Il gioco è vietato ai minori di anni 18.
Giocare troppo può causare dipendenza patologica.

Betfair: stop ai nuovi poker player dalla Russia e ai mercati non regolamentati

Betfair chiude le porte ai nuovi giocatori di poker dalla Russia ma manterrà i vecchi iscritti e continuerà ad onorare gli impegni con gli affiliati della room. Oltre ai problemi che la Russia sta creando al poker online con il blocco per alcune room direttamente dai servers provider di internet, la politica di Betfair è ormai orientata ai mercati regolamentati.Per iscriversi dalla Russia, quindi, c’è tempo fino a venerdì 11 aprile e poi l’azienda chiuderà i ponti. Stop anche alle spese di marketing alle promo dedicate al mercato russo e via tutti i collegamenti del sito. Ma i giocatori esistenti non verranno affatto tagliati e hanno giustamente acquisito il diritto di continuare a giocare. Una chiusura porterebbe danni alla liquidità della room della ‘borsa delle scommesse’.
Non a caso la scelta di chiudere mercati non regolamentati come la Grecia, la Germania, Cipro e la Spagna e concentrarsi sui mercati sostenibili come Regno Unito, Irlanda, Danimarca, Malta, Gibilterra e Stati Uniti ha portato alla riduzione del business del poker al 2% per Betfair.

Cbet

Continuationbet nasce nel 2007 con lo scopo di offrire ai propri utenti gli strumenti necessari per migliorare le priprie abilità nel gioco del poker online e fornire promozioni e bonus esclusivi. Seguici anche sul primo poker online forum italiano.