Il gioco è vietato ai minori di anni 18.
Giocare troppo può causare dipendenza patologica.
worst poker hand

Cash Microlimiti – Uno Spot Difficile al NL100 – Parte 2

Seconda parte della traduzione “Cash Microlimiti – Uno Spot Difficile al NL100” …

 

Ok, e’ arrivato il momento di esporre il mio ragionamento su questa mano.

1. Fatemi ripetere ancora una volta che la decisione e’ close. Non esiste probabilmente una risposta “giusta” o “sbagliata” in questo spot.

2. Tutte le bet fatte in questa mano avevano lo scopo di consentirmi di poter finire ai resti per il river.
La 3-bet preflop molto grande ($12 sarebbe stata una size piu’ normale), la bet molto grande al flop ($20 sarebbe stata una size piu’ normale), e la bet molto grande al turn (il check-behind avrebbe potuto essere un’ opzione accettabile), avevano tutte lo scopo di consentirmi di mettere tutte le mie chips nel pot prima dello showdown.
Anche se non mi e’ piaciuto il COME i soldi sono finiti nel pot, era in effetti cio’ che avevo in mente sin da principio.

3. Dopo la bet al turn, foldare al river sarebbe stato un errore di metagame.
Pensatela in questo modo : La mia linea in questa mano indica fortemente che la mia mano e’ TPTK o meglio. Se in questo spot posso foldare mani tanto forti quanto le overpairs, villain puo’ teoricamente farmi foldare tutto.
Se in questa situazione sto foldando le overpairs, villain puo’ letteralmente callare preflop/flop/turn/ con atc, shovare al river e vincere abbastanza spesso dal rendere la giocata +EV.
Ancora peggio, un fold incoraggerebbe villain a giocare in modo tricky ed aggressivo contro di me in futuro, uno stile molto difficile da affrontare.

4. Diciamo che villain era in draw al turn. Quale draw ? Aveva AK? KQ? Q9? 98? 75? 53? due spades? Su di un board come questo, esistono infiniti draws diversi che villain puo’ avere.
Mettendo da parte le monsters o i combo-draws, villain compie un errore callando la bet al turn SE IO NON FOLDO MAI AL RIVER.
L’ unico modo in cui callare la bet al turn in draw diventa una giocata +EV, e’ se foldero’ su di una “scare card”. Perche’? Perche’ ogni singola carta del mazzo e’ una scare card.
Villain potrebbe aver hittato trips, una straight, o un flush se il river fosse :

Ogni 2 (completa la straight per 53)
Ogni 3 (completa la straight per 75)
Ogni 4 (consente trips)
Ogni 5 (completa la straight per 87)
Ogni 6 (consente trips)
Ogni 7 (completa la straight per 98)
Ogni 8 (completa la straight per Q9, 97, o 75)
Ogni 9 (completa la straight per 87 o KQ)
Ogni T (consente trips)
Ogni J (consente trips)
Ogni Q (completa la straight per 98 e AK)
Ogni A (overpair, two pair, o completa la straight per KQ)

Quindi, a meno che esca il Kd al river, sono potenzialmente battuto. Ovviamente, preoccuparsi di ogni singola carta nel mazzo e’ follia… Ipotizzando che villain sia dietro (e la linea di check\call, check\call lo suggerisce), ha probabilmente otto o nove outs per battermi;
Se semplicemente mi committo al callare ogni bet al river, ottengo un profitto nel lungo periodo giocando in un modo che non puo’ essere exploitato da alcuna azione del mio avversario.
Si, cadro’ a volte nella trappola delle monsters slowplayate, ma questo avversario non sembra essere quel genere di giocatore : Certo, ha fatto check al flop con AK in quella mano precedente, ma ha poi immediatamente bettato al turn. Non sembra il tipo a cui piace attendere il river per open-shovare con una monster.
Bettare forte preflop, al flop ed al turn, per poi foldare su quella che SEMBRA essere una scare card (quando virtualmente ogni carta nel mazzo potrebbe essere una scare card) e’ un ottimo modo per andare rotti nel lungo periodo.
In questo spot, callare sempre non puo’ essere molto sbagliato, mentre foldare sempre puo’ portarvi a perdere il bankroll se il vostro avversario si rende conto che foldate ogni cosa diversa dal nuts al river contro bets molto grandi.

5. Avete mai sentito parlare delle “tilt odds” ? E’ un concetto molto semplice, ed anche se potreste facilmente sovrastimare la sua importanza, puo’ giocare un ruolo rilevante in questo spot.
L’ idea e’ la seguente : Un avversario che perde un pot molto grande andra’ spesso in tilt, particolarmente avendo giocato la mano male.
Ora, se possiamo essere certi che NOI non andremo in tilt perdendo questo pot molto grande, getteremo le basi per una trentina di mani molto profittevoli successive a questa.
Quindi, callando e vincendo il pot, non solo avremo uno stack molto grande, ma avremo anche un avversario con 130BB alla nostra diretta destra in tilt.
Si tratta di una ricetta per guadagnare ancora piu’ soldi se avremo fortuna nelle prossime orbite.
Mi e’ spesso capitato di osservare giocatori scarsi perdere un pot molto grande e gettare successivamente altri 3-4 buyin in preda al tilt.
Questo avversario sembra essere esattamente quel tipo di giocatore, e la mia posizione al tavolo unita al potenziale stack molto grande renderebbero questa situazione ideale per trarre vantaggio dal tilt di villain.

6. La gente spesso consiglia “aspetta un’ opportunita’ migliore”. Certo, di tanto in tanto avrete 77 ed il vostro avversario AA e finirete ai resti su flop A77. Tuttavia, aspettando questa situazione, perderete nel frattempo 80.000 BB in blinds.
Le situazioni perfette non capitano molto spesso; Raramente avremo il nuts, ed anche quando lo avremo non sara’ semplice portare l’ avversario a mettere tutti i soldi nel pot.
La questione non e’ se questa sia o meno l’ opportunita’ perfetta per vincere i soldi dell’ avversario; Si tratta di stabilire se questa sia un’ opportunita’ di vincere soldi.
Ho pensato che il call fosse +EV, ho chiuso gli occhi e messo i miei ultimi $133 nel pot.
Non si e’ trattato di un call semplice o standard; Ho pensato fosse un call necessario sulla base del mio piano di gioco nella mano.
Se l’ avversario ha chiuso una mano migliore della mia al river, ha chiuso una mano migliore della mia al river. Non aveva comunque odds corrette per inseguire il suo eventuale draw.
Se l’ avversario stava bluffando, ho vinto molti soldi e non cerchera’ piu’ di bluffarmi molto spesso in futuro (oltre al tiltare e farmi vincere altri soldi nelle mani successive a questa).
Se stava value bettando, pensera’ probabilmente che sono un idiota che calla light, iniziera’ quindi sia a foldare meno contro di me che a bluffarmi piu’ raramente, entrambe cose positive per la mia winrate se sfruttate adattando correttamente il gioco.

Clicco call, villain gira il suo Tc 8c e vinco un pot di 464.5BB (dopo la rake). Successivamente, villain tilta e regala altri due buyins al tavolo.

 

Fonte : http://forumserver.twoplustwo.com/69/micro-stakes-pl-nl/higher-stakes-game-huge-pot-huge-river-decision-86681/index12.html

Cbet

Continuationbet nasce nel 2007 con lo scopo di offrire ai propri utenti gli strumenti necessari per migliorare le priprie abilità nel gioco del poker online e fornire promozioni e bonus esclusivi. Seguici anche sul primo poker online forum italiano.