Il gioco è vietato ai minori di anni 18.
Giocare troppo può causare dipendenza patologica.

Coraggio: ‘Sì a soldi da giochi, ma da regolamentazione del poker live’

"Il nuovo Governo dovrebbe effettuare i primi provvedimenti in queste settimane e sarei stupito se dovessero essere ritoccate ancora le tasse sui giochi mentre le entrate delle concessioni di poker live sono già programmate e i termini per l'espletamento del bando sono già scaduti. Inoltre è un settore che sarebbe preferibile controllare da parte di Aams visto che paradossalmente già esiste sul territorio italiano". Giulio Coraggio, legale esperto di gaming, fa il punto sulla situazione del poker dal vivo in Italia e anche sulle prospettive della liquidità internazionale per il poker online.

I soldi del gioco dal vivo potrebbero essere finalmente riscossi dallo Stato che li ha già previsti negli scorsi documenti finanziari del Governo: "Il poker live seppur rimarrà un gioco di nicchia potrebbe portare molti soldi in poco tempo alle casse dell'erario. Mille concessioni con base d'asta 100mila euro anche se non saranno i volumi di Vlt e Awp potrebbero risultate volumi notevoli per lo Stato che li avrebbe già programmati come entrate fiscali", prosegue Coraggio.

Un settore da regolamentare ma che già prolifera lungo tutto il territorio nazionale: "La cosa più singolare è che il poker live esiste in Italia. Alla luce delle ultime sentenze su questo gioco la mancata regolamentazione comporta perdite fiscali e assenza di controllo su un settore che però è molto sviluppato. Una regolamentazione permetterebbe un controllo su un fenomeno che attualmente è totalmente libero di operare".

Gennaio 2013 era la data in cui il bando per il rilascio delle concessioni doveva essere pronto ma non è successo nulla: cosa succederà ora?

"In effetti le scadenze per il Bando sono passate. La mia sensazione è che se c'è Aams a monitorare un settore del genere sarebbe preferibile. Aspettiamo i primi provvedimenti del Governo ma, ovviamente, non avrebbe senso aumentare tasse, che sono già al limite, suo giochi già regolamentati mentre il poker live continua ad evadere somme che lo Stato avrebbe già dovuto regolamentare".

Il poker online incontra una fase di stabilità che rischia di scendere verso la depressione: una speranza potrebbe essere la liquidità internazionale? "Si arriverà alla liquidità condivisa quanto meno con la Spagna. La sensazione è che si sta lavorando in ogni caso con paesi con regole simili. I tempi sono un po' incerti e servono modalità tecniche precise perché ci troveremo di fronte a sessioni di mani di gioco in cui alcune verrebbero notificate ad Aams e altre no. Quindi il problema potrebbe essere più di natura tecnica che di natura politica visto che sono già avanzate le discussioni tra Paesi".

Cbet

Continuationbet nasce nel 2007 con lo scopo di offrire ai propri utenti gli strumenti necessari per migliorare le priprie abilità nel gioco del poker online e fornire promozioni e bonus esclusivi. Seguici anche sul primo poker online forum italiano.