Il gioco è vietato ai minori di anni 18.
Giocare troppo può causare dipendenza patologica.
Pocket Aces

Check-Behind al Turn con il vostro Draw al Nuts ? – David Sklansky

David Sklansky – Two Plus Two Magazine, Vol. 8, No. 6

 

Una delle decisioni piu’ difficili da affrontare nel No-Limit o Pot-Limit Hold’ em occorre quando vi trovate in heads-up ultimi a parlare, il vostro avversario fa check quando manca ancora una carta sul board, e voi avete in mano un draw al nuts.
Dovreste semi-bluffare o prendere la free card ? Esiste una miriade di fattori da considerare.
Posso vincere allo show-down senza migliorare ? Quante possibilita’ ho di chiudere la mia mano ? Quanto spesso l’ avversario foldera’ ad una mia bet al turn ? Quanto spesso verro’ check-raisato ? L’ avversario callera’ la mia bet al river ? Ed altri ancora…

Per darvi un’ idea sul come affrontare questo problema, utilizzero’ un esempio estremamente semplificato.
Diciamo che la vostra mano ha il 20% di probabilita’ di migliorare nel nuts e che perde sempre quando cio’ non accade.
Stabiliamo inoltre che tutte le bets ed i raises sono di dimensione pot-sized e che il vostro avversario callera’ sempre la vostra bet al river quando avrete chiuso il nuts.
Anche con tutte queste semplificazioni, l’ analisi non e’ affatto semplice.

Prenderemo due casi. Il piu’ semplice sara’ quello in cui il vostro stack sara’ della stessa dimensione del pot, diciamo $100. Nel secondo caso, il pot sara’ $100 ed il vostro stack $400, il che vi dara’ modo di bettare pot sia al turn che al river.

Supponiamo che, nel primo caso, con $100, pensate esista una probabilita’ del 40% che un semi-bluff al turn funzioni. Questo significa che vincerete la mano il 52% delle volte. Riuscite a capire il motivo ? Vincete il 40% delle volte piu’ il 20% di 60%.
Rende tutto questo il semi-bluff profittevole ? In realta’, no.
Vincete $100 il 40% delle volte, vincete $200 il 12% delle volte, e perdete $100 il restante 48% delle volte. L’ EV e’ positivo di $16.

Tuttavia, il risultato e’ molto peggiore di quello che si ottiene facendo check. Se fate check, vincete $200 il 20% delle volte in cui hittate. L’ EV diventa positivo di $40.
Anche una possibilita’ del 55% di far foldare l’ avversario al turn con una bet non e’ sufficiente per rendere il semi-bluff corretto. 55% di 100 piu’ 9% di 200 meno 36% di 100 risulta soltanto $37.
L’ algebra ci dice che il punto di break-even e’ 4/7. Avete bisogno di questa percentuale per rendere un semi-bluff al turn abbastanza profittevole da arrivare ad un EV di $40.
Ricordate tuttavia che stiamo assumendo che l’ avversario vi callera’ sempre al river dopo che avete fatto check al turn e che betterete sempre la dimensione del pot.
Se una di queste due condizioni non e’ vera, il semi-bluff al turn non ha bisogno di avere successo cosi’ tanto per essere corretto.

Cosa invece riguardo il secondo caso in cui abbiamo $400 ?
In questa situazione abbiamo la possibilita’ di bettare pot due volte, ma corriamo anche il rischio di essere check-raisati al turn. Se escludiamo la possibilita’ di subire un check-raise ed assumiamo che la nostra bet al river sara’ sempre callata, la matematica sara’ simile a quella dell’ esempio precedente. La conclusione sara’ che avrete bisogno che il vostro semi-bluff funzioni un minor numero di volte per essere corretto. Riuscite a capirne il motivo ?

La ragione e’ che la possibile perdita resta invariata, mentre la possibile vincita cresce notevolmente. Quando la vostra bet al turn e’ callata e riuscite a chiudere il vostro draw al river vincete ora $500. Se non bettate, il vostro EV resta $40 (Assumendo che l’ avversario non esca mai bettando al river quando hittate).
Tuttavia, anche un semi-bluff al turn con probabilita’ di successo del 40% , ottiene risultati migliori.
Il vostro EV e’ 100 il 40% delle volte, piu’ 500 il 12% delle volte, meno 100 il 48% delle volte, che risulta $52.
Infatti, la percentuale di successo del vostro semi-bluff deve arrivare ad essere inferiore al 25% per far scendere l’ EV sotto i $40. (Puo’ essere ancora piu’ bassa se credete che l’ avversario calli una bet di dimensione superiore al pot al river)

Il punto e’ che bettare un nut draw al turn puo’ essere corretto principalmente perche’ vi consente di poter bettare molto di piu’ al river quando hittate. Il fatto che l’ avversario possa anche foldare non e’ necessariamente la ragione principale per cui bettare.

Il problema, ovviamente, e’ che questa bet al turn potrebbe provocare un check-raise pot-sized, che non potete callare.
Ora la matematica si complica leggermente. Supponiamo, ad esempio, che l’ avversario foldi al vostro semi-bluff al turn il 40% delle volte, ma che check-raisi il 20% delle volte.
Ora vincete $100 il 40% delle volte, mentre vincete $500 soltanto l’ 8%. Il restante 52% delle volte perdete $100. Questo risulta in un EV di $28, di $12 peggiore rispetto a quello del check.

Quindi nuovamente una percentuale di successo del 40% non e’ sufficiente a rendere corretto il semi-bluff. Infatti, contro un giocatore che si limitera’ sempre a check-raisare o foldare, avrete bisogno di una percentuale di successo del 70%.
In altre parole, a seconda del vostro avversario, anche in questo semplice scenario, il vostro criterio di valutazione per il successo del vostro semi-bluff spazia dal 25% al 70%.
Non c’ e’ quindi da stupirsi se l’ abilita’ nel giocare in situazioni come questa e’ una delle cose che separa i “Men” dai “Boys”.
David Sklansky – Two Plus Two Magazine, Vol. 8, No. 6
Fonte : http://www.twoplustwo.com/magazine/issue90/david-sklansky-check-behind-on-the-turn.php

Cbet

Continuationbet nasce nel 2007 con lo scopo di offrire ai propri utenti gli strumenti necessari per migliorare le priprie abilità nel gioco del poker online e fornire promozioni e bonus esclusivi. Seguici anche sul primo poker online forum italiano.