Il gioco è vietato ai minori di anni 18.
Giocare troppo può causare dipendenza patologica.

C’è b-sogno di poker online dappertutto: soprattutto alla toilette

C’era una canzone di Daniele Silvestri ‘Sogno B’ (bi-sogno, praticamente) dedicato al momento dell’espletamento dei bisogni fisiologici dell’essere umano. Un ragionamento delicatissimo tra lo scherzo e la ‘filosofia’. Il pezzo parlava del fatto che, comunque, anche in quel posto nascono idee interessanti. Lo stesso artista ammetteva che alcune delle sue canzoni potevano essere nate proprio mentre era in bagno.

Il sondaggio effettuato da Betfair casinò in New Jersey conferma che, la toilette, è davvero uno dei posti in cui si fanno le cose più impensate insieme ai bisogni di cui sopra.  Ebbene, tra le tante opzioni, esce fuori che il 42% degli intervistati risponde che ama giocare col proprio smartphone o col proprio tablet proprio sulla toilette a poker online e anche ad altri giochi, ovvio.
Un risultato sconvolgente ma che non ci trova del tutto impreparati, anzi. Chi di noi non ha proseguito un torneo o un tavolo cash grazie al proprio iPad o iPhone o Samsung approfittando proprio di questa comodità per non staccarsi dall’action anche se dobbiamo correre in bagno?
Quello che stupisce tra le domande imposte dall’indagine su un campione di players di età compresa tra i 21 e i 58 anni è che i giocatori amano grindare anche nelle ‘Chiese o in luoghi di culto’ (un corposo 5%) e addirittura in palestra per il 13%, forse mentre fanno ciclette, step o altri strumenti in cui possono utilizzare le mani per raisare o foldare.
Abbastanza assurdo un 39% di risposte che ammette di giocare a poker online a letto mentre si trovano col proprio partner (dopo non lamentatevi di crisi matrimoniali etc etc). Domina comunque un 47% di giocatori che lo fanno mentre lavorano e, purtroppo per imprenditori e datori di lavoro, non è una grossa novità. Il 31% lo fa mentre mangia e anche questo potrebbe essere un motivo di crisi con la propria famiglia.
Abbiamo un buon 41% di risposte date per l’opzione ‘durante gli spostamenti coi mezzi pubblici’ e questa è davvero un’ottima comodità per chi deve produrre volumi di gioco settimanali ma magari, perde 2-3 ore di viaggi al giorno per spostarsi. 
Tutte opzioni comunque sicure e che escludono pratiche pericolose come il grinding in autostrada o semplicemente per strada. Uno scandalo di qualche mese fa coinvolse alcuni poliziotti che giocavano mentre erano in pattuglia addirittura con un pc portatile piazzato sul cruscotto. Vennero ripresi da alcuni cittadini americani che poi li piazzarono su Youtube e poi sui social network più importanti.

 

Viva il gioco mobile, decisamente il futuro dell’iGaming e dell’iGambling. Ma, calma!

 

Ecco alcune risposte: 

  • 47 % sul lavoro
  • 42 % alla toilette
  • 41 % durante i trasporti
  • 39 % a letto con il proprio partner
  • 31 % durante i pasti
  • 13 % in palestra
  • 5 % in chiesa o in luogo di culto

Cbet

Continuationbet nasce nel 2007 con lo scopo di offrire ai propri utenti gli strumenti necessari per migliorare le priprie abilità nel gioco del poker online e fornire promozioni e bonus esclusivi. Seguici anche sul primo poker online forum italiano.