Il gioco è vietato ai minori di anni 18.
Giocare troppo può causare dipendenza patologica.

Amaya-Ongame: i fondi dei poker players scoperti per il 70%

Un buco del 70% dei fondi versati dalla liquidità dei giocatori su Ongame. L’analisi di alcuni esperti sui dati dei primi tre mesi dell’anno, hanno fatto emergere questa pericolosa situazione che l’Amaya Gaming Group ha pensato subito a far rientrare.Ebbene, al momento del’acquisto da bwin.party del network Ongame, Amaya aveva solo un terzo dei fondi che le room separano da altre voci di bilancio per coprire la sezione ‘cash and cash equivalents’. Qualora tutti dovessero ritirare i propri soldi lo stesso giorno alla stessa ora, Amaya non sarebbe stata in grado di garantire il restante 70% dei fondi. I conti dell’azienda sono legali e rispondenti ai criteri contabili IAS e alle norme richieste dalla Gibraltar Regulatory Authority dove Ongame è ‘basata’.

Questo ‘piccolo’ particolare deve essere sfuggito ai revisori contabili forse inesperti a capire il reale funzionamento di una poker room. Mancavano i soldi e nei fondi separati non c’era la necessaria copertura.

Tuttavia c’è stato un momento in cui bwin.party ha tenuto parte dei suoi players in Ongame e ancora tiene molti giocatori di alcuni stati che devono migrare in PartyPoker. E, come detto, i bilanci di Amaya sono solidi e sicuri. I players possono dormire sonni tranquilli quindi? Sembra proprio di sì e sicuramente il loro ‘cuscino’ è molto più soffice di quelli di altri network che non hanno alle spalle due colossi del genere nel mondo del gaming.

Cbet

Continuationbet nasce nel 2007 con lo scopo di offrire ai propri utenti gli strumenti necessari per migliorare le priprie abilità nel gioco del poker online e fornire promozioni e bonus esclusivi. Seguici anche sul primo poker online forum italiano.