Il gioco è vietato ai minori di anni 18.
Giocare troppo può causare dipendenza patologica.

Dal blog di Tom Dwan – viaggi, sfide, tornei, cazzeggio

Traduciamo qua sotto l’ultimo post di Tom “Durrrr” Dwan sul suo blog per full tilt.

Abbiamo filmato due sit and go per poker after dark,  e mancano ancora due partite cash, delle quali una dovrebbe essere molto bella. Il cast di poker after dark quest’anno è diverso dalle edizioni passate, e pur essendo forse più divertente da vedere, è di certo molto meno succoso. In ogni caso per vedere se sono andato bene o no dovrete guardare la NBC alle due di mattina.

Ho due sfide aperte, e di entrambe ho giocato poco nelle ultime settimane. Ero impegnato prima alle WSOPE, e poi con un bel po’ di viaggi, ma nelle prossime settimane, se non nei prossimi giorni, giocherò un casino di mani con jungleman. Riguardo a Patrik, invece, voglio chiarire che non è che non vuole giocare, o pagare se perde, o storie del genere. Patrik ed io parliamo molto e non mi ha fatto il minimo torto. Non so se finiremo presto, lo spero comunque, e mi dispiace per gli spettatori se ci stiamo mettendo così tanto.

Come ho detto sono stato in europa, e il viaggio mi è piaciuto parecchio. La maggior parte del tempo l’ho passato a Londra per il poker e perché mi piace molto la città. Credo sia la versione europea di New York. Sono ritornato in america ed ho passato due o tre giorni – non ricordo esattamente – da un mio amico in Oregon che si sposava. Mi sono divertito molto, e la cosa mi ha sorpreso un po’ anche perché avevo fatto tipo 30 ore di volo in quattro giorni. Sono poi ritornato a Londra per registrare Late Night Poker, e subito dopo sono ripartito per Marrakesh dove c’era un torneo da $50k. Mi è piaciuto molto il casinò (credo si chiamasse el saadi), ma purtroppo si sono iscritte solo 13 persone. Di nuovo a Londra per il pokermillion, ho poi incontrato la mia ragazza e da là siamo andati in Italia, dove i miei si stavano facendo una vacanza di due settimane. Purtroppo però qualcosa che avevo mangiato a Londra o in Marocco mi ha fatto stare male ed ho lasciato la stanza d’albergo solo una volta in tre giorni. A Venezia stavo già meglio, e la città mi è sembrata davvero fantastica – non avere auto e doversi muovere in barca è molto figo – ma dopo circa tre giorni e 13049828 punture di zanzare ho cambiato idea da volerci vivere qualche mese all’anno a visitarla per qualche giorno ogni volta che sono in Italia. Stupenda, in ogni caso.

Il mio principale rimorso in queste ultime settimane è stato non fare niente per halloween. Non solo non mi sono travestito, ma non ho nemmeno fatto festa (ed a quanto mi dicono ho passato dormendo una notte memorabile). Per lo meno mi sono ripreso dal viaggio in Europa, e spero che la cosa mi faccia giocare bene a pad. Mi sono preso alcuni giorni fuori da Las Vegas, ed ora ci sto ritornando – il volo sta imbarcando ora.

Sul prossimo post farò un sondaggio su quanti shot di tequila dovrò offrire per una prop bet che ho perso non scrivendo abbastanza sul blog. Ora non ho tempo però, e voglio pensarci bene per non fare figure di merda.

 

A presto

fonte: http://durrrr.wpmu.fulltiltpoker.com/2010/11/06/pad-europe-challenges-prolly-stuff/

Cbet

Continuationbet nasce nel 2007 con lo scopo di offrire ai propri utenti gli strumenti necessari per migliorare le priprie abilità nel gioco del poker online e fornire promozioni e bonus esclusivi. Seguici anche sul primo poker online forum italiano.