Il gioco è vietato ai minori di anni 18.
Giocare troppo può causare dipendenza patologica.

Cipro vieta poker e casinò online, sì al betting e Betfair disperata

I 56 membri votanti della Camera dei Rappresentanti di Cipro hanno approvato un disegno di legge che potrebbe vietare il gioco online, casinò e poker, ma allo stesso tempo dovrebbe dare il via libera alla maggior parte delle scommesse sportive. Per ora, infatti, è vietato scommettere online sugli sport più popolari.

Il gioco d’azzardo online è stato chiamato un “flagello sociale” dal ministro delle Finanze Karilaos Stavrakis. La speranza è che le nuove leggi che permettono le scommesse sportive online tramite i provider regolati incoraggi i giocatori a cambiare le proprie abitudini di puntate permettendo allo stato di raccogliere notevoli ricavi dalle aliquote.

La legge prevede una tassa del 10% sui ricavi netti di scommesse sportive e una tassa del 3% sui ricavi lordi. L’1% del gettito fiscale lordo andrà alle fondazioni benefiche che lavorano per combattere la dipendenza dal gioco.

Ad essere colpita duramente dalla nuova legge sarà Betfair che genera circa 9 milioni di sterline pari al 4% dei ricavi globali dall’isola. Le azioni di Betfair alla notizia hanno perso addirittura il 4,5%. La società ha pubblicato un comunicato per il London Stock Exchange che ha annunciato che avvierà azioni legali: “La Società ritiene che la legislazione contiene gravi carenze e, in alcuneparti, è incompatibile con il diritto dell’Unione europea. Betfair sta lavorando con alcuni consulenti per capire le possibili implicazioni sulla sua attività e sarà decisa a prendere tutte le misure necessarie per ridurre l’impatto sulla redditività sia attraverso azioni legali che con la gestione dei costi. “

Al contrario, la società greca OPAP che offre lotterie online e giochi keno continuerà ad essere autorizzata ad operare tramite una deroga basata su un accordo bilaterale tra la Grecia e Cipro. Alcuni politici ciprioti hanno accusato che la legge spedisca tutto il traffico del gioco nelle tasche di questa grande azienda di gioco greca. L’effetto della legge sarà quello di dare alla OPAP una posizione di monopolio nel mercato cipriota.

La legge porta con sé alcune sanzioni pesanti sia per i prestatori di servizi che per i giocatori.Violazioni della legge sono soggette a multe fino a € 170,000 e un massimo di cinque anni di carcere.

Controverse poi le dichiarazioni del presidente del Comitato Nicolas Papadopoulos che ha affermato che, nonostante la legge, “coloro che vogliono continuare il gioco d’azzardo on-line possono semplicemente farlo a casa.” Finora, non ci sono state segnalazioni dei giocatori ciprioti banditi da tutte le sale da poker online, né dichiarazioni in tal senso dai siti.

Cbet

Continuationbet nasce nel 2007 con lo scopo di offrire ai propri utenti gli strumenti necessari per migliorare le priprie abilità nel gioco del poker online e fornire promozioni e bonus esclusivi. Seguici anche sul primo poker online forum italiano.