Il gioco è vietato ai minori di anni 18.
Giocare troppo può causare dipendenza patologica.

Che percentuale dei giocatori è vincente?

A giudicare da quante volte ho sentito fare questa domanda, è davvero una delle grandi incognite del poker. Solitamente la mia risposta era “intorno al 10%”, ma si trattava di una pura intuizione, senza nessun dato a supportarla. Ho cercato di approfondire.

Di recente ho studiato la questione da una prospettiva analitica, controllata, e sensata. Gli attrezzi indispensabili comprendono una fonte affidabile, un campione sufficientemente esteso, ed un insieme di giocatori che effettivamente rappresenti il mondo e la natura del poker. Ho messo assieme una lista di giocatori di sit and go da 180 persone: tre da $4 di buy in e tre da $20, su Pokerstars. Ho preso i nomi in tre orari diversi ed in tre diverse giornate. Eliminando i “doppioni” ho raccolto circa cinquecento giocatori per ogni livello di buy in.

Poi, li ho cercati tutti su OfficialPokerRankings.com.

Per lo più si concorda sul fatto che OPR è preciso per gli MTT, e ho quindi potuto trovare la maggior parte delle informazioni che stavo cercando. OPR non vi dice quanto ciascun giocatore abbia perso – l’ho calcolato io basandomi sul buy in medio, sul numero di tornei giocati e sul totale vinto. Un calcolo del genere non è il massimo nel caso dei rebuy, owiamente. Ho calcolato che in caso di più rebuy i miei risultati potrebbero avere un errore del 3-5%.

Inoltre non ho studiato nienta altro che MTT su Pokerstars. Nessun cash game, niente sharkscope. Nessun altra room. Qualcuno potrebbe risultare perdente secondo la mia lista ed essere sopra su tutte le altre room. Da come sono venuti fuori i risultati, comunque, sovrastimare i giocatori come perdenti per centrare il 10% originario era l’ultimo dei miei problemi.

 

Quello che ho scoperto mi ha sorpreso tantissimo:

– Di 502 giocatori agli MTT da $4, 151 erano vincenti e 351 perdenti (30 contro 70%)

-A quelli da $20, le percentuali sono di 39 contro 61%

Sommandoli il rapporto viene 35 contro 65, quasi 2:1. La mia stima era molto sbagliata. Perché? Forse ho scelto il torneo online con la più alta percentuale di vincitori?

La mia teoria è che gli MTT da 180 persone hanno un rapporto tra grinder e omini random più alto che gli altri sit. Se qualcuno vuole giocare un’oretta dopo cena, non si iscrive a queste partite. Durano troppo. E nemmeno se qualcuno vuole provare a vincere tantissimo con poca spesa sceglie questi mtt, dove al massimo si possono vincere cinquanta buy in. Questi due gruppi costituiscono la maggioranza dei giocatori random.

Anche ai buy in più bassi, è chiaro che gli mtt da 180 richiamano giocatori che cercano sessioni di multitabling, e giocano contemporaneamente più tornei possibile. Di tutto il gruppo degli iscritti a quelli da $4, 108 hanno più di mille tornei su stars. Questi giocatori, per forza, diventeranno più bravi. Quasi il 60% ha ROI positivo.

Il gruppo dei tornei da $20 ha una percentuale ancora più alta di giocatori per i quali gli mtt sono una fonte di guadagno. Potremmo chiamarli “semi pro”. Più di un terzo del campione esaminato ha giocato più di mille tornei. Sono più che ne hanno giocati più quattromila che quelli che ne hanno giocati meno di venti. In settantacinque hanno fatto più di $10k in tornei, e quasi 1/4 ha un ROI sopra il 20%.

Niente di strano che di mtt da 180 e $20 ne partano meno di uno all’ora, molto meno che in passato. È un field molto più duro che un normale freezeout da $20.

 

Per finire, ancora qualche cifra divertente. Prima quelle buone:

– maggior numero di tornei giocati: 38573 (primo risultato maggio 2006, una media di 31 mtt al giorno. Abbiate pietà.)

– Media di piazzamenti a premio per i cento giocatori più vincenti: 15,8. (Per quelli di voi che si domandano, a che percentuale dovrei puntare?, questa è una buona risposta.)

– Maggior guadagno tra quelli dei sit d $4: $47k.

 

Ed ora quelle meno buone:

– Maggior numero di mtt giocati senza un piazzamento a premio: 84

– Maggior perdita in buy in senza piazzamento a premio: $1120 in settanta mtt. Questo tipo di costanza è, in qualche modo, ammirevole.

– Maggior numero di tornei giocati da qualcuno con un ROI più basso del – 15%: 11013

– Maggior numero di tornei giocati da qualcuno con un ROI più basso del – 30%: 8968. (Davvero: quando hai perso $50k con buy in medio di $18, non ti sembra sia il caso di prendere qualche lezione?)

 

E, per ultimo, il peggiore di tutti i giocatori analizzati: 

numero di MTT: 4771

buy in medio: $3,85

totale di spesa in buy in: $18368

totale vinto: $4672

ROI: -75%

Riassumendo, non credo di aver trovato la risposta alla domanda originaria. Ma è un inizio, e, spero, vi farà pensare.

 

fonte: http://www.pocketfives.com/poker-articles/how-many-winners-5037366

Cbet

Continuationbet nasce nel 2007 con lo scopo di offrire ai propri utenti gli strumenti necessari per migliorare le priprie abilità nel gioco del poker online e fornire promozioni e bonus esclusivi. Seguici anche sul primo poker online forum italiano.