Il gioco è vietato ai minori di anni 18.
Giocare troppo può causare dipendenza patologica.
Ace King Poker

Guida all’ uso di PokerStove – Parte 1

Spesso i principianti che chiedono aiuto sul forum si vedono rispondere dai giocatori piu’ esperti cose come “cerca di assegnare un range a villain e analizza lo spot con pokerstove.
In molti casi i nuovi giocatori non hanno esattamente le idee chiare riguardo a cosa sia questo pokerstove o a come utilizzarlo.
Dato che non ho mai trovato una guida esaustiva sull’ argomento, ho deciso di scriverne una in questo articolo.
Spieghero’ come utilizzare questo software per analizzare le mani e migliorare il proprio gioco.

 

Cos’ e’ PokerStove ?

Pokerstove e’ un software per il calcolo delle odds che “facilita il calcolo dell’ equity con l’ utilizzo di ranges di mani, o distribuzioni di mani” (quotato dal sito di pokerstove).
Questo significa che oltre ad essere in grado di calcolare l’ equity della nostra mano contro altre mani specifiche (ad esempio l’ equity di Qh Qd contro Ac Ks) e’ in grado di valutare la nostra equity contro un range di mani (ad esempio l’ equity di Ac Ks contro un range di mani composto da ogni pocket pair da 99 in su).
Fortunatamente per noi pokerstove e’ gratuito e puo’ essere scaricato da questo link.

 

Come utilizzare PokerStove

Sul sito web di pokerstove si possono reperire istruzioni riguardo l’ utilizzo del software.
A questo indirizzo e’ presente una veloce spiegazione delle varie funzioni dell’ interfaccia.
Non entrero’ nei dettagli di come operare con il software. Le meccaniche sono abbastanza basilari e dovreste impararle abbastanza velocemente giocando con il programma per qualche minuto.
Una volta imparato ad operare con il software dovrete imparare ad utilizzarlo.
Qual e’ la differenza ? Beh, ora sapete come calcolare la vostra equity quando avete AK ed il vostro avversario 99+, ma esattamente come puo’ questo esservi di aiuto ? Come puo’ l’ essere in grado di svolgere questi calcoli assistervi nell’ analisi delle mani e nel prendere decisioni su come giocare una mano ?
Iniziamo con la prima parte – assegnando un range al vostro avversario.

 

Stimare il range di un giocatore

Il primo impiego di pokerstove e’ l’ aiutarvi a stimare quale potrebbe essere il range di un giocatore.
Sentite spesso molte persone chiedervi di assegnare un range ad un avversario, ma esattamente come si fa a farlo ?
Generalmente iniziamo con il guardare le statistiche dell’ avversario. Assumo che molti di voi usino programmi di tracking (come PT o HEM) e siano familiari con le statistiche base come VPIP e PFR.
Quindi quando avete un giocatore 30/10 che limpa da UTG quale range assegnargli ?
Questa e’ la prima fase in cui pokerstove diventa utile.
Quando premete il pulsante “player n”, per selezionare il range dell’ avversario, vi compare questa finestra :

In questa finestra potete selezionare una mano specifica composta da due carte, ad esempio la vostra mano.

Spostandovi invece nella scheda “Preflop” otterrete questa schermata :

Qui avete la possibilita’ di scegliere un range di mani e per ognuna scegliere tutte le possibili combinazioni di seme da includere (come default vengono incluse tutte).
Non e’ necessario selezionare manualmente le mani una ad una, come potete vedere nella zona evidenziata dell’ immagine sopra potete impostare una percentuale di mani da includere.
Pokerstove ha un proprio ordinamento per tutte le mani del gioco, quindi, scegliendo ad esempio il 15% delle mani, il software selezionera’ automaticamente il top 15% delle mani.
Anche se questo range e’ abbastanza generico, rappresenta comunque un buon punto di partenza.

Come si puo’ vedere nell’ immagine sopra, pokerstove ritiene che il “top 15% delle mani sia composto da 77+, A7s+, ATo+, K9s+, KTo+, QTs+, QJo e JTs.

Ritorniamo al nostro esempio precedente. Un giocatore 30/10 limpa da UTG (stiamo assumendo di essere ad un tavolo full ring). Qual e’ il suo range ?
Bene, il suo VPIP e’ 30, il che significa che gioca il 30% delle sue mani, quindi perche’ non scegliere il top 30% delle mani su pokerstove ?
Il software ci dice che il miglior 30% delle mani e’ composto da 55+, A2s+, K5s+, Q7s+, J8s+, T8s+, 98s, A5o+, K9o+, Q9o+, J9o+ e T9o.
Tuttavia, un VPIP di 30% e’ dato dalla media dei VPIP di tutte le posizioni.
Assumendo che il nostro avversario sia in qualche modo consapevole della sua posizione non limpera’ il suo intero range da UTG. Eliminiamo quindi ad esempio un 15%.
Facendo questo otterremo il medesimo range dell’ esempio precedente, ovvero 77+, A7s+, ATo+, K9s+, KTo+, QTs+, QJo e JTs.
Non abbiamo pero’ ancora concluso perche’ il nostro avversario raisera’ probabilmente il top del suo range da UTG. Diciamo il top 4.5%.
Il 4.5% secondo pokerstove e’ composto da 99+, AJs+ e AKo. Dovremmo quindi eliminare anche queste mani dal limping range del nostro avversario.
Arriviamo quindi alla conclusione che il range di villain e’ composto da 77-88, A7s-ATs, ATo-AQo, K9s+, KTo+, QTs+, QJo e JTs. Abbiamo ora un range pre-flop per il nostro avversario.

Abbiamo ricavato questo range basandoci sia sull’ azione effettuata da villain (ha limpato) che dalla sua posizione (UTG).
Maggiori sono le informazioni sull’ avversario che abbiamo a disposizione, piu’ accurati possiamo essere nell’ assegnargli un range (eliminando altre mani).

Diciamo che altri due giocatori limpano dietro di lui ed il BB fa check (4-way pot) ed il flop esce K93 rainbow.
BB betta ed UTG raisa. A questo punto possiamo probabilmente restringere ulteriormente il suo range eliminando altre mani.

Appare quindi ovvio che piu’ read si hanno su di un avversario, piu’ facile e’ restringere il suo range.
In questo esempio supponiamo di avere una read che nei limped pots UTG raisa soltanto top pair o meglio sul flop (questa e’ una read molto specifica usata per semplificare le cose nell’ esempio).
Con questa informazione possiamo restringere il suo range fino a K9s+, KTo+.

Quindi ora che sappiamo come costruire un range per un giocatore, in che modo puo’ esserci utile nel prendere decisioni quando stiamo giocando ? Beh, per capire questo iniziamo per prima cosa a parlare di equity.

 

Fonte : http://forumserver.twoplustwo.com/35/micro-stakes-limit/n00bs-guide-using-pokerstove-1k-post-tl-dr-449010/

Cbet

Continuationbet nasce nel 2007 con lo scopo di offrire ai propri utenti gli strumenti necessari per migliorare le priprie abilità nel gioco del poker online e fornire promozioni e bonus esclusivi. Seguici anche sul primo poker online forum italiano.