Il gioco è vietato ai minori di anni 18.
Giocare troppo può causare dipendenza patologica.
Poker Gangster

Cash Microlimiti – Una prima analisi del tavolo

Non appena seduti al tavolo, dovreste subito iniziare ad analizzare il gioco di ognuno dei vostri avversari. Maggiori le informazioni che avete a disposizione sui vostri avversari, migliori le decisioni che prenderete contro di essi. E’ possibile ottenere informazioni sugli avversari anche osservando le mani in cui non siete direttamente coinvolti.

Quali sono tuttavia le informazioni che potete avere sugli avversari al tavolo se vi trovate a giocare la prima mano della partita ?
Se questo e’ il caso, esistono alcune cose a cui potete fare attenzione che vi consentiranno di avere un’ idea generale sul genere di avversari che state affrontando :

  • Date uno sguardo alla dimensione dello stack di ogni giocatore.
  • Leggete gli username (non molto rilevante, ma a volte utile).
  • Prestate attenzione ai giocatori che non attendono il big blind ma che entrano direttamente in gioco postando un ulteriore blind.
  • Prestate attenzione ai giocatori che limpano per poi callare il raise di un altro giocatore (un ottimo indicatore).

 

Dimensione dello stack

Ad un tavolo cash, e’ possibile riuscire a distinguere abbastanza velocemente i potenziali giocatori solidi ed i potenziali fish guardando alle dimensioni degli stacks. Ogni tavolo di cash ha un buy-in massimo, impostato solitamente su 100 big blinds. In genere, i giocatori solidi hanno costantemente uno stack uguale al buy-in massimo o superiore ad esso.

Questa regola non e’ ovviamente accurata nella totalita’ dei casi, dato che un giocatore scarso puo’ tranquillamente avere una buona run di carte che gli consente di aumentare il proprio stack oltre al buy-in massimo. Si tratta tuttavia di una buona indicazione sull’ abilita’ dei giocatori.

Tendo personalmente a prestare maggiore attenzione ai giocatori con stacks deep, anche se non giudico ovviamente la loro abilita’ basandomi soltanto su questa informazione.

Al contrario dei giocatori solidi, e’ comune che i giocatori scarsi continuino a giocare al tavolo con uno stack significativamente inferiore al buy-in massimo del tavolo. La ragione e’ che i giocatori occasionali non hanno alcun problema nel vedere il proprio stack diminuire con l’ avanzare della partita, mentre un giocatore vincente vuole sempre avere a disposizione uno stack il piu’ grande possibile, in modo da massimizzare il suo profitto in ogni mano.

 

Username

L’ username dei vostri avversari puo’ a sua volta darvi una qualche indicazione sulla loro personalita’ ed approccio al gioco. Molti dei giocatori piu’ seri useranno semplicemente il loro nome o un alias correlato al mondo del poker. D’ altro canto, i giocatori occasionali potrebbero optare per alias piu’ infantili, quasi offensivi.
Nonostante questa non sia ovviamente un’ indicazione molto solida sullo stile di gioco dei nostri avversari, puo’ tornare d’ aiuto quando non si ha a disposizione alcuna informazione.

 

Giocatori che non attendono il big blind

Quando un giocatore si siede ad un tavolo cash non riceve una mano finche’ non posta il suo primo big blind. Nonostante l’ attendere che il big blind arrivi fino a voi prima di entrare in gioco sia la strategia migliore, e’ possibile evitare l’ attesa postando un ulteriore blind oltre a quelli normali.

Quando notate un giocatore appena seduto al tavolo postare il big blind prima che arrivi effettivamente il suo turno di farlo, potete tranquillamente assumere che sia un giocatore impaziente di giocare, molto probabilmente occasionale.

 

Giocatori che limpano per poi callare il raise di un altro giocatore

Quando vedete un giocatore limpare per poi callare il raise di un altro giocatore, potete assumere che non si tratti di un giocatore esperto. Il motivo e’ che quando avete una mano con la quale vale la pena callare un raise, e’ molto meglio raisare direttamente voi stessi.

Inoltre, se un giocatore limpa, potete presupporre che abbia una mano marginale o che stia slowplayando una monster. Quindi, quando si limita al call dopo che qualcuno raisa dopo di lui potete in genere avere la certezza che si tratti del primo caso, dato che spesso i giocatori meno esperti limp\re-raisano con le monsters.

Nel caso di giocatori particolarmente passivi, potreste notare questo genere di giocata anche con mani di partenza molto forti. Tuttavia, un giocatore solido non giochera’ mai questo genere di mani in questo modo e potete quindi tranquillamente supporre che non si tratti di un giocatore molto esperto.

Con l’ eccezione delle coppie basse con motivazione di set mining, callare il big blind per poi callare un raise e’ una giocata che non vedrete mai fare ad un giocatore forte.

 

Conclusioni

Vorrei rendere ben chiaro che i consigli presenti in questo articolo non sono sempre accurati nell’ indicarvi lo stile di gioco dei vostri avversari. Potreste incontrare un giocatore con un username estremamente infantile a cui non piace aspettare il big blind, ma che e’ allo stesso tempo un giocatore molto forte.

Non dovreste quindi fare troppo affidamento a queste reads per valutare la forza dei vostri avversari, ma semplicemente tenerle in considerazione nel prendere decisioni quando non avete a disposizione alcuna altra informazione.

 

Fonte : http://www.thepokerbank.com/strategy/general/table-analysis/

Cbet

Continuationbet nasce nel 2007 con lo scopo di offrire ai propri utenti gli strumenti necessari per migliorare le priprie abilità nel gioco del poker online e fornire promozioni e bonus esclusivi. Seguici anche sul primo poker online forum italiano.