Il gioco è vietato ai minori di anni 18.
Giocare troppo può causare dipendenza patologica.
picca

Analisi di una mano – Phil Galfond

Il pezzo e’ tratto da una risposta di Phil Galfond sul suo blog ad una domanda di un utente riguardo una mano giocata da Phil su High Stakes Poker.

 

Utente :“Mi chiedevo se potresti spiegarci il tuo thought process in una mano presa dall’ ultima stagione di High Stakes Poker, tra tu e Phil Laak.

Phil Laak raisa con 77 dal CO
Tu 3-betti a 11.500 con 3s4s dallo SB
Laak calla

Flop : 9s 4c 6h
C-betti 13.500
Laak raisa abbastanza velocemente a 40.200
Pensi qualche secondo per poi shovare all-in (144.000)
Laak folda

La mano si puo’ vedere a questo link, dal minuto 40 in poi : http://www.youtube.com/watch?v=rJJzfqVGXdY

La mia opinione e’ che in questa mano hai usato la giocata di Laak contro di lui. Laak e’ un giocatore tight che ama slow playare le mani forti, particolarmente post-flop.
Laak ha aperto, callato la tua 3-bet, per poi 3-bettare velocemente la tua c-bet post-flop.
Credo che tu abbia pensato che Laak non avrebbe mai giocato una monster in quel modo, e che, conoscendo la natura tight di Laak, non avrebbe mai callato uno shove con una one-pair hand.
Ovviamente, AA, KK e overpairs non ti davano molte preoccupazioni. ”

Phil Galfond : Bene, fatemi iniziare con il dire che il mio ragionamento in questa mano e’ risultato completamente sbagliato. Dopo la mano ho pensato a quanto fossi stato fortunato nell’ aver eseguito la giocata corretta sulla base di una read totalmente sbagliata.
Certo, mi piacerebbe prendere credito per una sick read, ma non riesco a mentirvi. Vi diro’ che cosa stavo pensando.

Pre-flop e’ una 3-bet light semi-standard contro un raiser da late position, non mi dilunghero’ quindi su questa parte della mano.

Dopo aver bettato al flop ed essere stato raisato, dovevo riuscire a capire quanto spesso l’ avversario avrebbe foldato ad uno shove.
Con la mia pair + backdoor flush\straight darws, avevo piu’ del 20% di equity contro ogni 1-pair hand, ed un po’ di equity contro 2-pair o sets.
Ovviamente, con 20-25% di equity nel migliore dei casi quando callato, dovevo essere abbastanza sicuro che l’ avversario foldasse ad un mio shove.

Dunque, il mio modo di analizzare una mano e’ normalmente quello di iniziare ad elencare tutte le mani con le quali mi aspetto che l’ avversario giochi in questo modo e che calli il mio shove :

Sets : Tutti i sets giocano in questo modo pre-flop, e posso certamente vedere l’ avversario raisare al flop con essi (anche se credo slow-playerebbe ogni tanto con queste mani, quindi devo scartarne alcuni). Esistono soltanto sette combo di mani che chiudono un set, dato il 4s nella mia mano.
Molto improbabili.

2-Pair : Raiserebbe al flop per callare lo shove con 2-pair ? Assolutamente si. Ma quanto spesso puo’ avere 2-pair ? Mi aspetto che Phil abbia un range di call tight contro la mia 3-bet.
Puo’ quindi avere 94s ? No. 96o, 64o, ? In nessun modo.
Potrebbe avere 96s o 64s ? Ho pensato probabilmente no, ma potrebbe averle.

Tuttavia, guardate a quante combo esistono per queste mani : 96dd, 96cc, 64dd. Fine. SE anche giocasse queste mani in questo modo, sarebbero soltanto tre combo.

Overpairs : Questa era la mano di cui ero piu’ preoccupato, di gran lunga. Ho pensato che Phil potrebbe slow-playare alcune overpairs pre-flop, ed andare ai resti al flop. Esistono inoltre molte piu’ combo di overpairs che di sets\2-pair.
Ho scartato QQ, dato che ho pensato 4-bettasse questa mano praticamente sempre.
Potrebbe non voler andare ai resti con JJ e TT. Potrebbe voler slow-playare AA e KK. QQ potrebbe essere abbastanza forte da andare ai resti, ma non abbastanza da poter slow-playare, nella sua mente.

Quindi, 6 combo a testa per 4 mani = 24 combos. Ho pensato che avrebbe giocato queste mani in questo modo molto piu’ probabilmente di quelle delle due categorie precedenti.

Top Pair : Esistono alcune mani con le quali callerebbe pre-flop che contengono un 9. Dovevo quindi chiedermi, “Raiserebbe J9 su questo flop ?”, ho deciso che non lo avrebbe fatto.
Questo e’ il punto in cui la mia read sembra essere sbagliata (dato che ha raisato 77, cosa che non mi sarei mai aspettato).

Ho sentito che mi avrebbe messo su di un overpair forte, high cards missate, e molti bluffs deboli, alcuni dei quali avrebbero potuto hittare il 9.
Questo e’ il motivo per cui faccio una distinzione tra TT e J9… con TT, credo avrebbe callato, per il fatto di sapere di stackare tutti i miei 9s-, ed il feeling differente dato da un overpair.
La maggior parte della gente da troppa fiducia ad un overpair e troppo poca ad una top pair.
A9, ed anche K9\Q9 sono molto piu’ forti di TT nel suo spot, ma la maggior parte della gente non le considera in questo modo.

In ogni caso, il punto e’ che ho pensato si sarebbe limitato al call con i suoi 9s per provare ad arrivare allo showdown, piuttosto che trattarli come value hands, dato che (in apparenza) sarebbero finiti ai resti soltanto contro la parte piu’ forte del mio range, che li avrebbe visti battuti.

Questo e’ stato il fattore che mi ha portato alla decisione finale. Ho pensato che non avrebbe raisato una mano piu’ debole di TT o forse A9 per valore, e le mani con questi requisiti erano molto poche.
Ho pensato che se anche raisasse in bluff occasionalmente con mani come KQ e QJ (molte piu’ combo), la sua frequenza di bluff sarebbe stata molto piu’ alta di quella per valore. All-in !

Per come e’ andata, assumo abbia raisato 77 perche’ pensava fosse probabilmente la best hand, e voleva proteggerla. Non si sentiva forse abbastanza confident nel callare ed affrontare poi una seconda bet al turn su quasi ogni carta.
Dopo il mio raise, ha probabilmente pensato di trovarsi contro la parte piu’ forte del mio range (overpairs) o contro la parte piu’ debole che aveva hittato un 9. Sono stato molto fortunato.
Non stavo provando a fargli foldare una pair… piuttosto volevo foldasse i suoi bluffs e proteggere la mia mano.

 

Fonte : http://www.philgalfond.com/ask-phil-answers-part-1/

Cbet

Continuationbet nasce nel 2007 con lo scopo di offrire ai propri utenti gli strumenti necessari per migliorare le priprie abilità nel gioco del poker online e fornire promozioni e bonus esclusivi. Seguici anche sul primo poker online forum italiano.