Il gioco è vietato ai minori di anni 18.
Giocare troppo può causare dipendenza patologica.

Buone notizie per il poker live? Alberto Giorgetti sottosegretario del Ministro dell’Economia Saccomanni

L'aria che tira per il settore del gioco pubblico in Italia non è il massimo. Ogni giorno i politici e i media generalisti non perdono occasione per gettare fango su un mercato che loro stessi hanno lasciato proliferare con l'obiettivo, si diceva, di togliere dalle mani dell'illegalità miliardi e miliardi di euro. In questa storia è rimasto indietro il poker dal vivo che, con le sue 1.000 concessioni a 'bagno maria' ormai da 4 anni, aspetta il benedetto regolamento e la gara per l'assegnazione delle licenze con evidenze pubbliche. 

Ecco i sottosegretari del Governo Letta

E le notizie di ieri sera sulle nomine dei sottosegretari dei Ministri del team del Presidente del Consiglio Enrico Letta sembrano aprire un barlume di speranza per il poker live. Tra i sottosegretari del Ministro all'Economia Fabrizio Saccomanni spunta il nome di Alberto Giorgetti, uno dei politici più produttivi in materia di gioco e che, ai tempi dell'ultimo Governo Berlusconi aveva tenuto con forza la delega al gaming. Giorgetti si è sempre distinto per precisione, azione, rigidità nella tenuta del timone del settore.

E negli ultimi mesi dell'incarico precedente furono diverse le uscite pubbliche in cui il sottosegretario assicurò che si stava lavorando per rispettare le scadenze fissate prima dell'ennesimo rinvio a gennaio 2013 in pieno Governo Monti e nel mezzo del caos sfruttato dall'Aams per mettere in stand by il settore del poker live.

Va precisato che la delega ai giochi non è stata ancora assegnata ufficialmente e che insieme a Giorgetti c'è anche Pierpaolo Baretta a ricoprire il ruolo di sottosegretario di Saccomanni. Tutto lascia pensare, però, che si vada verso la riconferma di Giorgetti. Non c'è tempo da perdere e ripartire da zero in un settore complesso come quello del gioco pubblico sembreberebbe l'ennesima pazzia della politica italiana. Anche se, ovviamente, non ci sarebbe proprio da stupirsi.

Significa che il poker dal vivo verrà legalizzato? Siamo fermi all'indicazione che faceva scadere i termini per il lancio del bando pubblico a gennaio 2013. Sono passati 4 mesi in cui il settore è stato in stand by e ora le cose non si risolveranno certo in poco tempo. Oltretutto la crociata della società nei confronti del gioco condita di falsità e sproloqui 'non sense', rischia di complicare ancora di più un gioco come il poker sul quale pesa il classico retaggio negativo che si porta ancora dietro nonostante anni di lavoro del settore stesso.

 

Cbet

Continuationbet nasce nel 2007 con lo scopo di offrire ai propri utenti gli strumenti necessari per migliorare le priprie abilità nel gioco del poker online e fornire promozioni e bonus esclusivi. Seguici anche sul primo poker online forum italiano.