Il gioco è vietato ai minori di anni 18.
Giocare troppo può causare dipendenza patologica.

Anche Silvestrin lascia Roombet: ‘Il mondo del poker è dopato e va rivisto da cima a fondo’

Anche Giorgio Silvestrin lascia il team e la sala da gioco e poker room online Roombet.it spiegando le sue ragioni e intanto volerà a Las Vegas dal 26 al 12 luglio tra una trattativa e l’altra con alcuni potenziali sponsor nella speranza che alle Wsop possa arrivare anche un colpaccio per la svolta in carriera.

“A differenza dei miei compagni di team ero rimasto in contatto con la nuova dirigenza di Roombet, su loro specifica richiesta, per vedere se fosse stato possibile riavviare un qualsivoglia progetto.Questo si è rilevato assolutamente impossibile, non ci sono né i presupposti, né le condizioni e da qui la mia scelta con il rammarico di aver speso inutilmente tempo ed energie. Non mi soffermo a polemizzare su cosa è andato o non è andato,non è il mio stile penso semplicemente che il mondo del poker sia un mondo ‘dopato’ che abbia necessità di rivedere i propri canoni e che le persone che lo compongono (room, players, manager e organizzatori) debbano essere persone serie ed affidabili; cosa questa ,mi duole dirlo,si vede davvero di rado”.

Attacchi pesanti da parte di Silvestrin che invitano però a riflettere sulla faciloneria di certe ‘imprese’ di certi ‘imprenditori’. “Per il mio futuro sono in contatto con un paio di nuove realtà che mi stanno sottoponendo i loro progetti e formulando delle proposte ma le accetterò unicamente se assieme alle proposte ci sarà un progetto serio a sostenerle. Lascio con la convinzione di aver sempre fatto il massimo del mio dovere e con la consapevolezza di aver portato in Roombet più di ciò che ho ricevuto”, conclude Silvestrin.

Cbet

Continuationbet nasce nel 2007 con lo scopo di offrire ai propri utenti gli strumenti necessari per migliorare le priprie abilità nel gioco del poker online e fornire promozioni e bonus esclusivi. Seguici anche sul primo poker online forum italiano.