PDA

Visualizza Versione Completa : Prima pagina sul Corriere dello Sport !



Capellone
02-07-2008, 17:40
Tutti pazzi per il poker «Terzo sport nazionale»
«In tv sono più seguiti solo calcio e F1. Ora il Coni ci riconosca»

di Roberto Maida


ROMA - Il poker rivendica la sua identità. Non vuole più essere considerato un gioco d’azzardo, ma un gioco e basta. Anzi, meglio ancora: un gioco d’abilità in cui la percentuale aleatoria è assolutamente limitata, come in qualsiasi altra competizione della vita. Di questo tema si è parlato durante il convegno all’hotel Crowne Plaza di Roma
una tavola rotonda chiamata « Poker anno zero », organizzata dalle società Agicos ed Entourage e patrocinata dai Monopoli di Stato.
COME UNO SPORT - Tra i relatori, c’erano i rappresentanti delle tre “federazioni” italiane: Furio Maglione della Fipos, Domenico Antonio Tresa della Italian Rounders e Isidoro Alampi della Figp. Il loro obiettivo, al termine di una campagna durata oltre dieci anni, è ottenere la definitiva legalizzazione del poker, inteso come poker sportivo, « ed essere riconosciuti dal Coni come un’unica federazione ufficiale, prendendo le distanze dalla clandestinità » . Perché poker sportivo? Perché le partite non si giocano con denaro contante, favorendo chi ha maggiori disponibilità economiche come al casinò. Si gioca pagando un’iscrizione fissa e si partecipa a un torneo, con fiches distribuite equamente tra i concorrenti. Chi elimina tutti gli altri e vince è premiato con soldi (oppure altri beni). E vince il più bravo, non il più fortunato: questo è il concetto fondamentale che gli esperti sottolineano. «A lungo andare, in una partita che dura ore, la pazienza e la classe del giocatore migliore prevalgono» .
VUOTO LEGISLATIVO - La speranza degli appassionati è affidata all’evoluzione legislativa. Nel 2006 il decreto Bersani ha citato e quindi accettato per la prima volta i giochi di abilità, considerando però il poker on-line e non quello “da salotto”, che invece viene giocato regolarmente nei circoli privati. Siccome non esiste ancora una legge che regoli il poker sportivo, ma soltanto una generica norma che proibisce il gioco d’azzardo al di fuori delle quattro case da gioco nazionali, si attende un intervento chiaro della politica. La giurisprudenza sembrerebbe favorevole: già una sentenza del 1972 del tribunale di Napoli ha riconosciuto al poker lo status di gioco di abilità, cancellando il principio dell’azzardo.
TERZO SPORT NAZIONALE - In attesa della codificazione, le federazioni si godono i risultati di quella che ormai è una moda dilagante. I numeri delle partecipazioni ai tornei live e delle iscrizioni su internet, soprattutto nella specialità Texas Hold’em, sono in clamoroso aumento, tanto da aver attratto il mercato degli operatori di telefonia mobile. Al successo improvviso ha contribuito l’intervento delle tv, che negli ultimi anni attraverso Sky e Mediaset propone infuocate partite di poker nazionali e internazionali, tra celebrità ma anche tra sconosciuti. Secondo una stima della 2Bcom, la società che produce il format del gioco in Italia e lo distribuisce alle emittenti, il poker è la terza disciplina sportiva per ascolti. Sportiva, proprio così.
LA CURIOSITA’ - Da gioco d’azzardo a gioco d’abilità, sta spopolando. Le federazioni vogliono il riconoscimento del Coni
E il poker è diventato uno sport.

http://edicola.corrieredellosport.it/newsmem/corsport/prima/prima.jpg

Miglio
02-07-2008, 17:46
bene, speriamo venga notato...;)

per me continua a NON essere sport... comunque basta che se ne parli:laugh:

Capellone
02-07-2008, 17:47
Obv. l\'articolo da prendere in considerazione era \"Lampard gratis all\' Inter\"... :lol: :lol: :lol:

ZiK
02-07-2008, 17:49
...E vince il più bravo, non il più fortunato: questo è il concetto fondamentale che gli esperti sottolineano. «A lungo andare, in una partita che dura ore, la pazienza e la classe del giocatore migliore prevalgono»...
LoL ItalianDonkaments :laugh:

GALB
02-07-2008, 17:50
Se con la favola dello sport, riescono a far in modo che si possa giocare nella legalità senza sottostare a stronzate varie e se riescono a fare in modo che quando dico: \"vado a fare un torneo di poker\" la gente non mi guardi schifato come se avessi \"vado a stuprare una bambina\",bè... good game :)

Cmq basta che se ne parli come dice miglio :).

Gesu`
02-07-2008, 18:08
Ahah io quando leggo \'ste cose penso a \'sti tre (3!) presidenti che portano il tipo inviato dal legislatore per dimostrargli che il poker è soprattutto abilità, in un classico circoletto:
- Collo
- Ris!
- Olìn!
- Vedo!
- Io AA
- Io 82 siuted tanto me la sento, me la sento..
Board: 8KQ32
- L\'avevo detto che me lo sentivo! Dai non te la prendere sono sfigato anche io, prima ho perso con A3 con AK, pensa, e con KK quando in tavola c\'eran solo tre assi, ed il mio K a cuori m\'ha fatto vedere le stimmate per farmi capire di passare... son periodi...

Scimmiaperpoco
02-07-2008, 18:13
si ma il problema rimane il cash....

Montipirlo21
02-07-2008, 18:20
Gesu` ha scritto:

Ahah io quando leggo \'ste cose penso a \'sti tre (3!) presidenti che portano il tipo inviato dal legislatore per dimostrargli che il poker è soprattutto abilità, in un classico circoletto:
- Collo
- Ris!
- Olìn!
- Vedo!
- Io AA
- Io 82 siuted tanto me la sento, me la sento..
Board: 8KQ32
- L\'avevo detto che me lo sentivo! Dai non te la prendere sono sfigato anche io, prima ho perso con A3 con AK, pensa, e con KK quando in tavola c\'eran solo tre assi, ed il mio K a cuori m\'ha fatto vedere le stimmate per farmi capire di passare... son periodi...

Fantastico. Karma up. Sto ridendo a da 10 minuti

Invece di AA, KK e AK avrei messo American Airlines e Cowboys e Anna Kurnikova Come insegna Ciccio. Quando sento qualcuno che mi racconta usando questi termini, capisco che è il momento di invitarlo a giocare...

BaZzoR85
02-07-2008, 19:10
sporto no sporto possono metterlo sotto anche categoria \"MERDA\" basta che si possa giocare...poi se vogliono fare dei controlli o dei limiti nelle ricariche dei conti facciano
pure(ma che cazzo gli frega so contenti....la gente si ipoteca la casa x giocare al lotto e io nn posso giocare a poker...che guarda un po\' è un gioco di abilità)

Morfeo_1988
02-07-2008, 20:36
Scimmiaperpoco ha scritto:

si ma il problema rimane il cash....

quello puoi dimenticartelo purtruppo nulla da fare

il_Finnico
02-07-2008, 20:50
Maida non è di certo l\'ultimo arrivato.... poi al corsport tutti seguono il poker....

Ottima pubblicità

space84
03-07-2008, 00:24
c\'è anche un articolo sulle wsop su focus di questo mese, però è pieno di inesattezze, del tipo che pagano vince 200k euro al mese......nemmeno se fosse emadunk

Capellone
03-07-2008, 01:30
space84 ha scritto:

c\'è anche un articolo sulle wsop su focus di questo mese, però è pieno di inesattezze, del tipo che pagano vince 200k euro al mese......nemmeno se fosse emadunk

Se Pagano grindasse il limit secondo me 200k potrebbe pure farli in un mese... ma dovrebbe fare solo quello... lasciando perdere le vare cronache, ept,organizzazioni varie, Fith,Figp e Figh varie...

BaZzoR85
03-07-2008, 02:13
nn credo ne abbia bisogno :P

Luciom
03-07-2008, 06:20
Il loro obiettivo, al termine di una campagna durata oltre dieci anni

Omg neanche avessero conquistato le gallie.. 10 anni???

Perché le partite non si giocano con denaro contante, favorendo chi ha maggiori disponibilità economiche come al casinò

OMG, populismo, demagogia, etc.

già una sentenza del 1972 del tribunale di Napoli ha riconosciuto al poker lo status di gioco di abilità, cancellando il principio dell’azzardo.

Sì perchè noi siamo chiaramente in common law, quindi una sentenza del 1972 ci aiuta!

Se Pagano grindasse il limit secondo me 200k potrebbe pure farli in un mese...

Hmm.. sarebbero 3.8 mln $ l\'anno grindando il limit... hmmm, posso avere qualche dubbio?

Che pagano LHE sia forte non ho dubbi, soprattutto hu e 3-4 handed, ma già se grindasse 1 mln di $ l\'anno sarei positivamente sorpreso

Gesu`
03-07-2008, 19:43
Montipirlo21 ha scritto:

Invece di AA, KK e AK avrei messo American Airlines e Cowboys e Anna Kurnikova Come insegna Ciccio. Quando sento qualcuno che mi racconta usando questi termini, capisco che è il momento di invitarlo a giocare...

Eh lo so, sanno il nome di tutte le mani, persino quelle tipo 2 e 3, possono dirti il nome del giocatore che è arrivato diciannovesimo al torneo della Kamchakta, nonché tutte le percentuali di coinflip. Poi si lamentano perché vanno fuori con 2 e 10 (\"Ma è la Dolly Brunson!\" ), e quando vincono con runner runner assurdi si beano per la loro lungimiranza. Inutile dire che non hanno idea di che significhino \"pot odds\", \"out\" e, a prima vista \"probabilità\".
Però i più fastidiosi rimangono quelli che continuano a sculare ed a vedere l\'impossibile ma ciononostante si lamentano, mentre tu al tavolo non fai che vedere mani obbrobriose.

Ridicule.