Il gioco è vietato ai minori di anni 18.
Giocare troppo può causare dipendenza patologica.

Dal blog di Jungleman12 – un elenco di successi

 

Mentre il Durrrr Challenge 2 sembra essere in un periodo di pausa, riprendiamo un post dal blog dello sfidante attuale, Daniel “Jungleman12” Cates, in cui ripercorre le principali soddisfazioni della sua carriera di giocatore.

-Tanto tempo fa avevo cominciato a giocare soldi “veri” a poker (NL100 e NL200 dal vivo), ed ho prontamente perso circa tremila dollari, chiudendo in passivo la grande maggioranza delle sessioni. Ho fatto un debito, e per ripagarlo e poter continuare con la mia mania del gioco mi sono trovato un pessimo lavoro al McDonald. Ho letto libri ed ho cercato di imparare dai miei errori, sono sceso di livello ed ho cominciato a giocare online.

-Una volta ho dato un drastico e temporaneo cambiamento alla mia strategia dei sit and go, che mi ha causato un downswing di circa un mese. Ho capito dove sbagliavo, ho rimediato, e mi sono ripreso dal downswing.

-Dopo aver vinto $300 giocando allo 0,25/0,5 ho capito quanti soldi si potessero fare con il cash heads up, e mi sono rapidamente concentrato sul vincere in tale specialità

-Una volta ho giocato al 2/4 per un’intera giornata, vincendo intorno ai $4k, solo per poi perderli tutti in meno di un’ora di MONOTABLING (con buona probabilità di essere stato truffato). Ho avuto diverse giornate del genere nel corso della mia carriera, comprese ad oggi anche giornate a cinque zeri. Ho tenuto la testa dritta, studiato i miei errori, e continuato a giocare buon poker.

-Al 5/10 ho perso 20k dei 70 che avevo di roll, ho macinato per una settimana risalendo a 60k, li ho ripersi tutti e di più, arrivando sotto i  50. Anche qua ho tenuto la testa dritta, giocando razionalmente e cercando di imparare.

-Con il salto al 25/50 mi sono scontrato con alcuni giocatori di tutto altro calibro, che avevano una comprensione del gioco significativamente più profonda della mia, per la prima volta da quando avevo cominciato. Ma lo stesso gli ho affrontati, ed ho perso/swingato per un bel po’, andando avanti a saliscendi per qualche mese, in una situazione che faceva impallidire il 5/10 al confronto. Alla fine però ho sistemato tutte le mie lacune, arrivando addirittura a battere alcuni degli avversari che mi avevano travolto all’inizio. Non avrei mai creduto che il mio winrate al 25/50 sarebbe potuto essere nemmeno vicino a quello che è ora.

-Conoscete tutti la storia: ho perso 500k contro Isildur1 in una giornata, e 90k il giorno successivo, bruciando in due giorni una porzione enorme del mio roll. Per la prima volta in molto tempo ho pensato che davvero sarei potuto andare rotto. Se fosse successo di nuovo poco tempo dopo avrei perso tutto. E dopo tutto perché non mi sarebbe dovuto succedere? Mi sono convinto di avere ancora molti soldi, e che li avessi usati con saggezza avrei potuto ancora essere una persona tutto sommato benestante. Sono sceso di livello, ho ristretto la mia game selection, ed ho analizzato il gioco di Isildur1. Alla fine ho preso uno dei più pazzeschi upswing della mia vita, ed ho vinto in un mese tutto quello che avevo perso.

Non posso dire di aver gestito al meglio tutti i miei fallimenti, alcuni anzi li ho gestiti davvero male, ma sono fortunato ad averli utilizzati tutti al meglio, senza inoltre subire conseguenze troppo pesanti, come invece è capitato ad alcuni di voi. Molto tempo fa pensavo che avrei avuto successo se mi fossi comportato in modo saggio, ma ad essere sincero non avevi MAI immaginato che sarei arrivato a tanto, e soprattutto non così rapidamente. Credo comunque di avere ancora molto potenziale di miglioramento, e credo che chiunque prenda sul serio il succo di questo blog possa arrivare a battermi.

 

In molti altri aspetti della mia vita non ho invece assolutamente seguito il paradigma implicito di quello che scrivo, ed ho avuto fortuna perché le circostanze (i geni, le esperienze passate, eccetera) mi hanno permesso di reagire al meglio pur senza possedere nessuna conoscenza particolare. 

Ora provate ad immaginare cosa succederebbe se questo schema si potesse applicare a tutto, e a tutti…quale sarebbe il risultato?

 

Fonte: http://www.cardrunners.com/blog/JungleMan/a-list-of-successes

 

Cbet

Continuationbet nasce nel 2007 con lo scopo di offrire ai propri utenti gli strumenti necessari per migliorare le priprie abilità nel gioco del poker online e fornire promozioni e bonus esclusivi. Seguici anche sul primo poker online forum italiano.