Il gioco è vietato ai minori di anni 18.
Giocare troppo può causare dipendenza patologica.
ivey_2

43th Wsop: Hellmuth nella leggenda vince il 12esimo titolo, Ivey sfiora il nono pochi minuti prima

Sarà pure un ‘brat’, il ragazzaccio dispettoso del circuito mondiale del poker ma da pochi minuti è entrato nella leggenda vincendo il suo 12esimo braccialetto alle World Series of Poker e staccando di 2 il ‘granpa’ dell’hold’em mondiale Doyle Brunson inchiodato (purtroppo per sempre?) a 10 titoli vinti in carriera. Phil Hellmuth l’aveva detto e l’ha fatto. Proprio nei giorni passati aveva detto che “se l’anno scorso ho centrato 3 secondi posti, quest’anno collezionerò tre titoli”, e stamattina ha esorcizzato quella che sembrava una maledizione.

Hellmuth ha vinto il $ 2.500 di Razz su un field di 309 giocatori e una moneta non pazzesca per lui ma comunque vicina ai 190,000 dollari.  Ed erano ben cinque anni dal giorno in cui Hellmuth vinse l’ultimo evento Wsop.
“Questo è il primo torneo in vita mia di cui il premio in denaro neanche mi interessa”, ha dichiarato Hellmuth ai blogger di Wsop.com e             ivey 2   Pokernews. “Non so neanche quanto vale il primo posto mi interessava solo il braccialetto”.

Fanno comunque cassa i $ 182,793 della prima moneta anche se “speravo in $ 425.000 ma, ripeto, il braccialetto conta più di tutto!”.  Hellmuth ha anche impreziosito la sua ricca bacheca con una vittoria in Seven Card Razz visto che i titoli finora raccolti provenivano tutti dall’hold’em.
Nel giro di pochi minuti, poi, Hellmuth poteva ritrovarsi con 11 titoli ancora e Phil Ivey pronto a raggiungerlo a quota 9. Invece alla fine l’ex super pro Full Tilt ha dovuto abdicare a favore di un grande Andy Frankenberger che si toglie una grandissima soddisfazione vincendo il braccialetto e battendo quello che molti considerano il miglior giocatore di poker al mondo. Ivey ha incassato $ 275.599 e la direzione Wsop era alle stelle visto che il Rio traboccava di spettatori e players appassionati alla sfida che si consumava da un padiglione all’altro.

Curiosa poi la coincidenza che vede protagonisti Hellmuth e Zewin, il suo runner up di oggi. Quando Hellmuth ha vinto il Main Event nel 1989 per il suo primo braccialetto, Zewin uscì terzo sul podio
Hellmuth ha celebrato di fronte a un gran numero di telecamere e tifosi ma domani giocherà subito un altro torneo: obiettivo numero 13 già fissato nella mente del poker brat.

La classifica delle vittorie dei braccialetti Wsop di tutti i tempi:

  1. Phil Hellmuth Jr 12
  2. Doyle Brunson 10
  3. Johnny Chan    10
  4. Johnny Moss    9
  5. Phil Ivey    8
  6. Erik Seidel    8
  7. Men Nguyen    7
  8. Bill Baxter    7
  9. Layne Flack    6
  10. T.J. Cloutier    6

Cbet

Continuationbet nasce nel 2007 con lo scopo di offrire ai propri utenti gli strumenti necessari per migliorare le priprie abilità nel gioco del poker online e fornire promozioni e bonus esclusivi. Seguici anche sul primo poker online forum italiano.