Il gioco è vietato ai minori di anni 18.
Giocare troppo può causare dipendenza patologica.

Argentina: hacker sottrae 600mila dollari da conti per il gioco online, la polizia lo arresta

In Argentina la polizia ha arrestato un hacker 19enne che aveva rubato circa 50mila dollari al mese a persone che avevano giocato online o condotto trasferimenti di denaro. Per preservare le prove, la polizia ha interrotto l’alimentazione elettrica di un intero quartiere mentre svolgeva le operazioni di arresto.

L’hacker ha utilizzato un virus malware che è stato trasferito agli utenti che scaricavano software di gioco, quindi indotto un malfunzionamento nei computer, dovuto ad un attacco informatico (DDoS – Denial of Service Attacks, ndr) per impedire agli utenti l’accesso ai loro conti mentre gli sottraeva il denaro.

VITTIME DI UN VIRUS MALWARE – In un comunicato del ministero della Sicurezza, il procuratore capo Graciela Gils Carbo ha affermato: “Gli utenti di internet sono stati vittime di un virus ‘malware’ che l’hacker ha ospitato in un server per scaricare applicazioni di gioco online”. L’attacco DDoS è stato organizzato utilizzando una rete di migliaia di computer ‘zombie’ per saturare la piattaforma di pagamenti.

ARRESTATO A CASA DEL PADRE, UN INGEGNERE – L’hacker senza nome è stato arrestato a Buenos Aires nella casa del padre, un ingegnere specializzato in sistemi di informazione. La polizia ha effettuato controlli anche in altri luoghi della città e a Rosario, a 200 chilometri a nord della capitale. Nell’ambito dell’operazione sono state arrestate altre sei persone.
La polizia argentina non ha diffuso il nome dell’hacker né alcun particolare circa le società di gioco colpite dalle sue azioni. In totale la polizia stima che siano stati rubati 600mila dollari.

TANTE SEGNALAZIONI – Vi sono state numerose segnalazioni di conti Skrill che sono stati compromessi quest’anno. Le vittime riferiscono che i loro conti sono stati raggiunti senza resettare la password e le loro caselle di posta elettronica sono state invase da migliaia di mail per camuffare le email legittime dal sistema di pagamento. Skill ha risposto in modo dettagliato e ha ammesso che il numero di attacchi quotidiani “è cresciuto notevolmente” nell’ultimo anno. Vi è anche in corso preoccupazione per i portatili dei giocatori compromessi all’EPT di Barcellona e in altre tappe del torneo.

Cbet

Continuationbet nasce nel 2007 con lo scopo di offrire ai propri utenti gli strumenti necessari per migliorare le priprie abilità nel gioco del poker online e fornire promozioni e bonus esclusivi. Seguici anche sul primo poker online forum italiano.