Il gioco è vietato ai minori di anni 18.
Giocare troppo può causare dipendenza patologica.

Ale Pastura: “Al quarto anno in Lottomatica pronto a lavorare sulle mille sfide della mia poker room”

“Abbiamo la forte volontà di rilanciare il poker online in modalità torneo e per questo per i prossimi 12 mesi sarò fortemente impegnato come consulente e come player nei tornei dal vivo per raggiungere questo obiettivo. Intanto ringrazio per la fiducia la sezione online e il team poker di Lottomatica che mi ha confermato per il quarto anno consecutivo”. Visto che tutti lo scrivono, qui l’espressione calza a pennello: Alessandro Pastura fa poker con Lottomatica. Sono sue queste dichiarazioni che confermano il rinnovo per il quarto anno consecutivo del suo contratto da player e da consulente per il gioco online. Ufficialità arrivata proprio nei giorni in cui Poker Club era impegnata dell’evento live di Saint Vincent.

“Come detto sono molto soddisfatto e felice del mio rinnovo che vede premiato l’impegno e la professionalità che penso di mettere nel mio lavoro. Abbiamo tantissimi progetti con il team poker e con il nuovo room manager Marco Melai, soprattutto per il poker in modalità tournament che vogliamo e dobbiamo rilanciare”.

Quali strumenti utilizzerete quindi? “Oltre ad un attento lavoro online rinforzerò la mia presenza e la mia immagine nei tornei live. Parteciperò ai maggiori tornei italiani e ad una ventina di eventi Wsop”. Un programma invidiabile a Las Vegas e al livello dei grandi pro americani e internazionali.

Del resto i risultati di Ale Pastura degli ultimi mesi e della trasferta a Las Vegas parlano chiaro. “Ritorno al gioco in maniera un po’ più costante dal vivo e online visto che le due paternità mi hanno portato lontano dai tavoli ovviamente con grande piacere. Lancerò a breve una piccola sfida contro me stesso sui sit and go ma è presto per lanciare dettagli. Dal vivo spero di incrementare e continuare sulla scia dei 4 tavoli finali raggiunti in questi mesi”.

In the money all’Ipt, piazzamenti alle Wsop tra cui un ottimo 36esimo posto al 1,500$ Nlh e poi la vittoria, la prima per un italiano, di un torneo DeepStack Extravaganza del The Venitian da 600$ ma da 33,000 euro al primo.

“Al torneo Wsop qualora non avessi perso il coin flip decisivo sarei arrivato al final table in scioltezza. Nei grandi tornei e nel poker serve la skill ma la fortuna è determinante per prendere il big shot”, spiega Pastura.

In tanti anni in questo ruolo devi aver creato un gruppo di seguaci? Chi c’è che secondo te potrebbe diventare un buon player? “Ho una ventina di players che stanno ottenendo ottimi risultati, li ‘coacho’ e li ‘stacko’. Tra tutti credo che può essere già in grado di uscire molto bene Federico Fex Prevete , un ottimo elemento che dovrebbe migliorare però il mindset. Dal punto di vista del gioco, invece, siamo sulla buona strada!”.

E tra i campioni? Oltre ai tuoi compagni di squadra chi credi sia il migliore? “Mi trovo molto bene con Alex Longobardi e Massimo Mosele, giocatori con i quali condivido anche i momenti extra poker e non parlo solo di quello che succede ai tavoli da gioco. E sono due persone che non si fanno mai guardare dietro”.

Piccolo aneddoto da Saint Vincent: “Ero in un ristorante per pranzo e un ragazzo che lavorava lì mi ha riconosciuto. Dopo averci parlato era molto contento e mi ha dato una bustina bianca piena di tartufi bianchi!”. Anche questo è un bell’itm!

Cbet

Continuationbet nasce nel 2007 con lo scopo di offrire ai propri utenti gli strumenti necessari per migliorare le priprie abilità nel gioco del poker online e fornire promozioni e bonus esclusivi. Seguici anche sul primo poker online forum italiano.