Il gioco è vietato ai minori di anni 18.
Giocare troppo può causare dipendenza patologica.

Bitonci (Lega Nord): ‘Basta ricorrere al poker e al gioco online per risolvere i problemi dell’Italia’

“Proponete di risolvere il problema degli esodati con nuovi giochi d’azzardo. Non avete rovinato abbastanza famiglie con le slot machine, il gioco via Internet e il poker sportivo? Non potevate intervenire sopprimendo gli enti inutili che avete ripescato al Senato, magari senza dare ancora finanziamenti a Roma. Potevate utilizzare i 500 milioni per i clandestini nordafricani. Per loro, il vostro Ministro Riccardi, i soldi li trova sempre. È una vergogna”. E’ Massimo Bitonci, deputato della Lega Nord a tirare in ballo il poker sportivo e il gioco online all’interno della discussione per la votazione della fiducia sulla spending review posta dal Governo tecnico Monti.Se da una parte si tratta di un attacco al solito ‘gioco-rovina famiglie’, dall’altro lato l’intervento di Bitonci vuole distogliere l’attenzione del Governo dal gioco, un mercato saturo sia a livello di prodotti (poker live escluso ovvio) che di tassazione. Il rischio di attingere ancora a questo settore è quello di ucciderlo come prodotto rispetto alle offerte illegali che continuano ad esistere a latere del dot it.

“Poteva essere fatto molto di più. Vi sono, nel bilancio dello Stato, una miriade di sprechi da tagliare. Non ci vuole un nuovo Ministro dell’economia e un codazzo di tecnici; basta una massaia, una casalinga o un buon padre di famiglia con in tasca l’esperienza di chi fa economia domestica tutti i giorni dell’anno per tirare avanti”, conclude Bitonci alla Camera dei deputati tra gli applausi del suo gruppo.

Cbet

Continuationbet nasce nel 2007 con lo scopo di offrire ai propri utenti gli strumenti necessari per migliorare le priprie abilità nel gioco del poker online e fornire promozioni e bonus esclusivi. Seguici anche sul primo poker online forum italiano.