Il gioco è vietato ai minori di anni 18.
Giocare troppo può causare dipendenza patologica.
Ace King Poker

Cash Microlimiti – Delayed C-Betting – Parte 2

Seconda parte della traduzione “Cash Microlimiti – Delayed C-Betting”…

 

Quando tentare una Delayed C-bet ?

Quando abbiamo in mano overcards ed il board e’ basso e semi-coordinato.
Ad esempio, su board 872 con in mano AJ, i vostri avversari raramente folderanno ad una bet.
Troppe mani hanno un buon draw, o almeno una pair. In questo spot opto generalmente per il check back, con l’ idea di bettare ogni turn J+.
Questo ci riporta indietro alla teoria per la quale, dopo aver raisato pre-flop, gli avversari vi mettono in genere su mani tipo AK/AQ e chiameranno quindi su flop bassi con ogni pair, per poi foldare quando una carta alta uscira’ al turn, maledicendo la loro sfortuna nel foldare la loro coppia di cinque.
Piu’ il flop e’ ricco di possibili draws, piu’ il vostro piano sara’ tra il bettare tutte le street o non bettare affatto. Questo perche’ se un avversario si limita al call al flop ed al turn su di un board molto drawy, non ha probabilmente una mano forte, con la quale avrebbe raisato.

Quando il turn non chiude alcun draw, come ad esempio un 2s su board Jh Th 3c, se il vostro avversario fa check, e’ probabilmente debole o in draw.
Betto in questa situazione la maggior parte delle volte, dato che l’ avversario betterebbe con ogni probabilita’ ogni mano forte.
Dopo un call dell’ avversario al turn, e’ necessario continuare con l’ aggressione e bettare anche il river, per far foldare le mani piu’ deboli ed i draws che battono la vostra mano.

Nella stessa situazione, se il turn e’ qualcosa come A, K , Q, J, T, 9, 8, 7, 3, opto in genere per il check back.
Potreste pensare “Diavolo, sono un sacco di carte…”, si, lo sono, ed e’ questo il motivo per cui avete fatto check su flop JT3tt, sono presenti moltissime mani che lo hanno hittato e molte carte che completeranno i draws aperti al flop.
Se il turn e’ un heart, e l’ avversario fa check, bettate, per bettare anche un river non-heart molto spesso, dato che villain potrebbe aver preso un flush draw al turn.

Passiamo ora al caso in cui il turn migliora la vostra equity.
Diciamo che il flop e’ uscito T76r, ed avete deciso che una bet con il vostro AQ non sarebbe stata profittevole a causa del fatto che questo flop ha hittato molto il range dell’ avversario.
Al turn esce un J e villain fa check. E’ ora possibile bettare perche’ la vostra equity e’ migliorata.

Pensate che l’ avversario floatera’ al turn per foldare al river.
Ricordate, al river nessuno ha un draw, l’ avversario puo’ aver hittato, avere una made hand chiusa in precedenza, o un busted draw.
Non potete farvi callare da una drawing hand. Quindi se l’ avversario ha quel flush draw che si e’ aperto al turn, e che non si e’ chiuso al river, bettate il turn, e bettate anche il river.
L’ unica eccezione che faccio e’ il caso in cui esce un asso. Nessuno folda il NFD, ed ora di certo non TP. Fate semplicemente check, oppure se avete una mano con showdown value decente – 2nd pair o qualcosa del genere – potete block bettare per arrivare allo showdown a basso prezzo.

Bettate il turn se il vostro avversario ha una bassa percentuale di “bet vs missed c-bet” ed un basso “went to showdown”.
Questo tipo di giocatore non cerca di trarre vantaggio dalla vostra debolezza. Non cerchera’ di rubare il pot soltanto perche’ avete fatto check. Sara’ in check-fold perche’ non ha una mano forte e non vi callera’. Quindi bettate.

Quindi quando non dovreste invece andare in delayed c-bet e limitarvi al check sul turn, nella speranza di arrivare allo showdown a basso prezzo ?

  1. Il board si paira al turn.
  2. Al turn esce una carta che chiude molti draws.
  3. Il vostro avversario non foldera’.

 

1. Il board si paira al turn

Quando il board si paira, e’ meno probabile che abbiate in mano una monster, per via delle minori combinazioni di carte possibili che ne chiudono una.
Quindi se il flop e’ 8h 9h 3s, ed il turn e’ 8c, bettate ovviamente il flop se siete forti, ma quando un altro 8 esce al turn le mani di tipo 8x diminuiscono, per via del semplice fatto che due 8 sono presenti sul board.
Verrete quindi callati da mani deboli e bluffare sara’ piu’ arduo.

 

2. Al turn esce una carta che chiude molti draws

Il flop e’ Th 9h 5s ed al turn esce 7h. Se l’ avversario ha un qualche tipo di draw al flop, questa carta l’ ha senz’ altro aiutato, ad eccezione di QJ senza hearts.
Puo’ aver chiuso una straight, un flush, una pair + straight, set, etc.
L’ unica cosa che farete foldare saranno random overcards con le quali ha floatato, o forse una pair debole.
Anche in questi ultimi due casi, il fold non e’ comunque garantito.

 

3. Il vostro avversario non foldera’

Il vostro avversario non foldera’ semplicemente alcuna pair. Alcune persone non riescono a foldare bottom pair. Molti giocatori bettano flop e turn contro questo tipo di avversario per poi lamentarsi di essere stati callati da bottom pair.
Indovinate un po’ ? Sono i giocatori scarsi a comportarsi cosi. Se sapete che l’ avversario non foldera’ questo tipo di mani, non bluffatelo. Value bettatelo e basta.

 

Conclusioni

In conclusione, quando raisate pre-flop, avrete a volte la possibilita’ di fare check behind al flop.
Lo potrete fare per varie ragioni, tra le quali quella in cui deciderete che una bet al flop non rappresentera’ la linea piu’ profittevole, mentre lo sara’ quella di una bet al turn. Propenderete quindi per una delayed c-bet per massimizzare la vostra equity.

Dovrete basarvi sull’ avversario, sul board, la vostra mano, e le possibili carte al turn.
Il bettare o meno il turn dipendera’ dalla carta al turn e da come questa influenzera’ il range dell’ avversario ed il vostro range percepito.

Piu’ il board sara’ drawy, piu’ dovreste fare check oppure bettare tre streets. Questo per via del fatto che la maggior parte delle volte l’ avversario avra’ una mano debole.
Non cercate pero’ di bluffare le calling stations, finiranno sempre per callarvi fino al river.

 

Fonte : http://forumserver.twoplustwo.com/78/micro-stakes-full-ring/cotw-delayed-c-betting-1211807/

Cbet

Continuationbet nasce nel 2007 con lo scopo di offrire ai propri utenti gli strumenti necessari per migliorare le priprie abilità nel gioco del poker online e fornire promozioni e bonus esclusivi. Seguici anche sul primo poker online forum italiano.