Il gioco è vietato ai minori di anni 18.
Giocare troppo può causare dipendenza patologica.
vintage_chips

Bluff-Cooler – Andrew Brokos – Parte 2

Seconda parte della traduzione “Bluff-Cooler – Andrew Brokos”.

 

02. Coolers e Bluff-Coolers

Immaginate per un momento di avere K K invece di A Q.
Con top set ed un redraw con gli hearts, questa mano non rappresenta esattamente il top del vostro value range – che sarebbe un flush alto – ma gli si avvicina molto ed e’ senz’ altro abbastanza buona per andare all-in sul turn.

Quindi, bettate all-in con il vostro set di Kings, ed il vostro avversario chiama con il nut-flush.
Avete dieci outs per chiudere un full-house o quads al river, ma non accade.
Significa forse che avete commesso un errore?

Spero siate in grado di capire che non lo e’ stato. Presumibilmente il range di call ad un all-in pot-sized al turn del vostro avversario e’ molto piu’ ampio dei soli flushes.
E’ stata semplicemente sfortuna (per voi) avere una mano cosi’ forte nello stesso momento in cui Villain ne aveva una ancora piu’ forte.
Aver messo i vostri soldi da dietro e’ stato soltanto frutto della sfortuna avuta, non di una brutta giocata.

Lo stesso si puo’ dire se andate all-in con A Q e venite chiamati da un flush.
Quando il top del vostro bluffing-range si scontra con il top del value-range del vostro avversario, e perdete un grosso pot, non significa necessariamente che abbiate fatto qualcosa di sbagliato.

 

03. Un esempio al River

Riconoscere le mani che appartengono al vostro river bluffing-range e’ piu’ difficile, perche’ non esiste alcuna cosa come un draw al river.
Generalmente, le migliori mani con cui bluffare sono quelle che hanno le minori possibilita’ di vincere allo showdown.

Considerate questo esempio :

State giocando $5/$10 NLHE ed avete 9 8 sul Button.
Il giocatore alla vostra destra apre con un raise a $30.
Non sapete molto di come gioca, ma entrambi avete stacks di $2000.
Anche contro un avversario unknown, pensate di poter giocare un suited connector profittevolmente in posizione con stacks cosi’ deep, quindi chiamate.

I blinds foldano, ed il flop esce J 7 2, dandovi una gutshot ed un backdoor flush-draw.
Il vostro avversario betta $50, voi fate float.
Pensate che spesso l’ avversario si limitera’ ad una continuation-bet e si arrendera’ facendo check al turn. Se cosi’ non fosse, avrete comunque qualche possibilita’ di migliorare la vostra mano.

Il turn e’ 5, ed il vostro avversario betta ancora $150.
La cattiva notizia e’ che non avete chiuso la vostra straight ed il vostro avversario non si e’ arreso.
La buona notizia e’ che avete appena preso un secondo gutshot draw ed un flush draw.
Se ha la coppia di Jacks (o meglio) che sta’ rappresentando, non avete immediate odds per chiamare.
Comunque, i vostri draws sono ragionevolmente ben nascosti, dovreste quindi essere in grado di vincere una grossa bet e forse addirittura il suo stack nel caso riusciste a chiudere il vostro punto.
Anche missando, potreste comunque avere qualche opzione disponibile, come vedremo presto…

Chiamate ed il river e’ A.
Dato che non avete alcuna informazione sul vostro avversario, non avete idea di cosa fare quando lui fa check.
Forse stava bluffando ed ora si sta’ arrendendo.
Forse stava value-bettando ma ora sta’ pianificando di check-foldare perche’ il draw con gli hearts si e’ chiuso.
Queste potrebbero essere buone ragioni per bluffare.

Di nuovo, Villain potrebbe stare pianificando di chiamare con una non-flush hand che stava value-bettando nelle streets precedenti.
Potrebbe anche stare pensando ad un ultra-tricky check-raise al river con flush chiuso.
Non avete modo di saperlo, quindi, come nell’ esempio precedente, dovreste provare a bilanciare il vostro betting-range al river.

Presumibilmente, avrete qualche volta chiuso il vostro flush al river e lo vorrete bettare per valore.
Per evitare che il vostro avversario exploiti le vostre value-bets check-foldando tutte le sue non-flush hands, dovrete a volte bluffare questo river.
La domanda e’, di tutte le mani che potreste giocare in questo modo, quali sono le migliori con cui bettare in bluff ?

Se ci pensate, quasi tutte le mani che giochereste in questo modo avrebbero un qualche showdown value.
L’ unico ovvio draw sul flop si e’ chiuso, avrete quindi praticamente sempre almeno una pair sul river dopo aver chiamato due bets sul flop e sul turn.
Siete arrivati al river soltanto con 9-high soltanto a causa di una particolare combinazione tra un call al flop con una mano speculativa ed una particolare carta al turn.

Una mano peggiore con la quale potreste arrivare a questo river sarebbe probabilmente qualcosa come 87 per una pair di 7.
Questa mano potrebbe pero’ essere in grado di vincere allo showdown almeno contro la parte del range del vostro avversario che egli stava bluffando e con la quale si sta’ ora arrendendo.
Questo non significa necessariamente che non dovreste bluffare con essa, ma raffrontato ad un bluff con la mano 9-high che avete, un bluff con una pair di 7 sarebbe leggermente meno profittevole.

Questo perche’ dovete confrontare l’ Expected Value (EV) di un bluff con l’ EV di un check.
Presumibilmente un bluff con la stessa size avra’ successo con la stessa frequenza sia che lo facciate con 98 o 87.
Comunque, l’ EV del check con 87 e’ maggiore di quello del check con 98, perche’ la pair vincera’ a volte allo showdown, mentre un 9-high perdera’ di solito anche contro le mani che il vostro avversario pensava di stare bluffando.

Per questo, potreste prendere in considerazione il bluffare con 87, ma dovreste assolutamente farlo con 98.
Non avrete mai minor showdown value di quanto ne avete ora, e’ quindi il momento perfetto per provare a rappresentare un flush.

Bettate $400, ed il vostro avversario pensa un momento prima di chiamare con i suoi pocket Aces settati al river.
E’ difficile biasimarlo per questo call, visto che un set di Aces e’ probabilmente una delle migliori mani con cui fara’ mai check su questo river.
Potreste essere tranquillamente capaci di bettare two-pair o un set minore per thin value.

Ad ogni modo, non dovreste prendervela con voi stessi per il bluff.
Nella maggior parte dei casi, dovreste avere un bluffing-range, e come abbiamo visto, questa e’ piu’ o meno la miglior mano che avreste potuto avere per bluffare.
Una mano che appartiene chiaramente la vostro bluffing-range si e’ scontrata con una mano che appartiene chiaramente al bluff-catching range del vostro avversario.
Avete perso un grosso pot, ma nessuno ha giocato male.

E’ stato soltanto un bluff-cooler.
Andrew Brokos
Two Plus Two Magazine, Vol. 7, No. 2.

Fonte : http://www.twoplustwo.com/magazine/issue74/andrew-brokos-bluff-cooler.php

Cbet

Continuationbet nasce nel 2007 con lo scopo di offrire ai propri utenti gli strumenti necessari per migliorare le priprie abilità nel gioco del poker online e fornire promozioni e bonus esclusivi. Seguici anche sul primo poker online forum italiano.