Il gioco è vietato ai minori di anni 18.
Giocare troppo può causare dipendenza patologica.

44th Wsop: gli italiani sfiorano ancora l’impresa, Sammartino, Lepore, Roccoge, Guerra, Fundaro e Pescatori protagonisti

Ci manca la zampata finale per il braccialetto ma l’Italia c’è. Non abbiamo nulla da invidiare ormai dal punto di vista tecnico e, ovviamente, siamo inferiori numericamente. Ma le performance dei nostri players si sono avvicinate molto all’obiettivo e bisogna avere ancora più fiducia e convinzione. Andiamo a vedere le imprese della notte.

 

SAMMARTINO SI FERMA AGLI OTTAVI DEL MIXED MAX – E’ Dan Healey il killer di Dario Sammartino che deve fermare la sua corsa al braccialetto nell’evento 27 Mixed Max No Limit Hold’em in 18esima posizione per dollari.
I blogger Wsop arrivano sul flop dove Healey esce buttando 9.000 chips sul board 3-5-10 con due fiori. Sammartino chiama e al turn scende un K di cuori. 2barrell di Healy a 25.000 chips e Sammartino manda i resti per 77.000 chips con 8-5 offsuited. Snap call di Healey che ha K-7 in mano e il river è ininfluente con Dario che deve uscire 15esimo, ma in pratica agli ottavi di finale della fase heads up di questa formula interessantissima per 18.657 dollari.
Peccato perché Dario era in fortissima con una convinzione pazzesca. Un mindset in grado di battere davvero chiunque si sarebbe seduto di fronte a lui. Contro Barry ‘Big Dog’ Lang aveva vinto una serie di mani in scioltezza. Con A3 un 3 preso al river lo manda al turno successivo e poco prima ‘cucina’ l’avversario con Q5 e KQ con l’avversario che perde mezzo stack e Sammartino vola.
Erano già usciti molto prima Cristiano Guerra 34esimo e Giacomo Fundaro 29esimo.

GALB SEMPRE IN FORMA, ROCCOGE A PREMIO – Un’altra maratona per Gabriele ‘Galb’ Lepore di Sisal Poker che ha dominato per buona parte insieme ad uno dei migliori in circolazione, Phil Collins, il day2 dell’evento 28 No Limit Hold’em da 1.500 dollari per 2.115 iscritti. Finisce 81esimo per il secondo itm ma ha viaggiato quasi sempre nella top ten dell’evento. In grande forma Galb che ha ancora metà Wsop per continuare su questa buona strada.
Era uscito molto prima per poco meno di 3.000 dollari di premio Rocco ‘Roccoge’ Palumbo che deve ancora ingranare a queste Wsop ma dimostra di saper arrivare a risultato come e quando vuole. Anche in questo caso manca la zampata finale ma per lui vale lo stesso discorso di Galb: mancano ancora metà campionati del mondo.

MAX PESCATORI ALL’HORSE IN GIOCO – All’Horse ‘galoppa’ Max Pescatori del team PokerClub che vede a premio 32 players su 261 iscritti per 5.000 dollar di buy in. Ma il field dice 61 players left e bisogna ancora aspettare. Non ripete l’impresa di qualche anno fa Michele Limongi che esce molto prima dal torneo che preferisce per le sue caratteristiche tecniche.

 

Foto Wsop.com

Cbet

Continuationbet nasce nel 2007 con lo scopo di offrire ai propri utenti gli strumenti necessari per migliorare le priprie abilità nel gioco del poker online e fornire promozioni e bonus esclusivi. Seguici anche sul primo poker online forum italiano.