Il gioco è vietato ai minori di anni 18.
Giocare troppo può causare dipendenza patologica.
Good2cu

Andrew T Robl

Good2cuNomeAndrew T Robl
NicknameGood2cu
Poker RoomFull Tilt
CittàEast Lansing, MI
EtàNato nel 1985

Da un po’ di tempo in America la parola "Pimp" è stata sostituita dalla parola "Balla". Il cambio di slang però non ha mutato il concetto di fondo. Entrambi i termini stanno ad indicare, in una particolare accezione, una persona che spende e spande i suoi soldi. Ora, vi chiederete cosa c’entri tutto questo con l’amato poker? Beh diciamo che il "Re dei Ballas" del texas hold’em è certamente Good2cu, insieme ai suoi amici. Si tratta di una vera e propria crew di giocatori. Il nostro uomo, al secolo Andrew Robl, non lo trovate nei vari tavoli high stakes ma nei "normali" tavoli short 5-10$ su PokerStars e FullTilt. Se però vi fate un giro su www.shipitholla.com capirete la particolarità del personaggio. Nel disclamer del sito si legge "The Ship It Holla Ballas è un gruppo di ragazzi tra i 18 e i 25 anni che giocano a poker ( e bene ), che sono specializzati nel vincere, ma soprattutto nello spendere, grosse somme di denaro". E’ questa la filosofia dei "Ballas" del tavolo verde. Certo, molti lettori storceranno il naso nel sapere che ci sono giocatori che attribuiscono un valore molto relativo al denaro. Però quante volte ci sarà capitato di immaginare una vincita di 100mila euro e, subito dopo, di pensare a come spenderli. Good2cu ha 21 anni e, mensilmente, guadagna col poker circa 50mila dollari. Il mese di febbraio l’ha chiuso con un guadagno netto di 80mila dollari ma sarebbero stati più di 100 mila se il nostro amico non avesse perso 40 mila dollari in "Flipaments" ( si decide di andare allin al buio ogni mano…a botte di 5000 dollari a mano ). Come vengono spesi però gran parte dei soldi vinti? Da vero "Balla" ( letteralmente "Pappone" ). Andrew e i suoi amici girano il mondo e in ogni posto in cui vanno optano per un trattamento regale: limousine da 20 posti, suite da 2000-3000$ a notte etc etc. Una volta, si legge sul sito, in una sola sera al night, sono riusciti a spendere la bellezza di 40 mila dollari. Ballin’ lifestyle ma non ballin’ pokerstyle. Good2cu è giocatore di cash game estremamente attento che rasenta il tight più tight ( quando decide di non giocarsi Flipaments ). Predilige lo short table in sessioni da 6-8 tavoli su due pokerrom. Un "recente membro" della crew di shipitholla.com è "durrr" ( Tom Dwan ) che ultimamente ha vinto, in un giorno uno, la bellezza di 1 milione di dollari. Tornando a Good2cu e al suo stile di vita, possiamo pensare che realizzi da solo i sogni di tutti i 20enni del pianeta: viaggi, macchine, feste ( con molte gentil donzelle ), insomma di tutto e di più. Ha fatto scalpore però un suo acquisto di qualche mese fa. Andrew stava giocando i suoi bei tavoli cash: ad un certo punto vince una mano in allin in maniera abbastanza fortunata portandosi a casa il piatto da 2000$. Il suo avversario, in chat, gli fa pesantemente notare che in quella particolare mano, la fortuna di Good2cu è stata un fattore determinante. I due continuano la discussione fin quando Andrew non se ne esce con questa frase "Ok amico tu dici che ho avuto fortuna? Bene sappi allora che i 2000$ che ti ho appena vinto li spenderò nel modo più stupido che conosca". Poco tempo dopo ritrova al tavolo il malcapitato e in chat gli incolla un link aggiungendo "ecco come ho speso i tuoi stupidi soldi". Andrew era andato su eBay e si era comprato una penna Mont Blanc alla modica cifra di 1989 dollari ( ! ). Attenzione però a non generalizzare il suo atteggiamento. La sua storia ci può aiutare a capire meglio il modo di rapportarsi alla vita e ai soldi in maniera più approfondita, non limitandoci a considerarlo il classico “ragazzino coi soldi”. Good2cu inizia a giocare a poker a 16 anni per racimolare qualche dollaro da spendere la sera. E’ sempre stato particolarmente attratto dai giochi di abilità come ad esempio gli scacchi. Ovviamente col poker è stato amore al primo rilancio. La sua vita però cambia nel gennaio del 2006 quando decide di saltare una settimana di lezioni al college per volare a Las Vegas, il paradiso del gioco e anche dei Ballas. Come racconta lui nella sua biografia sul sito “la settimana di lezioni che stavo perdendo si trasformò in un anno”. Dopo aver fatto fruttare ( economicamente ) la settimana a Vegas, Andrew decise di mollare il college ( la parte razionale del nostro cervello a questo punto esclamerebbe “Sciagurato!” ) per diventare un pro. Da allora la sua giornata tipo è la seguente: sveglia rigorosamente dopo le 3pm, programmazione di circa 10 ore di poker ( speriamo per lui non consecutive ) e chiaramente organizzare un party diverso a sera, quando decide di non girare il mondo. Inizialmente le oscillazioni del suo bankroll erano incredibili, triplicava un mese, dimezzava il mese successivo. Un giorno si credeva il dio del poker ( tutti almeno una volta abbiamo avuto delirio d’onnipotenza ), il giorno dopo pensava di smettere per le perdite subite. Andrew ha fatto tesoro di molte esperienze negative ed oggi, nonostante sia pro solo da un anno, è un giocatore estremamente completo e costante. Con la sua crew ha viaggiato in ogni dove: Italia, Spagna, Inghilterra, Aruba e molti altri posti. Lui e i suoi amici sono sopravvissuti ad una rapina, ad un grave incidente, addirittura ad un fitto lancio di palle da biliardo in una lite con un vicino. Ora però, incredibile ma vero, sembra che il ragazzo abbia ( quasi ) deciso di staccare un po’ la spina. “Mi piacerebbe avere un po’ più di soldi da parte adesso. So di aver fatto un sacco di stupidaggini e spero di non ripeterle in futuro.” Difficile pensare che ciò succeda nell’immediato futuro perché un Balla è pur sempre un Balla. Tanto è vero che recentemente il nostro amico aveva già programmato un’eventuale spesa in caso di vittoria alle prossime WSOP. Andrew avrebbe acquistato uno spazio pubblicitario per il prossimo Superbowl, la finale del campionato americano di football, alla modica cifra di 2 milioni di dollari ( dato dell’ultima finale ). Nella “sua” pubblicità da 2 milioni di dollari per 30’’ di spot, vedremmo Good2cu svegliarsi nel suo letto con gli occhiali da sole e una splendida fanciulla poco vestita al suo fianco; dopo la sveglia lo vedremmo dirigersi verso la cucina, prendere una scodella, riempirla di korn flakes e innaffiarla di Crystal. Dopo il primo boccone di “colazione” apparirebbe la scritta “This is Balla!”. Diciamo che non è stato bellissimo non vederlo al tavolo finale delle WSOP. Next time bro!

Cbet

Continuationbet nasce nel 2007 con lo scopo di offrire ai propri utenti gli strumenti necessari per migliorare le priprie abilità nel gioco del poker online e fornire promozioni e bonus esclusivi. Seguici anche sul primo poker online forum italiano.