Il gioco è vietato ai minori di anni 18.
Giocare troppo può causare dipendenza patologica.

Anche i giudici di Milano a favore del poker live

Un altro colpo per il poker live. Dopo i Tribunali di Perugia e Genova, anche i giudici di Milano si schierano a favore dei circoli di poker sportivo live, a conferma di una tendenza abbastanza chiara da parte della giurisprudenza penale sulla possibilità di praticare la disciplina dell'hold'em e delle sue varianti in assenza di un regolamento centrale.

Come si legge su Assopoker.com, il 21 dicembre 2012 era stata posta sotto sequestro  – dai Carabinieri di San Donato Milanese – l'associazione 'Play & Win' di Segrate, quando era in corso un torneo di poker sportivo.

Il provvedimento era stato autorizzato al fine di preservare l'integrità delle prove del presunto reato. Non a caso, oltre ad essere apposti i sigilli al locale, erano state sequestrate chips, carte e l'incasso di 1.900 euro presente all'interno della cassa sociale. Nel corso del blitz erano state identificate edenunciate 34 persone per esercizio e partecipazione al gioco d’azzardo.

I legali dell'associazione (che vanta più di 1.000 soci) hanno presentato ricorso al Tribunale del Riesame.

Il ricorso è stato parzialmente accolto dai giudici di Milano: è stato annullato il provvedimento di sequestro del locale ma rimangono ancora sotto custodia fiches, carte e l'incasso. Per questo motivo gli avvocati hanno deciso di presentare ricorso per Cassazione. Il primo round sembra però essere andato a favore del circolo ma la vicenda giudiziaria si prospetta lunga.

Cbet

Continuationbet nasce nel 2007 con lo scopo di offrire ai propri utenti gli strumenti necessari per migliorare le priprie abilità nel gioco del poker online e fornire promozioni e bonus esclusivi. Seguici anche sul primo poker online forum italiano.