Il gioco è vietato ai minori di anni 18.
Giocare troppo può causare dipendenza patologica.
Ace King Poker

Cash Microlimiti – Hand Reading – Parte 1

Indice dei contenuti

  1. Perche’ l’ Hand Reading e’ importante
  2. Come funziona
  3. Statistiche utili
  4. Catalogare gli avversari
  5. Note
  6. Giocare senza HUD
  7. Livelli di pensiero
  8. Linee comuni
  9. Utilizzare l’ aggressione sia per valore che per hand reading
  10. Consigli per una migliore hand reading
  11. Conclusioni

 

01. Perche’ l’ Hand Reading e’ importante

L’ hand reading e’ importante perche’ consente di prendere decisioni migliori (e quindi piu’ profittevoli). Si tratta di una combinazione tra lo stimare quale tipo di mano un giocatore ha piu’ probabilita’ di avere ed il capire come si comportera’ con essa.
Quanto piu’ abile un giocatore e’ nel determinare queste due cose (per piu’ abile intendo quanto piu’ preciso e’ nello stimare il range di mani ed azioni), tanto piu’ sara’ un giocatore di poker migliore e vincera’ piu’ soldi.

 

02. Come funziona

Su ogni street – Preflop, Flop, Turn, e River – un giocatore ha un range di mani.
Utilizziamo cose come VPIP e posizione per stabilire una base di partenza, ovvero un range di mani preflop. Andiamo quindi a restringere progressivamente questo range su ogni street successiva.
Quello che intendo e’ che, preflop, il range dell’ avversario comprende un alto numero di mani, e, con il susseguirsi delle azioni, eliminiamo piu’ e piu’ mani da questo range di partenza, fino a ridurlo a poche possibili mani.

Per metterla in un altro modo : Se qualcuno non puo’ avere una mano nel suo range su una street precedente, non puo’ all’ improvviso averla sulla street corrente.
Ad esempo, un giocatore tight ABC raisa UTG e sul turn il board e’ 2456. Sapete che esistono pochissime possibilita’ che abbia un 3 (o 78) nel suo range preflop, quindi sul turn non ha ovviamente senso aver paura del fatto che abbia una straight.
Questo e’ un esempio piuttosto semplice, ma questa idea dovrebbe aiutarvi nell’ affrontare bets che non hanno alcun senso.

 

03. Statistiche utili

VPIP e PFR sono ottime statistiche per iniziare ad assegnare un range preflop e stabilire una base di partenza.
Le percentuali di c-bet e di fold to cbet, sono altre statistiche utili da avere nell’ HUD.
Logicamente, sapete che se qualcuno c-betta spesso, il suo range e’ piu’ debole, ed in modo simile, se qualcuno folda alle c-bet spesso, il suo range e’ molto piu’ forte quando invece calla.
Non mi piace dare troppo peso alle statistiche relative al turn perche’ richiedono molte mani per diventare affidabili.

 

04. Catalogare gli avversari

Abituatevi a catalogare i giocatori finche’ non avete su di loro reads piu’ precise e solide.
Quello che intendo e’ che giocatori diversi tendono a giocare le loro mani in modo simile.
Potete usare VPIP e PFR per determinare velocemente a quale categoria di giocatore appartiene un avversario.
Anche se non potete determinare in modo preciso il range di un giocatore con un sample size ridotto, potete ragionevolmente assumere che qualcuno che sta giocando 30/0 e’ un fish passivo e che qualcuno che sta giocando 20/20 e’ aggressivo, anche se il sample size e’ di sole 20 mani.

 

05. Note

Prendete sempre note sui vostri avversari. Raccomando di evitare note logiche ed ovvie come “limp reraise aces”, e di cercare invece cose fuori dall’ ordinario, come “check\raised air su flop dry” o qualcosa di simile.
Qualsiasi cosa che non e’ in linea con il profilo assegnato al giocatore e’ utile da sapersi.
Le note e le reads sono enormemente piu’ importanti delle stats.
E’ particolarmente importante avere note sul range con cui un giocatore si gioca lo stack, se vi capita di vederlo in un pot all-in.

 

06. Giocare senza HUD

Come aggiunta alla sezione precedente, se la vostra abilita’ nel prendere le note e’ solida, allora giocare senza HUD e’ totalmente fattibile (infatti, molti dei giocatori piu’ vincenti ai mid ed high stakes non usano un HUD).
Gli HUD vi consentono soltanto di giocare piu’ tavoli. Se giocate senza HUD tuttavia – e vi consiglio di fare almeno una sessione senza hud alla settimana per lavorare sulla vostra hand reading – giocate meno tavoli ed assumete che gli avversari siano straight-forward fino a quando potrete iniziare a categorizzarli.
“Ha limpato ogni mano in questa orbita, e’ probabilmente passivo e dovrei iniziare ad isolarlo frequentemente”. “Non ha giocato alcuna mano nelle prime tre orbite, ed ora ha appena re-raisato dal BB, e’ probabilmente molto tight.”

Facile.

 

Fonte : http://forumserver.twoplustwo.com/78/micro-stakes-full-ring/cotw-hand-reading-567686/

Cbet

Continuationbet nasce nel 2007 con lo scopo di offrire ai propri utenti gli strumenti necessari per migliorare le priprie abilità nel gioco del poker online e fornire promozioni e bonus esclusivi. Seguici anche sul primo poker online forum italiano.