Il gioco è vietato ai minori di anni 18.
Giocare troppo può causare dipendenza patologica.
vintage_chips

Cash Microlimiti – La Continuation Bet – Parte 1

Indice dei contenuti

01. Quali sono le ragioni per bettare in generale?
02. Cos’e’ la continuation bet?
03. Fattori da considerare 

03a. La nostra mano
03b. Numero di avversari
03c. La nostra posizione
03d. La nostra immagine
03e. Tendenze degli avversari
03f. Texture del flop e ranges

04. Note finali

 

01. Quali sono le ragioni per cui bettare in generale?

Nei suoi libri Harrington elenca le tre possibili ragioni per cui bettare :

  • Far foldare una mano migliore.
  • Far chiamare mani peggiori.
  • Far chiamare draws con odds non favorevoli.

Tutte e tre le ragioni possono essere riassunte in : Bettiamo per incrementare la nostra equity.
Vale la pena farlo se l’ aumento in termini di equity e’ maggiore del prezzo che paghiamo per ottenerlo. Tuttavia, potrebbe non essere sempre la scelta migliore.

Esiste anche un altro possibile motivo per cui bettare, o di fatto per qualsiasi altra cosa facciamo :
Potremmo bettare per deception, per confondere l’ idea che l’ avversario ha riguardo la nostra mano, oppure riguardo la nostra strategia generale.
In quest’ ultimo caso potremmo sacrificare equity immediata per metagame.
Tuttavia, non si puo’ ingannare qualcuno che non presta attenzione a quello che stiamo facendo.
Quindi, contro gli avversari tipici dei micro-stakes, la deception gioca un ruolo minore.

 

02. Cos’e’ la Continuation Bet?

Una continuation bet e’ una bet fatta dall’ aggressore nel pre-flop quando nessuno ha ancora bettato prima di lui al flop.
L’ aggressore pre-flop e’ l’ ultimo giocatore ad aver fatto un raise prima del flop.

Le ragioni a favore della continuation bet sono molteplici :

  • L’ aggressore pre-flop ha mostrato forza raisando, mentre tutti gli altri avversari hanno mostrato debolezza chiamando. Per questo motivo l’ aggressore viene percepito come il giocatore con il range piu’ forte. C-bet come value bet
  • La maggior parte dei flops vengono missati da tutti i giocatori. E’ difficile per qualcuno chiamare una bet al flop senza una mano. Quindi, il primo a bettare al flop spesso vince il pot. C-bet come bluff
  • Se bettate al flop quando hittate e fate check quando avete missato, i vostri avversari possono exploitarvi semplicemente foldando quando bettate e bettando quando fate check.
    Per questo, nel giocare contro giocatori in grado di osservare il vostro gioco, dovete ogni tanto bettare quando missate, o fare check quando hittate, in modo da evitare di rivelare troppe informazioni riguardo la vostra mano. C-bet per deception

In questo articolo ci concentreremo sulla decisione al flop del fare o meno una continuation bet. Eviteremo la questione del bet sizing.

 

03. Fattori da considerare

  • La nostra mano.
  • Numero di avversari.
  • La nostra posizione.
  • La nostra immagine.
  • Tendenze degli avversari.
  • Texture del flop e ranges.

 

03a. La nostra mano

Nel parlare di continuation bets, la gente pensa spesso al bluffare quando si missa il flop.
A volte pero’, ogni tanto, siamo fortunati e hittiamo effettivamente una mano.
In questi casi dovremmo per lo piu’ value bettare, a meno di hittare al flop una mano virtualmente imbattibile (qualcosa come un full house, quads, top set su di un board molto dry, cose come queste…), nel qual caso si potrebbe considerare lo slowplay.
Normalmente comunque, se hittiamo soltanto una buona mano, c’e’ poco valore nello slowplay (e un buon quantitativo di rischio nel farlo), in particolare contro avversari weak.
Con il migliorare degli avversari potremmo dover iniziare a fare check con alcune delle nostre mani buone, per balance.

Nel seguito dell’ articolo considereremo principalmente le c-bet come bluffs.

 

03b. Numero di avversari

“You can fool all the people some of the time, and some of the people all the time, but you cannot fool all the people all the time. – Lincoln” 
(Si puo’ ingannare tutta la gente qualche volta, ed alcune persone tutte le volte, ma non e’ possibile ingannare tutta la gente tutte le volte).

Se nella mano sono presenti molti giocatori, le possibilita’ che qualcuno abbia hittato il flop aumentano esponenzialmente.
Supponete che ogni avversario missa il flop il 70% delle volte.
(Per gli esperti in matematica, assumiamo che questi eventi siano indipendenti.) Se state giocando contro due avversari, entrambi missano il flop il 49% delle volte; contro tre la probabilita’ si restringe al 34%.
Quindi, piu’ avversari sono nella mano, piu’ piccola e’ la possibilita’ che la c-bet riesca a farvi vincere il pot.

Questo porta a raccomandarvi di giocare piuttosto straight-forward in un pot multiway.
Potete c-bettare liberamente in heads-up, ma diminuite la frequenza in tre-way.
Nel caso in cui gli avversari siano piu’ di due, avrete bisogno di una piu’ che buona ragione per c-bettare in bluff.

 

Fonte : http://forumserver.twoplustwo.com/78/micro-stakes-full-ring/concept-week-9-continuation-betting-447771/

Cbet

Continuationbet nasce nel 2007 con lo scopo di offrire ai propri utenti gli strumenti necessari per migliorare le priprie abilità nel gioco del poker online e fornire promozioni e bonus esclusivi. Seguici anche sul primo poker online forum italiano.