Il gioco è vietato ai minori di anni 18.
Giocare troppo può causare dipendenza patologica.

Dall’Ansa al TG5 la ‘sagra dell’epic fail’ sulle vincite del poker player Filippo Candio

“Non sono né indagato né faccio parte dell’operazione ‘stealth’. Semplicemente un giornale sardo ha ripreso una notizia di almeno 3 anni fa ed ha riempito una pagina.Come ogni giocatore ho una verifica aperta che si sta risolvendo con la mia totale collaborazione ma niente di tutto quello scritto è vero e non sono assolutamente nei guai con nessuno, al massimo stanco di queste cavolate”. Non ci sarebbe nulla da aggiungere alla dichiarazione di Filippo Candio esternata via Facebook, sull’ennesimo scivolone dei media generalisti che non perdono occasione per fare finti scoop ma soprattutto per dimostrare quanta approssimazione ci sia in chi non verifica le notizie oltre al danno che un link della rete può generare.
Il tutto parte dall’Unione Sarda ma alcune testate riportano anche un lancio dell’Ansa. Per chi è del settore è stato subito chiaro capire come quest’indagine fosse vecchia almeno di 3 anni, come conferma Candio. I nomi di Marco Carta e di Larrivey sono vecchi quanto quello di DriveOn.
Ma, non contenti di aver fatto già pessime figure sulla rete, ecco il servizio del Tg5 che, in realtà, non fa altro che elencare cose normalissime e ripercorrere la storia di Filippo. Viene però da domandarsi: dov’è la notizia? E poi, può un tg nazionale costruire un servizio su un lancetto di testate che pubblicano le più grandi boutade del secolo senza verificare la notizia magari cercando proprio Candio e farsi spiegare la verità? Poi l’incomprensibile battuta finale del giornalista Mediaset che lascia un punto interrogativo cui nessuno porà rispondere semplicemente perché non sembra avere tanto senso: “Ma una vincita all’estero può essere davvero considerata un guadagno?”.
Continuano gli errori madornali che i poker players italiani rilevano con una semplicità imbarazzante. Allora, dopo servizi pazzeschi come quelli de Le Iene (un altro sardo, Davide Nughes, ne sa qualcosa) viene da chiedersi: quante falsità ci vengono propinate dai tg e i media nazionali? Si salvi chi può.

Cbet

Continuationbet nasce nel 2007 con lo scopo di offrire ai propri utenti gli strumenti necessari per migliorare le priprie abilità nel gioco del poker online e fornire promozioni e bonus esclusivi. Seguici anche sul primo poker online forum italiano.