Il gioco è vietato ai minori di anni 18.
Giocare troppo può causare dipendenza patologica.

Alampi (Figp): ‘A parlare con gli Interni, sul poker live Stato e Questure non si parlano’

“Abbiamo chiesto un appuntamento con il Ministero dell’Interno per presentare i termini del nostro procollo per trovare un’intesa e cercare di stabilire una comunicazione con lo Stato centrale. In effetti il problema centrale del poker live è la mancanza di coordinamento tra gli organi competenti e la soluzione di tutto sta proprio in questo punto del ragionamento”.

Isidoro Alampi, presidente della Federazione Italiana Gioco Poker, commenta così l’analisi di Gioconews.it sul poker live, annunciando questo nuovo obiettivo della sua organizzazione.

 

Il problema quindi è effettivamente quello delle Questure e quindi del Ministero dell’Interno: “Le Questure non possono rilasciare autorizzazioni ma casomai vanno informate instaurando un canale di comunicazione. Ovviamente noi lo faremo ma solo per chi accetta i nostri protocolli. Non si possono ottenere autorizzazioni ma è meglio approfondire prima con le autorità del luogo per non correre rischi”.

Il progetto Poker Sportivo 2.0 intanto continua: “Abbiamo ricevuto centinaia di richieste di tanti circoli che poi però controlliamo ad uno ad uno e quindi li approviamo se hanno i requisiti da noi richiesti. Stiamo ultimando le procedure anche per la formazione del settore arbitrale nazionale di dealer e floorman dando fine all’anarchia nella gestione degli stessi”.

Ma a quando la prima partita su un circolo Figp? “Come detto la prima fase di preparazione del circuito è in corso di formazione. Per gennaio 2014 si potrà partire”.  

Cbet

Continuationbet nasce nel 2007 con lo scopo di offrire ai propri utenti gli strumenti necessari per migliorare le priprie abilità nel gioco del poker online e fornire promozioni e bonus esclusivi. Seguici anche sul primo poker online forum italiano.