Il gioco è vietato ai minori di anni 18.
Giocare troppo può causare dipendenza patologica.

Christian Favale (team PokerStars.it) partito per il suo viaggio di 100 giorni e 100mila km finanziato dal poker online

 

Di prop bet e scommesse singolari attorno al poker se ne sono viste tante ma quella ideata da  Christian "IwasK.Mutu" Favale probabilmente raggiunge la top ten delle migliori di sempre. Il player del team online di PokerStar.it ha deciso di compiere 100.000 chilometri in 100 giorni pagandosi il viaggio intorno al mondo con i proventi del poker online che giocherà praticamente in tutto il mondo. L'iniziativa è un interessante gioco di parole in inglese ma intuibilissimo:  "All(in) Around The World". 
Così si chiama l'iniziativa targata PokerStars.it che ha come protagonista Christian "IwasK.Mutu" Favale, partito ormai da 24 ore per un viaggio in giro per il mondo. E, come detto, il membro del Team PokerStars Online proverà a finanziare il suo viaggio con i soldi guadagnati a poker online durante la sua trasferta. 
 
“Come ve lo immaginate un giocatore professionista? Tutto il giorno a clickare, fermo immobile davanti al monitor? Una specie di zombie praticamente – dice Christian in un video promo realizzato per PokerStar.it – invece non è così  il vantaggio più grande del professional poker player è poter giocare quando e dove si vuole. Sono ormai tanti anni che faccio questo lavoro di professione, e col passare del tempo mi sono reso conto di aver capito e assorbito sempre di più le attenzioni e gli sforzi che questo mestiere richiede, facendoli miei".
 
Il programma di Christian è di giocare 4 ore al giorno, prevalentemente di sera, in modo da godersi il suo viaggio durante il giorno, e dopo il grinding concedersi uscite notturne. Dove? Ovunque, grazie a PokerStars Mobile: "Mi troverò a giocare ai piedi del MacchuPicchu e a Shangai, a qualsiasi ora del giorno; potrei anche decidere di concludere un torneo su una spiaggia Australiana o durante un safari Sudafricano giocando dal mio smartphone… quale altro lavoro è in grado di regalarci questa libertà?"
 
 
All(in) Around the World sarà un passo inedito e interessante per la concezione del poker player come la conosciamo: "E' la dimostrazione di essere diventato tutt'uno con quest'attività che appare come sfuggente, indefinita, aleatoria", spiega Christian, "una volta trovata la quadratura del cerchio, il poker è l'unico lavoro in grado di consentire alla nostra vita di esprimersi con una fantasia sfrenata e imprevedibile."
 
Cbet

Continuationbet nasce nel 2007 con lo scopo di offrire ai propri utenti gli strumenti necessari per migliorare le priprie abilità nel gioco del poker online e fornire promozioni e bonus esclusivi. Seguici anche sul primo poker online forum italiano.