Il gioco è vietato ai minori di anni 18.
Giocare troppo può causare dipendenza patologica.
All In

Cash Microlimiti – Come assegnare un Range al vostro Avversario

Nel libro “The Theory of Poker”, David Sklansky afferma che il giocare una mano in modo corretto significa giocarla esattamente come si farebbe conoscendo le carte dell’ avversario.

Ovviamente, a meno che l’ avversario non sia particolarmente scarso, questo non sara’ mai possibile nel mondo reale.

Dovreste, tuttavia, provare costantemente a mettere il vostro avversario su di una mano – o, piu’ accuratamente, – su di un range di mani.

 

Assegnare un Range

Spesso durante una sessione di gioco vi capitera’ di sentire qualcuno dire “Ti ho messo su x, quindi ho callato”, o “Ti ho messo su y, quindi ho raisato”.

Questo e’ il modo sbagliato di pensare alle mani dell’ avversario.

Riuscirete raramente a determinare precisamente la mano del vostro avversario. Piuttosto, quello che dovreste provare a fare, e’ assegnargli un range di mani.
Farlo non e’ semplice come potrebbe sembrare. All’ inizio della mano avete poche informazioni, ed il suo range di mani e’ abbastanza ampio. Con il proseguire della mano, tuttavia, raccogliendo ulteriori informazioni potete definire il suo range piu’ accuratamente.

 

Esempio

6-max NLHE, $1/$2, stacks effettivi $200.

Il vostro avversario si trova sul button ed e’ un TAG standard; Diciamo che gioca il 18% delle mani, con un 15% di raise pre-flop.

Avete Jh Jc e raisate a $7 da UTG.

Due giocatori callano il vostro raise, ed il vostro avversario sul button calla a sua volta.

Per via dei due callers, il suo calling range e’ molto ampio – molto piu’ del normale.

Pensiamoci un paio di minuti per definirlo accuratamente.

Possiamo escludere AA, KK, QQ, ed AK perche’ con queste mani avrebbe quasi sempre re-raisato pre-flop. Queste mani sono in questo caso ancora piu’ improbabili, dato che un TAG standard non vorra’ mai giocare alcuna di queste mani multi-way.

Quindi, se vi foste trovati al suo posto, con quali mani avreste callato ?

Bene, mani che giocano bene multi-way.

Quando assegnamo un range, non riusciremo mai ad essere completamente accurati, ma potremo utilizzare delle approssimazioni.
A questo punto della mano, possiamo affermare che il range di villain e’ qualcosa come :

  • A-J
  • Axs
  • K-Qs
  • K-Qo
  • K-Js
  • Da Q-Js a 5-6s
  • Da J-9s a 9-7s
  • TT-22

Alcune di queste mani sono senz’ altro piu’ probabili di altre, tuttavia questo e’ il range generale che possiamo assegnare al suo call pre-flop.

Come potete notare, e’ molto ampio. L’ unica informazione che avete e’ che ha callato dopo altri due callers. Dovrete aspettare il flop per provare a definire meglio il range.

 

Flop

Il flop esce 6s 7s 2h. Bettate $25 ed i primi due callers foldano; Il button calla.

Il vostro avversario ha callato il vostro raise pre-flop ed ha ora callato anche la vostra bet al flop.
Potete eliminare un ampio numero di mani dal suo range.

Per prima cosa, potete eliminare le overcards. Il nostro avversario TAG le avrebbe foldate al flop.

E’ probabile che con 88 o 77, o alcune altre overpair al board, avrebbe raisato al flop, e’ quindi possibile eliminare qualche combo di queste mani.

Quello che rimane sono draws, sets, two-pairs e one-pair hands deboli.

Dopo il flop, il suo range e’ qualcosa del genere :

  • Da K-Qs a 8-9s (spades) (anche se meno frequenti, dato che la maggior parte dei TAG avrebbe raisato flop con flush draws ed open-ended straight flush draws)
  • 6-7s
  • 8-9
  • 7-8
  • 7-9
  • 7-7
  • 6-6
  • 5-5
  • 2-2

Tutte queste mani callerebbero almeno la bet al flop. Alcune di esse, ovviamente, potrebbero re-raisare, ma nell’ assegnare un range e’ a volte d’ aiuto utilizzare tutte le mani che continueranno alla bet al flop.

Come potete vedere, abbiamo eliminato un’ ampia parte del range iniziale.

Avete ora una buona idea di cosa il vostro avversario potrebbe avere in mano.

 

Turn

Al turn esce il Ts. Bettate $50 ed il vostro avversario raisa all-in. Callate ?

Diamo uno sguardo al suo range, che possiamo ora definire ancora piu’ accuratamente.

Quali mani callano prima del flop, callano al flop, e raisano ora al turn ?

Il suo range e’ qualcosa di simile (Di nuovo, alcune di queste mani sono meno probabili dato che avrebbero potuto raisare al flop, prima che una terza carta a flush uscisse al turn) :

  • Da K-Qs a 7-8s (Spades)
  • 8-9
  • 6-7
  • 7-7
  • 6-6
  • 2-2

Questo range ovviamente vi crusha. Questo avversario prenderebbe questa linea molto raramente con una mano peggiore di questo range.

 

Conclusioni

Quello che all’ inizio appare come un range di mani molto ampio, diventa mano a mano molto piu’ accurato con l’ aumentare del numero di informazioni disponibili.

Ricordate che l’ idea non e’ di assegnare all’ avversario una mano esatta. L’ idea e’ di arrivare a definire un range di mani che puo’ probabilmente avere.

Il range e’ lo strumento migliore che potete utilizzare per migliorare il vostro gioco.

Se riuscirete a dedurre accuratamente il range dei vostri avversari, cometterete molti meno errori.
Come sappiamo, meno errori significano piu’ soldi.

 

Fonte : http://www.pokerlistings.com/strategy/how-to-put-your-opponent-on-a-range

Cbet

Continuationbet nasce nel 2007 con lo scopo di offrire ai propri utenti gli strumenti necessari per migliorare le priprie abilità nel gioco del poker online e fornire promozioni e bonus esclusivi. Seguici anche sul primo poker online forum italiano.