Il gioco è vietato ai minori di anni 18.
Giocare troppo può causare dipendenza patologica.

Alex Longobardi di BetBullPoker.it: ‘Al day2 del main Wsop con 53k chips ma potevo

Las Vegas – “Se non avessi perso due mani potevo chiudere tranquillamente tra i primi del chip count con 150.000 chips ma ne imbusto 53.025 e va bene così. Ora domani riposo e poi via co day2b di dopo domani”. Alex ‘Il doge’ Longobardi di BetBullPoker.it passa al day2 del main event delle World Series Of Poker 2013 e recrimina qualche colpo che potevano farlo volare davvero in alto nel chip count. “Ero salito a 70.000 e ho perso un colpo decisivo, quindi risalgo costantemente senza piatti enormi e riscendo a 40.000 da 70.000 chips. Quindi ho due jack e vado ai resti eliminando il corto del tavolo che aveva KJ. Poi ho chiuso a 53.000 chips”.

Domani si giocano gli ultimi 10 minuti del livello 5. Ci sarà il redraw come consueto ma il tavolo capitato al ‘Doge’ nella sala Amazon era alla portata del player campano: “Non è mai un tavolo semplice in un campionato mondiale ma eccezion fatta per un player molto bravo e fortunato gli altri players eranopiuttosto leggibili. Un tavolo standard dal quale potevo estrarre ancora più valore”.

Il cammino è ancora lungo ma Longobardi manterrà la concentrazione per giocare sui livelli che gli competono.

Cbet

Continuationbet nasce nel 2007 con lo scopo di offrire ai propri utenti gli strumenti necessari per migliorare le priprie abilità nel gioco del poker online e fornire promozioni e bonus esclusivi. Seguici anche sul primo poker online forum italiano.