Il gioco è vietato ai minori di anni 18.
Giocare troppo può causare dipendenza patologica.

Ancora su Isildur1

Il nuovo arrivato svedese Isildur1 ha dominato l’azione su Full Tilt nelle scorse settimane, contribuendo ai dieci piatti più grossi della storia del poker online. Uno dei suoi avversari, l’istruttore di Cardrunners Haseeb “INTERNET POKERS” Qureshi, è stato intervistato al riguardo da Poker News Daily.

Isildur1 si è battuto con successo a PLO contro regular degli high stakes su Full Tilt, come Ivey, Dwan, Antonius o Sahamies. Qureshi ha perso $402k contro Isildur, e stando a tableratings.com la cifra per Dwan è dieci volte più grossa.

Sul suo gioco a NLH, Qureshi ha detto a PND: “Non sbaglia nemmeno lontanamente là quanto ad Omaha. Owiamente, una delle più grosse differenze tra i due giochi è che nel primo si pò puntare più del piatto ed è nella sua strategia di “overbetting”, diventata il suo marchio, che si differenzia davvero. 

In molti si sono chiesti se e quando Isildur1 finirà al verde, e in un sondaggio su 2+2 il 18% lo ha dato per spacciato entro l’anno. Qureshi non si espone troppo: “È un giocatore high stakes che gioca in modo folle, è molto bravo e vuole azione. Direi che è molto probabile che la sua avventura finirà relativamente presto, ma non è escluso che invece durerà. 

Su che tipo di strategia i giocatori potrebbero usare per battere un avversario come Isildur, l’opinione di Qureshi è invece chiara: “Qualsiasi strategia base è troppo ingenua. Bisognerebbe aspettare le mani grosse, ma allo stesso tempo contrastare l’aggresività con più aggressività. Bisognerebbe vedere senza paura, ma stare attenti nei piatti più grossi. Scegliere un polo o l’altro significa praticamente regalargli la partita prima che sia iniziata.”

Qureshi ricorda poi l’inizio della sua carriera, col classico inizio grazie ad un bonus di cinquanta dollari, fatti crescere fino a duecento e poi incrementati iniziando dal No Limit 0.05/0.10 e seguendo un buon bankroll management. All’inizio sognava di arrivare al massimo al 1/2, ma alla fine del primo anno era arrivato ad un bankroll di $100k, e giocava a bui da 5/10. Non avrebbe mai immaginato che avrebbe fatto parte della storia grazie alle sue partite con Isildur

 

fonte: http://www.pokernewsdaily.com/haseeb-qureshi-comments-on-isildur1-and-high-stakes-poker-6610/

Cbet

Continuationbet nasce nel 2007 con lo scopo di offrire ai propri utenti gli strumenti necessari per migliorare le priprie abilità nel gioco del poker online e fornire promozioni e bonus esclusivi. Seguici anche sul primo poker online forum italiano.