Il gioco è vietato ai minori di anni 18.
Giocare troppo può causare dipendenza patologica.

Amatrudo: scompare a 104 anni il bis-nonno del poker

Andrew Amatrudo, il "bisnonno" del Texas Hold’em , è scomparso qualche giorno fa. Non era un giocatore famoso, ma probabilmente il player più anziano in attività. Andrew se n’è andato a 104 anni e fino a qualche giorno prima del suo addio non aveva mai mancato di giocare una partita. Sconosciuto nei circuiti internazionali, era invece diventato praticamente una mascotte al Casinò Taj Mahal di Atlantic City. Dopo la scomparsa della moglie, nel 1998 Andrew cominciò a recarsi ogni giorno nella sala da gioco per fare una partitina ai tavoli cash. 

Era quindi diventato quasi uno di famiglia, tanto che il personale della sala, ogni anno organizzava una piccola festa per il suo compleanno. "Da quando ho scoperto il poker, mi sento come un bambino – aveva commentato Andrew qualche anno fa, intervistato proprio durante una di queste feste – come quando da piccolo i miei genitori mi portavano al luna park e non vedevo l’ora di tornarci. È così anche per il poker, perché ogni volta non vedo l’ora di tornare qui a giocare. Perché il Texas Hold’em tiene attiva la mia mente e il mio corpo e mi fa sentire vivo, anche quando, ogni tanto, perdo"

Cbet

Continuationbet nasce nel 2007 con lo scopo di offrire ai propri utenti gli strumenti necessari per migliorare le priprie abilità nel gioco del poker online e fornire promozioni e bonus esclusivi. Seguici anche sul primo poker online forum italiano.