Il gioco è vietato ai minori di anni 18.
Giocare troppo può causare dipendenza patologica.

A ‘La vita in diretta’ si parla di poker con Enrico Mosca

Il poker spiegato ai telespettatori di Rai Uno. Accadrà il prossimo 21 novembre, quando nel corso della trasmissione ‘La vita in diretta’ andrà in onda un’intervista al pro piemontese Enrico Mosca, vincitore delle Poker Club Live Series veneziane della scorsa estate.

Mosca cercherà di far cadere qualche tabù sul mondo del poker, a partire dalla differenza esistente fra gli skill games e il gioco d’azzardo.
“Il problema di fondo – spiega il player – è che la massa non ha ancora chiaro di cosa stiamo parlando. Il poker sportivo è un gioco d’abilità: punto. Seguendo le giuste regole nella gestione del bankroll si possono fare belle cose. Il giocatore d’azzardo è quello che gioca e che, incosciamente, vuole perdere”.

NO AL GIOCO COMPULSIVO – Nel corso della trasmissione interverrà anche uno psicologo, che tratterà l’argomento da un punto di vista clinico e affronterà il pericolo di incorrere nel gioco patologico. “Io non dico che il mondo del Texas Hold’em sia immacolato e non ci siano persone ludopatiche – ricorda Mosca – però, specialmente se vuoi farlo come lavoro, hai le tue armi di difesa“.

Cbet

Continuationbet nasce nel 2007 con lo scopo di offrire ai propri utenti gli strumenti necessari per migliorare le priprie abilità nel gioco del poker online e fornire promozioni e bonus esclusivi. Seguici anche sul primo poker online forum italiano.