Il gioco è vietato ai minori di anni 18.
Giocare troppo può causare dipendenza patologica.

Anche il Sindaco di Roma Marino a favore dell’allineamento delle tasse sui giochi

“Un’ipotesi interessante e che merita assoluta considerazione quella presentata dai deputati Pd Luigi Bobba e Michele Anzaldi con cui si chiede una rimodulazione della tassazione sui giochi d’azzardo legali per recuperare gettito fiscale da impiegare eventualmente per la copertura del residuo rimasto dell’Imu e completare l’abolizione della seconda rata sulla prima casa”.

Ci si mette anche il sindaco di Roma Ignazio Marino che ha commentato così al quotidiano Il Velino l’interrogazione urgente – poi replicata in un emendamento alla Stabilità in discussione alla Camera – dei due deputati del partito Democratico.

 

Come noto il testo dell’emendamento presentato dai due deputato del Pd prevede l’allineamento verso il basso degli aggi riconosciuti ai concessionari. Tuttavia anche Marino cade in errore. Nella costruzione di un’aliquota c’è un ragionamento effettuato dalla stessa politica prima e dagli esperti del settore dei giochi poi. Secondo Bobba e Anzaldi, e quindi anche secondo Marino, va assottigliata la percentuale di guadagno dei concessionari “in particolare per Lotto e Superenalotto, e la modifica della misura del prelievo erariale unico al fine di eguagliare l’aliquota applicata agli apparecchi di videolottery a quella delle newslot”.

Risulta singolare come, solo per il settore dei giochi, si possa pensare di fare e disfare e intervenire a proprio piacimento. Inoltre, esauriti i fondi dei giochi per finanziare tasse così importanti come Imu o dare sostegni fondanti a manovre economiche, da dove attingerà lo Stato?

Cbet

Continuationbet nasce nel 2007 con lo scopo di offrire ai propri utenti gli strumenti necessari per migliorare le priprie abilità nel gioco del poker online e fornire promozioni e bonus esclusivi. Seguici anche sul primo poker online forum italiano.