Il gioco è vietato ai minori di anni 18.
Giocare troppo può causare dipendenza patologica.
Poker

Pre-flop Positional Awareness – Essere consapevoli della propria posizione Pre-Flop

Indice dei contenuti

01. Introduzione
02. Perchè la posizione è così importante?
03. Riflessioni sulla posizione nel pre-flop 

03a. Review della terminologia delle posizioni al tavolo
03b. Come la posizione influenza le mani che giochiamo
03c. Chi sono i quattro giocatori intorno a noi?
03d. Possiamo manipolare la nostra posizione post-flop?
03e. Punire i giocatori che open-limpano dallo small blind
03f. Se non avete una buona posizione, cambiate tavolo

 

01. Introduzione

Quando ho accettato di scrivere questo articolo ho subito pensato, “wow, non dovrebbe essere difficile, devo parlare di qualcosa che credo di conoscere bene”. Come la maggior parte delle cose in questo gioco, però, ho capito di conoscere la posizione soltanto superficialmente. Appena abbastanza da essere pericoloso, credo.

Inizierò l’articolo con una piccola intruduzione, descrivendo l’ importanza della posizione. Seguiro’ quindi con alcune riflessioni relative ad essa nel nostro gioco pre-flop.
Molte di questi concetti potrebbero risultare banali ad un lettore esperto, consiglio quindi a questi di saltare le parti rivolte ai principianti.
Mi auguro infine di spingervi, attraverso questo articolo, ad approfondire l’argomento esplorando concetti più avanzati.

 

02. Perchè la posizione è così importante?

Beh, e’ veramente molto semplice. Le decisioni che prendiamo a NL Hold’em sono basate su informazioni incomplete. Se tutti nella mano hanno già svolto la propria azione prima di noi, abbiamo il maggior numero di informazioni possibile sulle quali basare la nostra decisione.
Il fatto dell’ottenere informazioni e’ il motivo per cui la posizione e’ uno dei concetti più importanti (probabilmente il più importante) da comprendere.

Ad esempio, diciamo di avere 33 sul cut-off, raisiamo ed il bottone, un nitty short-stack, pusha all-in. Dobbiamo foldare e perdere il nostro raise. Ora, se avessimo saputo che lo short sarebbe andato all-in, avremmo semplicemente foldato la nostra mano, ma non avevamo questa informazione.
Invertite ora la vostra posizione con quella dello short, potete vedere come possiamo ora foldare facilmente la nostra coppia in seguito ad un raise dello short senza sprecare un BB o quattro.

 

03. Riflessioni sulla posizione nel pre-flop

03a. Review della terminologia delle posizioni al tavolo
In un tavolo standard di nove persone, dividiamo le posizioni in quattro gruppi.
Early position (EP), i primi due giocatori alla sinistra del big blind, UTG & UTG+1.
UTG (Under The Gun), e’ la prima persona ad agire pre-flop, dopo che i blind sono postati e le carte distribuite.
Middle position (MP), i tre giocatori successivi ad EP. La maggior parte delle volte chiamati MP1, MP2 e MP3. MP3 viene anche comunemente chiamato Hi-Jack (HJ).
Late position (LP), i due giocatori alla sinistra dell’ Hi-Jack, chiamati Cut-Off (CO) e Button (BTN).
Le due posizioni finali al tavolo sono i blinds, lo Small Blind (SB) ed il Big Blind (BB).
In un tavolo da dieci giocatori se ne aggiunge uno in EP, UTG+2.

 

03b. Come la posizione influenza le mani che giochiamo
Generalmente parlando, dovremmo giocare più mani, in modo più aggressivo, con il migliorare della nostra posizione pre-flop. I soldi girano in senso orario intorno al tavolo da poker, dai blinds al bottone. Ha senso quindi per noi vedere piu’ flops e prendere maggiormente l’iniziativa in late position. Aprite al contrario da EP solo con mani forti.

 

03c. Chi sono i quattro giocatori intorno a noi?
Dovremmo essere sempre consapevoli della nostra posizione in un dato tavolo contro tipi di giocatori differenti. Comunque, penso che le maggiori attenzioni andrebbero rivolte ai due giocatori direttamente alla nostra sinistra e destra. Il motivo e’ che questi giocatori saranno sui blinds quando noi saremo in LP, e saranno in LP quando noi saremo nei blinds.

Saranno molte le decisioni che dovremo prendere basandoci sulle nostre reads e statistiche su questi quattro giocatori.
Questi avversari saranno quelli sui quali decideremo di rubare i blinds e quelli sui quali dovremo difendere i nostri.
Restringeremo o allargheremo i nostri ranges di Steal\Defense basandoci largamente su come questi giocatori giocano.
Ad esempio, non proveremo probabilmente uno steal dal bottone con any two cards quando il big blind gioca tipo 30/15 ed e’ solito a rispondere ad un raise da LP, mentre contro un giocatore fit or fold 10/15 sarebbe una giocata +EV.
Mentre vogliamo giocare più loose ed aggressivi, specialmente dall’ HJ al BTN, dobbiamo ricordare che i blinds hanno l’ultima parola pre-flop.

 

03d. Possiamo manipolare la nostra posizione post-flop? 
Questo concetto viene spesso chiamato “ISO raise”, tentiamo infatti di spingere fuori dalla mano i giocatori con una posizione migliore rispetto alla nostra, per poterci poi concentrare sul giocatore\i che ha\hanno limpato prima di noi.
Il nostro obiettivo è quello di fare un classico raise pre-flop e vincere il piatto post-flop con una c-bet.
Quello che molti hanno difficolta’ a capire e’ che, come per lo steal, e’ possibile eseguire questa mossa, in determinate situazioni, con any two cards ed avere un EV positivo.
La giocata può realmente riguardare soltanto la posizione e non avere nulla a che vedere con le carte che abbiamo in mano.
Ora, non vi sto spingendo a fare tutto questo tutte le volte, specialmente perchè ai micro-stakes, molto raramente troverete spot adatti.
Dobbiamo iniziare a pensare a questa strategia più seriamente quando abbiamo mani tipo 57s sul CO, uno o due giocatori weak/tight hanno limpato prima di noi e siamo abbastanza sicuri che il BTN ed i blinds folderanno dopo un nostro raise.
Isolando i limpers, ci troveremo quindi effettivamente sul BTN nel post-flop, avendo anche l’iniziativa nella mano. Questo ci apre altre strade, oltre a quella di avere una mano forte, per vincere la mano.

 

03e. Punire i giocatori che open-limpano dallo small blind 
Al momento raiso any two cards dal big blind contro giocatori che open-limpano dallo small blind. Foldano, praicamente sempre, direttamente pre-flop oppure alla c-bet al flop.

 

03f. Se non avete una buona posizione tavolo
Se abbiamo giocatori alla nostra sinistra o destra che ci costringono a modificare il nostro gioco pre-flop in modo significativo, soprattutto da LP, da dove deriva la maggior parte del guadagno, lasciate il tavolo o provate a cambiare posizione.

Non lasciate che il vostro ego abbia la meglio su di voi, non provate a battere quel giocatore che vi 3-betta ad ogni tentativo di steal, lasciate perdere.

 

Spero di avervi fornito un punto di partenza per lo studio di questa parte del gioco, ho probabilmente soltanto scoperto la superfcie dell’argomento.

 

Fonte : http://forumserver.twoplustwo.com/78/micro-stakes-full-ring/concept-week-3-pre-flop-positional-awareness-413903/

Cbet

Continuationbet nasce nel 2007 con lo scopo di offrire ai propri utenti gli strumenti necessari per migliorare le priprie abilità nel gioco del poker online e fornire promozioni e bonus esclusivi. Seguici anche sul primo poker online forum italiano.