PDA

Visualizza Versione Completa : Cos'è la "fold equity"?



torze87
03-09-2010, 10:46
Ciao ragazzi sono nuovo del forum e voglio imparare a giocare un buon poker per farci qualche soldino...
Avrei qualche domanda per voi...
- come da titolo, che cosa è la fold equity di cui sento tanto parlare e come si calcola? ho trovato qualcosa nella rete ma nulla di particolarmente chiaro...

- per ora gioco tornei da 50 cent su Ps da 9 giocatori però la maggior parte delle volte finisco in tavoli in cui la gente crede che vedere il flop (o addirittura tutto il board) sia un diritto inalienabile dell'uomo tutelato dalla costituzione... Il fatto è che a volte mi capita di vedere banane su banane e, seguendo il consiglio di non bluffare contro le calling station, finisco per farmi mangiare lo stack dai bui... veramente frustrante. Come devo affrontare questo tipo di situazioni?

-ultima domanda: ho cominciato a leggere tutti gli articoli che ci sono su cbet(lezioni della settimana, strategia di base ecc.), volevo avere dei consigli da voi su come posso migliorare il mio poker sapendo che gioco prevalentemente sit&go da 9 o 27 giocatori; ad esempio consigli su qualche buon libro, particolari discussioni del forum ecc.

grazie mille buon poker a tutti

socrates87
03-09-2010, 11:05
Sicuramente se cerchi per bene trovi spiegazioni dettagliate e anche piuttosto semplici da capire cmq provo a spiegarti in parole povere cos'è la fold equity.
La fold equity (come spesso vedrai si scrive abbreviato FE) è la data possibilità di quanto un avversario o più foldi ad un nostro bet/raise in relazione al guadagno che otterremmo da questo fold.
In poche parole occorre calcolare l'EV di un nostro push o raise in relazione alla probabilità che l'avversario foldi.
Per avere FE bisogna sapere se la possibilità che l'avversario foldi giustifichi la puntata stessa.

Ho trovato questa cosa lurkando in giro con un esempio chiaro della formula dato che matematicamente nn sn ferratissimo e te la incollo qui.
La formula della FE è la seguente: Bet/(Pot+Bet).
Ad esempio se un giocatore raisa da BTN x3BB (in un NL100 per semplicità di calcolo), la sua FE dovrebbe essere 3/(1.5+3), che in percentuale viene all'incirca il 66%. Tuttavia questo è il calcolo "banalizzato", senza cioè tenere conto di fattori extramatematici quali ad esempio la tendenza dei bui a foldare, la percezione che loro hanno del nostro gioco, etc...

Spero di averti chiarito il dubbio ciao gl

torze87
03-09-2010, 11:19
quindi la formula è simile a quella per calcolare le pot odds giusto?
Se non sbaglio dovrebbe errere (call/pot+call) da confrontare in seguito con le percentuali di chiudere il progetto...
Fammi vedere se ho capito quindi se io faccio pot raise ho fold equity 50%?
E che mi dici a proposito delle altre domande?
Scusa se ti sfrutto ma ho visto che sei uno che ne sa quindi ne approfitto lol

UgoFinguzio
03-09-2010, 11:24
la fold equity dipende semplicemente dalla possibilità che il tuo avversario ha di foldare.

Se a una tua bet in bluff totale, pari al piatto folda il 90% sei sempre sopra perchè Pot/2*pot => lui deve foldare almeno il 50%

flamna
03-09-2010, 11:30
se giochi sit n go per non rimanere corto devi applicare ICM (indipendet chip model) studiandolo con Wizard sng , un bel programmino , se giochi sit , wizard è fondamentale .
Per iniziare puoi leggerti la guida sng di rebel e luciom che trovi nel sito .
Cmq ti rimando qua : http://forum.continuationbet.com/f57/consiglio-21792/

torze87
03-09-2010, 11:30
Vi dirò la verità sono ancora un po' perplesso...
In pratica devo vedere che attitudine ha l'avversario in questione al fold su un bet e poi, basandomi su quanto appena scritto, devo fare una puntata tale per cui ho ragione di credere che passerà la mano?

socrates87
03-09-2010, 11:41
no per calcolarti le pot odds devi fare diversi calcoli, in primis gli outs, poi vedere se ci troviamo al flop o al turn e relazionarli a quanto devi spendere per cercare di beccare uno dei tuoi outs.

Ritornando alla FE l'esempio che ti ho postato è davvero chiaro. E' ovvio che in game non si ha il tempo di fare calcoli per vedere se hai FE o meno diciamo che con l'esperienza lo capirai in base agli stake degli oppo, alla situazione al tavolo, alla distrubuzione dell'equity ecc.
Come esempio estremo c'è il classico esempio del CL che bulla la bolla. Perchè lo fa? perchè ha FE altissima in quanto gli oppo lo chiameranno stretti e quindi può continuare a rubare bui finche non scoppia la bolla.

Alla prima domanda ti rispondo che imho a quei livelli, se non si hanno particolari doti postflop o cmq non si è particolarmente skillati in questo, conviene giocare in maniera tight-aggressive quindi non aprire tanto nelle early stages finchè non si arriva alla fase push/fold dove per forza di cose non si vedranno i board se non dopo essere andati all-in preflop.
Per quanto riguarda il tuo studio sicuramente ti avranno già consigliato sitngo strategy se nn lo hai letto fallo! Leggiti anche la guida di luciom e rebel per i sitngo micro limits va più che bene. Più avanti magari puoi prendere dimestichezza con svariati programmi di studio e approfondire il tutto magari sotto l'occhio di un coach. glxall

UgoFinguzio
03-09-2010, 11:42
Vi dirò la verità sono ancora un po' perplesso...
In pratica devo vedere che attitudine ha l'avversario in questione al fold su un bet e poi, basandomi su quanto appena scritto, devo fare una puntata tale per cui ho ragione di credere che passerà la mano?

la fold equity è un discorso più avanzato delle pot odds e non è quindi altrettanto facile da calcolare, devi conoscere le tendenze del tuo avversario e il range di call.

esempio semplicistimissimissimissimo:

cashgame: sei SB e tocca a te parlare, se BB chiama un tuo steal da SB il 10% delle volte quando raisi 3x, puoi stealare praticamente sempre => 2bb/3bb= 66% di FE necessaria perchè tu tragga vantaggio. Ma la sua % di fold è del 90% => il 90% delle volte guadagni 1bb e (se ipotizziamo che foldi una volta callato da oppo) il 10% perdi 3bb => guadagni mediamente 6bb/10 mani in blind war.

Questo è caso ipersemplice ma che spiega come funziona la fold equity, raramente ti troverai in situazioni così, i conti saranno un tantinello più complicati... ma è da lì che si parte.

Caesar85
08-09-2010, 02:39
Ti faccio un piccolo riassunto, in parole povere, spero possa servirti:

La fold equity è la probabilità che il tuo avversario foldi la sua mano ad un tuo push (o raise): quanto più è alta, tanto più allarghi il tuo range di push; quanto è più bassa, tanto più stringi il tuo range di push.
Ti chiederai come si calcola la FE (e quindi come regolarti se pushare o foldare una mano): vari fattori incidono sulla FE, te ne elencherò qualcuno:
- stack proprio: quanto più alto è il tuo stack, più alta sarà la FE;
- stack dell'avversario (o meglio, rapporto tra tuo stack e stack avversario);
- dimensione dei bui (o meglio, rapporto stack-bui);
- stile di gioco avversario (soggettivo);
- nostro stile di gioco;
- posizione nostra: su un nostro push UTG, la FE è più alta rispetto ad un nostro push dal bottone, perchè l'avversario stringerà il range se noi pushamo da UTG piuttosto che se pushamo da bottone;
- distribuzione delle chips al tavolo;
- distribuzione delle chips nelle mani immediatamente successive (nuova configurazione di stack, bui, etc..).

Aacrackk
08-09-2010, 10:25
Imo è molto importante nello stimare la FE capire i pattern.

I players meno skillati variano molto le propie bet in funzione del punto che hanno, capire quali bet sono + deboli aumenta di molto la % di FE, con un po di attenzione ti accorgerai che spesso alcune di queste puntate sono delle vere e proprie bloking bet che se raisate foldano.

frankgior
08-09-2010, 13:11
Scusate se mi intrometto.
Sicuramente il discorso sulla fold equity puo' essere argomentato in vari modi e puo' essere complesso, ma come definizione non possiamo dare l'asciutto e banale 'La fold equity associata ad una nostra mossa (push o raise) e' la probabilita' che uno o piu' avversari foldino'.
Sbaglio?

algernon
08-09-2010, 20:22
'La fold equity associata ad una nostra mossa (push o raise) e' la probabilita' che uno o piu' avversari foldino'.


Non mi piace molto questa definizione.
Io direi che la fold equity è l'aumento della tua equity legato alla probabilità che l'avversario foldi, ma non è che le due cose - benché correlate - coincidano.

Esempio abbastanza classico (credo): siamo al flop e abbiamo un flush draw. Supponiamo per semplicità di sapere che se chiuderemo il draw, vinceremo sempre la mano allo showdown. Se non lo chiudiamo, il nostro draw bustato perderà sempre lo showdown.
Quindi al momento la nostra equity è del 35%, cioè la probabilità di chiudere un FD tra turn e river.

Ora, supponiamo oppo esca bettando. Se noi sappiamo (da history) che ad un nostro eventuale raise 3x oppo in quella situazione folda 1 volta su 3, noi in realtà siamo davanti grazie alla fold equity.
Perché lui ha 65% di prob. di vincere la mano, ma 1 volta su 3 folderà la mano (che può anche essere in realtà vincente) e il pot lo vinceremo noi.
Ora, 65/3 = 22% circa.

Quindi la mano dopo il nostro raise può andare così:
a) 43% oppo ci calla e vince il piatto
b) 22% oppo folda al nostro raise
c) 35% oppo ci calla e il piatto lo vinciamo noi hittando il flush

La nostra equity totale dopo il raise è 22+35 = 57%, quindi siamo davanti e raisare quel flop è corretto. Il termine b) è la fold equity (22%) e non coincide con la probabilità che lui foldi sulla nostra action (che è 33% perché folda 1 su 3). La probabilità di fold va moltiplicata per equity stimata di oppo per avere la fold equity.


(obv se sto dicendo colossali stronzate gli skillati sono sempre pregati di intervenire e allontanarmi a pedate :D)