Il gioco è vietato ai minori di anni 18.
Giocare troppo può causare dipendenza patologica.

Cinzia Bonfrisco: ‘Che disinformazione sul nostro emendamento per il poker live’

“Ma quale liberalizzazione del poker! Si tratta di un iniziale vizio di comunicazione causato dall’errata interpretazione della procedura parlamentare ma io e il senatore Pichetto Fratin non c’entriamo proprio nulla”. Il Corriere della Sera spezza una lancia a favore della bella 50enne senatrice del Popolo delle Libertà Cinzia Bonfrisco, uno dei due firmatari del subemendamento che ha abrogato la proroga del bando di gara del poker dal vivo a giugno 2013 che era previsto da luglio 2012 a gennaio 2013 e che da 40 mesi attende una sua regolamentazione.

Il punto sul poker live, dalla legge di Stabilità agli scenari futuri e futuribili

Maurizio Crozza spara a zero contro il settore del gioco e del poker live GUARDA IL VIDEO

Nonostante il Governo Monti ha prodotto miliardi di euro di contributi a aziende, progetti come la Tav e ha ritoccato i compensi ai parlamentari stessi il problema dell’Italia sembrava essere il poker live la scorsa settimana: “Questa interpretazione sbagliata ha generato una slavina di cattiva informazione – spiega la Bonfrisco – questo ha indotto nell’errore fior di commentatori che hanno addebitato a me e al senatore pIchetto l’emendamento per la liberalizzazione del poker live”.

Meglio spiegare per l’ennesima volta cosa conteneva questo benedetto/maledetto emendamento: “Innanzitutto non abbiamo presentato l’emendamento di notte ma il 15 dicembre alle ore 18 alla scadenza precisa dei termini regolamentari. In sostanza l’emendamento sopprimeva la norma di proroga proposta dal governo attraverso il testo dei relatori: vale a dire che noi impedivamo tutte le proroghe previste dal governo. Quindi non siamo noi ad aver introdotto le sale da poker live in Italia ma è una responsabilità del governo stesso e che viene da lontano”.

Precisazioni doverose anche se ormai hanno parlato tutti prendendo a schiaffi l’unico gioco che con poche decine di euro consente di predeterminare la perdita e la vincita del giocatore, di offrire un payout altissimo intorno all’80% e di intrattenere i giocatori più tempo rispetto ad un giro di slot, di roulette o di bingo. Ma è troppo facile attaccarsi alla parola ‘poker’ che soffre sempre di un retaggio negativo.

La Bonfrisco precisa anche sulle norme del decreto Balduzzi. Anche in questo caso il Ministro della Salute dimissionario si è scagliato addosso al settore del gioco e del poker senza motivo: “Alla fine grazie al nostro emendamento le norme contro la ludopatia sono rimaste fissate con l’entrata in vigore al primo gennaio 2013. Balduzzi avrebbe dovuto ringraziarci invece che accusarci ingiustamente. Il nostro rammarico è grande”.

Cbet

Continuationbet nasce nel 2007 con lo scopo di offrire ai propri utenti gli strumenti necessari per migliorare le priprie abilità nel gioco del poker online e fornire promozioni e bonus esclusivi. Seguici anche sul primo poker online forum italiano.