Il gioco è vietato ai minori di anni 18.
Giocare troppo può causare dipendenza patologica.
Poker Chips

LHE – Donk-Bluffare al River

Philip Newall – Two Plus Two Magazine, Vol. 8, No. 2

 

Donk-bluffare, bettare out contro un avversario che e’ stato l’ ultimo a bettare o raisare nel round precedente con un mano che ci si aspetta perda allo showdown, e’ una mossa inconsueta che puo’ essere altamente profittevole se eseguita correttamente. Puo’ tuttavia essere una giocata difficile da mettere in atto.

Le donk bets sono relativamente rare nel Limit Hold’ em. I giocatori aggressivi hanno generalmente un range forte in posizione e sfruttano il loro vantaggio posizionale per estrarre maggior profitto dalle loro mani, quindi il “checking to the raiser” e’ una pratica comune.
La ragione piu’ diffusa per donk bettare sul turn o sul river e’ quando esce una carta che cambia significativamente il board, migliorando il range del giocatore fuori posizione rispetto al range del raiser, rendendo la mossa del check-raise per valore difficile da attuare.

Ad esempio, under-the-gun (UTG) raisa in un tavolo 6-handed, lo small blind 3-betta e tutti gli altri foldano. Il flop esce 8-5-4 ed UTG raisa la bet dello small blind. Lo small blind calla ed un Ace esce al turn.
Questo e’ un buono spot per donk bettare. Lo small blind ha un range relativamente tight di 3-bet composto da molte Ace-high hands che si limiterebbero a callare il raise al flop, mentre UTG ha molte pairs floppate e pocket pairs con le quali potrebbe raisare il flop per valore.
Molte di queste mani sono dietro al range dello small blind su questo turn e farebbero frequentemente check-behind.
Questo significa che donk bettare out e’ il miglior modo per lo small blind di estrarre valore.
Altri esempi includono boards altamente coordinati di low cards contro un giocatore con molte high cards nel range.

Se avete deciso di donk bettare alcune mani per valore su di una data carta al river, allora bilanciare queste mani con alcuni bluffs dovrebbe in teoria essere semplice.
Per bluffare dovreste scegliere le mani peggiori nel vostro range, dato che queste hanno le minori possibilita’ di vincere allo showdown se entrambi i giocatori fanno check, ed aumentano il loro valore quando l’ avversario folda.
Dovreste quindi bluffare quante piu’ delle vostre mani peggiori fino a raggiungere il rapporto value bets\bluffs desiderato.

Le cose sono pero’ molto piu’ difficili nella pratica. Questo perche’ dovete (velocemente, per rendere la vostra bet credibile) riconoscere due cose :

  1. La carta al river e’ una carta sulla quale donk bettereste alcune mani nel vostro range per valore.
  2. La vostra mano e’ vicina al bottom del vostro range.

Questo puo’ essere difficile, dato che la giocata standard con una mano debole e’ di check callare nelle streets precedenti, e check foldare al river quando la mano non e’ migliorata.
In piu’, una carta al river che cambia il board in modo significativo puo’ anche modificare significativamente la forma del vostro range. Alcune mani weak potrebbero essere migliorate considerevolmente, mentre una mano che poteva callare una bet al river e’ ora al bottom del vostro range ed e’ una buona candidata per donk bluffare.

L’ importanza del timing non puo’ essere sottostimata. Il vostro bluff avra’ maggiori chances di successo se il timing sara’ naturale; Una pausa inusuale potrebbe far apparire la vostra bet debole.

Tutti questi fattori rendono il donk-bluffare un trick difficile da attuare sul momento quando si sta’ giocando.

Nell’ esempio successivo riportero’ una mano in cui ho perso una buona opportunita’ per bluffare :

 

Esempio #1

$15/$30 Limit Hold ‘em – 4 players

Pre Flop : (1.5 SB) Hero is SB with Q 7
1 fold, BTN raises, Hero 3-bets, 1 fold, BTN calls

Questa e’ una 3-bet standard contro un open-raiser aggressivo sul bottone.

Flop : (7 SB) K 9 4 (2 players)
Hero bets, BTN calls

Standard continuation bet.

Turn : (4.5 BB) 5 (2 players)
Hero checks, BTN bets, Hero calls

Qui la mia mano potrebbe sembrare buona per semi-bluffare, ma dato che ci troviamo in una situazione di blind steal ho poche possibilita’ di far foldare una mano migliore, come ace-highs o pairs.
Check-callando un queen-high flush draw posso comunque sperare di vincere ogni tanto quando il mio avversario fa check behind al river, ed avere alcuni flush draws nel mio check-calling range mi consente di rappresentare un made flush al river dopo aver chek-callato il turn.

River : (6.5 BB) A (2 players)
Hero checks, BTN bets, Hero folds

Il mio check-calling range al turn consiste per lo piu’ di ace-highs e low pairs floppate che temono un raise al turn.
Il betting range del mio avversario al turn e’ composto prevalentemente da pocket pairs e semi-bluffs. Poco probabilmente bettera’ con gli ace-highs dato che sono in grado di check-raisare il turn sia per valore che in semi-bluff.
Il mio avversario puo’ certamente avere una mano forte come A9, ma per via delle carte sul board queste mani sono relativamente poco probabili.

Le differenze tra i nostri ranges ed il fatto che Queen-high e’ il bottom assoluto del mio range, rendono questo spot ottimo per donk-bluffare.

 

Esempio #2

In questa mano il mio avversario donk-bluffa correttamente al river :

$20/$40 Limit Hold ‘em – 5 players

Pre Flop : (1.5 SB) Hero is BB with 7 6, SB has A K
3 folds, SB raises, Hero calls

Flop : (4 SB) T 3 7 (2 players)
SB bets, Hero raises, SB calls

Questo e’ per me un ottimo spot per raisare il flop. I ranges di entrambi i giocatori sono estremamente wide in questa situazione blind-versus-blind, ed anche se la mia mano gioca bene contro il range del mio avversario, e’ troppo vulnerabile per poter rimandare il raise ad una street successiva.

Turn: (4 BB) 8 (2 players)
SB checks, Hero bets, SB calls

L’ aver preso una gutshot mi consente di avere equity sufficiente per callare nel caso venissi check-raisato, ho quindi modo di continuare a bettare per valore.
Molti avversari check-raisarebbero questo turn con uno straight o flush draw.

River : (6 BB) 9 (2 players)
SB bets, Hero calls

Tornando al mio avversario : Il gioco dello SB e’ stato standard fino a questo momento. Su flop e turn AK high puo’ battere molti dei miei bluffs.
La carta al river modifica il range dello SB significativamente : Le sue altre possibili mani sono prevalentemente weak pairs e diverse combinazioni di straight draws con high-card value.
Il 9d migliora tutti gli straight draws, sia dando loro una pair che chiudendo la straight.
Questo significa che AK high passa da essere un bluff-catcher al rappresentare il bottom del range dello SB.
In piu’, ha molto senso donk bettare il river per valore, perche’ ci sono piu’ straights nel range dello SB rispetto al mio.
Il mio range consiste di molte mani pairate al flop – mani a cui restera’ quindi soltanto una carta per poter aver chiuso una straight, un 6 o un J.
Dato che ho in mano cosi’ poche straights, non saro’ in grado di bettare per valore molte mani nel caso lo SB facesse check.

Lo SB e’ stato sfortunato in questo caso perche’ mi e’ capitato di avere una straight con la mia seconda hole card.
Con una sola pair, la mia decisione sarebbe stata molto difficile e sarei stato forzato a foldare alcune mani vincenti.

 

Conclusioni

Riuscire a mettere in atto questa giocata con successo richiede molto planning nelle streets precedenti. Come nella mano con Q 7, dovrete rendervi conto delle volte in cui la vostra mano sara’ nel bottom del vostro range e lo rimarra’ al river su carte plausibili per donk bettare.
In piu’, dovrete essere in grado di riconoscere i casi simili al secondo esempio in cui una carta scary al river trasformera’ la vostra mano in una buona candidata per un bluff.
Situazioni simili accadranno su boards con tre carte a flush, in cui una quarta carta dello stesso seme trasformera’ una mano come bottom – o – middle pair in un bluff.

 

Philip Newall – Two Plus Two Magazine, Vol. 8, No. 2
Fonte : http://www.twoplustwo.com/magazine/issue86/phillip-newall-donk-bluffing-river.php

Cbet

Continuationbet nasce nel 2007 con lo scopo di offrire ai propri utenti gli strumenti necessari per migliorare le priprie abilità nel gioco del poker online e fornire promozioni e bonus esclusivi. Seguici anche sul primo poker online forum italiano.