Il gioco è vietato ai minori di anni 18.
Giocare troppo può causare dipendenza patologica.

Bulgaria: successo per l’Eureka Poker Tour PokerStars, ma l’online è vietato

Un momento molto particolare per il poker di Bulgaria. Dal record di affluenza per l‘Eureka Poker Tour Bulgaria, formato PokerStars, al divieto per molte società di raccogliere gioco online e, ovviamente, il poker.

EUREKA POKER TOUR DA RECORD – Partiamo dal main event dell’Eureka PokerStars di Bulgaria che ha raccolto ben 407 partecipanti, 100 in più esatti rispetto all’anno scorso. A vincere Liran Machluf che si è preso la picca e ha messo le mani su ben 93.000 euro.

L’Eureka faceva tappa in Bulgaria dopo le tappe della Macedonia, delal Croazia, la Serbia, la Romania, l’Ucraina e la Russia. Il buy in si adatta a questi mercati ed è da 1.100 euro e stavolta ha attratto oltre 400 giocatori come già detto. Il forte aumento degli iscritti testimonia anche la crescita del movimento bulgaro.

L’ONLINE FERMO AI BOX – Fa da contraltare a questa situazione florida quella del poker online. Una cinquantina di operatori sono stati bloccati dal Governo. La legge è del 2012 e vieta l’accesso alle sale che non hanno una licenza di gioco. PokerStars, insieme a 50 room concorrenti ma in questo caso compatte contro il Governo, è inaccessibile dal territorio nazionale bulgaro.  

Cbet

Continuationbet nasce nel 2007 con lo scopo di offrire ai propri utenti gli strumenti necessari per migliorare le priprie abilità nel gioco del poker online e fornire promozioni e bonus esclusivi. Seguici anche sul primo poker online forum italiano.