Il gioco è vietato ai minori di anni 18.
Giocare troppo può causare dipendenza patologica.

45th Wsop: per Max Pescatori dubbi sui mixed event

“Il Big One for One Drop lo lascerò vincere a qualcun altro ma, più che altro, non mi piace che per molte specialità siano tornati ad alzare i buy in dei mixed a 10.000 dollari contro i 5.000 dello scorso anno.E il main event è chiaramente una mossa di marketing”. Ha festeggiato ben 20 anni di Las Vegas proprio in questi giorni, Max Pescatori, pro di PokerClub e due volte campione del mondo alle World Series Of Poker. E non poteva mancare una sua valutazione dello scheduling dei campionati del mondo presentati da qualche giorno dall’organizzazione.

“I 10 milioni di dollari per il vincitore del main event sono marketing e nient’altro. Ma così, qualora non venissero raggiunti i players dello scorso anno, c’è il rischio che i primi 2 o il terzo prendano meno di un quarto del vincitore e secondo me è sbagliato”, commenta Pescatori.

Il dubbio è sulle varianti dell’hold’em: “Non mi piace che abbiano cambiato i buy in. A mio avviso l’hanno fatto perché comunque i numeri sono simili ma così facendo i field saranno più duri e i “non specialisti” forse spariranno o quasi da questi eventi. Questi ultimi erano generalmente tutti i fantastici fenomeni di hold’em che provavano il braccialetto di specialità con lacune evidentissime. Il problema con i 10k è anche che il 70% dei giocatori non vengono eliminati al day1 e quindi diventa difficoltoso giocare più eventi. Dovrò decidere cosa fare, se preferire tanti eventi piccoli o questi più grandi contro tutti i top al mondo. Ci penserò su”.

Per il Big One poi: “Quello lo vincerà qualcun altro”, scherza il Pirata.  

Cbet

Continuationbet nasce nel 2007 con lo scopo di offrire ai propri utenti gli strumenti necessari per migliorare le priprie abilità nel gioco del poker online e fornire promozioni e bonus esclusivi. Seguici anche sul primo poker online forum italiano.