Il gioco è vietato ai minori di anni 18.
Giocare troppo può causare dipendenza patologica.
black_and_white_cards

Strategia exploitativa vs Strategia bilanciata – Parte 1

Capita spesso di trovare due affermazioni sul forum nei commenti alle mani postate, “Se fai X, allora sarai exploitabile”, o “Non hai bisogno di essere bilanciato”.
Entrambe potrebbero trovare applicazione nella medesima mano ed entrambe essere corrette.
Lo scopo di questo articolo e’ quello di definire le due strategie e le relazioni tra di esse e, auspicabilmente, fornire una base sulla quale poter costruire una comprensione teorica del funzionamento del poker.

 

Definizioni

Prima di iniziare, proviamo a definire i tre concetti principali :

Expected Value

L’ Expected Value e’ un’ analisi che ci dice cosa possiamo aspettarci di guadagnare o perdere da un azione.
Lo scopo del poker e’ quello di massimizzare il nostro EV.
Tenendo questo a mente, diamo una rapida occhiata alle tre possibili azioni nel gioco del poker.
L’ EV relativo del fold e’ 0. Quindi, se un call e’ -EV, il modo di massimizzare il proprio EV e’ di foldare. Se un call e’ +EV, allora callare e’ una scelta migliore del foldare.
E’ anche importante ricordare che anche se una determinata azione e’ +EV, non e’ detto che sia la migliore, dato che un’ altra potrebbe avere un EV maggiore.

 

Strategia exploitativa

Una strategia exploitativa e’ una strategia che massimizza il nostro EV facendoci scegliere l’ azione con il piu’ alto EV sulla base delle ipotesi che facciamo riguardo i ranges e le tendenze degli avversari.
L’ obiettivo e’ l’ exploitare i leaks nel gioco dei nostri avversari traendone il massimo vantaggio possibile.
Ad esempio, se siamo in posizione al river ed ipotizziamo che il nostro avversario foldera’ il 100% del suo range ad una bet, allora massimizzeremo il nostro EV bettando e bluffando il 100% delle volte al river.
Al contrario, se ci troviamo sul medesimo river, ma ipotizziamo che il nostro avversario callera’ una bet al river il 100% delle volte, allora massimizzeremo il nostro EV evitando di bluffare e bettando tutte le mani con 50% o piu’ equity contro il calling range del nostro avversario.
Siamo in grado di exploitare l’ avversario perche’ questo non e’ bilanciato, folda o calla troppo.

 

Strategia bilanciata

Una strategia bilanciata e’ una strategia difensiva, il cui scopo e’ il non dare modo agli avversari di exploitarci. Costruiamo i nostri ranges in modo bilanciato, cosi’ da impedire a Villain di aumentare il proprio EV utilizzando contro di noi una strategia exploitativa.
Ad esempio, un betting range bilanciato comprende un mix ottimale di value e bluff hands, quindi Villain non puo’ callare con il bottom del suo bluff-catching range.
Un calling range bilanciato difende abbastanza dall’ impedire a Villain di bettare il 100% dei suoi bluffs profittevolmente.
Tuttavia, utilizzando una strategia bilanciata, massimizziamo il nostro EV soltanto se il nostro avversario sta utilizzando a sua volta una strategia bilanciata.

 

Sintesi

La strategia bilanciata e quella exploitativa sono le due facce della stessa medaglia.
Non e’ possibile utilizzare una strategia exploitativa per battere una strategia bilanciata, cosi’ come utilizzando una strategia bilanciata non si puo’ massimizzare il proprio EV contro un avversario che utilizza una strategia exploitativa.
Quello che suggerisco e’ quindi di utilizzare la nostra conoscenza dei ranges bilanciati per trovare leaks nel gioco dei nostri avversari e sfruttarli utilizzando una strategia exploitativa, in modo da massimizzare il nostro EV.

Ok. Siete gia’ annoiati o confusi ?

 

Morra cinese

Capire la relazione tra questi due concetti e’ molto piu’ semplice nel contesto di giochi piu’ semplici.
Diamo uno sguardo ad essi nel gioco della morra cinese (carta-sasso-forbice), per poi estrarne i principi ed applicarli al gioco del poker.

Se non conoscete il gioco della morra cinese, uscite dalla vostra caverna ed andare qua :
http://it.wikipedia.org/wiki/Morra_cinese

Assumiamo di trovarci in una partita di morra cinese contro un giocatore chiamato Geo.
Ora, Geo e’ un geologo e non potra’ fare a meno di utilizzare la seguente strategia :

50% sasso, 25% carta, 25% forbice

Non solo utilizza questa strategia, ma non la cambiera’ mai – indipendentemente da come giochiamo.
Qual e’ la migliore strategia che possiamo applicare per vincere la partita ?
Pensateci qualche minuto e descrivetela in termini di percentuali (tipo 25% sasso, 50% carta, 25% forbice).

fatto ?

La risposta corretta e’ di giocare carta il 100% delle volte.

Analizziamo la cosa piu’ da vicino. Geo gioca con una strategia non bilanciata in cui gioca sasso troppo spesso.
Il miglior modo per massimizzare il nostro EV contro la sua strategia e’ andare all’ estremo e giocare carta il 100% delle volte, anche se perderemo il 25% delle volte in cui ha forbice.
L’ approccio che abbiamo utilizzato per massimizzare il nostro EV e’ stato un approccio exploitativo.

Calcoliamo l’ EV del giocare contro Geo.

EV del giocare carta il 100% delle votle contro Geo : 
< Hero gioca carta, Villain gioca sasso, hero vince > = .50 * 1 = .5
< Hero gioca carta, Villain gioca carta, hero pareggia > = .25 * 0 = 0
< Hero gioca carta, Villain gioca forbice, hero perde > .25 * -1 = -.25

< EV TOTALE della strategia del giocare carta il 100% delle volte > = .5 + 0 + -.25 = .25

Possiamo quindi aspettarci di vincere .25 punti ad ogni round quando giochiamo contro Geo.

 

Ok… incontriamo ora un nuovo avversario al nostro tavolo di morra cinese, ed altri non e’ che Phil Rivey – il Phil Ivey della morra cinese.
Potete chiaramente giocare contro una sola persona alla volta, ma per giocare nuovamente contro Geo dovrete per forza di cose passare prima da Phil Rivey e non potrete mettervi in sit-out contro di lui.
Il tavolo e’ troppo buono per alzarvi, ma non avete semplicemente modo di out playare Phil Rivey. Quale strategia utilizzare quindi quando giocate contro Phil Rivey ? (Mi piace troppo scrivere quel nome, vi sto facendo tiltare vero ?).
Bene, non possiamo aspettarci ci batterlo, dovremmo quindi studiare una strategia per minimizzare le nostre perdite.

Credo chiunque con un po di intuito possa arrivare alla seguente conclusione :

33% sasso, 33% carta, 33% forbice.

Questa e’ una strategia perfettamente bilanciata. Quindi indifferentemente da come Phil Rivey giochera’, non avra’ modo di exploitarci.
Diamo uno sguardo all’ EV per Phil Rivey per ogni diversa azione che sceglie :

EV Phil Rivey :
< Phil Rivey gioca sasso > = (.33 * 0) + (.33 * -1) + (.33 * 1) = 0
< Phil Rivey gioca carta > = (.33 * 1) + (.33 * 0 ) + (.33 * -1) = 0
< Phil Rivey gioca forbice > = (.33 * -1) + (.33 * 1) + (.33 * 0 ) = 0

< EV TOTALE per tutte le strategia usate da Phil Rivey > = 0 + 0 + 0 = 0

In altre parole, Phil Rivey potrebbe tranquillamente mettersi in sit-out contro di noi perche’ non vincera’ mai niente, cosi’ come non vinceremo mai nulla a nostra volta contro di lui.
L’ EV per entrambi e’ 0.
Utilizzando una strategia bilanciata, siamo quindi in grado di impedire al miglior giocatore del mondo di morra cinese di vincere contro di noi.

 

Fonte : http://forumserver.twoplustwo.com/78/micro-stakes-full-ring/cotw-exploitative-vs-balanced-strategies-1148105/

Cbet

Continuationbet nasce nel 2007 con lo scopo di offrire ai propri utenti gli strumenti necessari per migliorare le priprie abilità nel gioco del poker online e fornire promozioni e bonus esclusivi. Seguici anche sul primo poker online forum italiano.