che il vero inferno degli mtt si palesa nel fatto che per mesi puoi non incassare niente, quindi devi stare molto attento a come gestisci il tuo roll e i soldi che fai con gli mtt. Se in due mesi fai 50k non puoi metterti a spendere 25k al mese aspettandoti di farne sempre 25 al mese. E neanche 10k, perché per mesi potresti non avere niente da scaricare pur giocando bene. Streak da 500 giochi a roi 0 o negativa anche se batti il livello tecnicamente sono normali ed è importantissimo essere preparati alla cosa. Poi tieni anche conto che a differenza dei sit con gli MTT con stake >50 in Italia non riesci a fare grossi volumi in breve tempo. PEr qualsiasi altro dubbio consiglio chiacchierata tu volessi farti manda PM tranqui :)

thesegoto_11
06-05-2010, 00:11
Ho capito poco. :D

Lol, non è che mi sia risparmiato in gargarismi, per così dire, in effetti. :)

Btw io lavoro in una biblioteca e oggi ho fatto ordinare 2 copie del tuo romanzo!
E obv la prima prenotazione è per me. :)
Con stima, Roberto.

Ah, fantastico, sono contento tu sia incuriosito dal mio libro, poi fammi sapere, ma preparati, la mia letteratura non è propriamente una passeggiata di salute :)

Comunque anche io per un anno sono stato a lavorare in una biblioteca (servizio civile) e ricordo quel tempo con grandi languori, in quell'anno ho letto un miliardo di libri e scritto un film dalla mia postazione, mi sembrava di avere trovato un posto mio.

thesegoto_11
06-05-2010, 00:15
mi fa vomitare più Belen.


Ban? :galb:

lol, mi rendo conto che possa suonare da squalifica, ma ovviamente se me la si desse in pasto altro che vomito, però ci siamo capiti ;)

thesegoto_11
06-05-2010, 00:23
Tanta stima obv e complimenti assortiti.

:) gongolo :D


Se ti va di rispondere, polline o lattuga?

Lol, e sì che Teonzo non bastava con le domande assurde!
Istintivamente sono portato a dire lattuga, ma una parte di me sussurra: "Polline, polline!". Cercando di razionalizzare, la prima rappresenta l'arcaica semplicità alimentare, una pulsione verso l'elementare, una sorta di pacifismo primordiale e impossibile, il secondo la forza creatrice che sottostà alla vita, quindi guerresca, impetuosa, rutilante e violenta.

Boll
06-05-2010, 14:37
Una domanda seria ora.

Cosa ne pensi di "Opinioni di un clown"?

Caesar85
07-05-2010, 02:53
Cit. Una domanda seria ora.

Cosa ne pensi di "Opinioni di un clown"?

Bella domanda, sono curioso!
E de "Lo straniero" di Camus?

thesegoto_11
07-05-2010, 19:00
Una domanda seria ora.

Cosa ne pensi di "Opinioni di un clown"?

Ah, qualcosa mi dice di avere capito l'origine del tuo nick. :)
Di Boll purtroppo ho letto solo racconti...
Mi piacquero e non saprei dire però altro, sfortunatamente, perché la cosa risale a un mio periodo di letture frenetiche e selvagge, e parliamo di vent'anni fa. :(

thesegoto_11
07-05-2010, 19:05
E de "Lo straniero" di Camus?

Capolavoro assoluto.
L'ho incluso nella mia ingiusta top ten (ingiusta perché top ten) qualche pagina fa in questo stesso thread, e non saprei che dire, letteratura pura, intellettuale e creativa, dissacrante, disturbante, poetica, grande, grande, grande.
Un tempo andavo ripetendo che quando Sartre ne La Nausea dice che allo stato delle cose di allora in narrativa ci sarebbe voluta "una storia dura come l'acciaio" stava un po' invocando l'arrivo de Lo Straniero.