Il gioco è vietato ai minori di anni 18.
Giocare troppo può causare dipendenza patologica.
Poker Chips

Rappresentare un Bluff

E’ effettivamente possibile rappresentare un bluff ? E se si, perche’ volerlo fare ?

Beh, se dovessi rispondere alla prima domanda, direi “No, non proprio” (ma diavolo, dovevo pur trovare un titolo accattivante per l’ articolo…). Per come la vedo io, quando si tratta di rappresentare una mano, quando si betta o si raisa, si puo’ soltanto fingere di avere una made hand.
Se nel tentativo di far credere all’ avversario di averne una, non si riesce a “raccontare una storia” che sembra credibile, credo che per l’ avversario abbia piu’ senso pensare, prima di callare, “Non capisco quale made hand sta rappresentando con la sua linea”, piuttosto che “Sta rappresentando un bluff, callo.” Ma questa idea non e’ molto importante.

La seconda domanda e’ piuttosto basilare. Chiaramente, non ha alcun senso “rappresentare un bluff” (utilizzero’ questa espressione d’ ora in avanti per brevita’, anche se credo sia “sbagliata”) quando non si ha nulla in mano. Non credo debba dilungarmi molto su questa cosa : Quando rappresentate un bluff contro un giocatore decente nell’ hand reading, e’ piuttosto probabile che verrete callati. Volete quindi avere qualche genere di mano in questi spot.
Quando farlo ? Beh, ovviamente, volete farlo quando avete una mano con la quale cercate action.
Lo scopo di questo articolo e’ in realta’ quello di farvi pensare ad un modo alternativo di value bettare.

Rappresentare bluffs con made hands e’ un trick che utilizzo ogni tanto, e francamente, funziona piuttosto bene. Detto questo, se avete intenzione di utilizzarlo, e’ importante che lo facciate contro il giusto tipo di avversario. Per descrivere questo tipo di giocatore in una parola, direi “semi-pensante”.
Questa strategia non funzionera’ bene contro giocatori che pensano a livello zero (quelli che sembrano agire in modo random), cosi’ come contro quelli che pensano a livello uno (quelli che agiscono in base alla forza della loro mano). Non funzionera’ nemmeno, in generale, contro avversari molto forti.
Per essere piu’ chiaro :

Livello di pensiero 0 : N/A
Livello di pensiero 1 : Che mano ho ?
Livello di pensiero 2 : Che mano ho ? Che mano ha l’ avversario ?
Livello di pensiero 3 : Che mano ho ? Che mano ha l’ avversario ? Che mano l’ avversario pensa che io abbia ?
Livello di pensiero 4 : Che mano ho ? Che mano ha l’ avversario ? Che mano l’ avversario pensa che io abbia ? Che mano l’ avversario pensa che io pensi che lui abbia ?
… e cosi’ via.

Mi rendo conto che alcuni definiscono il livello due di questa lista come livello uno, il livello tre come livello 2, etc… ma non e’ importante.

Il livello due e’ in grassetto perche’ rappresenta il gruppo di giocatori contro il quale questa strategia funziona in modo migliore. Questi sono i giocatori che pensano di essere bravi nell’ hand reading ma che sono in realta’ dei principianti. Sono giocatori normalmente tight ed aggressivi (e spesso troppo aggressivi). Giocatori simili possono senz’ altro essere vincenti, soprattutto agli stakes piu’ bassi, semplicemente perche’ sono molto piu’ aggressivi dei loro avversari e giocano molto meglio preflop.
Tuttavia non pensano a livelli molto profondi, e facendolo e’ possibile batterli. Far credere a questi giocatori di stare bluffando quando avete una mano che vuole invece action, e’ uno dei modi di farlo.

Propongo ora alcuni esempi che mettono in pratica questo concetto (queste mani sono tutte inventate, ed i blinds sono $1\$2 in tutte le mani).

1. Slowplay su board draw-heavy

Hero: $275
Villain: $275

Pre Flop: Hero is SB/Button with J J
Hero raises to $6, Villain 3bets to $18, Hero calls $12

Flop: ($36) 4 J 5 (2 players)
Villain bets $25, Hero calls $25

Turn: ($86) Q (2 players)
Villain bets $60, Hero calls $60

River: ($206) 2 (2 players)
Villain checks, Hero shova $172

Perche’ Villain potrebbe pensare che Hero stia bluffando al river ?
La maggior parte dei giocatori raisa la bet al flop o al turn con una mano abbastanza forte da poter shovare al river.

 

2. Fast-play su board dry

Hero: $200
Villain: $200
Villain 2: $15,820.05
Villain 3: $5

Pre Flop: Hero is UTG with A A
Hero raises to $7, Villain calls $7, Villain 2 folds, Villain 3 folds

Flop: ($17) 2 K 2 (2 players)
Hero bets $12, Villain raises to $31, Hero 3bets to $75

Perche’ Villain potrebbe mettere Hero su air dopo la 3bet al flop ?
La maggior parte dei giocatori slowplaya mani come AA, AK, KK, e 2x di fronte a questa action.

 

3. Range merging

Villain: $200
Hero: $200
Villain 2: $15,820.05
Villain 3: $5

Pre Flop: Hero is Button with 7 7
Villain raises to $7, Hero calls $7, Villain 2 folds, Villain 3 folds

Flop: ($17) 2 6 6 (2 players)
Villain bets $13, Hero calls $13

Turn: ($43) 3 (2 players)
Villain checks, Hero checks

River: ($43) J (2 players)
Villain checks, Hero bets $35

Per quale motivo Villain potrebbe callare al river con una mano peggiore di quella di Hero ?
La maggior parte dei giocatori metterebbe piu’ soldi nel pot sul flop o sul turn con 6x, non ha molto senso per Hero avere un Jack o un overpair, e molti Villains dimenticano di considerare che qualcuno possa value bettare il river in questa mano con meno di top pair.

 

4. Check-raise al flop da aggressori preflop

Villain: $200
Hero: $200

Pre Flop: Hero is BB with Q Q
Villain raises to $6, Hero 3bets to $21, Villain calls $15

Flop: ($42) 9 T 3 (2 players)
Hero checks, Villain bets $33, Hero shova per $146

Perche’ Villain potrebbe essere portato a callare con qualcosa come A9 ? 
La linea di hero rappresenta molto un semibluff.

 

Ovviamente, questa lista non e’ completa. Un giocatore creativo sara’ senz’ altro in grado di trovare altre opportunita’ per rappresentare un bluff oltre a queste.

Lo scopo di questo articolo e’ quello di ricordarvi dell’ importanza di “levellare” gli avversari, e non di darvi una read sul gioco del giocatore medio semi-pensante.

L’ importanza dell’ essere bilanciati in questi spot (giocare queste mani allo stesso modo quando avete veramente air) e’ discutibile. Il metagame e’ meno importante agli small stakes piuttosto che ai mid e high stakes, ed e’ meno fondamentale nel giocare contro giocatori che pensano a livello due.

 

Fonte : http://forumserver.twoplustwo.com/39/small-stakes-pl-nl/theory-representing-bluff-92072/

Cbet

Continuationbet nasce nel 2007 con lo scopo di offrire ai propri utenti gli strumenti necessari per migliorare le priprie abilità nel gioco del poker online e fornire promozioni e bonus esclusivi. Seguici anche sul primo poker online forum italiano.