Il gioco è vietato ai minori di anni 18.
Giocare troppo può causare dipendenza patologica.
chips_cards

Cash – OOP vs LAG – Andrew Brokos – Parte 2

Seconda parte della traduzione “OOP vs LAG – Fuori posizione contro un LAG”

 

05. Turn

Questa e’ una buona, ma non ottima, carta per Hero. Si puo’ essere tentati di bettare nuovamente per evitare che un ulteriore carta di cuori scenda gratis al river. Comunque, dato il numero di mani deboli che sono presumibilmente ancora nel range del bottone, credo sia meglio check-callare.
Nel migliore dei casi, bettare evita un bluff del bottone, nel peggiore induce ad un bluff-raise che Hero non puo’ chiamare.

Un ulteriore rischio del fare check e’ che il bottone fara’ check-behind con mani tipo A3, che sono dietro ma che hanno una buona equity nell’arrivare al river. Questo e’ un costo reale, ma se la read di Hero al flop e’ corretta, allora i floats sono una parte maggiore del range del bottone rispetto alle coppie.
Bettare sarebbe corretto contro un range pair-heavy, mentre non lo sarebbe il piano di Hero di fare double-barrel in bluff su molti turn.
Inoltre, alcune di queste coppie potrebbero scegliere di bettare questo turn per proteggersi, quindi Hero potrebbe ottenere una bet da loro in ogni caso.

Lezione : Il modo migliore per exploitare un avversario aggressivo quando avete una mano medio-forte e’ spesso quello di indurlo a bluffare.
Dovreste generalmente concentrarvi nel prendere valore dalla parte piu’ debole del range dell’avversario in un modo che vi consenta di arrivare allo showdown con la vostra mano.

 

06. River

Qui e’ dove le cose diventano realmente interessanti. Il river porta a quattro le carte di cuori sul board, alterando drasticamente il valore relativo di praticamente ogni mano che entrambi i giocatori potevano avere al turn.

Quando giocate contro un buon avversario, e’ importante considerare il proprio range e come Villain percepisce la vostra mano.
In questo caso, basandosi sul suo check-call al turn, Hero ha probabilmente o un buon cuori, oppure non ne ha proprio. Non avra’ praticamente mai un flush medio, come l’ 8h.

Pensateci : con quale mano con un piccolo o medio cuori Hero farebbe check-call al turn?
La sua giocata al turn indica che ha showdown value, molto probabilmente una coppia, oppure forse soltanto Ah.
Hero potrebbe bettare il turn con qualcosa tipo straight draw senza pair, ma in questo caso sarebbe estremamente improbabile un suo check-call, avendo bisogno di fold equity per giocare una mano simile in modo profittevole.

E’ anche abbastanza improbabile che Hero faccia check-call con un flush chiuso al turn.
Con una mano cosi’ forte, tenterebbe di aumentare il pot. Questo significa che, dopo il turn, Villain puo’ mettere Hero precisamente su una coppia, con un possibile cuori, ma quasi certamente non con due.

A meno di avere una coppia media con un cuori, qualcosa come 8h8c, ci sono poche possibilita’ che Hero abbia una coppia con un kicker di cuori basso.
Questo perche’ mani come 65o e J8o non sono probabilmente nel suo pre-flop opening range.
A5o e KJo potrebbero avere senso, e con queste mani Hero avrebbe chiuso al river un flush Ace- o King-High. In ogni caso, flush bassi e medi sono una parte molto piccola del suo range al river.

La cosa piu’ importante per il bottone e’ che non si deve preoccupare di trasformare una mano tipo un set o two-pair in un bluff per fare foldare ad Hero un flush debole. Con mani simili, e’ davanti al folding range di Hero, ma dietro alla maggior parte del suo calling range, non ha quindi senso bettarle.

Questo significa anche che il bottone probabilmente non value bettera’ i suoi flush deboli.
Se ha qualcosa tipo 9h8h, non puo’ aspettarsi di essere davanti al calling range di Hero, e conseguentemente dovra’ fare check-behind.

In definitiva, il betting range del bottone che Hero puo’ aspettarsi e’ polarizzato in flush forti oppure mani con coppie deboli o senza coppie.
Non provera’ probabilmente una thin value bet oppure a trasformare una mano migliore di quella di Hero in un bluff.

Credeteci o meno, la coppia di Hero e’ in effetti un buon bluff-catcher.
Per giustificare il call, ha bisogno di vincere circa il 28% delle volte.
Non saremo in grado di calcolare esattamente la frequenza di bluff del bottone, ma credo che possiamo stabilire che il suo range al river include molte mani che non possono vincere senza bluffare ed un numero limitato di cuori forti.
Questo sarebbe abbastanza per convincermi al call al tavolo.

Tutto questo ritorna alla read iniziale di Hero, che il bottone fara’ float su questo flop con un range wide, che potrebbe includere mani tipo 86s, 87s, 64s, e AQ.
Senza un cuori, nessuna di queste mani ha molto showdown value contro il range di check-call di Hero al turn, e tutte potrebbero essere bluffing hands al river.
Alcune di queste mani sarebbero state un call loose nel pre-flop ed al flop, ma ricordate, la nostra read e’ che Villain e’ troppo loose e aggressivo.

Allo stesso tempo, il bottone potrebbe avere alcune mani che contengono Ah, dato che ci aspettiamo il suo float con gli Ax su questo flop, ma non molte con Kh o Qh.
Assumendo che il bottone non chiamera’ pre-flop con mani tipo K5s e che non chiamera’ il flop con KJo, allora l’unico modo in cui puo’ avere un flush King- o Queen-high, e’ quello di aver iniziato la mano con due carte suited ed averlo preso al turn.
Particolarmente con Jh sul board, ci sono relativamente poche combinazioni di KhXh e QhXh che puo’ avere.

Si puo’ quindi concludere che il bottone e’ un giocatore aggressivo che arriva al river con relativamente poche mani che puo’ value bettare ed almeno uno stesso numero di mani che non possono vincere senza un bluff.
Senza una read specifica sulle sue abitudini di bluff al river, tutto questo e’ per me sufficiente a pensare che una coppia di Jacks sia buona almeno il 28% delle volte, e conseguentemente opterei per il call.

Lezione : Contro un giocatore capace di leggere la vostra mano, potete determinare con quali mani value bettera’ e con quali bluffera’ basandovi sulle mani che egli pensa che voi potreste avere.

 

07. Una nota sul Bet-Sizing

A meno che abbiate osservato qualcosa di specifico sul modo in cui un avversario dimensiona le sue bets, credo sia importante non cercare di leggere molto nelle dimensioni di queste.
In modo specifico, e’ pericoloso pensare questo : “Sta bettando meno di meta’ del pot, sta’ pregando di essere chiamato, e’ ovviamente una value-bet, quindi non dovrei chiamare con un bluff-catcher”.

Non c’e’ motivo per cui una bet piccola deve essere per forza una value bet. Infatti, idealmente preferireste bettare i bluff con size piccole e le value-bet con size grandi. Giocare in un modo che consente all’avversario di fare esattamente questa cosa puo’ essere molto pericoloso.

Non posso dirvi se il bottone ha pensato la stessa cosa, ma questo mi pare uno spot buono per bluffare con una bet piccola come quella che ha fatto.
Con quattro cuori sul board, molti giocatori chiameranno semplicemente con i loro flush buoni, foldando tutto il resto, senza pensare troppo alla size della bet.

Percio’, in assenza di una read specifica sulla base della quale exploitare l’avversario, dovreste prendere una decisione basandovi sulle pot odds che state ricevendo invece di provare a leggere qualcosa nella size della bet.
– Andrew Brokos – Two Plus Two Magazine, Vol. 7, No. 3
Fonte http://www.twoplustwo.com/magazine/issue75/andrew-brokos-position-against-lag.php

Cbet

Continuationbet nasce nel 2007 con lo scopo di offrire ai propri utenti gli strumenti necessari per migliorare le priprie abilità nel gioco del poker online e fornire promozioni e bonus esclusivi. Seguici anche sul primo poker online forum italiano.