PDA

Visualizza Versione Completa : The Well: Dario "Ryu" Alioto



Pagine : 1 [2]

borzac
06-09-2011, 13:13
Ryu una domanda che ho fatto a Galb stamattina visto che era l'unico online :D :

Ce lo scriveresti in un curriculum, ed in particolare in un curriculum da ingegnere che hai esperienza, abilità e risultati a livello nazionale o internazionale nelle varie varianti del poker?
Il buon Galb mi ha detto che in america lo fanno ed è visto bene....

DragonBallGoku
08-01-2012, 23:21
Tue parole riguardo alle prime vincite cash su .it :

Ne state facendo un gran parlare, usciranno presto gli articoli nei mass media a riguardo e questi attireranno troppa attenzione, inutile dire che questo è il momento meno idoneo perchè una categoria possa essere presa di mira per far cassa.

Sono abb terrorizzato dal fatto che presto potremmo essere ta[rta]ssati da imposte su ogni nostro cash out.
Te che hai conoscenza abbastanza diffusa dell'ambiente del poker live ed online credi che noi possiamo fare qualcosa per limitare i danni? chessò organizzarci in una associazione abbastanza "forte", cercare di fare coalizione tra le varie testate per non parlare di vincite troppo "rilevanti" ma magari solo di status, stelline etc etc.

Insomma c'è qualcosa che possiamo fare per evitare un bel salasso o almeno limitarlo?

Ryu
08-01-2012, 23:41
Ryu una domanda che ho fatto a Galb stamattina visto che era l'unico online :D :

Ce lo scriveresti in un curriculum, ed in particolare in un curriculum da ingegnere che hai esperienza, abilità e risultati a livello nazionale o internazionale nelle varie varianti del poker?
Il buon Galb mi ha detto che in america lo fanno ed è visto bene....

Scusa borzac mi ero perso questo post.

Galb ha ragione, in Italia però è pur sempre un rischio. IMO è un po una lotteria, se trovi il selezionatore informato sulla realtà poker sicuramente la cosa ti aiuterà molto, se trovi un vecchio bigotto sei nei guai!

Pero forse in un mercato del lavoro così in crisi può servire correre questo rischio e provare nel colpo di fortuna di trovare la persona giusta nel luogo giusto con il tuo curriculum in mano.



Sono abb terrorizzato dal fatto che presto potremmo essere ta[rta]ssati da imposte su ogni nostro cash out.
Te che hai conoscenza abbastanza diffusa dell'ambiente del poker live ed online credi che noi possiamo fare qualcosa per limitare i danni? chessò organizzarci in una associazione abbastanza "forte", cercare di fare coalizione tra le varie testate per non parlare di vincite troppo "rilevanti" ma magari solo di status, stelline etc etc.

Insomma c'è qualcosa che possiamo fare per evitare un bel salasso o almeno limitarlo?

Ormai nell'era di Facebook bastano pochi individui per rovinare tutto. Credo che ormai potrebbe essere troppo tardi, ci sono stati troppi brag e troppe informazioni, che prima erano appannaggio dei meglio informati, adesso sono sula bocca di tutti.

Il vero problema è che sono proprio quelli che dovrebbero fare più attenzione a creare tutta questa situazione. Quindi non vedo perchè un giornalista di poker dovrebbe farsi particolari scrupoli nell'usare delle notizie del genere nel loro lavoro, se i diretti interessati braggano in maniera poco lungimirante e nel falro perdono totalmente di vista il concetto di lungo periodo.

Un certa discrezione fa bene in tutti gli ambienti, soprattutto quelli più speculativi, perchè da fuori è facire rosicare e provare a mettere i bastoni tra le ruote.

Quando dicevo ai miei colleghi di fare attenzione con i live per le tasse non ti dico quante me ne hanno dette, c'era chi mi ignorava, chi pensava "è pazzo" e chi mi prendeva per paranoico/terrorista.

volander
09-01-2012, 00:53
cosa ne pensi di trinita77? ci hai mai giocato?
ogni volta che apro un suo tavolo è sempre ultradeep, credo che stia spaccando davvero tutti su ps

borzac
09-01-2012, 01:00
ty, sisi ormai mi sono fatto quell'idea anche io, visti i tempi che corrono meglio evitare rischi, qualunque sia il field a cui è rivolto il curriculum. Comunque ho capito che non avevi retto la mia reply perchè avevo postato nel the well sotto la sezione Dario 'Ryu' Alioto risponde" che a quanto pare non funziona correttamente, non aggiorna nè ordina i nuovi messaggi.

edit: ho visto solo ora che il the well è stato spostato :D

Ryu
09-01-2012, 02:03
cosa ne pensi di trinita77? ci hai mai giocato?
ogni volta che apro un suo tavolo è sempre ultradeep, credo che stia spaccando davvero tutti su ps

IMO Trinità potrebbe buttarsi senza paracadute e atterrare illeso.

Io non gioco su Ps, quindi non ho avuto il piacere di giocarci contro, ma per curiosità ho visto qualche sua sessione e fa delle cose talmente brutte che solo la madonna può salvarlo finche gli darà la sua protezione.

cicciohtml
09-01-2012, 03:06
cosa ne pensi di trinita77? ci hai mai giocato?
ogni volta che apro un suo tavolo è sempre ultradeep, credo che stia spaccando davvero tutti su pshu nlh ha gravi leak.. se potevano rispondere anche estranei altrimenti edito..

thegotha
14-11-2012, 01:11
Ciao Ryu, volevo chiederti se ci sono altri capitoli della tua biografia e non li trovo io o si ferma alla testa a fagiolo :D

non scherzo eh, mi interessa davvero leggere, altrimenti non ci arrivavo proprio li :)

thegotha
14-11-2012, 18:02
sto leggendo la scuola ora....non avevo capito si trattasse della scuola rl, pensavo era roba di poker :D

Ryu
14-11-2012, 18:19
Quella Bio e' incompleta, comunque nell'arco dei prossimi due anni vorrei scrivere due libri, tra cui uno autobiografico... Ho tante cose da raccontare...

Il_Robo
14-11-2012, 19:46
infinite cose da fare...così poco tempo - YouTube (http://www.youtube.com/watch?v=0hiPOai9VFk)

minuto 1:16

excels1or
20-11-2012, 21:19
ciao dario, intanto complimentissimi per la tua carriera, se è dato sapere volevo chiederti come dividi il tuo anno tra cash online, cash live e mtt live? inoltre quanto e dove preferisci giocare cash live? grazie in anticipo :D

Ryu
20-11-2012, 21:44
ciao dario, intanto complimentissimi per la tua carriera, se è dato sapere volevo chiederti come dividi il tuo anno tra cash online, cash live e mtt live? inoltre quanto e dove preferisci giocare cash live? grazie in anticipo :D

Il mio anno viene scandito dagli impegni live, quando mi trovo in trasferte dove il calendario non è troppo fitto ne approfitto per giocare cash. Naturalmente quando sto a casa gioco esclusivamente online, anche perchè il casino piu vicino è a 5 ore di strada.

I posti preferiti per giocare live possono variare molto a seconda del fatto che si trovino dei grandi tornei in loco o meno, di solito durante i grandi festival la partita è sempre buona!

sit-out
20-11-2012, 22:39
ciao Dario, essendo tu uno specialista, ti rigiro un paio di domande che ho posto a lucio qualche settimana fà.
mi farebbe piacere avere anche un tuo punto di vista.. grazie.

1) secondo te perchè nonostante il poker online sia già una realta su .it da diversi anni, l'omaha non è riuscita
a decollare a pieno e per certi versi e rimasta una sotto disciplina?

2)credi che se il progetto del .eu andasse in porto ci sarebbe margine per questa disciplina di
avere quantomeno un livello di traffico decente?

3) ad oggi, consideranto che il livello del holdem si fa sempre più duro, consiglieresti a chi si avvicina
nel mondo del poker di studiare e approfondire il più possibile l'omaha, visto che forse in un
futuro non troppo lontano si potrebbe avere una buona mole di traffico su un field
che tutto sommato per un certo lasso di tempo sarebbe abbastanza soft?

Ryu
20-11-2012, 23:38
1) secondo te perchè nonostante il poker online sia già una realta su .it da diversi anni, l'omaha non è riuscita
a decollare a pieno e per certi versi e rimasta una sotto disciplina?

Perchè mentre il NLHE sembra più immediato e può dar presto la sensazione di "aver capito tutto" nell' Omaha questa cosa accade molto più avanti e questa cosa forse tende a spaventare chi valuta il gioco spermentandolo senza mai dedicarcisi seriamente.


2)credi che se il progetto del .eu andasse in porto ci sarebbe margine per questa disciplina di
avere quantomeno un livello di traffico decente?

Di sicuro il traffico aumenterebbe, Imo e' gia sufficiente il traffico fino al 2/4 ( o 2-5 )


3) ad oggi, consideranto che il livello del holdem si fa sempre più duro, consiglieresti a chi si avvicina
nel mondo del poker di studiare e approfondire il più possibile l'omaha, visto che forse in un
futuro non troppo lontano si potrebbe avere una buona mole di traffico su un field
che tutto sommato per un certo lasso di tempo sarebbe abbastanza soft?


Io sto ragionamento l'ho fatto 6 anni fa e figurati se adesso potrei mai sconsigliare di passare al plo...

Il_Robo
21-11-2012, 03:42
immagino ke hai un pò di esperienza nel plo cash HU :galb:

quanto credi ke la run possa influenzare un match contro un avversario scarso, ma molto aggro? Detto questo, più o meno del NLHE?

Se vieni 3bettato tanto cominci a limp/callare qualcosa? Posto ke apra close to 100% e non foldi mai, quanto lo 3betti preflop (molto o poco)?

Contro questo tipo di avversario tendi a trappare/slowplayare di più postflop o cerchi di spingere subito anche mani con un vantaggio minimo di equity? raiseresti una mano marginale anche sul turn se pensi ke potresti essere avanti al suo range o continueresti a prendere valore dai suoi bluff, anche a costo di dare free card?

Ryu
21-11-2012, 13:50
quanto credi ke la run possa influenzare un match contro un avversario scarso, ma molto aggro? Detto questo, più o meno del NLHE?

Molto di più, perchè l'aggrodonk spesso ripotta per brokkare con dei draw ridicoli e magari runni talmente sick che ogni volta ti becca con top two e sapendo che se le gioca tutte a caso non passi di certo... Poi magari ti giochi dei draw medio-buoni per brokkare, sperando di trovarlo dominato con i suoi soliti draw ridicoli e lo trovi con top set...


Se vieni 3bettato tanto cominci a limp/callare qualcosa? Posto ke apra close to 100% e non foldi mai, quanto lo 3betti preflop (molto o poco)?

Mi capita di limpcallare, contro quelli che tribettano parecchio con mani troppo buone per openfoldare e troppo deboli per callare la tribet. Se opponent apre close to 100% è ovvio che devi tribettarlo parecchio, ma questo dipende molto anche dalle reazioni di opponent alla 3bet, ci sono quelli che ogni tanto foldano alla tribet, quelli che flattano preflop e poi anche any flop, quelli che 4 bettano a caso etc etc

Il mio range di tribet può variare moltissimo a seconda del comportamento di opponent vs mia 3bet.


Contro questo tipo di avversario tendi a trappare/slowplayare di più postflop o cerchi di spingere subito anche mani con un vantaggio minimo di equity?

Non mi piace giocare highvariance, lascio questa cosa ai veri godrunner.


raiseresti una mano marginale anche sul turn se pensi ke potresti essere avanti al suo range o continueresti a prendere valore dai suoi bluff, anche a costo di dare free card?

Dipende dagli spot e dalle possibily scary card del river, c'è da considerare quelle che spaventano me e quello che spaventano lui, poi c'è da considerare quante volte proverà a fottermi il piatto. Se faccio pot control magari callo any river, ma se lo raiso turn poi è più dura callare la sua eventuale bet al river.

Poi dipende dal game flow, a volte raiso turn per fargli togliere il vizio di sbarellare a caso, altre volte preferisco bluffcatcharlo per fargli checkare più spesso river.

sit-out
21-11-2012, 14:06
ciao dario, vorrei chiederti un altro paio di cose

1) sei daccordo con chi sostiene che nell'omaha la varianza incide molto più che nel NLHE,e che comunque si è
più esposti ad essere coolerati,o credi che sia una questione di adattarsi alla tipologia di gioco, dove cmq
sopratutto chi è neofita tende a sopravalutare la proria mano?

2) c'è un libro che ti ha colpito in maniera particolare,che reputi con buoni contenuti dal quale prendere spunti?

3) per chi come te gioca eventi live a livelli internazionali, quanto e importante conoscere l'inglese?

sry se ti stresso con stè domande superficiali:)
Ryu

Ryu
21-11-2012, 15:57
1) sei daccordo con chi sostiene che nell'omaha la varianza incide molto più che nel NLHE,e che comunque si è
più esposti ad essere coolerati,o credi che sia una questione di adattarsi alla tipologia di gioco, dove cmq
sopratutto chi è neofita tende a sopravalutare la proria mano?

Certamente, però c'è da dire che molti giocatori credono di essere stati coolerati in situazioni dove io avrei snapfoldato o potcontrollato perdendo i minimi.


2) c'è un libro che ti ha colpito in maniera particolare,che reputi con buoni contenuti dal quale prendere spunti?

I libri di Jeff Hwang sono i migliori in circolazione


3) per chi come te gioca eventi live a livelli internazionali, quanto e importante conoscere l'inglese?

E' importanto soprattutto per prendere info, spesso si trovano ai tavoli dei giocatori che commentano le mani passate e se ascolti bene come le commentano puoi capire la loro preparazione e relativo livello di pensiero e la cosa in certi spot può far la differenza davvero.

herculepoirot
28-11-2012, 17:01
Ciao Dario,
Vorrei conoscere, se puoi darlo, un tuo giudizio su erfaina2012 dato che lo hai incrociato ai tuoi tavoli.grazie.

Ryu
07-01-2013, 21:31
Ciao Dario,
Vorrei conoscere, se puoi darlo, un tuo giudizio su erfaina2012 dato che lo hai incrociato ai tuoi tavoli.grazie.

Ciao herculepoirot scusami, ma avevo proprio perso questo messaggio.

Con quel giocatore ho giocato poco e non l'ho classificato tra quelli che possono crearmi dei problemi.

L'ultima volta che ho giocato mi ha fatto hit and run in una situazione particolare.

Mi vince un piatto piuttosto grosso, poi mi scrive "ti rimando a lavorare, altro che campare col gioco" e due secondi dopo aveva già fatto logout, mah!

Gcash84
08-01-2013, 01:32
Ciao Dario, senza perdere tempo in complimenti superflui ti volevo chiedere una curiosità.
Diciamo dalla partenza del .it, tralasciando il tuo periodo full tilt, in percentuale quanto è cambiata l'incidenza sul tuo profit totale del grinding online dall'avvento del cash? Presumo sia aumentata rispetto al periodo solo sit/mtt?

Ryu
08-01-2013, 01:42
Ritengo irrilevante un paragone del genere visto che giocavo i sit senza averli mai studiati minimamente.

Se fossi stato fossi stato abile in maniera simile nelle due specialita avrebbe avuto un senso, ma non è questo il caso...

ilprofeta14
17-01-2013, 00:06
ciao dario se ti 10€ me lo sbagli un altro gol? :p

xplosive
19-01-2013, 11:28
ciao Ryu , ti giro le stesse domande che ho fatto a lucio e allo zio

ti volevo chiedere nel caso in cui avessi 150-200k e volessi giocare il nl1k su stars , gd e sisal , come divideresti il roll? [obv non rispondermi tutto su sisal lol]
(nei 150k è incluso life roll, che in realtà è inesistente e al momento i costi irl sono prossimi all' 1k/month.)

io avevo pensato a una 20ina di bi su stars , 10 su gd, 10 su sisal , 5 su cc (iw bank)

ne rimangono 105, che in caso di bad run devono essere disponibili immediatamente, ma messi su un cc non frutterebbero abbastanza. su un deposito come quello 'rendimax like' dove sono disponibili dopo 33gg a chiamata in caso di badrun saremmo fottuti (o no ?). metterne + di 100 su cc non mi piace.
diversificare mettendone solo 50 sul deposito, e 50 su cc? in questo modo avremmo una situazione più bilanciata, [premettendo che sotto ai 120k giocheremmo nl400 e 1k solo selectato]

altre info:

giocherei 6max, dai 150 ai 200k selectando abbastanza giocando molto 400 e 600.
hu lo faccio talvolta in bumhunting ma comunque non è mio main.
ho rb da 30 a 40% sui tutti i network .it, probabilmente qualora vi fosse sufficiente action su stars potrei plannare di fare sne aprendo tutto dal 400 in su (ma è un' ipotesi remota in quanto non sono massgrinder).
per quanto riguarda la finanza sono abbastanza un fish, se etf è > tds/altro allora non ho nessun problema a investire su quello. (come scelta per l' etf mi baserei su quelli indicati nel 3d stickato su fol che parla di etf ad alti dividendi, right?)


(o, quello che mi preme chiederti, con quali proporzioni intenderesti depositarli? sia che ne avessimo 150, sia che ne avessimo 200).

se invece fossimo intenzionati a giocare nl400-600 con 150 e quindi avremmo il doppio dei bi ?

ti volevo inoltre chiedere, come è suddiviso il tuo roll ? se si può sapere...

Ryu
19-01-2013, 18:02
Mah io terrei 80 in deposito e 20k sul conto in liquidità, IMO 50 sono pure troppi, averli subito a disposizione può essere deleterio in periodi di megabadrun/lifetilt.


(o, quello che mi preme chiederti, con quali proporzioni intenderesti depositarli? sia che ne avessimo 150, sia che ne avessimo 200). Con total roll lascerei tutto invariato, alla fine gli stakes sarebbero gli stessi, cambierebbe solo l'ammontare in deposito.


se invece fossimo intenzionati a giocare nl400-600 con 150 e quindi avremmo il doppio dei bi ?

Moltiplicherei tutto per un fattore di circa 0.66.


ti volevo inoltre chiedere, come è suddiviso il tuo roll ? se si può sapere...

Io su Sisal tengo il minimo per giocare, 40 avg buy-in. Dalla banca ci metto un paio di giorni per fare arrivare i soldi sul conto in caso di necessità, trovo inutilmente rischioso, oltre che stupido lasciare troppi soldi sul conto di una pr.

accionnato
28-03-2013, 01:51
hai mai giocato 2-7 triple draw no limit ? Che ne pensi di questa variante nella versione no limit ?

Ryu
28-03-2013, 05:45
Purtroppo no, ma penso che sia un gioco pazzescamente bello!

nietzsche1900
29-05-2013, 13:40
quanti e quali eventi wsop giocherai?

agnellina
04-06-2013, 14:20
Complimenti a Dario che sta disputando un grandissimo torneo di Eight-Game Mix, Evento 8!
Quarto in chips alla fine del Day 2, 19 ancora in corsa!

Aacrackk
04-06-2013, 15:16
Le ultime news lo davano chips leader

Ryu
04-06-2013, 20:54
quanti e quali eventi wsop giocherai?


Scusa non avevo letto, gioco tutti i tornei fino a 10k che non sisno di NL Holdem eccetto il main che giocherò

reggaesd
03-07-2013, 14:59
Ciao Dario,

in che modo cerchi di tenerti in allenamento durante l'anno per i tornei di varianti delle wsop??

a parte l'omaha hi quale è la variante in cui ti senti più forte?

In bocca al lupo per il 2-7 triple draw ed il 10000 Omaha.

Ryu
04-07-2013, 03:49
Ciao Dario,

in che modo cerchi di tenerti in allenamento durante l'anno per i tornei di varianti delle wsop??

a parte l'omaha hi quale è la variante in cui ti senti più forte?

In bocca al lupo per il 2-7 triple draw ed il 10000 Omaha.


In effetti è un problema, ma in realtà il poker live è così lento che non serve più di tanto mantenersi in allenamento. È un po come andare in bicicletta...

xplosive
11-10-2013, 10:45
in una top5 dei poster + smart e colti del forum chi ci metteresti? (escluso te, escluso chi non posta + o con frequenza decente; no poker ma su argomenti di "di tutto di più").

top5 dei poster + smart e colti di cui leggi/puoi leggere quotidianamente (o quasi) su internet e non? (ad es. il tal blogger o il tal giornalista..)

abyssis
11-10-2013, 10:49
Dario avrai mai intenzione di pubblicare altri aneddoti/racconti sulla tua vita ? Imo quelli pubblicati qualche mese fa erano top top

Cash Out
24-01-2014, 14:16
Chi sono i giocatori .it più forti che hai incontrato online nel plo plo8? E live?

Ryu
24-01-2014, 14:47
Chi sono i giocatori .it più forti che hai incontrato online nel plo plo8? E live?


Su questi temi concordo col buon vecchio Phil Ivey, il quale sostiene che non sia mai il caso di dire quali giocatori si rispettano particolarmente, perché quando questi lo verranno a sapere avranno un vantaggio psicologico da questa info.

Comunque posso dirti che il 99% dei "Top" reg in Italia ha dei leak talmente grossi da fare impressione, questo magari non gli impedisce di essere giocatori vincenti, a causa di altri fattori, però è abbastanza scioccante rendersi conto di quanto si possa essere brillanti in certe cose e totalmente dementi in altre.

Però se parliamo di stranieri non credo si ponga il problema...

Per quanto riguarda l'online ricordo con orrore un Hu con Hastings, lui runnò Dio, ma non sbagliò una mossa.

Per quanto riguarda il live sia Jason Mercier che Ben Lamb sono molto forti, peraltro sono forti anche online, ma ho avuto il piacere di giocare online solo col secondo.

Comunque per me il giocatore modello è sempre Galfond, nel quale mi rispecchio parecchio.

Per quanto riguarda il PLO8 non ho dei veri nomi, i tornei sono troppo pochi e raramente mi è capitato di giocare due volte con le stesse persone, sicuramente Scott Clements sa il fatto suo

reggaesd
14-04-2014, 15:43
gg per il 3° posto al plo sanremo!!

Gcash84
19-11-2014, 17:16
Quanta ev credi di aver lasciata per strada con la decisione di rimanere fedele(senza che te lo richiedessero se nn sbaglio) a SisalPoker e non giocare online su stars dove il plo presumo abbia il maggior traffico in italia???

Ryu
19-11-2014, 17:52
Quanta ev credi di aver lasciata per strada con la decisione di rimanere fedele(senza che te lo richiedessero se nn sbaglio) a SisalPoker e non giocare online su stars dove il plo presumo abbia il maggior traffico in italia???

Ho sempre dato un alto valore alla credibilità e professionalità per un professionista.

Un testimonial di una pokeroom dovrebbe promuovere la propria come l'unica dove giocare a Poker.

Quindi è naturale che per sfidarli devi andare li a giocarci, senza poter incontrare la stessa persona in altri lidi.

Per tanti anni i contratti con Sisal comportavano un budget live molto elevato che mi permetteva di freerollare tornei e spese per molti mesi l'anno, lasciando tempo limitato per il grinding online.

Inoltre giocare in un'altra PR rinunciando alla Rakeback da Pro nella proria non è il massimo, fermo restando che erano richiesti dei volumi di gioco elevati.

In pratica quasi sempre riuscivo a fatica a raggiungere i target di gioco contrattuali, lasciando ben poco tempo nel caso in cui avrei voluto giocare altrove.

Quando ho fatto queste scelte ho sempre ritenuto che fosse la cosa giusta, anche considerando che mi sembrava giusto dar seguito a qualunque collaborazione con Sisal che era la Pokeroom che aveva sempre creduto in me in maniera tangibile.

Adesso considerando l'implosione del mercato delle sponsorizzazioni potrei anche rivedere le scelte fatte e fare autocritica, ma è pur vero che mi fano stare molto meglio 90k di profitti ottenuti tramite una sponsorizzazione, che 100k vinti a dei giocatori patologici.

Quindi credo che anche col senno di poi sia superfluo fare paragoni per me.

BONVO74
20-11-2014, 00:32
ma è pur vero che mi fano stare molto meglio 90k di profitti ottenuti tramite una sponsorizzazione, che 100k vinti a dei giocatori patologici.

Perdonami ma questo passaggio non lo capisco, perchè i 90k della sponsorizzazione chi li portava la cicogna? io al contrario vedo piu onore nello sporcarsi le mani, se di questo si tratta. Rimanendo intatto il rispetto per te o altri che meritevolmente hanno avuto delle opportunità, sia chiaro.

Ryu
20-11-2014, 06:17
Perdonami ma questo passaggio non lo capisco, perchè i 90k della sponsorizzazione chi li portava la cicogna? io al contrario vedo piu onore nello sporcarsi le mani, se di questo si tratta. Rimanendo intatto il rispetto per te o altri che meritevolmente hanno avuto delle opportunità, sia chiaro.

Beh i 90k non erano soldi vinti a qualcun'altre, che se li era sudati lavorando e li aveva sperperati, in preda ai propri vizi di gioco.

Non ho mai avuto problemi a sporcarmi le mani.

Se non ti viene intuitivo capire la differenza tra dei compensi e delle vincite al gioco, non credo di poter far molto per chiarirti il mio punto di vista

2out
20-11-2014, 21:34
Beh i 90k non erano soldi vinti a qualcun'altre, che se li era sudati lavorando e li aveva sperperati, in preda ai propri vizi di gioco.

Non ho mai avuto problemi a sporcarmi le mani.

Se non ti viene intuitivo capire la differenza tra dei compensi e delle vincite al gioco, non credo di poter far molto per chiarirti il mio punto di vista

Credo che intesse dire che essendo il core business di sisal il gambling, il tuo compenso viene cmq pagato da chi quei soldi se li è gablati (per definizione).
Lo dico senza che questo accezioni negative, il mio stipendio ha la stessa provenienza.

Poi magari tu intendevi che al PL1000 la spesa per giocatore occassionale è maggiore che al super enalotto, pero' specificatele le cose allora :galb:

Ryu
24-11-2014, 02:00
Credo che intesse dire che essendo il core business di sisal il gambling, il tuo compenso viene cmq pagato da chi quei soldi se li è gablati (per definizione).

A quel punto se Sisal vuole chiamare un idraulico per sistemare un guasto e quello è contrario al gioco d'azzardo dovrebbe rifiutare l'intervento o sabotare il sistema idraulico?

Se cominciamo con questi discorsi credo che siano veramente in pochi quelli che fanno un lavoro che non toglie niente a nessuno...

nevernuts
24-11-2014, 03:05
A parte che essere un idraulico che fa prestazione occasionale ad un azienda di gambling, ed esserne testimonial sono due cose diverse. Cmq sono d'accordo con te nel senso che cmq sei un lavoratore, per te se era sisal o altra azienda immagino che "poco importa" che poi il core buisiness di sisal sia il gambling piuttosto che gli scacchi o il tennis.

Quel che è ambiguo è che sembra che sprezzi il fatto che uno faccia soldi col poker, quando 1) sei socio di un forum di poker da svariati anni, anni in cui di patologici ce ne eran tanti, e qui veniva spiegato come asciugarli, mentre oggi è soprattutto un gioco tra reg quindi casomai, chi fa 100k o quanti sono, soprattutto vs regs, congratz 2) sisal, azienda di gambling che coi patologici ci campa (o cmq gli danno una bella mano) avrà scelto te per tante ragioni, probabilemente una di queste era che giocavi a poker con ottimi result. A leggerti sembra che sputi nel piatto dove hai mangiato, e dove indirettamente mangi.

Ryu
24-11-2014, 03:55
Quel che è ambiguo è che sembra che sprezzi il fatto che uno faccia soldi col poker, quando 1) sei socio di un forum di poker da svariati anni, anni in cui di patologici ce ne eran tanti, e qui veniva spiegato come asciugarli, mentre oggi è soprattutto un gioco tra reg quindi casomai, chi fa 100k o quanti sono, soprattutto vs regs, congratz 2) sisal, azienda di gambling che coi patologici ci campa (o cmq gli danno una bella mano) avrà scelto te per tante ragioni, probabilemente una di queste era che giocavi a poker con ottimi result. A leggerti sembra che sputi nel piatto dove hai mangiato, e dove indirettamente mangi.


Non disprezzo chi guadagna col poker, ma personalmente dopo tanti anni guadagnare soldi col poker giocato non mi porta 1/10 della soddisfazione che può portarmi guadagnarne in altra maniera.

La situazione di full reg, dove gli squali si mangiano a vicenda, significa che ogni mese ci sono tot grinder che diventano degli ex e che si trovano davanti all'evidenza di essere nella merda fino al collo, di aver dedicato anni della propria vita in una attività che non poteva durare e ricominciare da zero dopo aver grindato non credo sia una passeggiata.

Chi mi conosce sa bene che se avessi la bacchetta magica eliminerei qualunque gioco a soldi dall'umanità.

Senza il gambling questo sarebbe un mondo migliore, così come lo sarebbe senza guerre, senza fame, senza ingiustizie e si potrebbe continuare all'infinito.

Purtroppo nessuno ha la bacchetta magica e bisogna vivere nel mondo così com'è, ma credo di avere il diritto di pensare quello che desidero senza dovermene giustificare.

Quando mi sono dedicato al poker ero tremendamente affascinato dall'aspetto competitivo del gioco, una volta che tale aspetto non mi stimola più particolarmente resta quasi solo l'aspetto economico/lavoro.

Credo che se una persona è abbastanza valida per campare col poker 10 anni senza "giri strani" può essere tranquillamente in grado di sfondare anche in altri ambiti, dove il livello di skill medio è infinitamente inferiore a quello che si trova mediamente nel poker attuale.

Mi piacerebbe tanto andare nelle scuole a spiegare un po di cose ai ragazzi che si accingono a diventare maggiorenni, venendo inondati da una offerta di gioco certamente squilibrata.

Però ho molta meno voglia di trovarmi a dover spiegare ai vari presidi di cosa voglio parlare, per convincerli che non ho secondi fini, ma voglio semplicemente fare una buona azione che mi farebbe sentire meglio...

nevernuts
24-11-2014, 04:40
La situazione di full reg, dove gli squali si mangiano a vicenda, significa che ogni mese ci sono tot grinder che diventano degli ex e che si trovano davanti all'evidenza di essere nella merda fino al collo, di aver dedicato anni della propria vita in una attività che non poteva durare e ricominciare da zero dopo aver grindato non credo sia una passeggiata.

Vero in parte, tanta gente smart ha quittato o sta quittando con un bel gruzzoletto che magari per estrazione sociale, backround culturale o altro non avrebbe mai potuto fare. Gruzzolo che magari ti permette di fare altro, se a 20 anni entri alle poste o cmq altro lavoro non avrai mai + una possibilità del genere. Diversamente se non hai capito quando quittare allora non è detto che skill poker= skill altro campo, resta il fatto che il poker l'opportunità te l'ha data, se prima la prendi e poi la bruci colpa è tua non del poker

Senza il gambling questo sarebbe un mondo migliore, così come lo sarebbe senza guerre, senza fame, senza ingiustizie e si potrebbe continuare all'infinito.

Premesso che secondo me il poker dove reg mangia fish è una forma di redistribuzione sociale,darwiniana laddove gente ha perso + di quanto poteva permettersi. Cioè purtroppo c'è diversa gente che ci si è rovinata la vita, ma la maggior parte è gente benestante che considera il gioco un intrattenimento.
Domanda spontanea senza polemica, ma allora perchè non quitti sisal se pensi che senza il gambling sarebbe un mondo migliore?
Io sono anche d'accordo con te sul mondo migliore senza guerre e gambling, però un testimonial di un azienda di gambling che condanna il gioco d'azzardo che testimonial è? idem se magari hai anche altri ruoli, volti ad incrementare direttamente o indirettamente le entrate di sisal.
Non devi giustificarti, se vuoi non rispondere, è tuo well domandare è lecito (?)


Credo che se una persona è abbastanza valida per campare col poker 10 anni senza "giri strani" può essere tranquillamente in grado di sfondare anche in altri ambiti, dove il livello di skill medio è infinitamente inferiore a quello che si trova mediamente nel poker attuale.

Intanto non è detto anzi, ci sono tante situazioni diverse, ma di base il puro grindare inteso come io, me stesso e me medesimo, solo in una stanza x ore davanti al pc, magari con tante amicizie virtuali di skype, non so quanto aiuti a sviluppare skill relazionali di teambulding la strategia long term, etc etc etc necessarie in altri campi. Cioè le odds l'EV nash e la teoria dei giochi sono cose facili facili che si studiano in tanti campi e pertanto hanno applicazione anche nel poker. E cmq molti ambiti richiedono costi di ingresso non accessibili a tutti





.

Laguerra
24-11-2014, 13:37
Non disprezzo chi guadagna col poker, ma personalmente dopo tanti anni guadagnare soldi col poker giocato non mi porta 1/10 della soddisfazione che può portarmi guadagnarne in altra maniera.

La situazione di full reg, dove gli squali si mangiano a vicenda, significa che ogni mese ci sono tot grinder che diventano degli ex e che si trovano davanti all'evidenza di essere nella merda fino al collo, di aver dedicato anni della propria vita in una attività che non poteva durare e ricominciare da zero dopo aver grindato non credo sia una passeggiata.

Chi mi conosce sa bene che se avessi la bacchetta magica eliminerei qualunque gioco a soldi dall'umanità.

Senza il gambling questo sarebbe un mondo migliore, così come lo sarebbe senza guerre, senza fame, senza ingiustizie e si potrebbe continuare all'infinito.

Purtroppo nessuno ha la bacchetta magica e bisogna vivere nel mondo così com'è, ma credo di avere il diritto di pensare quello che desidero senza dovermene giustificare.

Quando mi sono dedicato al poker ero tremendamente affascinato dall'aspetto competitivo del gioco, una volta che tale aspetto non mi stimola più particolarmente resta quasi solo l'aspetto economico/lavoro.

Credo che se una persona è abbastanza valida per campare col poker 10 anni senza "giri strani" può essere tranquillamente in grado di sfondare anche in altri ambiti, dove il livello di skill medio è infinitamente inferiore a quello che si trova mediamente nel poker attuale.

Mi piacerebbe tanto andare nelle scuole a spiegare un po di cose ai ragazzi che si accingono a diventare maggiorenni, venendo inondati da una offerta di gioco certamente squilibrata.

Però ho molta meno voglia di trovarmi a dover spiegare ai vari presidi di cosa voglio parlare, per convincerli che non ho secondi fini, ma voglio semplicemente fare una buona azione che mi farebbe sentire meglio...

Il tuo well nn è il luogo adatto per intavolare questa conversazione però lasciami dire che mettere sullo stesso piano il Gambling con le guerre, l'ingiustizia e la fame nel mondo mi sembra veramente un'esagerazione

Scarface
24-11-2014, 16:37
Dario, mi è sempre piaciuto cosa e come scrivi, ma qui davvero sembri un po' incoerente. Se davvero pensi questo oggi del poker, che comunque ritengo diverso dal gambling in generale, perché non rescindi la tua sponsorizzazione? In Italia credo che nessun brand rappresenti il gambling più di Sisal

Ryu
24-11-2014, 17:18
Vero in parte, tanta gente smart ha quittato o sta quittando con un bel gruzzoletto che magari per estrazione sociale, backround culturale o altro non avrebbe mai potuto fare. Gruzzolo che magari ti permette di fare altro, se a 20 anni entri alle poste o cmq altro lavoro non avrai mai + una possibilità del genere. Diversamente se non hai capito quando quittare allora non è detto che skill poker= skill altro campo, resta il fatto che il poker l'opportunità te l'ha data, se prima la prendi e poi la bruci colpa è tua non del poker



Infatti parlo degli altri, di quelli nella merda, non di quelli più lungimiranti. E dovresti sapere che quelli più smart sono la minoranza, quindi il professionismo produce più falliti che persone di successo.


Premesso che secondo me il poker dove reg mangia fish è una forma di redistribuzione sociale,darwiniana laddove gente ha perso + di quanto poteva permettersi. Cioè purtroppo c'è diversa gente che ci si è rovinata la vita, ma la maggior parte è gente benestante che considera il gioco un intrattenimento.

Ho già scritto in tante occasioni che secondo me è ingiusto che qualcuno meriti qualcosa in più di un altro solo perchè ha avuto la fortuna di ricevere la giusta educazione e il giusto patrimonio genetico.

Di certo non mi preoccupo della gente benestante, così come la droga o l'alcool non sono un problema finché vengono assunti per fini ricreativi, senza sfociare in dipendenze, ne rendersi pericolosi per se stessi o per gli altri.



Domanda spontanea senza polemica, ma allora perchè non quitti sisal se pensi che senza il gambling sarebbe un mondo migliore?

E quindi quittando Sisal eradicherei il gabling dal pianeta? Io credo di poter fare solo bene come testimonial nei confronti dei gambleroni, ho sempre dato il buon esempio e faccio notare tutte le volte che posso che si può giocare senza essere dei ludopatici.


Io sono anche d'accordo con te sul mondo migliore senza guerre e gambling, però un testimonial di un azienda di gambling che condanna il gioco d'azzardo che testimonial è? idem se magari hai anche altri ruoli, volti ad incrementare direttamente o indirettamente le entrate di sisal.


Non condanno il gioco d'azzardo, ma credo che il mondo starebbe meglio senza, così come starebbe meglio senza migliaia e migliaia di cose che fanno parte della vita quotidiana.

Non dico nemmeno che la guerra fa schifo, ad esempio, perchè in certi casi - vedi 1939 - l'alternativa alla guerra è ben peggiore.

Cerco solo di analizzare le cose per quello che sono.



Il tuo well nn è il luogo adatto per intavolare questa conversazione però lasciami dire che mettere sullo stesso piano il Gambling con le guerre, l'ingiustizia e la fame nel mondo mi sembra veramente un'esagerazione

Non li metto sullo stesso piano, anche se può sembrarlo da come l'ho scritto.

Però posso darti per certo che nella mia esperienza personale ho visto più vite rovinate per il gambling piuttosto che per guerre, fame e ingiustizie. Adesso non dirmi che tu hai visto qualcosa di diverso, perchè non ti crederei.

Solo un sasso dopo dieci anni rimarrebbe insensibile a questi fattori.

Credo che il proibizionismo sia estremamente sbagliato, ma sono favorevole a tutte le misure dedicate alla prevenzione del gioco minorile, alle limitazioni sulla pubblicità, alla prevenzione del gioco patologico, ma soprattutto alla corretta informazione.

In UK per legge in ogni gioco deve essere indicata l'edge del banco, se vai alla rulla troverai una targhetta con su indicata l'edge del banco, stessa cosa negli altri giochi. Credo che quella cosa dovrebbe essere obbligatoria, perchè un giocatore dovrebbe essere in grado di apprendere che il suo gambling deve essere finalizzato all'intrattenimento e che mai potrà pensare di arricchirsi giocando continuativamente.



Dario, mi è sempre piaciuto cosa e come scrivi, ma qui davvero sembri un po' incoerente. Se davvero pensi questo oggi del poker, che comunque ritengo diverso dal gambling in generale, perché non rescindi la tua sponsorizzazione? In Italia credo che nessun brand rappresenti il gambling più di Sisal

Anche io ritengo il Poker ben diverso dal gambling e credo che il poker abbia salvato molti gambleroni, che altrimenti sarebbero finiti rovinati alla rulla. Io per primo amavo giocare a qualunque cosa e ho quittato tutto istant grazie al poker che assorbiva totalmente qualunque mia voglia di giocare a soldi.

Da li poi ho preso l'abitudine di non giocare mai a nessun gioco senza avere edge, infatti in 10 anni in giro per i casinò credo di avuto una spesa media giornaliera "extra poker" di uno o due centesimi di euro.


Io non so "cosa pensate che io pensi" del poker, ma non credo di pensare qualcosa di strano, semplicemente può essere strano avere la sincerità di scriverlo.

Comunque sono sei mesi che non grindo e mi sono dedicato ad altro, vedi: https://www.facebook.com/preekog

Per quanto riguarda la sponsorizzazione con Sisal, le probabilità che il sodalizio continui dopo il 31/12 sono molto basse se proprio vuoi saperlo.

Ma comunque non credo che le mie idee vadano in contrasto con la possibilità di essere sponsorizzato come Poker Pro, come dicevo sopra credo di aver sempre dato l'esempio e indotto dei possibili giocatori patologici a cambiare attitudine e giocare sempre in bankroll studiando, senza farsi prendere la mano etc etc

Questo a una Pokeroom sta bene perchè un giocatore patologico ha una vita media molto breve, mentre uno che fa almeno break even fa guadagnare più alla room.

Poi non ditemi che questo scenario non è coerente con le mie affermazioni, perchè un giocatore che non perde al gioco è sempre uno che si è salvato da cose peggiori, quindi se la pokeroom ci guadagna infinito ( e non succede mai con i margini che ci sono ) su tale giocatore ben venga, almeno si è intrattenuto a gratis...

Ryu
24-11-2014, 18:20
Per tutte le persone diversamente degne che non hanno atteso cinque minuti per senalare a Sisal sperando di mettermi in difficoltà vorrei dire che il fumo fa bene, l'alcolismo è una figata e il gioco a denaro è meglio che andare a lavorare.

Sono disgustato dal fatto di non potere semplicemente scrivere quello che peraltro è legge ( Balduzzi riguardo i giochi ) senza che qualcuno dei suddetti vada a creare problemi, ovvero:

- Il fumo a male a te e a chi ti sta intorno, non cominciare ( scritte nei pacchetti )

- Drink responsibly ( pubblicità di alcolici )

- Gioca il giusto ( Pubblicità Sisal )


Se guardate in alto a questa pagina c'è scritto: "Il gioco è vietato ai minori di 18 anni, giocare troppo può causare dipendenza patologica"

Credo che sia lecito promuovere il gioco entro i termini di legge e che sia sacrosanto tutelare i minori ed evitare le patologie legate al gioco.

Peraltro credo che se affermassi qualcosa di diverso da ciò andrei proprio a violare la legge Balduzzi

Ryu
24-11-2014, 19:00
Chi mi conosce sa bene che se avessi la bacchetta magica eliminerei qualunque gioco a soldi dall'umanità.
Senza il gambling questo sarebbe un mondo migliore, così come lo sarebbe senza guerre, senza fame, senza ingiustizie e si potrebbe continuare all'infinito.


Specifico solo una cosa che potrebbe essere travisata e non vorrei che accadesse.

Il problema del gioco a soldi sono i soldi stessi, che sono al centro del 99% dei problemi dell'umanità.

Giocare a soldi non è assolutamente un problema in se, anzi credo che sia una della cose più divertenti che possano esserci nella vita.

Io per primo non mi diverto affatto se non mi gioco almeno un euro a qualunque gioco, anche a chi fa la pipì più lontano.

Il problema non è scommettere qualcosa su un gioco o un evento, ma lo sono tutte le distorsioni legate al fatto che il desiderio di arricchirsi o dei beni materiali, legati al gioco possono involvere in dei meccanismi patologici.

Se avessi a disposizione il genio della lampada, dovendo chiedergli un desiderio riguardo questo tema dovrei forse chiedergli:

- Vorrei che nessuno in questo pianeta giochi a soldi delle cifre che non può permettersi, metta in secondo piano gli affetti , trascuri la propria salute, tolga del tempo a cose più importanti , diventi ossessionato etc etc

Ma il genio mi risponderebbe:

-Amico è troppo complicato, non sono in grado di avverare questo desiderio, quello che posso fare è estirpare il gioco a soldi da questo pianeta, ci stai?

- Ok, ci sto !



Mi pare ovvio che il problema del fumo non sia la monosigaretta dopo cena, nemmeno il bicchiere di vino nei pasti, la bolletta che si gioca la domenica o i tornei della domenica.

Però succedono tante brutte cose per colpa del fumo, dell'alcool e del gambling, questo è innegabile.

In un mondo ideale non ci sarebbero tante di queste cose, ma forse sarebbe una noia mortale, ma da qui a generalizzare ce ne vuole...

Quindi riassumendo il concetto:

Io sarei disposto a ridare indietro tutti i soldi vinti a poker ( ai tavoli ) ai giocatori ludopatici, se facessero altrettanto tutte le persone e società che hanno sviluppato degli utili grazie al gambling, è uno scenario impossibile, ma io la penso così.

miky2708
24-11-2014, 19:12
Per tutte le persone diversamente degne che non hanno atteso cinque minuti per senalare a Sisal.....


LOL..ma davvero esiste gente così rasoterra?

nevernuts
24-11-2014, 20:14
Per tutte le persone diversamente degne che non hanno atteso cinque minuti per senalare a Sisal sperando di mettermi in difficoltà

lol se magari hai il dubbio..non sono tra questi

Ryu
24-11-2014, 23:01
lol se magari hai il dubbio..non sono tra questi

Sinceramente non spendo secondi preziosi del mio tempo a chiedermi chi potrebbe essere stato, non sono un tipo vendicativo per così poco...

Se non altro mi dispiace che i diversamente degni siano rimasti delusi.

In Sisal ci sono persone che pensano con la loro testa, se non fosse così probabilmente avrebbero sponsorizzato qualcun'altro per tutti questi anni...

Kingofchips
09-01-2015, 02:41
Come cambierà la tua vita dopo l'uscita da Sisal?

Ryu
09-01-2015, 12:38
Come cambierà la tua vita dopo l'uscita da Sisal?

In realtà è già cambiata da quando ho smesso di grindare, circa quattro mesi fa.

E' diminuito il tasso di bestemmie del 95%, odio la vita il 99% in meno, quando faccio qualcosa di buono ottengo soddisfazioni il 900% di volte in più, vedo il mio futuro come un qualcosa di incerto il 90% delle volte in meno etc etc

Non è che sia tutto rose e fiori la fuori, ma uno che ha fatto il Pro per 10 anni dovrebbe avere le capacità di selezionare accuratamente il settore dove andare a cimentarsi e una volta li dovrebbe essere ancora in grado di selezionare i progetti più vincenti.

Finora mi è sembrato tutto molto più facile del previsto, ma d'altronde ditemi voi se può esistere un lavoro più difficile del Poker Pro.

Quindi se ho fatto quello, in un lavoro normale non vedo cosa potrebbe mettermi seriamente in difficoltà

TonyT4
09-01-2015, 13:48
Attualmente hai fatto investimenti per garantirti un introito mensile fisso? se si , di che tipo? parlo di "certezze" da contorno alla tua nuova attività imprenditoriale

Ryu
10-01-2015, 14:56
Attualmente hai fatto investimenti per garantirti un introito mensile fisso? se si , di che tipo? parlo di "certezze" da contorno alla tua nuova attività imprenditoriale

Credo che questa info l'abbiamo oltre me giusto 5 o 6 persone, perlopiù miei familiari e per i miei gusti sono già in troppi.

Non credo possa mai essere un vantaggio far sapere quanto hai in tasca. Se devo fare affari con qualcuno, sapere quanto ha in tasca è una info talmente preziosa, che potrebbe spostare nettamente a mio favore l'Ev di un accordo permettendomi di ottenere il massimo che l'interlocutore sarebbe disposto ad accettare.

Ergo: domanda di riserva?

TonyT4
10-01-2015, 15:13
Credo che questa info l'abbiamo oltre me giusto 5 o 6 persone, perlopiù miei familiari e per i miei gusti sono già in troppi.

Non credo possa mai essere un vantaggio far sapere quanto hai in tasca. Se devo fare affari con qualcuno, sapere quanto ha in tasca è una info talmente preziosa, che potrebbe spostare nettamente a mio favore l'Ev di un accordo permettendomi di ottenere il massimo che l'interlocutore sarebbe disposto ad accettare.

Ergo: domanda di riserva?

Non era per quantificare nulla , figurati.
L'interesse era più relativo al/ai tipo/i di investimento in sè che non al roi, l'ammontare delle cifre , gli introiti derivanti ecc.
La mia curiosità era relativa al settore in cui un Poker pro o cmq una persona senza stipendio fisso può fare affidamento per generare entrate mensili secondarie , siano esse di 200€ o 200k € al mese :)
Cmq ti rivolgerei un'altra domanda , la profittabilità dell'app che stai lanciando (p.s.mi piace l'idea e la userò anche io ) da cosa deriverà?

Ryu
10-01-2015, 15:24
Non era per quantificare nulla , figurati.
L'interesse era più relativo al/ai tipo/i di investimento in sè che non al roi, l'ammontare delle cifre , gli introiti derivanti ecc.
La mia curiosità era relativa al settore in cui un Poker pro o cmq una persona senza stipendio fisso può fare affidamento per generare entrate mensili secondarie , siano esse di 200€ o 200k € al mese :)


Sicuramente il mondo delle App può prestarsi bene per arrotondare, ma non è il mio caso.

Per rendere l'idea, se tra 5 anni non avrò guadagnato più di quanto non abbia fatto negli ultimi cinque anni col poker ci resterei molto male...



Cmq ti rivolgerei un'altra domanda , la profittabilità dell'app che stai lanciando (p.s.mi piace l'idea e la userò anche io ) da cosa deriverà?


Per giocare si utilizzano dei crediti, che vanno a formare i vari montepremi per le classifiche.

Naturalmente una parte del montepremi viene assimilato in rake, quindi piano piano la "liquidità" andrà a scarseggiare e i giocatori che non riescono a fare profit dovranno spendere cifre modeste per poter continuare a giocare.

Possono anche rifiutarsi e cambiare gioco, ma il nostro scopo è offrire un prodotto per cui possa valere la pena di spendere pochi euro a stagione.

Capirai che se uno spende 5€ per un campionato intero non si rovina e che se questa cosa la fanno 100k persone non è malaccio per lo sviluppatore