Il gioco è vietato ai minori di anni 18.
Giocare troppo può causare dipendenza patologica.

Anche i vip giocano a poker!

La febbre da poker contagia sempre più personaggi famosi, in Italia come all’estero.

Se all’estero le fila dei poker-dipendenti sono ingrossate da attori famosi come Ben Affleck e George Clooney, da campioni sportivi del calibro di Boris Becker, da popstar come Robbie Williams e così via, le celebrity italiane non stanno certo a guardare. Anche nel nostro paese il poker sta conquistando sempre più personaggi noti, che si mettono in gioco in un campo che non è il loro, mossi dalla passione per il tavolo verde. Da Francesco Totti a Christian Vieri – per restare in ambito sportivo – da Elenoire Casalegno a Aida Yespica, per passare invece alle starlette televisive, il poker sembra aver conquistato davvero tutti.

Merito della buona reputazione che il poker si è fatto negli ultimi anni, e che gli ha tolto l’etichetta di gioco da bettola fumosa, e delle caratteristiche stesse del poker, un’attività che necessita di attenzione, impegno, strategia, e che proprio per questo attira molte persone, vip e non, bramose di mettersi alla prova!

Cbet

Continuationbet nasce nel 2007 con lo scopo di offrire ai propri utenti gli strumenti necessari per migliorare le priprie abilità nel gioco del poker online e fornire promozioni e bonus esclusivi. Seguici anche sul primo poker online forum italiano.