Il gioco è vietato ai minori di anni 18.
Giocare troppo può causare dipendenza patologica.
Professional poker player

“Fit or Fold” – Mason Malmuth

Mason Malmuth – Two Plus Two Magazine, Vol. 8, No. 4

 

Un concetto che sembra ricorrere spesso nella letteratura legata al poker e’ quello che e’ diventato noto come “Fit or Fold”.
Questa idea trova ovviamente applicazione nel giocare il flop nell’ Hold’ em.
Ecco una definizione tratta da un libro recente :

Fit or Fold – “ Criterio utilizzato nel decidere se continuare o meno in una mano. Se la vostra mano ha legato con il flop, continuate a giocare, se non ha legato foldate.”

Ora, anche se l’ idea di “Fit or Fold” suona bene, non e’ molto utile nel portarvi a giocare correttamente. Infatti, in molte situazioni, usare questa strategia porta a perdere molti soldi nel lungo periodo.
Diamo uno sguardo ad alcuni esempi.

Supponete di essere sul big blind ad un tavolo Limit short-handed, un giocatore aggressivo raisa e voi callate. (Notate che questa situazione e’ analoga ad una in cui in un tavolo full ring tutti foldano fino ad un giocatore aggressivo che raisa da late position).
Arrivate al flop e non legate nulla. Fate quindi check ed il vostro avversario betta.
E’ il momento di foldare dato che la vostra mano non ha legato ?

Bene, c’ e’ un problema con il foldare. Per via della dimensione del pot, il vostro avversario fara’ profitto bettando ogni volta.
In modo specifico, supponete di callare ogni volta in cui avete una pair, un draw, o due overcards. Questo significa che callerete (la sua bet al flop) circa il 50% delle volte, che non e’ sufficiente ad impedire al vostro avversario di ottenere un profitto nel lungo periodo con queste bets.

Nel nostro libro, Hold ’em Poker for Advanced Players, analizziamo il gioco short-handed e questa situazione in particolare. Il nostro consiglio e’ di fare finta che la carta piu’ alta non ci sia o di immaginare che sia un due.

In altre parole, se avete Qs Th ed il flop e’ Ac 9d 4s, pensate che sia 9d 4s 2c.

Avete ora due overcards e tre carte a straight, e per impedire al vostro avversario di ottenere un profitto teorico con tutte le sue bets, avete bisogno di callare.
Ovviamente, i giocatori “Fit or Fold” folderebbero velocemente in questa situazione.

Modifichiamo ora la situazione in un grosso pot multiway. Qualcuno ha la best hand (sul flop) con top pair o un overpair. Avete legato bottom pair ed avete quindi cinque outs per battere il giocatore con la best hand. L’ avversario betta ed ora la domanda e’ “Vuole che voi calliate la sua bet ?”

Dato che stiamo contando su sette carte, ed avete cinque outs, le odds sono 40-a-5 o 8-a-1 contro di voi. Dovreste quindi chiamare ?

Beh, le cose non sono cosi’ semplici come vengono presentate in questo esempio. Il vostro avversario potrebbe avere un set. Uno dei vostri outs potrebbe far chiudere un flush a qualcun’ altro.
Potreste condividere il vostro kicker con un altro giocatore e, nel caso uscisse, potreste non avere comunque la mano migliore. E cosi via.
Tuttavia, prendendo uno degli outs e vincendo il pot, potreste riuscire a raccogliere qualche ulteriore bet nelle streets successive.

Quindi qual e’ la risposta ? Facendo ancora riferimento a Hold’ em Poker for Advanced Players, leggiamo a pagina 165 :

“Se qualcuno betta in un pot multiway sul flop, e c’ e’ stato un raise pre-flop, avrete in genere odds 12-a-1 per callare. Senza alcun raise pre-flop avrete circa 7-a-1. Questo significa che e’ spesso corretto callare con bottom pair se c’ e’ stato un raise, mentre non lo e’ se il raise non c’ e’ stato”

Notate che i sostenitori del “Fit or Fold” penserebbero che con molti giocatori non avrete probabilmente la mano migliore. Direbbero che bottom pair e’ molto debole, e che dovreste quindi foldare. Avrebbero ragione in un pot non raisato, ma starebbero frequentemente sbagliando se l’ action pre-flop e’ stata di due bets.

Guardiamo ora ad un esempio piu’ discutibile. Supponete di avere Ts 9s da early position in un grosso pot multiway. Il flop esce Ad 7c 6h.

Cosa fate ? (Per i lettori familiari con Hold’ em Poker for Advanced Players, questa mano viene discussa a pagina 168)

Notate che avete una gut shot, che non e’ certamente la mano che stavate sperando di avere al flop. In altre parole, non avete legato molto bene, e sapete cosa significa.
I giocatori “Fit or Fold” direbbero “Ecco un’ altra mano da foldare velocemente”. Forse vi consentirebbero di fare check, vedere se il pot non e’ raisato, e quindi callare se le odds offerte sono favorevoli al vostro draw.

Ovviamente, David Sklansky ed io abbiamo suggerito di bettare. Ecco cosa abbiamo scritto :

[Se] il pot e’ abbastanza grande, e’ quasi mandatorio bettare se siete in early position. Fate questo non solo perche’ potreste chiudere una straight, ma perche’ e’ importante far foldare mani come Kd Jh.
Bettereste anche sapendo che qualcuno ha un sei o un sette nella propria mano e vi callera’ in tutte le streets. Se un nove o un dieci esce al river volete massimizzare le vostre possibilita’ di vittoria.

Inoltre, c’ e’ un’ altra osservazione da fare riguardo il “Fit or Fold”, menzionata molte altre volte nei miei articoli precedenti. E’ il fatto che il poker non e’ semplice. Se lo fosse, giocheremmo tutti correttamente e nessuno potrebbe vincere.
Quindi, fortunatamente, il fatto che il “Fit or Fold” sia un concetto stupido e’ una buona cosa.

 

– Mason Malmuth – Two Plus Two Magazine, Vol. 8, No. 4
Fonte : http://www.twoplustwo.com/magazine/issue88/mason-malmuth-fit-or-fold-anyone.php

Cbet

Continuationbet nasce nel 2007 con lo scopo di offrire ai propri utenti gli strumenti necessari per migliorare le priprie abilità nel gioco del poker online e fornire promozioni e bonus esclusivi. Seguici anche sul primo poker online forum italiano.